Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 24 maggio 2017

24 maggio 2017 - Donald e Melania visitano Roma – Resoconto di un viaggio d'amore e d'affari con pieghe tragicomiche


Risultati immagini per Marinella correggia protesta no war roma 24 maggio 2017

Il nostro Giornaletto di Saul sempre si interessa delle cose del mondo, non solo di quel che succede a Treia od a Spilamberto. 
E -come dissi spesso al proposito degli pseudopodi positivi e negativi del corpo massa della nostra società- non contano i numeri o l'altezza gerarchica, poiché come è detto nell'ermetismo “tanto in alto quanto in basso”. Perciò ho seguito con attenzione i risvolti del viaggio d'amore e d'affari del presidente Usa, Donald, accompagnato dalla bella moglie, Melania. E la piccola protesta di tre santi pacifisti che li hanno accolti sulla via del quirinale.

Risultati immagini per trump in israele

Le prime tappe del tour presidenziale sono state israele e saudi arabia, allo scopo di vendere armi  e dare il placet per una molto desiderata aggressione all'Iran. Melania è stata grandiosa, scendendo le scalette del Force One a Tel Aviv ha rifiutato di farsi vedere mano nella mano con il chiomato sposo (messaggio chiaro) poi  durante la visita  ai reali sunniti di Riad si è presentata a capo scoperto, chioma al vento, con abito lungo, bianco ed attillato, che metteva in mostra le sue sinuose forme (con evidente imbarazzo arabo). Melania è furba ci sa fare con i messaggi del corpo e lo ha dimostrato anche il giorno successivo presentandosi al papa in abito da funerale, nero nero, completo di veletta.

Risultati immagini per melania dal papa

Ma lasciamo da parte questi pettegolezzi e veniamo a quel che più ci interessa: la protesta pacifica contro le guerre USA messa in atto a Roma, da tre amici No War e No Nato. La cosa è avvenuta il 24 maggio 2017, lungo il tragitto delle auto consolari in direzione quirinale. Già da alcuni giorni c'erano state avvisaglie di una possibile azione, allorché Marinella Correggia chiedeva ai suoi colleghi, tra cui noi, se non “fosse il caso di manifestare apertamente contro la politica guerrafondaia degli USA”. Se lo chiedeva pure Marco Palombo, anch'egli della lista No Nato, ma non sembrava che le loro proposte venissero accolte, a parte qualche cenno di assenso.

Immagine correlata

Certo quando si tratta di protestare contro un presidente USA ne seguono sempre rogne, ed inoltre dal punto di vista astrologico la data non era auspiciosa. Infatti il 24 maggio del 1915 l'Italia entrava in guerra contro l'Austria Ungheria. Ma evidentemente -come detto sopra per gli pseudopodi- meglio pochi che nessuno ed ecco che nel pomeriggio del 24 maggio 2017 ci giunge una scarna email di Olivier Turquet in cui dice: “Marco Palumbo e Marinella Correggia e Maria Cristina mi segnalano che sono trattenuti in un commissariato a Roma senza motivo e pregano di far circolare la notizia” - Alle 18.28 ecco un'email di Marinella che comunica: “Siamo usciti, adesso devo scappare al treno, vi scrivo più tardi, ho foglio di via per un anno e denuncia FALSISSIMA PER LESIONI A PUBBLICO UFFICIALE”.

Conoscendo Marinella da tanto tempo e sapendo quante noie ha dovuto patire per il suo impegno ecopacifista, le ho prontamente risposto: “Forza Marinella, non scoraggiarti! Stai facendo il tuo dovere per la giustizia e per  la libertà e ciò basta!”. Lei effettivamente è un po' provata poiché replica: “Paolo grazie ma non è servito a nulla, nelle foto il lenzuolo manco si vede, si vedono tre deficienti che urlano...” Nuovamente la invito a non demoralizzarsi: “Non è vero, è servito e come, la vostra è un'azione che passerà alla storia, vedrai!”.

Nel frattempo dalla Questura dov'erano trattenuti i nostri amici vengono diramate foto dei cartelli scritti a mano dai tre “terroristi”, tali immagini vengono riportate sul Corriere di Roma on line.

Risultati immagini per protesta no war roma 24 maggio 2017

Ed ecco che -per fortuna- nei pressi del fattaccio si trovava Hamid Masoumi Nejad, della Tv iraniana IRIB, che riprende la scena della protesta anti-Trump dei tre membri No War, mentre altri messaggi di solidarietà giungono a consolare i nostri eroi: “Dalla Grecia, dove mi aggiro con telecamera tra i frantumi  di un paese demolito dalla stessa gente che gestisce coloro che vi accusano falsamente, auguri e assicurazione di solidarietà.” - “Bravi Marco (di cui non condivido Aldo Capitini, ma non importa) e Marinella, coraggiosi, anche perché avete svergognato in tre l’impotenza di un paese che non ha più un briciolo di resistenza e dignità.”


Ecco fatto così termina (per ora) l'intelligence sull'intelligenza. Grazie Marinella, grazie Marco, grazie Maria Cristina.

Paolo D'Arpini

Risultati immagini per paolo d'arpini a roma


Video della Tv iraniana IRIB  sulla protesta anti-Trump dei tre membri di No War – In Italiano –https://www.youtube.com/watch?v=1MgvsjVPfu8&feature=youtu.be

1 commento:

  1. Scrive Paolo Sensini: "Che il presidente degli Stati Uniti Trump vada con il cappello in mano dai massimi sponsor dei tagliagole dell'ISIS e del terrorismo islamico, l'Arabia Saudita, è ciò che gli americani fanno da decenni e decenni. Nulla di nuovo sotto il sole. Se il Premio Nobel per la pace Obama ha ottenuto il record assoluto di vendite di materiale bellico dalla Seconda guerra mondiale con 278 milardi di $, Trump inizia la sua azione di governo con 110 miliardi di armi rifilate ai sauditi. È un buon inizio del suo mandato, stando alle cronache, e a quanto pare molto apprezzato da quello stesso circo mediatico che fino ad ora gli era strenuo avversario. Anche Ciccio l'argentino, che prima lo attaccava di concerto con i gazzettieri radical chic, l'ha ricevuto in Vaticano con tutti gli onori. Amen."

    RispondiElimina