Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 20 maggio 2017

Il Giornaletto di Saul del 21 maggio 2017 – Maglietta gialla o camicia nera?, macelleria umana, foga vaccinale, il piano USA-sion, il costo della servitù, Genuino Clandestino a Firenze, la naturalezza della “presenza”...


Risultati immagini per maglietta gialla renzi

Care, cari, …che Renzi s’ispirasse a Mussolini, nei modi esteriori, non è più un mero sospetto, ormai è provato. Renzi si atteggia a “duce” per l’uso spregiudicato ed assolutistico dei media, nel profferir discorsi altisonanti, nel farsi fotografare contornato da folle di giovani festanti, nell’affermare verità inconfutabili poi negate all’occorrenza…. etc. etc. Ma la fotocopia è sempre peggio dell’originale. La dimostrazione viene dalla ultima trovata renziana di schierare i suoi scherani in divisa: Mussolini aveva le Camicie Nere, Renzi ha le Camicie Gialle… Una similitudine che non è sfuggita nemmeno all’occhio stanco degli ultimi “democratici” marchigiani, i quali hanno pesantemente stigmatizzato la sceneggiata renziana. “La Bandiera Gialla andava bene per ballare in spiaggia… non per fare sfilate (con selfie) tra le rovine del sisma…” Dicono i marchigiani che non ci stanno ad essere presi in giro dal rottamatore mentre contemplano attoniti le macerie, intonse, che da sette mesi, malgrado le proposte altisonanti, sono ancora lì nel cratere… - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/05/20/marche-post-sisma-non-magliette-gialle-ma-opere-concrete-liniziativa-mediatica-di-renzi-non-e-piaciuta-ai-terremotati/

Argentina. Milagro Sala torturata – Scrive L.M.: ”La parlamentare e leader indigena Milagro Sala, in carcere da oltre un anno in Argentina nonostante i tanti appelli nazionali ed internazionali per il suo rilascio, ha denunciato domenica di aver subito torture e di essere stata soggetta a minacce di morte nella prigione di Jujuy, dove è illegalmente detenuta.”

Macelleria umana - Scrive Nerina Negrello: “In questo nostro tempo vertiginosamente mutante gli aggiornamenti ci fanno capire come sta cambiando la stessa natura dell'uomo sotto la pressione di leggi infami. Già ben più di un secolo fa Nietzsche diceva che stava sopraggiungendo un secolo di barbarie e che le scienze si sarebbero messe al suo servizio... - Continua la subdola ed illegale campagna detta dai manipolatori "prelievo a cuore fermo" (ma cervello vivo) che coinvolge già alcuni ospedali per aumentare il numero di organi disponibili. A rigori andrebbe denunciato ogni ospedale che pratica questi espianti fuori legge: valanga di illegalità! Molti medici illustri di altri Paesi hanno espresso pubblica condanna e chiesto moratoria...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/macelleria-umana-espiantotrapianto-di.html

Pechino. La via della seta – Scrive Wayne Madsen: “20 maggio 2017. I leader mondiali si riuniscono a Pechino mentre gli Stati Uniti sprofondano nell’irrilevanza. Mentre ci si esibisce nella commedia degli equivoci nell’ala ovest della Casa Bianca tra il presidente Donald Trump e i suoi consiglieri. e tra la segretaria alla stampa della Casa Bianca e vari aiutanti presidenziali, i leader mondiali si riunivano a Pechino per discutere della creazione delle moderne “Via della Seta” terrestre e marittima per migliorare le condizioni economiche delle nazioni nel mondo....”

Mio commentino: “Il sogno eurasiatico, e la triplice suddivisione del pianeta, in zone d’influenza distinte ma compartecipi (che fungono da ammortizzatori alle ingerenze egemoniche statunitensi di un “unicum” NWO), si afferma sempre più. Nella filosofia taoista il tre è considerato il numero alchemico della perfetta armonia operativa: occidente, Eurasia e non allineati...”

Capaci. Commemorazione - Scrive Il Mattinale: “Per martedì 23 maggio 2017, giorno del venticinquesimo anniversario della strage, RadioArticolo1 ha organizzato una trasmissione speciale che andrà in onda dalle 15 alle 18. Previsti gli interventi di Giuseppe Ayala, magistrato, Paolo Borrometi, giornalista, Caterina Chinnici, europarlamentare, Angelo Corbo, della scorta di Giovanni Falcone, Nino Di Matteo, direzione nazionale antimafia, Pietro Grasso, presidente del Senato, Giuseppe Lumia, senatore, Giuseppe Massafra, segretario confederale Cgil, Marcelle Padovani, giornalista e scrittrice, Franco Roberti, procuratore nazionale antimafia, Vincenzo Vasile, giornalista e scrittore. Per chi è a Roma la trasmissione si potrà seguire, oltre che sul web, anche in radio sulla modulazione di frequenza 103,300.”

La foga “vaccinale” della Lorenzin è legge! - La scuola è obbligatoria ma per i bambini non vaccinati la scuola è interdetta ed i loro genitori corrono il rischio di perdere la potestà genitoriale, idem la perderebbero se i loro figli non adempissero all'obbligo scolastico. Quindi in un caso o nell'altro i figli vengono sottratti ai genitori "disubbidienti". Questo è in linea con quel che già accade ai genitori "indigenti", che si vedono sottrarre la loro prole affidata alle case famiglia. Insomma secondo questa logica i figli non son più dei genitori ma sottoposti all'arbitrio dello stato. Un'azione questa che supera persino il controllo sociale delle più bieche dittature orwelliane. Al confronto della Lorenzin Hitler e Stalin erano dei santi... - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/20/la-foga-vaccinale-della-lorenzin-e-legge-nellinteresse-di-chi/

Commento di Giuseppe Altieri: “Il Decreto è anticostituzionale, violando la libertà di cura e il diritto all'istruzione e minacciando il diritto di Famiglia. Fare immediato ricorso alla Corte Costituzionale chiedendo al Presidente Mattarella di non firmare il Decreto!...” - Continua in calce al link soprastante

Commento di Paolo Sensini: “In Austria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Islanda, Irlanda, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Spagna, Regno Unito, Svezia... lo Stato non pone alcun obbligo vaccinale per i neonati, giusto per rammentarlo ai tanti chiacchieroni che parlano a vanvera di vaccini come paradigma di Civiltà” - Continua in calce al link soprastante

Commento di Fernando Pallocchini: “...quello che vorremmo far capire a quei genitori di bambini vaccinati che si scagliano contro i non vaccinati è questo: il tuo bimbo è vaccinato? Bene, quindi è immune e protetto. Il problema non è del tuo bambino ma dei bambini non vaccinati che sono esposti ai malanni. Chiaro? Oppure avete il sospetto che i vaccini non sono efficienti..?”

Il piano USA-sion – Scrive Jimmie Moglia: “...leggendo un commento di un membro "nonviolento" della lista "NO NATO", ho dovuto stropicciarmi gli occhi, perché a prima vista non potevo credere alla lettura. Mi riferisco alla proposizione o proposta di condurre uno sciopero della fame per dare il voto ai migranti. Stanca ripetere che non è necessario importare sperma dall'Africa per far aumentare la popolazione italiana. Basterebbe che l'oligarchia imperante fosse mandata nella spazzatura e agli italiani fossero dati i mezzi (come d'antan), di formarsi una famiglia....” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/05/usa-sion-ha-un-piano-il-grande-israele.html

Mio commentino: “Ho saputo che all'appello “nonviolento” per il voto agli immigrati ha aderito anche il senatore Luigi Manconi. Quanto basta per scartare il progetto...”

Il livello di FB – Scrive l'amica L.L.: “Francamente non capisco chi cambia continuamente immagine di copertina e foto del Profilo avendo come unico soggetto se stesso né comprendo chi immortala quello che mangia o scrive tutte le futilità del vivere quotidiano come se si trattasse di questioni di fondamentale importanza. Ma per fortuna FB è ancora uno strumento dove c'è comunicazione. Tuttavia una analisi sociologica andrebbe fatta perché sono tante le persone che vivendo una solitudine, molte volte scelta, concorrono ad illudersi che una socialità virtuale possa sostituire quella reale il cui livello è in caduta libera. Questa patologia collettiva c'è...”

Mio commentino: “...è come nella società reale, ove le differenze espressive sono molteplici e varie, ed anche noi amiamo cambiare d'abito... Allo stesso tempo sappiamo che il miglioramento sociale avviene per esemplificazione, se riusciamo a porre un buon esempio -senza cadere nell'abbassamento di stile e di livello- la nostra presenza sia in società che su fb può essere utile alla causa evolutiva. Perciò non scansiamo indiscriminatamente le persone e cerchiamo di vedere oltre le apparenze. In ognuno risiede lo stesso spirito...”

Il costo della servitù – Scrive Claudio Martinotti Doria: “...ecco la situazione in cui versa l’Italia dal dopo guerra ad oggi, dalla quale emerge soprattutto il servilismo italico di basso profilo di coloro che si prostituiscono per avere in cambio briciole di potere e di ricchezza e di falsa considerazione politica, al prezzo della rinuncia alla sovranità, autonomia ed identità bioregionale, della svendita dei beni posseduti ma soprattutto della perdita della neutralità politico militare, la cui violazione a favore delle potenze occidentali (USA in particolare) sottopone il nostro paese a rischi enormi di ritorsioni nel caso dovesse deflagrare un conflitto bellico, per la presenza di basi militari NATO dotate di bombe nucleari e strutture radar e di comunicazione e di comando. Per cui i potenziali bersagli sul suolo italiano sarebbero decine e la popolazione corre rischi notevoli senza esserne pienamente consapevole...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/altro-che-autonomia-bioregionale-ahi.html

Iran. Riconferma – Scrive Salvo Ardizzone: “Hassan Rouhani ha vinto le dodicesime elezioni presidenziali con il 57,13% dei consensi; secondo si è piazzato Seyyed Ebrahim Raeisi con il 38,29%; briciole agli altri due candidati, Aqa Mirsalin e Hashemi-Taba. A votare sono stati oltre 41milioni di iraniani che, ascoltando la Guida Suprema Ali Khamenei, hanno affollato i seggi facendo slittare più volte la chiusura delle urne. A risultato acquisito, sono già cominciate ad affluire le congratulazioni dei leader mondiali, fra i primi il presidente russo Vladimir Putin e quello cinese Xi Jinping; anche la Ue, con un tweet di Federica Mogherini, si è felicitata per la rielezione...”

Firenze. Genuino Clandestino – Scrive CIR: “Confermiamo per domenica 4 giugno 2017 l'iniziativa per il rilancio della campagna per la libera circolazione dei prodotti contadini. Appuntamento  a Firenze, in Piazza Tasso, dalle 9 alle 18. Questa giornata, vuole essere non solo una risposta del nostro movimento ma anche uno sforzo ulteriore che ci siamo proposti di fare per intensificare l'informazione su tutto quello che riguarda il diritto al cibo sano e la questione contadina....” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/05/firenze-4-giugno-2017-manifestazione.html

Una scuola nel bosco – Scrive Alessia: “Cari amici, da quest'anno siamo parte di un progetto di scuola familiare nelle colline di Firenze. Le elementari nel bosco di Firenze stanno crescendo e per il prossimo anno cercano per il progetto di educazione parentale un nuovo insegnante preferibilmente con formazione Montessori ed esperienza, automunito, per incarico part-time da settembre con possibilità a lungo termine e incremento ore. Zona di lavoro: Fiesole (Firenze). Per informazioni e candidature: elementarinelboscofirenze@gmail.com”

La naturalezza della “presenza”, qui ed ora - La nostra società oggi più che mai è malata di virtualizzazione, non siamo in grado di percepire le esperienze se non in forma proiettiva, con la tendenza ad esagerare a magnificare senza peraltro riuscire a trovare soddisfazione nel "semplice e nel facile", in quello che, secondo i taoisti, è lo stato naturale dell’uomo. Un essere umano "naturale" è solo colui che non rincorre gli stati mentali, che non si abbandona alla rabbia e non cerca la beatitudine. Egli non si allontana da una attenta presenza nel vissuto, non in meri termini fisici ovviamente. Potremmo dire che un "uomo naturale" è un uomo assente agli estremi… - Continua:

Commento di Rosa Solito: “Questa è Verità, questa è consapevolezza. Bello, condivido e comprendo. Grazie, un testo molto bello...”

E con ciò vi saluto, Ciao Paolo/Saul
…..........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Il sé pensò: “Come può essere tutto questo senza di me? Se l’eloquio è fatto dalla lingua, il respiro dai polmoni, la vista dagli occhi, l’udito dagli orecchi, l’odorato dal naso e la meditazione dalla mente, allora, chi sono io?” (Aitareya Upanishad)



Nessun commento:

Posta un commento