Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 9 marzo 2010

Il Giornaletto di Saul del 10 marzo 2010 - Solstizio d'Estate a Spilamberto, Marco Pannella, vegetarismo per l'infanzia, aneddoti sugli italiani...

Care, cari,

inizio con l'annuncio anticipato della prossima festa del Sostiszio d'Estate, per il 19 ed il 20 giugno 2010 stiamo organizzando un incontro in Emilia per incontrare tutti gli amici del nord Italia che vorranno parteciparvi. La cosa è ancora in fase di preparazione perciò se ci sono argomenti o contributi di arricchimento di vario genere sono benvenuti. La manifestazione si svolgerà in un bellissimo posto su una collina solitaria in una casa rustica di amici che stanno vicino ad una fonte sorgiva. Forse si potrebbe organizzarvi anche una piccola fiera di arte ed artigianato e prodotti propri che ognuno vorrà portare con sé. Siccome i posti disponibili non sono molti le adesioni sono aperte sin d'ora. Scrivetemi al più presto.
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/03/09/ubertosa-emilia-spilamberto-e-dintorni-solstizio-d%e2%80%99estate-incontro-conviviale-su-ecologia-spicciola-e-spiritualita-naturale-19-e-20-giugno-2010/

Mi scrive Sara (dopo aver spedito venerdi scorso un pacchetto con l'estratto di semi di pompelmo per la mia bronchite): "Ciao Paolo è arrivato?"

Mia rispostina: "Cara Sara, forse Udine è un posto fuori dall'Italia, dove se ti dicono che un pacchetto arriva in un giorno, si vede che così è... Ma qui siamo in Italia... Metti la postina non lavora il sabato, il lunedì ha tutta la posta da sbrigare e non si porta appresso pacchetti, arriva all'indirizzo non trova le persone, forse lascia un avviso in cui è detto "è arrivato un pacco che sarà disponibile da domani alle h....tali" con ciò il compito della posta è finito, se non vai a ritirare il pacco entro tre giorni poi lo rimandano al mittente... Ma quando ti avevo detto che forse non mi sarebbe arrivato se non dopo la guarigione tu non mi hai creduto... Comunque guarda, spero di farcela ad andare domani alla posta ed indago sulle sorti del pacchetto, non ti preoccupare... cara Sara le cose del mondo vanno così... non te la prendere con gli impiegati del tuo paese loro sono innocenti!"

Scrive Sara: "Paolo ascolta le poste ormai sono diventate dei bazar ,con loro puoi fare tutto: pagare le bollette, investire capitali, comprare un cd e perchè no una buona aspirapolvere. Si arriva allo sportello e si trova dei venditori. Tutto va bene quando si riesce a dare ciò per cui le persone pagano ma nel momento in cui le file agli sportelli sono chilometriche e dal servizio passiamo al diservizio vuol dire che regna il caos. Non è mia intenzione litigare, figurati, un minimo dovresti conoscermi con tutte le mail che ti mando. Oltretutto ti dirò che l'impiegato che mi ha servita sa essere di una maleducazione unica, ha sbagliato mestiere. E cmq sia se mi viene venduto un servizio è giusto che mi si spieghi come mai non mi viene dato. Tutto qua. Interagire è anche questo,mettere una persona sul punto di chiedersi "ma cosa sto facendo? ma cosa sto dicendo?" può essere una gran cosa, ci si sveglia un pochino. Non userei agressività perchè non ne ho. Il mio cuore è stato rapito, non gli è più possibile vivere certi sentimenti"

Mia rispostina: "Brava Sara, occorre essere distaccati, basta fare il proprio dovere. Se le Poste hanno sbagliato o ci hanno imbrogliati facciamolo presente a chi di dovere e mangari scriviamolo pure qui e dove capita. Il tuo buon gesto non viene vanificato. Non sono guarito e chissà quando e se guarirò... è come per le Poste.. il corpo stesso è una grande malattia"

Scrive Fomafomic: "..riguardo quanto scritto dal signor Massimo Sega vorrei rispondere che non ho mai avuto l'impressione che i digiuni dei radicali o di altri nonviolenti servissero ad imporre, casomai a proporre! Mai a contestare ma a costruire. Quanto ai radicali una volta blàblòblà....é storia vecchia, una volta sì che facevano battaglie civili.. fino che il presente diventa: una volta....."

Scrive Giorgio Vitali in merito al "metodo antidemocratico" di Pannella: COLGO L'OCCASIONE, QUALE UNO DEI POCHISSIMI PARTECIPANTI ALLA FONDAZIONE DEL PARTITO RADICALE, (Carandini e Pannunzio) si era al 1954 o '55, [ero al primo o secondo anno dell'Università], Partito rappresentato in Parlamento solo dal 1976, cioè.. alla bisogna. In più, quale membro eletto (nel '55 - o '56 ) del Parlamentino dell'Università di Roma, quello che ha forgiato buona parte della classe dirigente politica degli anni seguenti, per cui CONOSCO MOLTO BENE i miei POLLI, so esattamente per quali ragioni certi personaggi come Marco Pannella ed Emma Bonino imperversano nel panorama italiano ed europeo. Indubbiamente c'entra anche la buona salute. Anzi. Una salute ferrea. Ma in cerrti casi il reclutamento, di stile militare, tiene conto anche delle condizioni di salute. Come per i papi. (Anche in questi casi Cristo non c'entra.)"

Scrive Lamberto Rusconi: "Anche ammettendo la giustezza della diagnosi a vista del collega Kiriosomega, resta che nel contesto del suo intervento essa non aveva nessuna rilevanza, era solo, secondo me, un "acte gratuit" di discutibile gusto. Dr. Lamberto Rusconi (normotipo)- P.S. Rileggendo la sua risposta ho trovato la sua frase "Dunque, tranne che al Lamberto la verità "gli fa male", non può recriminare!" per lo meno criptica..."

Mia ripostina: "Caro Lamberto Rusconi... la capisco e tutto sommato sono d'accordo con lei -sulla gratuità e non cogenza del "giudizio" relato al ministro Brunetta- si vede che talvolta, nella sua foga dissacratoria, il buon Kirios si lascia prendere la mano.... Grazie per la sua garbata riposta"

Ha scritto ieri in diretta Green Peace: "Ciao Paolo, siamo in azione a Montalto di Castro! Alle luci dell´alba i nostri attivisti hanno occupato il tetto della fabbrica della vecchia centrale nucleare, bloccata dal referendum del 1987. Ora un 'urlo nucleare' di 150 metri quadrati ricopre il tetto, accompagnato dalla scritta "Emergenza nucleare". Non è finita qui. Tra pochissime ore, alle 13, appena al largo della centrale, sulla nostra nave Rainbow Warrior si esibiranno in un live gli "Artisti contro il nucleare": Adriano Bono & Torpedo Sound Machine, 99 Posse, Leo Pari, Piotta e Punkreas canteranno per la prima volta dal vivo il singolo "No al nucleare".

Scrive Erika Cannata: "Un’inchiesta in nove puntate di ActionAid a un anno dal terremoto e dal G8 . In nove episodi "L’Aquila a pezzi" valuta i dichiarati benefici dello spostamento del G8 e, soprattutto, dà voce alle popolazioni colpite dal terremoto del 6 aprile. "L’Aquila a pezzi", di Cecilia Mastrantonio e Sebastiano Tecchio, riparte dunque da dove era arrivato "Le crepe nel G8", pubblicato nel giugno del 2009. Il video/inchiesta è uno dei tanti strumenti con cui ActionAid intende vincere la povertà"

Informazioni sul biologico: "Nell'ambito del progetto INTERBIO. Per riuscire a raccogliere tutti i punti di vista e le problematiche relative al tema in oggetto, la realizzazione dei seminari è stata inoltre affiancata da un Forum sul sito del progetto INTERBIO dal tema: "La certificazione dei prodotti biologici nel mercato globale: l'efficacia del sistema di controllo per garantire un corretto funzionamento dei mercati con i Paesi Terzi": http://www.interbio.it/forum/ -"

Nel sito del Circolo Vegetariano ho pubblicato un articolo sul come abituare senza difficoltà i bambini all'alimentazione vegetariana:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/03/09/vegetarismo-leducazione-verso-lalimentazione-vegetariana-inizia-dalla-prima-infanzia/

Nel Blog "Altra Calcata... altro mondo" ho pubblicato alcuni luoghi comuni, veri e falsi, sugli italiani:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/03/franza-o-spagna-purche-se-magna-luoghi.html

Vi saluto con affetto, vostro Saul/Paolo

In fuori programma segnalo l'introduzione programmatica del discorso su "Energia pulita in chiave sostenibile" che si tiene a Calcata sabato 13 marzo 2010:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/03/09/calcata-come-produrre-energia-da-fonti-rinnovabili-senza-distruggere-lhabitat-cappello-introduttivo-per-il-convegno-del-13-marzo-2010-su-%e2%80%9cenergia-pulita-in-chiave-sostenibile%e2%80%9d/
..........

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Chi sono io?
Poiché tutti gli esseri viventi vorrebbero essere completamente felici, poiché nel caso di ognuno si osserva un amore supremo per se stessi, poiché la gioia è la sola causa dell'amore, per raggiungere quella felicità che costituisce la propria natura e che viene vissuta nello stato in cui si arresta ogni processo mentale, si dovrebbe conoscere il proprio sé, interrogandosi: "Chi sono io?".
(Ramana Maharshi)

Nessun commento:

Posta un commento