Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 30 maggio 2017

Il Giornaletto di Saul del 31 maggio 2017 – Laicità ebraica esiste?, etichette alimentari, il voucher ritorna, la fine dell'acqua, il fiorire della coscienza, la triade si auto-certifica, a Treia c'è una banda...


Immagine correlata

Care, cari, un ebreo può essere “laico”? - Dico "laico" in senso totale, poiché spesso ho notato che molti critici del cristianesimo o dell'islamismo si definiscono "laici", mentre alla fine si scopre -per loro stessa ammissione- che appartengono alla comunità ebraica. Quindi la loro critica delle altre religioni è un po' pelosa. D'altro canto ho conosciuto diversi ebrei, con i quali ho stretto amicizia, che dimostrano una grande apertura mentale e spesso non esitano a definirsi "atei" o perlomeno "agnostici", quindi dal punto di vista intellettuale si potrebbero definire "laici". Il fatto è che la religione degli ebrei, cioè l'ebraismo, non è una religione filosofico-elettiva , nel senso del pensiero, e quindi aperta a tutti. L'ebraismo è sostanzialmente una religione etnica, che viene tramandata fra gli appartenenti del popolo ebraico, cioè i nati da famiglia o da donna ebrea. Il popolo ebreo e l'ebraismo sono perciò un tutt'uno inscindibile...- Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/30/un-ebreo-puo-essere-%E2%80%9Claico%E2%80%9D-si-se-rinuncia-alla-razza/

P.S. Questo vuole anche essere un invito, rivolto agli ebrei veramente “laici”, allo scioglimento nell’Umanità a cui tutti noi indistintamente apparteniamo. Aldilà di ogni componente etnica. Riconoscendoci quindi nella comune matrice della specie e cancellando ogni vestigia di “razza”, che tra l’altro anche dal punto di vista scientifico antropologico non ha alcuna consistenza. Infatti la scienza oggi ha stabilito che esiste una sola specie umana e le cosiddette “razze” non esistono, non essendo altro che il risultato di un adattamento di popolazioni umane che si sono evolute in determinati ambienti e clima.

Leggere le etichette alimentari – Scrive Francesca Biagioli: "Leggere l’etichette di questi tempi è fondamentale per evitare di acquistare prodotti pieni di sostanze dannose come possono essere conservanti, coloranti e aromi artificiali. Come sappiamo, indirizzare i consumi attraverso le nostre scelte consapevoli è un’arma vincente per fare in modo che i produttori cambino le proprie strategie..." - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/05/30/leggere-le-etichette-alimentari-aiuta-il-consumatore-a-non-farsi-fregare-dalla-grande-industria/

M5S. Si cambia (in peggio?) – Scrive Affari Italiani: “M5S shock: Grillo e Casaleggio aprono ai poteri forti. È la fine del Movimento. Davide Casaleggio lo aveva già lasciato intendere con il Convegno di Ivrea, al quale - con la scusa di celebrare l'anniversario della morte del padre Gianroberto - aveva invitato vari rappresentanti della società civile non esattamente lontani da quei "poteri forti" che, fino a ieri, erano visti come la peste dal M5S. Come scrive Giuseppe Salvaggiulo su La Stampa, "il M5S cerca docenti, magistrati, imprenditori, manager, scienziati. Una «riserva repubblicana» spendibile in ministeri, Authority, istituzioni di garanzia, enti e aziende pubbliche. Il vincolo di militanza varrà per i candidati al Parlamento, non per la squadra di governo"

Treia ed Italia tutta. Ci vuole un “bugiardellum” - ...nessuno è perfetto, soprattutto politicamente. Quindi non debbo scusarmi se anch'io non sono perfetto. La penso in certo modo, alquanto di sinistra, sia pur in forma laica. Eppure da anni continuo ad essere legato al PCI, PDS, DS... Partito Democratico. Confesso la mia colpa, anche se la mia adesione al Partito è più occasione di fastidio per i suoi  appartenenti che di vantaggio. Soprattutto questa dicotomia  è diventata tragicomica da quando risiedo a Treia, nelle Marche profonde, in una sezione in cui dominano i renziani (tutti ex dc dichiarati e convinti) ed io son l'unico residuato di "sinistra", ove questo appellativo sta per "criticone rompiballe e disfattista".... - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/05/il-triangolo-legge-elettorale-o-loggia.html

P.S. Qualcuno mi chiede: "Perché pubblichi queste cose sul blog di Altra Calcata e non su un blog più specifico di Treia?" - Giusta obiezione, lo faccio per riguardo verso i miei opponenti che potrebbero offendersi sentendosi mescolati ad "un impertinente oriundo".  

La triade si auto-certifica idonea al governo – Scrive Vincenzo Zamboni: “Il socialista Giuseppe Zanardelli, ministro della Giustizia e successivamente capo del Governo del Regno, scriveva nel 1882: "Non possiamo dimenticare che la legge elettorale è la più importante delle leggi politiche di un paese libero; è la base fondamentale, come indica la stessa denominazione, di un governo rappresentativo...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/30/al-voto-al-voto-al-voto-la-triade-in-santa-alleanza-vara-il-porcellum-3-0-per-garantirsi-la-governabilita/

Integrazione di Fernando Rossi: “Facendo due rapidi calcoli, con lo sbarramento al 5% e gli ultimi sondaggi, alle prossime elezioni politiche avremo circa:. 9, 5 milioni di voti ai 5stelle, 9 milioni al PD, 4 milioni alla Lega, 4 milioni a FI. Gli altri 20 milioni circa hanno due sole scelte: 1) 'obtorto collo' cambiano idea politica e votano una delle 4 liste sopra il 5%; - 2) non avranno chi li rappresenta in Parlamento. Questa è l’antipolitica!”

Roma. Voucher – Scrive CGIL: “...la Cgil si appella al Presidente della Repubblica. “Non era mai accaduto nulla di simile nella storia della nostra Repubblica: approvare una legge (quella che abolisce i voucher) per evitare una consultazione referendaria, e poi riproporla il giorno prima della data in cui si sarebbe dovuto votare”. Lo dice il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ed aggiunge: “indetta per il 17 giugno 2017 una grande manifestazione a Roma...” - Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2017/05/voucher-usciti-dalla-porta-rientrano.html

Svezia. Donne perseguitate – Scrive Katie Hopkins: “Le donne svedesi mi hanno scritto per mostrarmi come è cambiato il loro paese; padri mi hanno scritto di essere preoccupati per le loro figlie, twittandomi che la Svezia non è affatto il paese che tutti immaginano, e che le ragazze hanno paura ad uscire la sera. Un immigrato dodicenne è stato stuprato in un centro di accoglienza da altri migranti “presunti minori non accompagnati”, che si è poi scoperto avere tra i 20 e i 45 anni. Questo ed altri casi simili sono stati rapidamente occultati. Quando Trump ha portato l’attenzione del mondo sulla Svezia, parlando in modo piuttosto maldestro degli effetti che l’immigrazione ha avuto su quello che è visto come il paese più liberal del mondo, il paese era pronto ad esplodere. Quello che Trump ha fatto è stato accendere la miccia e innescare la reazione di migliaia di giovani migranti provenienti da teatri di guerra e pronti a combattere. Cavalcando questa inaspettata pubblicità, hanno saccheggiato e bruciato macchine nel quartiere Rinkeby, noto come la Piccola Mogadiscio.”

La fine dell'acqua e l'inizio della guerra finale – Scrive AK: "Secondo quanto riporta il sito americano Quartz, nel 2015, i dati satellitari della NASA hanno rivelato che 21 delle 37 grandi falde acquifere del mondo sono fortemente sotto stress. Con una popolazione in crescita e l’aumento della domanda per gli usi in agricoltura e industria, i ricercatori sostengono che questa crisi è solo destinata a peggiorare..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/05/la-fine-dellacqua-e-linizio-della.html

Roma. Libraria – Scrive Bibliogoi: “Presentazione de “La massoneria italiana nella prima guerra mondiale” di Marco Cuzzi (Le Monnier) a Roma presso la Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea (Palazzo Mattei di Giove, Via Caetani, 32) il 7 giugno 2017, alle ore 17. Info. 06 5899344 int. 215”

Il fiorire della Coscienza – Scrive C.R.: “Si dice che quando arriviamo a conoscerci e accettarci completamente, le nostre azioni sono consone alle circostanze ma non hanno finalità particolari, non abbiamo bisogno di combattere alcuno, possiamo amare indefinitamente e senza condizioni il resto del mondo...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/11/il-risveglio-e-una-fioritura-che.html

Otite “mal curata” e morte certa... - Scrive Massimo De Amicis a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/29/se-un-morto-per-otite-mal-curata-vale-piu-di-numerosi-morti-da-vaccinazione-compulsiva-il-sistema-farmaceutico-politico-impone-due-pesi-e-due-misure/ -: “Ad ogni insuccesso attribuito alle cure omeopatiche si scatenano i contrari, a cominciare da molti medici. Nessuno si azzarda a dire, però, come stiano veramente le cose: Nessuna medicina può garantire la guarigione in ogni caso e a tutti gli ammalati; Si contano vittime giornalmente a prescindere dalla cura seguita; Ogni malato può avere una reazione diversa alle medicine. Un bravo medico deve riuscire a capire i limiti che i metodi curativi possono avere nei confronti dell'ammalato e scegliere per lui il più adatto e sicuro al momento....”

Treia. Viva la banda! - Passeggiando nelle vie del centro di Treia ho incontrato recentemente Paolo Damiani, il presidente nonché suonatore della locale banda. Io sono un supporter della banda perché amo la musica popolare dal vivo, che rientra nelle espressioni culturali più vere della nostra città, così ci siamo fermati a chiacchierare delle attività trascorse e dei nuovi programmi in gestazione. Paolo è una persona che ha dimostrato negli anni di saper condurre con zelo le attività bandistiche, sia quelle svolte nella città di Treia che quelle in trasferta in vari luoghi d'Italia.... - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/05/la-banda-di-treia-ha-grandi-progetti.html

Adieu. Ciao, Paolo/Saul

…..................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La complementarietà porta all’equilibrio, alla visione chiara dei due aspetti, allo spirito e alla materia, al buio e alla luce, al moto e all’inerzia, nella comprensione che siamo tutti uniti, e “dolore e piacere sono le creste e gli avvallamenti nell’oceano della beatitudine. In profondità c’è la pienezza assoluta”  (Nisargadatta Maharaj)




Nessun commento:

Posta un commento