Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 12 maggio 2017

Il Giornaletto di Saul del 13 maggio 2017 – Cosa ci determina?, Collettivo ecologista 2017 in progress, la botanica del desiderio, atlante delle acque urbane, funerale laico, ONG sospette, ultimo discorso di Slobodan Milosevic...


Risultati immagini per Cosa ci determina?

Care, cari, tutto quello che introiettiamo, che a nostra insaputa assorbiamo, o che rifiutiamo di vagliare del vissuto, o che addirittura entità minori ci somministrano, tutto ciò finisce nel nostro inconscio, ai più, imperscrutabile pozzo senza fondo, collegato alla mente universale, all’intelligenza cosmica. L’inconscio conserva tutto quello che accade nel nostro universo, di quest’infinito conosciamo solo una porzione minima superiore. Ognuno è la proiezione dell’inconscio... (Giuseppe Moscatello)... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/05/12/cosa-ci-determina-riflessione-con-racconto-di-m-h-erickson/

Incontro Collettivo Ecologista 2017. In progress - Abbiamo cominciato a cucinare il programma per il Collettivo Ecologista del 24 e 25 giugno 2017 che si terrà a Cà Lamari, a Montecorone di Zocca (Mo), un gioiello di paese, nel podere di Pietro Rossi. Pietro è una persona gentile ed accogliente, abita in una casa secolare, che si trova nel mezzo del Parco dei Sassi di Roccamalatina, con le sue proprie mani restaurata con pietre e legnami locali, dispone di una foresteria per gli ospiti e di varie capanne nel bosco, coltiva l'orto ed alleva api e galline, si interessa di ecologia profonda ed è un vero riabitante bioregionale, cuoce il suo pane nel forno a legna e conosce bene il territorio, le erbe e gli animali. Siamo perciò molto lieti di poter quest'anno essere suoi ospiti per il consueto incontro annuale del solstizio estivo. A breve verrà pubblicata su Terra Nuova la scaletta dell'incontro. Intanto rinnoviamo l'invito a partecipare...”

Giardino terrestre. Le piante psicoattive – Scrive Michael Pollan: “Gli esseri viventi hanno sempre dovuto farsi strada in un giardino selvatico di fiori, piante rampicanti, foglie, alberi e funghi che non offrivano solo nutrimento, ma anche veleni mortali. Conoscere tali sostanze è essenziale per la sopravvivenza di qualsiasi creatura, eppure tracciare una linea divisoria del mezzo del giardino, come fece il Dio della Genesi, non sempre funziona. Il punto è che esistono piante che fanno qualcosa di più bizzarro che non sostenere o estinguere la vita. Alcune guariscono; altre eccitano, calmano o placano il dolore corporeo. Ma la cosa più straordinaria è che nel giardino vivono piante che fabbricano molecole con il potere di modificare l’esperienza soggettiva della realtà che chiamiamo coscienza...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/12/giardino-terrestre-le-piante-psicoattive-da-la-botanica-del-desiderio-di-michael-pollan/

Bersani dice a renzie: “...non ti abbiamo mai sentito una volta dire la parola centrosinistra. Se immaginiamo un federatore del centrosinistra, certo questo non può essere Renzi. Una sinistra di governo oggi può esprimersi solo nella forma di un centrosinistra largo e plurale. Il Pd non è in grado di farlo perché pensa che tutto il centrosinistra si riduca nel suo capo"

E' arrivato un bastimento carico di... - Scrive Giuseppe Federici: “Quasi 2 milioni di euro girati alla multinazionale dei fondatori dell'Ong, che salva i migranti, per noleggio delle navi, oltre un milione di affitto per due droni, 400mila euro per marketing e pubbliche relazioni. E dal 3 aprile addirittura un aereo di pattugliamento, che sarebbe stato pagato dalla fondazione del figlio del patron di Ryanair...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/e-arrivato-un-bastimento-carico-di-il.html

Politica italiana. Celare il vuoto – Scrive Claudio Roncarati: “Tutta questa gazzarra, le liti, gli insulti, le grida, della politica italiana non è che coprono l' assordante silenzio della mancanza di idee ? Intanto siamo seduti su una bombe a orologeria che esploderà quando i giovani mal pagati , precari, disoccupati , non saranno più in grado di pagare le pensioni agli anziani. La mia proposta è: ridurre il tempo di lavoro, lavorare meno meno lavorare tutti, guadagnare meno , usare le banche del tempo perché ci sarà meno denaro e più tempo libero”

La conferma di Ferruccio De Bortoli – Scrive Carlo Tecce a integrazione dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/11/grazie-ferruccio-de-bortoli-per-aver-rovesciato-il-vaso-da-notte-di-pandora-boschi/ -: “De Bortoli conferma la versione fornita e aggiunge in riferimento al silenzio di Ghizzoni: “Penso che i banchieri siano tenuti a una certa riservatezza, c’è un comunicato della banca che ha svelato che il dossier su Etruria l’ha aperto, e comportandosi bene, l’ha subito richiuso”. Come ricostruito dal Fatto, dopo le sollecitazioni di Boschi, l’ad di Unicredit affidò il dossier a Marina Natale, la responsabile delle strategie del gruppo. E poi De Bortoli fa notare un “dettaglio” spesso ignorato: “Quella di Etruria è una storia di massoneria...” - Continua in calce al link segnalato

Atlante delle acque urbane – Scrive Arpat: “Il nuovo atlante delle acque urbane illustra il ruolo dell'acqua nelle città europee e vuole informare i cittadini, le autorità locali e gli esperti su buone prassi e soluzioni innovative che possono contribuire a garantire che l'acqua sia utilizzata in modo più efficiente e sostenibile, contribuendo a salvare questa preziosa risorsa...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/atlante-delle-acque-urbane-in-europa.html

Varese. Sincretismo religioso – Scrive C.M.D.: “Tavola Rotonda a Varese il 15 maggio 2017 organizzata dall'Università degli Studi dell'Insubria su " Islam, Cristianesimo ed Ebraismo nella società in cambiamento". Info. claudio@gc-colibri.com

Il senso del funerale laico – Scrive Paolo Bancale: “Intanto comprendiamo di che cosa si tratta: è un atto di una profondità spirituale e morale MASSIMA e di una pretesa sostanziale e ritualistica ZERO. E’ l’ultimo atto visibile, memorizzabile e terreno di saluto, di bacio profondo, di abbraccio universale a Chi ci è stato e ci resterà caro, a chi ci ha dato gioie in vita ma ora ci farà soffrire lancinantemente fino all’elaborazione del dramma dell’assenza perenne d’ora in poi di chi amiamo. E’ il momento sofferto e impegnato di un supremo amplesso spirito-psico-carnale-sentimentale che ci ricorderà per sempre che SIAMO vissuti in un tutt’uno con Chi ci ha lasciato...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/05/in-che-cosa-consiste-e-come-fare-un.html

Incontrare qualcuno – Scrive E.S.: “Ciao caro Paolo. Ti scrivo queste due righe per capire se puoi chiarire un mio dubbio. Da qualche mese ho scoperto Mooji, un realizzato discepolo di Papaji. Ho sentito da subito un forte impulso ad incontrarlo e probabilmente a settembre sarò da lui una settimana in Portogallo per assistere ai suoi Satsang. Allo stesso tempo, ascoltando le sue parole e di molti maestri che indicano di "lasciar cadere tutto", quindi anche quelle parole, mi trovo in conflitto tra una parte di me che vuole andare ed un'altra che accetta quelle parole e dice "puoi startene quieto a casa, non c'è bisogno di niente, ne di un maestro ne delle sue parole". Come sempre mi trovo a mendicare, sorridendo di me stesso. Ti abbraccio. Con gratitudine. P.S. Il 24 e 25 giugno sarò con voi... al Collettivo Ecologista, salvo imprevisti. Penso di portarmi la tenda e forse anche Gabriel...”

Mia rispostina: “Posso solo risponderti attingendo alla mia propria esperienza. Non ho mai deciso di andare ad incontrare qualcuno che potesse “illuminarmi”. Se qualche saggio si è trovato sulla mia strada ho approfittato di quell'occasione per comunicare ed apprendere. Comunque tutti possono insegnarci qualcosa, anche coloro che ci infastidiscono o ci fanno soffrire. Cosa chiedere di più dalla vita? Quel che deve succedere succede!”

Ronciglione. Posizione del PSI alle prossime amministrative – Scrive Raimondo Chiricozzi: “La sezione PSI di Ronciglione e la Federazione PSI di Viterbo hanno congiuntamente preso in esame la situazione politica della città di Ronciglione in vista delle elezioni amministrative 2017. La prima constatazione evidente che i compagni hanno fatto è quella di aver visto giusto, annunciando già dal luglio 2014,  la non condivisione delle scelte che il Sindaco Alessandro Giovagnoli e la sua giunta avevano preso e si accingevano a prendere...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/05/ronciglione-posizione-del-psi-alle.html

Bergamo. Controvertice agricoltura – Scrive Orazio Rossi: “Stiamo organizzando per il percorso formativo che le realtà sociali bergamasche e nazionali stanno preparando per condurci al G7 AGRICOLTURA organizzato a Bergamo in Ottobre in maniera alternativa e non conforme ai potenti della terra. Chi può partecipare è ben visto, sopratutto rappresentanti delle realtà che già hanno aderito all'appello per l'agricoltura contadina in quanto sono invitati a partecipare propositivamente alla serata con un proprio intervento. Info. orazio.rossi60@gmail.com”

Migrazioni di massa ed ONG sospette. Indagate su Soros – Scrive Michele Rallo: “...anche a prescindere da eventuali rapporti fra ONG e scafisti, sarebbe utile conoscere i motivi della recentissima visita del signor George Soros al nostro Presidente del Consiglio. I soliti pagnocconi affermano che si sia parlato soltanto di questioni economiche, magari con un occhio alla privatizzazione di quel poco di bene pubblico che c’è rimasto. Ma non mancano i maliziosi che sospettano che la visita del finanziere al conte Gentiloni abbia avuto anche un altro scopo: quello di far pressioni perché la fastidiosa inchiesta sull’affare ONG venga arginata...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/12/michele-rallo-migrazioni-di-massa-ed-ong-sospette-indagate-su-soros/

Commento di Vincenzo Zamboni: “Gli investigatori di Trapani hanno constatato che la Dignity One, a bandiera panamense, membro della flotta di Medici senza frontiere, ha sbarcato a Schiavonea 402 immigrati clandestini dei quali 102 dichiarati "minori senza accompagnamento", però senza documenti che lo attestassero. I minori reali sono risultati essere 61, mentre 41 hanno mentito, essendo maggiorenni (fonte: il giornalista Fabio Amendolara, che non risulta indiziato di falsa e mendace testimonianza)...” - Continua in calce al link sopra segnalato

Integrazione di Agnia Russo: "Ieri. La nave della Guardia Costiera sfiora la prua dell'imbarcazione della Ong. Per pochi metri non si arriva allo speronamento. Lì vicino galleggia un gommone carico di 300 immigrati a circa 19 miglia marine dalla spiaggia di Sabrata, in Tripolitania. I soldati libici e l'organizzazione umanitaria si contendono il barcone: la prima vuole riportarli a Tripoli, la secondo in Italia...” - Continua in calce al link soprastante

Khazari, ashkenaziti convertiti (per convenienza) – Scrive Joe Fallisi: "Dopo la distruzione della capitale Itil e di Sarkel compiuta dai Vichinghi-Variaghi di Svyatoslav, Rus' di Novgorod e Kiev, nel 965 e, nel 1016, l’invasione dell’esercito congiunto russo-bizantino, la dissoluzione definitiva del regno di Khazaria, prima ad opera dei Pecheneghi (discendenti degli Unni), poi dei Cumani, infine dei Mongoli, comportò anche una commistione dei Khazari e delle altre tribù turaniche da loro egemonizzate coi Pecheneghi, coi Cumani e coi Mongoli stessi. E un insediamento stabile in Ucraina, in Lituania, in Ungheria e, soprattutto, in Polonia ed in Russia..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/05/khazari-ashkenazi-convertiti.html

Roma. Camera pro animali – Scrive Carla Rocchi: “Convegno "Specie diverse - Stesse tutele" | Sala Aldo Moro Palazzo Montecitorio Roma | 16 maggio 2017, ore 15,00. Al convegno, che vedrà la presenza della Presidente della Camera Laura Boldrini, partecipano le maggiori Associazioni animaliste italiane che condividono questa nostra importante battaglia. Info. carlarocchi@enpa.org”

Ne approfitto per riproporre questo mio articolo “storico”: Animale uomo o uomo animale?: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2008/08/29/%E2%80%9Canimale-uomo-o-uomo-animale%E2%80%9D-nota-critica-sulla-caccia/

Tolentino. Terzo settore e volontariato – Scrive CSV: “CSV Marche (Centro servizi per il volontariato) ha convocato l'annuale assemblea per giovedì 18 maggio 2017, al Castello della Rancia di Tolentino. L'assemblea sarà preceduta da un convegno, aperta a tutte le associazioni di volontariato e del Terzo settore marchigiano e a tutti gli interessati, dal titolo: Il volontariato al bivio: tra riforme e nuovi ruoli..." - Continua: http://auser-treia.blogspot.it/2017/05/tolentino-18-maggio-2017-csv-marche-il.html

Slobodan Milosevic. Ultimo discorso premonitore - Scrive Uberto Tommasi: “Russi! Questo mio appello è per tutti i russi, agli abitanti di Ucraina e Bielorussia, che nei Balcani sono anche considerati russi. Guardate noi e ricordate: con voi faranno la stessa cosa quando sarete divisi e deboli. L’occidente è un cane pazzo che vi afferrerà per la gola. Fratelli, ricordate il destino della Jugoslavia! Non consentite di fare lo stesso con voi! A cosa vi serve l’Europa?... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/slobodan-milosevic-discorso-premonitore.html

E con ciò vi saluto, Paolo/Saul

…...............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“Bisogna sempre essere un po' improbabili” (Oscar Wilde)

Nessun commento:

Posta un commento