Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 30 novembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 1 dicembre 2016 – Dedizione al Giornaletto, Treia eventi in calendario, colpo di stato mediatico, storie di papi, l'orrore religioso, satanismo USA, studio del clima...


Osservate gli sguardi

Care, cari, caro Paolo, ringraziandoti per la tua dedizione al Giornaletto, nonostante la tua debilitazione (vedi comunicazioni di malattia apparse sui numeri ultimi del notiziario) , ti comunico quello che facevo quando, appena scoperta la naturopatia, ero entusiasta e voglioso di provarle tutte. E così feci alla prima febbre influenzale. - preparare una borsa o due di acqua calda e metterla nel letto dove si tengono i piedi - tirare su le coperte del letto come se ti dovessi coricare.... (Marco Bracci) - Continua:

Mia rispostina: “Grazie per i buoni consigli, caro Marco, faccio quel che posso, d’altronde se debbo continuare a redigere il Giornaletto non posso permettermi gran parte delle tue “terapie”, poi -di solito- seguo il metodo di aspettare di guarire senza far nulla di diverso dal solito, certo un maglioncino in più aiuta ed anche qualche bevanda calda…”

Commento di anonimo.: “Ciao caro Paolo, passato il raffreddore? Spiace molto non poter più accedere al sito Centro Nirvana, da cui a suo tempo ho scaricato un bel po' di materiale. Ho letto diverse cosette scritte dal tuo amico Aliberth, e il chan come lo zen o il vedanta, sono gli insegnamenti che sento più in risonanza con il mio essere. Grazie Paolo per il tuo lavoro e il tuo impegno disinteressato, sei un martello! anche quando sei malaticcio. P.S. piati 'n'aspirina....”

Mia rispostina: “Non uso aspirine, di solito, preferisco che la febbre segua il suo decorso. Sì è un vero peccato che il sito di Aliberth sia stato chiuso, non so perché i suoi "discepoli" hanno preso questa decisione....”

Treia. Calendario 2017 – Scrive il Sindaco: “L’amministrazione comunale, come accade oramai da alcuni anni, intende realizzare un calendario informativo-promozionale per l’anno 2017, da spedire a tutte le famiglie di Treia. Il calendario fungerà anche da strumento promozionale/divulgativo per portare a conoscenza della cittadinanza i vari eventi turistico-culturali che si svolgeranno nel corso del 2017 (feste, sagre, rievocazioni ecc. ecc.). L'incontro di coordinamento si tiene il 5 dicembre 2016, alle ore 21.00, presso l’Aula Multimediale – (Ex Ipsia)...” - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/11/treia-5-dicembre-2016-predisposizione.html

Treia, perché il PD? - Scrive A.M.: "Caro Saul, ci ho pensato molto prima di scriverti: leggo il tuo Giornaletto, ma da adesso in poi smetto di leggerlo. Sei autorizzato a pensare tutto il male possibile di me e di questa mia decisione. Mi pare di capire, chetu non speri niente dalla politica. Io sì. Come partecipazione, prima di tutto, e con tutte le imperfezioni della "democrazia delegata". Non saprei a quale altro santo rivolgermi. Ma forse tu ne sai di più di me. Apprezzo la sincerità delle tue convinzioni, ma, proprio per questo e sulla base di quello che scrivi sul tuo giornalino on line, non capisco perché tu ti sia avvicinato ed operato attivamente all'interno del PD (parlo ovviamente solo della recente e comune esperienza a Treia). A che scopo? Vedo che non ce l'hai con le miserie dell'attuale PD (le conosco e le combatto anche io), piuttosto ce l'hai, ribadisco, con la politica tout court. Non mi piace. Spero apprezzerai la mia franchezza."

Mia rispostina: "Caro A.M., curiosità legittima la tua.. Perché mi sono avvicinato al PD? Beh, sono sempre stato vicino ai partiti di “sinistra”, che fossero Verdi, radicali o comunisti e quindi anche al PCI al quale mi iscrissi sin dalla svolta di Occhetto ed in varie forme ho collaborato e contribuito alla sua politica locale e regionale e nazionale. La speranza è sempre l'ultima a morire e malgrado non avessi molta fiducia in renzi l'ho pure votato alle primarie e sono stato ad osservare le sue mosse. Poi ho capito che la sua politica non fa per me, soprattutto in seguito alle sue orribili “riforme” a cui dico un NO convinto. Capisco le tue ragioni quando dici che al momento ho un atteggiamento anti-politico... però preciso che si tratta di un atteggiamento sostanzialmente antipartitico (per quello che oggi sono i partiti), In verità sono molto interessato alla politica, una politica adatta all'uomo e consapevole della compartecipazione dell'uomo all'ambiente. In questo momento la "mia" politica non trova riferimenti di sorta. Però, che debbo dirti, a livello locale (di Treia) il raggruppamento politico "meno peggio" (e pur con tutte le distanze che non posso fare a meno di notare ed evidenziare) resta il PD. Sperando che uno spiraglio di luce illumini le menti dei suoi aderenti, qui resto ed ho rinnovato la tessera anche quest'anno...."

Treia. Personaggi alla Fierucola delle eccellenze bioregionali: Domenico Fratini - Sono lieto di aver incontrato qui a Treia persone che ho trovato subito in sintonia con me, come ad esempio il pittore Domenico Fratini, gentilissimo e poetico nelle sue espressioni. Il primo approccio l’ho avuto in forma indiretta osservando un quadro appeso nella grande cucina della casa di Caterina, raffigurante un anziano che legge il giornale, seduto davanti al camino, con al suo fianco la moglie che sferruzza. La scena sembra preannunciare quel che vorrei vivere io stesso a Treia, andando avanti con gli anni. Caterina mi disse che quel quadro l’avevano acquistato i suoi genitori da un pittore del luogo, Domenico Fratini, chiamato familiarmente Dumì... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/11/29/domenico-fratini-a-treia-larte-fatta-persona/

San Severino con Latouche – Scrive Picchio: “Arriva nella città di San Severino Serge Latouche, padre della decrescita felice, per un incontro pubblico in programma il 2 dicembre alle ore 18 presso il cinema teatro Italia, ad ingresso gratuito, dal titolo “Oltre la religione della crescita; verso un’altra società” nel segno della ripartenza da parte di un territorio così provato dagli eventi sismici. Condurrà l’incontro il professor Roberto Mancini, dell’Università di Macerata...”

Avvento dell'Illuminismo – Scrive Vincenzo Brandi: “Nel ‘700 il Regno Unito britannico (che comprendeva anche la Scozia e l’Irlanda) si stava adagiando su un compromesso tra la borghesia in rapida ascesa, la nuova nobiltà e la monarchia, rifuggendo da nuovi sussulti rivoluzionari. Si poté assistere in campo filosofico ad un ulteriore sviluppo dell’empirismo, che ebbe come figura di rilievo George Berkeley e come suo massimo esponente  David Hume, uno dei maggiori pensatori del ‘700...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/11/caratteri-dellilluminismo-del-700.html

Grottammare. Incontro REES Marche – Scrive Alberta Cardinali: “Assemblea aperta di REES Marche, domenica 11 Dicembre ore 9,30-18.00 a Grottammare: “COSTRUIRE COMUNITA’, dalla crisi ad un nuovo benvivere”. Un incontro conviviale in ambiente festivo natalizio, in un clima di creatività e rinnovamento, un evento culturale e relazionale. Pensato per favorire la partecipazione delle famiglie, aperto a tutti. Offriremo laboratori creativi per i bambini. Info. 340.7886248”

Storie di papi (gli ultimi) - Siamo a metà febbraio 2012. Papa Ratzinger non aveva ancora ancora annunciato le sue dimissioni, ma erano nell'aria, c'erano state minacce di attentati accompagnate da una campagna mediatica proveniente dagli USA che lo accusava di varie nefandezze. La mia prima ipotesi, avanzata allora, era relativa alla minaccia, fatta dai "fratelli maggiori" di far scoppiare uno scandalo epocale sul Vaticano a causa della pedofilia dei sacerdoti di cui il Papa ne sarebbe stato in parte complice avendo cercato di coprirla con ogni mezzo o addirittura avendo partecipato attivamente alla partita...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/11/storie-di-papi-gli-ultimi-la-commedia.html

P.S. Continua con un interessante articolo “complottista” di Federico Dezzani che vi consiglio di leggere.

Commento di Monica Morace: “Quello che la gente non vuole capire è che la religione non ha nulla di spirituale, l'aspetto spirituale è la facciata, è uno strumento di controllo delle masse, fatevene una ragione...”

L'orrore religioso – Scrive Franco Libero Manco: “L’uomo ha trasformato la terra in un luogo di terrore e di tormento per gli animali: ha disseminato stabulari, macellerie, concerie, istituti di sperimentazione; ha riempito i frigoriferi e le sue dispense di ossa e parti smembrate dei poveri animali uccisi senza pietà e senza alcuna colpa e senza che mai si levasse dal suo cuore un senso di ripulsa e di vergogna...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/11/lorrore-delle-religioni-carnivore-di.html

Roma. Vecchio teatro – Scrive Teatro Vascello: “Fino al 4 dicembre 2016, al Teatro Vascello di Roma: “HABEROWSKI, era un mondo pieno di scrittori, di sbronzi, e di scrittori sbronzi, Charles Bukowski, da un'idea di Manuel Bozzi, con Alessandro Haber musiche Alfa Romero tromba e duduk Andrea Guzzoletti, visual Olivander. Haber interpreta, recita, canta ma soprattutto vive i testi e le poesie originali di Charles Bukowski accompagnato dalla musica elettronica di Alfa Romero e da un visual ideato da Manuel Bozzie Olivander. Info. promozione@teatrovascello.it”

Mio commentino: “Con piacere segnalo questo spettacolo dell'amico Alessandro Haber che non vedo più dai tempi di Verona (primi anni '70)...”

Satanismo americano del terzo millennio – Scrive Claudio Martinotti Doria: “....se pensate che queste qui descritte siano pratiche del passato cui abbiano rinunciato siete in errore, commettete un’ingenuità. E’ comprensibile che dubitiate che una simile nefandezza ed oscenità sia possibile ai giorni nostri, ma ponetevi questo parametro di confronto: siete a conoscenza che in giro per il mondo vi sono organizzazioni che rapiscono e uccidono migliaia di persone (sane) ogni anno per asportar loro gli organi per venderli e trapiantarli su persone benestanti che pagano profumatamente questi servizi?...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/11/intelligence-satanica-notizia-riservata.html

Grotte Santo Stefano. Problema di polli – Scrive La Città: “ A Grotte Santo Stefano, ameno paesotto in provincia di Viterbo, ci sono troppi polli. Proprio così! In media, ci sono settecento polli - uno più uno meno - per ogni abitante. E ciò malgrado l'Ufficio d'Igiene proibisca di avere più di tre pennuti in ogni cortile dentro il paese. E allora, che volemo fa'?”

Studio dei cambiamenti climatici – Scrive Filippo Mariani: “Venerdì 25 novembre 2016 Accademia Kronos ha vinto il bando di assegnazione presso il comune di Vetralla di un immobile, ex scuola elementare, che verrà adibito a centro ricerche sugli effetti del clima sulla società umana e sull’ambiente. Oltre a ciò verrà dedicata una sezione al problema della salute dei corsi d’acqua dell’Italia centrale...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/11/nasce-il-primo-centro-italiano-per-lo.html

Oggi fa alquanto freddino, e c'è stata pure qualche scossetta di terremoto, la natura non si quieta. La natura non può essere definita né giusta né buona, poiché queste sono categorie stabilite dall'uomo. La natura è solo “confacente” ovvero risponde adeguatamente e conseguentemente alla situazione che si è venuta a creare. Riflettiamo ora, per quando arriverà la “risposta” naturale a tutte le modifiche che stiamo apportando su questa terra.

Ciao, Paolo/Saul

…...........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Qualunque cosa accada,
accade a te,
da parte tua
e attraverso di te:
tu sei il creatore,
il fruitore
e il distruttore
di tutto ciò che percepisci”
(Nisargadatta Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento