Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 4 novembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 5 novembre 2016 – Il senato dei raccomandati, far pace con la Russia, UE: inflazione politica, imminente estinzione di massa, il Governo Invisibile...


Risultati immagini per Il senato dei raccomandati vedi

Care, cari, ecco alcune annotazioni sul “libricino” della Nuova Costituzione voluta dalla Bella Elena (non quella di Troia, bensì “la”): 1) IL SENATO DIVENTEREBBE ESPRESSIONE DELLE AUTONOMIE REGIONALI. Senato eletto da chi? Da consiglieri regionali, magari in odore di galera, pronti a dare al peggiore di loro l’immunità parlamentare. - 2) QUESTO NUOVO SENATO RIDAREBBE, udite udite, CENTRALITA’ E VALORE ALLA PRIMA PARTE DELLA COSTITUZIONE (che non verrebbe toccata). Bubbole! - 3) QUESTO NUOVO SENATO SI CHE FAREBBE LA CAMERA DELLE REGIONI. Sì…il camerino da trucco ché le Regioni (eccetto quelle speciali) perderebbero quasi tutti i loro poteri a favore del “CENTRALISMO ANTIDEMOCRATICO”... - (Luigi Caroli) – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/11/04/annotazioni-sul-libricino-costituzionale-della-bella-elena-per-risparmiare-sul-costo-dei-parlamentari-basterebbe-ridurne-il-numero-proporzionalmente-fra-le-due-camere-e-lo-stipendio-non-c/

Frascati. Dibattito - Scrive Enrico Del vescovo: "Giovedì 10 novembre 2016, ore 17:30 Frascati (Roma). Dibattito - "Nella sala della libreria Mondadori, Piazza del Gesù a Frascati, Incontro-dibattito "LA COSTITUZIONE TRADITA: LE RAGIONI DEL NO AL REFERENDUM" con presentazione del libro "GLI INGANNI DELLA FINANZA". Ingresso libero. Info. 3331135131"

Dalle Marche parte la pacificazione con la Russia. Proprio il 4 novembre, giorno fatidico per l'Italia, abbiamo appreso dell'appello di Alberto Drudi, presidente della Camera di Commercio di Pesaro-Urbino, rivolto al presidente Vladimir Putin, affinché sospenda il bando all'importazione dei prodotti alimentari, tessili e di sartoria d'alta classe degli artigiani e degli agricoltori di Marche ed Umbria, recentemente colpite da un devastante terremoto. Il bando alle importazioni dalla Regione Marche fu emesso da Vladimir Putin in risposta alle sanzioni UE, volute dagli USA e sottoscritte dal governo Renzi, che colpiscono l'import export con la Russia. Sanzioni che più che la Russia colpiscono l'economia italiana... - Continua:

Sciopero generale in silenzio – Scrive Teodoro Margarita: “Ieri, in tutta Italia, lo sciopero generale dei lavoratori di Poste Italiane. Le Poste erano nostre, dei cittadini, così come le Ferrovie, l'Energia elettrica e molto, molto altro importante per le nostre vite di tutti i giorni. Da quando è quotata in borsa, Poste Italiane ha perso circa un miliardo. Nonostante l'azienda, ormai si chiama così, faccia utili, non è apprezzata sul fantastico mercato planetario. La conseguenza di questa privatizzazione è la chiusura degli uffici postali periferici, quelli che erano la spina dorsale della piccola economia dei paesi. E contro questo andazzo, si mobilitano i lavoratori. Dalla loro parte, assolutamente. C'è in Italia un partito, un movimento che si batta per mantenere e difendere la cosa pubblica, dalla scuola alla sanità, all'acqua, all'energia?....”

L'inflazione politica europea – Scrive Anna Maria Campogrande: “Dopo la caduta del muro di Berlino agenti rappresentanti di interessi estranei e incompatibili con il progetto d’integrazione dell’Europa hanno, poco a poco, infiltrato le istituzioni europee stravolgendole, cambiando metodi di lavoro, priorità, organizzazione dei Servizi, accanendosi particolarmente sui Servizi Linguistici e sul funzionamento di tutti i Servizi. Oggi siamo ormai ridotti ai minimi termini avendo accantonato il metodo comunitario, la famosa “methode communautaire” e funzionando all’ “intergovernativo”, per di più, invasi come siamo da orde di nuovi Paesi membri con i quali condividiamo ben poco e non certo la concezione della Democrazia e...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/11/04/linflazione-della-comunita-europea-e-la-questione-linguistica/

Bologna. R-esistenze - Scrive Salvatore: “ Il 6 novembre 2016, ore 18, Centro Civico Lame “Lino Borgatti” Via Marco Polo 51, Bologna. L’emigrazione italiana in poesia e in musica. Una lezione di storia cantata di e con Pardo Fornaciari e accompagnata con fisarmonica e voce da Salvatore Panu. Ingresso libero. Info. torepanu@tiscali.it"

Nibiru, Nei pensieri di Hillary - Scrive S.F.: "Tra le mail di Hillary Clinton pubblicate da Wikileaks ce ne sono alcune davvero preoccupanti su alieni, Ufo e pianeti nascosti. Una in particolare, quella che riguarda il Pianeta X (Nibiru)..."

Mia rispostina: Ce ne siamo occupati anche noi, in passato: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/03/bye-bye-terra-previsioni-catastrofiste.html -"

Post Scriptum: “La catastrofe verrà... (la cosa è sicura è solo questione di tempo!)”

Monti Sibillini. La speranza – Scrive Michele Meomartino: “E ora che in questi bellissimi luoghi dei monti Sibillini si è abbattuta la furia cieca della distruzione, che ha sfigurato il loro bel volto, un velo di tristezza ci avvolge e ci ammutolisce. Vorremmo ruggire al cielo, ma tutto tace tranne le lacrime di chi rimane…, ma il tempo scorre… e prima che l’amore finisca non ci resta che affidarci alla speranza...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/11/ricordando-i-monti-sibillini-prima-del.html

Elefanti? Meglio morti! – Scrive Survival: “Gli ufficiali della dogana di Ho Chi Minh City, in Vietnam, hanno individuato quasi 500 chilogrammi di zanne di elefante nascosti in due container. Lo ha riferito il Dipartimento delle Dogana municipale. Importate dall'Africa da una ditta locale della provincia di Binh Duong, le zanne sono state trovate martedì fra segatura e legname all'interno dei due container presso il porto di Cat Lai. Il mese scorso, gli ufficiali della dogana avevano individuato tre casi analoghi di contrabbando, confiscando un totale di oltre 3,5 tonnellate di zanne di elefante...”

L'esercito italiano che non esiste più - Il Libro dei Mutamenti afferma: "Nel grembo della terra vi è l’acqua: l’immagine dell’Esercito. Così il nobile magnanimo verso il popolo accresce le sue masse” - L’immagine dell’esagramma L’Esercito (Shih n. 7) del Libro dei Mutamenti, è molto chiara nell’indicarne il significato. Infatti nell’antichità, in virtù della coscrizione obbligatoria, i soldati erano presenti nel popolo come l’acqua sotto la terra. Ed avendo cura della prosperità del popolo si ottiene un esercito valoroso. Ed ancora nella prima linea. “Un esercito deve servire in buon ordine ed armonia. Se ciò non avviene incombe sciagura”.... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/11/4-novembre-giornata-delle-forze-armate.html

Roma. Parco Appia Antica – Scrive Zappata Romana: “Domenica 6 novembre 2016, attività autunnali all'aria aperta per grandi e piccini dell'Hortus Urbis, l'orto antico romano nel Parco in Via dell'Appia Antica 42/50 Roma. .Alle ore 11.00 – Laboratorio per bambini, a cura di SemidiCarta. Info. hortus.zappataromana@gmail.com"

Pianeta Terra. L'estinzione di massa che aspettiamo - secondo i risultati dello studio condotto dai biologi della Duke University, la Terra è sull’orlo del sesto evento estintivo della sua storia. Lo studio, che si è focalizzato sull’analisi dei tassi di estinzione passati e presenti, ha rivelato che la vita animale e vegetale, con l’arrivo delle popolazioni umane, si sta estinguendo mille volte più rapidamente del passato. Tuttavia, sebbene gli esseri umani possono aver dato inizio al sesto evento estintivo di massa, secondo Scientific American c’è ancora una minima possibilità per cambiare rotta prima di raggiungere il punto di non ritorno con conseguenze inimmaginabili per l’ecosistema del pianeta e la vita umana...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/11/pianeta-terra-lestinzione-di-massa-che.html

Sassoferrato. San Martino – Scrive Ravi: “Qui a Baruccio di Sassoferrato, tra una scossa e l'altra, ci prepariamo a inaugurare il forno in terra cruda costruito durante la scorsa "settimana del riabitare". 11-12-13 novembre la casa apre le porte a viandanti e amici, solita formula: si lavora, si medita, si celebra, si condivide. Info. 3206912060”

Chi finanzia k.hillary? - Scrive Michele Rallo: “...i tre principali contributori della Clinton Foundation (nell’ordine di parecchi milioni di dollari) sono il Regno dell’Arabia Saudita, un noto magnate con doppio passaporto israeliano e americano, ed un meno noto magnate ukraino conosciuto per i suoi rapporti con Israele. Naturalmente, l’elenco degli estimatori della Fondazione Clinton comprende anche tanti benefattori minori, di quelli che contribuiscono solo con elargizioni fra un milione e dieci milioni di dollari: la Goldman Sachs, la Boeing, Murdoch (quello di Sky), il solito Soros (quello che semina rivoluzioni “democratiche” nel mondo intero), l’Emiro del Quwait, la Coca-cola, la Exxon, la Chevron, la Fondazione Rockfeller e così via miliardando. Ci sono, naturalmente, tanti governi di Paesi stranieri, soprattutto delle aree petrolifere. In coda, i morti di fame che hanno versato contributi fra i 100 e i 250 mila dollari alla benefica Fondazione. E fra i morti di fame – sorpresa – anche il governo italiano: per la precisione il Ministero dell’Ambiente...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/11/usa-avanti-col-meno-peggio-nella.html

Commento di M.F.: “Non sono d'accordo, in questo caso non c'è nessun meno peggio è quello che vogliono far credere in modo che chiunque ne inquadri uno e lo scelga e per loro non cambia nulla e nemmeno per noi. Cambia solo il modo in cui arriveranno alle stesse identiche cose. Attraverso il voto loro sanno cosa è meglio proporre al popolo mondiale per arrivare dove vogliono, ti stanno solo facendo scegliere come morire, entrambe le opzioni sono cruente. Io non sono disponibile a farmi prendere in giro seguendo il loro gioco sapendo che non cambierà nulla preferisco comunicargli che non credo minimamente a nessuno dei due...”

Mia rispostina: “Posizione legittima soprattutto considerando che non sei chiamato a votare. Queste sono elezioni americane non italiane. Ma un'analisi si può fare, visto che comunque il nuovo governo americano avrà grande influenza sulla politica della UE e soprattutto dell'Italia. Metter la testa sotto la sabbia serve a poco, non ci salva dal pericolo incombente. La lucidità e la discriminazione possono aiutarci a trovare una posizione consona di osservazione. In fondo ognuno vede con i propri occhi la realtà che ci circonda, ma non tutta, non l'intera realtà, per questo la differenziazione nelle posizioni ha un suo scopo. Riconosciamo quindi il valore della diversità. Anche se poi -tutto sommato- i nostri punti di vista non possono modificare ciò che è... Però possiamo goderci lo spettacolo, ti pare?”

Commento di Vincenzo Zamboni: “Se fossi cittadino americano per la prima volta in vita mia, costretto dalle circostanze, voterei per i repubblicani. Rischiando di sbagliare, ma, almeno, evitando di sbagliare per certo. Se gli americani avessero sostenuto la candidata pacifista verde, Jill Stein, il discorso cambierebbe, ma lo ha fatto appena il 3%. E in Italia poi non sanno nemmeno che i candidati alla presidenza erano quattro... Trump ha pubblicamente deprecato le guerre in Irak, Afghanistan Libia e Siria, e pubblicamente dichiarato di voler normalizzare le relazioni con la Russia. Killarykiller lo ha fatto ? No, ha sempre sostenuto la linea bellica esattamente opposta, la hapraticata, e disgraziatamente le sue mail lo confermano. Ha operato per destituire Assad e venduto armi all'I$I$. Il fatto di trovarsi di fronte ad una scelta comunque capitalista non giustifica l'equazione "uno vale l'altra", perché non è vera. Negli ultimi anni, duole dirlo, le uniche istanze pacifiste (a parte il piccolo partito verde, così minuscolo da essere ininfluente) sono emerse tra i repubblicani. Come ho constatato con sommo sconcerto”

Commento di Michael J. Lebowski: "Credo siano due facce della stessa medaglia, spero soltanto che con Trump ci sia un piccolo rallentamento del potere occulto, il quale ritiene ormai Killary ingombrante. Rallentamento propizio per un'informazione in crescita. Nonostante tutto, il discorso di Trump a Gettinsburg, dove si è sbottonato sul programma, sarà ben difficile da rigettare una volta eletto dal popolo americano, l'ho trovato profondo pieno di aspettative... Vedi anche: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/11/02/il-programma-di-donald-trump-non-prevede-solo-palpamenti-di-natiche-femminili-ce-ben-altro/ -"

Commento di Ireo Bono: “Speriamo che in futuro si crei un movimento, una coscienza diffusa contro la guerra, specialmente contro le guerre Nato, in Italia, in Europa...”

Hillary Clinton ed il Governo invisibile – Scrive Alessandro Lattanzio: “La fazione islamista-imperialista statunitense (il capo della CIA Brennan, ad esempio, di certo è un wahhabita), capeggiata dai Clinton, vuole disperatamente assumere il potere, per evitare la frattura imminente tra Washington e Ryadh, che spingerebbe i sauditi verso l’alleanza Russia-Iran-Cina, da ciò ogni forma ci concessione, ripugnante, ai parassiti wahhabiti dei Saud: aggressione allo Yemen, cessione della presidenza del consiglio sui diritti umani dell’ONU, libertà nel finanziare il terrorismo internazionale, ecc...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/11/tutti-i-retroscena-della-disfida-tra.html

Commento di M.P.: “Ricordo che il 50% di tutta la produzione sarda di armamenti e' destinata all'Arabia saudita, sono circa 20 milioni di euro”

E pure oggi siamo arrivati in fondo, ciao, Paolo/Saul

…....................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Qual è la droga che chiami karma o destino e ti fa credere di essere ciò che non sei? Puoi liberartene? Prima di andare oltre, devi accettare, almeno come ipotesi, che non sei ciò che sembri, e che dipendi da una droga. Solo allora avrai lo stimolo e la pazienza di esaminare i sintomi, e cercare la causa comune.” (Nisargadatta Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento