Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 27 marzo 2010

Il Giornaletto di Saul del 28 marzo 2010 - Reincarnazione, Luigi Cascioli, Michele Santoro double face, chii vince nel Lazio?, IOR e le altre banche

Care, cari,

inizio con un'intrigante lettera di Massimmo Sega che ci racconta alcune cosette sulla reincarnazione:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/03/27/metempsicosi-dazzardo-%e2%80%9cmassimo-sega-si-esprime-sulle-reincarnazioni-di-massimo-sega-quale-la-causa-della-prima-incarnazione-di-massimo-sega/

Scrive Elena Cascioli: "Inoltro commossa l'e-mail ricevuta dai cari amici Alberto, Davide e Cristina, invitando tutti coloro che stimavano il mio amatissimo papà a vedere il video indicato dal link: Cari amici, la scorsa settimana é mancato Luigi Cascioli. Per noi era un importante amico ed esempio di passione per la ricerca di coraggio nel mettere in dubbio cio' che tanti danno per scontato. Per tutti coloro che vogliono ricordare la sua forza e la sua battaglia, abbiamo messo su YouTube la presentazione del documentario che stavamo realizzando con Luigi:
http://www.youtube.com/watch?v=Gp5OBPpH8ug -"

Mi scrive Hari Atma: "Paolo, felice giornata! Finalmente un po' di "relax"..... sono sicura che tu oggi stai provando le stesse sensazioni! Un momento di "tregua".. La Primavera sta "allargando" le sue ali e a noi è consentito entrare in una specie di regno magico, in quel "cerchio" di pace dove possiamo comprendere l'abbraccio e la dolcezza della Terra, nella sua umile veste di madre e Dea. Appartiene a tutti noi il ricordo sfumato di quel tempo in cui era il "grembo" di nostra madre ad accoglierci, oggi siamo coscienti di avere un corpo che ci permette
di "esistere" e di permettere l'esistenza ad altre forme di vita: tutto si rinnova, ma certi momenti esistono come "pause", come piccole virgole dell'esistenza terrena... e a noi non resta che "respirare"!"

Mia rispostina: "..Quel respiro lo osservo nello svolazzare gioioso dei panni stesi al sole.. nel turbinio allegro degli uccellini che finalmente cinguettano con gioia, nelle uova fresche che la mia gallinella mi ha fatto trovare nel suo nido, nei fiori impavidi che non provano più vergogna a mostrarsi, nel volo rapido dei primi insetti eccitati... ma allora è proprio primavera?!"

Mi scrive Tasso Barbasso: "Ciao Paolo, leggiamo sempre con grande interesse i tuoi articoli e le tue mail. Volevamo chiederti se è possibile pubblicare sul nostro blog qualche tuo articolo e/o considerazione, riportando ovviamente l'autore e la fonte. Intanto grazie per quello che fai... Un caro saluto dal "Tasso Barbasso"... sogno mai sopito di un gruppo di neo hippie - http://iltassobarbasso.blogspot.com -"

Mia rispostina: "Cari amici fraterni di Tasso Barbasso, ho sempre amato la pianta da cui prendete il nome... i vecchi di Calcata la usavano per le fumigagioni antiasma.. e pure in India c'è un tipo di pianta simile che però produce fiori azzurrini... in Andra Pradesh la chiamano Jillella. Se vi farà piacere pubblicare qualcosa di "mio" (se così si può dire dato che i pensieri non sono mai nostri) ne sarò onorato!"

Nel sito del Circolo Vegetariano ho pubblicato una lettera "uterina" di Giovanna Canzano in merito alla trasmissione "ridicola" di un tal Santoro Michele, in aggiunta ad una soffiata di Gola Profonda Romana sugli attesi risultati delle regionali nel Lazio e sull'aeroporto di Viterbo:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/03/27/santoro-michele-chi-e-soffiata-da-gola-profonda-romana-sui-risultati-scontati-delle-amministrative-lazio-e-previsioni-sul-futuro-aeroporto-di-viterbo/

Commento ricevuto da Vito De Russis: "Caro Paolo, a proposito della vicenda "aeroporto di Viterbo" sostieni "mi piace fare la parte della Cassandra". Una persona, catalogata "sovversivo" dal regime fascista, sia durante che dopo la caduta di quel regime, ha sempre usato i termini "testimone" e "testimonianza" seguiti dalla affermazione «Cosa potevamo ottenere noi tre sovversivi su oltre 10mila abitanti? se fossimo stati 30 forse....... meglio se 300 ..... con 3mila facevamo ....... sarebbe stato troppo bello». Quel tuo "Cassandra" confrontato con "testimone", secondo me, ci perde molto. Mi sbaglio? E perché?"

Mia rispostina: "Caro Vito, dipende dall'intendere e dalla valenza che si da al nome... Certo, una sola Cassandra rende poco... ma se la sua verità resta magari può servire, almeno ai successori... Grazie per avermi scritto, ciao"

Sul blog "Altra Calcata... altro mondo" lo stesso argomento della trasmissione del Santoro Michele visto e narrato con ottica "altra" da Claudio Martinotti:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/03/santoro-michele-nel-web-spande-odore-di.html

Anche stavolta ho compiuto il mio strambo dovere e vi saluto con affetto, vostro Saul/Paolo

Contr'ordine compagni... debbo ancora rovistare nel torbido... Ho ricevuto una lettera molto strana che vorrei farvi leggere ed un commento altrettanto strano da me scritto... sulle vere ragioni che spingono certe forze laiche a "denunciare" la pedofilia vaticana.... Vi sono dietro torbide ragioni economiche... e con questo articolo "alea iacta est.." Staremo a vedere:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/03/27/pedofilia-nel-vaticano-e-lotta-allultima-dollaro-per-la-conquista-del-mondo-la-verita-politica-ed-economica-nascosta-da-certi-media-new-york-times/

........

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"La cosa migliore é la pienezza del vivere, seconda é la vita sia pur incompleta, poi viene la morte. La cosa peggiore è la vita non spontanea"
(Tse Hua Tse)

"Tutti gli esseri escono dal telaio cosmico per rientrarvi alla loro ora. Il nostro corpo é un prestito di materia grossolana che il Cielo e la Terra ci fanno per un certo periodo di tempo. Lo stato di vita e lo stato di morte essendo la stessa cosa non vale la pena che ci si allieti alle nascite e che ci addolori ai decessi"
(Chuang Tse)

Nessun commento:

Posta un commento