Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 17 novembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 18 novembre 2016 – "Chi difende la costituzione è un babbeo", europei in estinzione, Carmina Burana a Washington, il senso della laicità, Maometto nei Shastra...


Risultati immagini per chi vota no è un babbeo

Care, cari, la propaganda governativa sostiene che chi difende la Costituzione è un babbeo. Lo erano anche coloro che la Costituzione hanno scritto? Lo sono anche i pubblici ufficiali che alla Costituzione hanno giurato fedeltà (compresi i membri del governo stesso)? La propaganda governativa secondo cui chi vota No è ipso facto un reprobo dimostra la vocazione totalitaria di chi ci governa... (Peppe Sini) – Continua: 
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/11/18/per-il-referendum-costituzionale-del-4-dicembre-2016-la-propaganda-governativa-sostiene-che-chi-difende-la-costituzione-e-un-babbeo/

Commento di Giacomo Leopardi: “Al qual proposito diceva un filosofo francese del secolo passato: i politici antichi parlavano sempre di costumi e di virtù; i moderni non parlano d'altro che di commercio e di moneta"

Marrakech. poche speranze al COP22. Fino al16 novembre nelle sessioni plenarie ospitate dal padiglione centrale, i capo delegazione si sono avvicendati pronunciando i loro statement. Incrollabile ottimismo dai paesi industrializzati, reiterati allarmi dai paesi più vulnerabili. Le parti firmatarie sembrano aver preso parte a processi diversi. E spesso parlano lingue diverse... (Marica Di Pierri) – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/11/marrakech-poche-speranze-al-cop22.html

I cambiamenti del renzie – Scrive Rossella: “Renzi ha detto che cambierà l'Italicum, ma non ha detto come.La parola cambiare è diventata per lui il punto forte ma non ha capito che gli italiani vogliono cambiare ma non vogliono i suoi cambiamenti che hanno fatto affondare ancor più in basso il nostro paese. Un fallimento totale. Cambiare si ma cambiare in bene. Non tutti cambiamenti sono buoni anzi a volte sono pessimi. Come se una persona buona e brava improvvisamente decidesse di cambiare e diventasse un omicida. Ha cambiato ma da risorsa è diventata un danno...”

L'ecologia di facciata non aiuta l'ambiente - Scrive Giorgio Nebbia: “...al di là delle generiche chiacchiere sull'economia verde, i problemi della produzione e del consumo, delle importazioni ed esportazioni, a livello mondiale e nazionale, del carbone, del petrolio, delle merci e dei prodotti, dovrebbero riscuotere maggiore attenzione nell'opinione pubblica, nelle scuole e università, nei mezzi di comunicazione di massa, nei programmi elettorali, se si vogliono evitare scelte produttive sbagliate che si traducono in dolori, e disoccupazione e danni ambientali.” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/02/economia-bioregionale-economia-verde-o.html

Fuggire al più presto dalla UE e dalla Nato – Scrive C.M.D. Commento dell'articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/10/fuggire-al-piu-presto-dalla-ue-e-dalla.html -: “...è una perfetta ed esaustiva sintesi della situazione in cui versa l’Europa e l’Italia in particolare, non ritengo pertanto opportuno aggiungere commenti ed integrarlo in alcun modo, occorre solo leggerlo fino in fondo e meditarci sopra. Collima perfettamente con quanto ho scritto in tutti questi anni e pertanto lo condivido in toto.”

Commento di Ouiel Bensad: “Noi dobbiamo combattere questa guerra invisibile tramite social-net dimostrare la verità che abbiamo coscienza sovrana e non siamo manovrabile per la loro sporca guerre per loro famiglie yankees, così distruggendoli dalle basi politiche che loro rendono conto e che ci sgrolano giorno dopo giorno, dobbiamo svegliare la coscienza di parecchi patrioti e dobbiamo vincere o saremo distrutti attraverso le intossicazioni perché per loro siamo troppi per poter vivere felice su questo pianeta terra.”

Europei in estinzione? Scrive Guglielmo Regozzino: “Il rapporto dell'Onu "World Population Prospects" ci aiuta e vedere sotto un'altra luce le migrazioni bibliche in corso. La fertilità femminile è in calo ovunque, e già oggi in ben 83 paesi (con il 46% della popolazione mondiale) è tale da non consentire il rimpiazzo della popolazione. In Europa il flusso di migranti coprirà appena la metà della riduzione di abitanti di qui al 2050..” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/11/out-of-africa-iii-gli-attuali-europei.html

Berlusconi. L'ultima figata - “Si apprende sempre qualcosa dai giornali in lettura al baretto di Treia, ad esempio c'era la notizia che il berlusca inneggia al renzie, definendolo “il politico migliore d'Italia”, ma sussurrando subito dopo che ha ancora una vaga idea di votare no al referendum (per non scontentare gli alleati). Sulla stessa linea i capi bastone di Forza Italia delle Marche: "Votiamo no al referendum ma non facciamo propaganda per rispetto..." - Ci avete capito qualcosa della politica?”

Allarmi, allarmi... - Scrive Fabrizio Belloni: “Derrate alimentari scarse, di poco pregio: obbligatoriamente ritorno alla frugalità, e al necessario. Ne conseguono lotte e sanguinosi scontri di sopravvivenza. Ed infatti gli “strateghi” stanno rivedendo la logica degli armamenti che saranno necessari: in principio contro le migrazioni massive ed epocali di milioni, se non di più, di affamati alla ricerca della vita; poi all’interno delle ormai polverizzate Società, con Popoli in disperata rivolta. Scenari da film fra l’horror e la fantascienza...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/11/2020-il-volo-profetico-di-fabrizio.html

UE. La vittoria di renzie (come quella di Pirro) – Scrive M.D.A.: “Renzi ha battuto i pugni sui tavoli della commissione EU e da Bruxelles è riuscito a ottenere il permesso di indebitarci ancora, per la ricostruzione post terremoti e, sopratutto, per il mantenimento migranti! Questi stanno superando i 166.000, quasi il 16% in più rispetto all'anno scorso! Procedendo di questo passo, forse in pochi anni riusciremo a salvare tutti gli Africani scacciati dai loro Paesi. Ai nostri 5 milioni di poveri penseremo dopo!”

Mio commentino: “...ah, ecco il senso della litigata con l'ubriacone...”

Laicità nel vero senso della parola - Oggi il termine "laico" è sostanzialmente travisato ma è sicuramente preferibile restituire a questa parola la sua valenza piuttosto che condannare il termine in se stesso perché usato malamente, in questi ultimi anni, dalla "cultura laicista" in contrapposizione a quella "clericale". Altrimenti facciamo come i tedeschi che oggi condannano la Svastica, per l'utilizzo fattone dal nazismo, dimenticando le migliaia di anni –ancora adesso- di sacralità simbolica in cui la Svastica è l'emblema dell'energia creativa e della pace... - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/11/17/laicita-nel-vero-senso-della-parola/

In memoria dell'esercito italiano – Scrive Massimo Acciai a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2013/11/4-novembre-2013-giornata-delle-forze.html -: “Non sono d'accordo neanche col servizio civile né con il senso di identità col proprio paese (che porta al nazionalismo, ecc...). Io sono cosmopolita, non ho alcun senso di appartenenza: appartengo solo a me stesso, non certo ad uno stato. Sono italiano solo per un caso ma, come diceva il grande Gaber, "io non mi sento italiano ma per fortuna o purtroppo lo sono". L'Italia mi fa schifo, ma riconosco che poteva andarmi peggio... ma anche meglio se fossi nato in un paese più civile. Comunque io sono per abbattere tutte le barriere e tutti i muri, sono per la libera circolazione di tutti gli uomini su questo terzo pianeta del sistema solare, finché esisterà ancora...”

Mia rispostina: “Bene, hai questo ideale, speriamo si avveri... Comunque che ci siano stati diversi o persone diverse od esseri diversi alla fine siamo tutti Uno... e questa è una verità innegabile Buona vita a te!”
Carmina Burana a Washington ed assolo di tromba in Italia – Scrive Michele Rallo: “Certo Trump non è il massimo che ci potessimo augurare, ma semplicemente il meno peggio. E certo, se gli americani hanno fatto comunque un deciso passo in avanti, per noi europei la strada per la rinascita è ancora lunga. Ma, finalmente, al di là dell’Atlantico abbiamo un interlocutore che sembra affidabile, che non ci vuole colonizzare con un infame trattato di “libero scambio”, che non vuole trascinarci in guerra contro la Russia. Per parte nostra un primo passo si avrà certamente il 4 dicembre; quando, nello stesso giorno...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/11/usa-carmina-burana-washington-in-attesa.html

Nobel. Ideali falsati – Scrive Ermano: “Se Bob Dylan ha avuto il Nobel per la letteratura, Leonard Cohen, scomparso all'età di 82 anni, lo avrebbe a sua volta meritato per l'importanza storica della sua produzione ispirata da un lato dal pessimismo politico-culturale e dall'altro da un forte senso della giustizia. Il poeta che volle essere cantautore e divenne il poeta della musica se n'è andato alla vigilia delle elezioni americane e non ha fatto in tempo a conoscerne l'esito...”

Prato. Riciclo materiali tessili usati – Scrive Arpat: “Prato è un crocevia importante nel commercio di indumenti usati e materiali tessili provenienti dalla raccolta differenziata di tutta Europa. Negli ultimi anni sono stati contestati numerosi carichi di questi materiali diretti nella nostra regione e si sono verificati anche sequestri da parte delle autorità doganali toscane intervenute in collaborazione con ARPAT...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/11/la-corretta-modalita-di-spedizione.html

Tigliole. Commemorazione – Scrive Enzo Barnabà: “Il 19 novembre 2016, alle ore 15, a Tigliole, in provincia di Asti, si terrà una cerimonia solenne che culminerà con la posa di una lapide in memoria di Secondo Torchio, una delle vittime del massacro avvenuto il 17 agosto 1893 ad Aigues-Mortes (Francia meridionale), durante il quale la violenza xenofoba si scatenò selvaggiamente contro gli emigrati italiani.

Shastra e Maometto rivisitato – Scrive Shankar Nath Baba: “Suta Goswami Maharaj narra che Maometto apparve al devoto Re Kshatriya Bhojaraja dicendogli: "O re, so che tu segui il Sanatana Dharma, che è la fede primigenia, ma contro quel Dharma eterno io diffonderò la religione asurica e tamasica dell'islam, che si diffonderà fra i mleccha carnivori e sanguinari! Ordinerò loro di circoncidersi i genitali, di non far crescere la shika sul capo, di radersi completamente il capo e i baffi facendo crescere solo la barba, di parlare a voce alta facendo confusione, di scannare e mangiare ogni tipo di animali, eccetto i suini, e di non praticare nessuno dei rituali vedici...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/11/shastra-e-maometto-rivisitato-nel-maha.html

Di noie ne abbiamo ma anche divertimento... Ciao, Paolo/Saul

...........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L'uomo è un cosmo in miniatura, un mondo piccolissimo, ma che contiene ogni cosa. La scoperta di sé è una grande avventura: immergersi in se stessi vuol dire scendere nell'essenza più intima del reale, nel cuore stesso della realtà." (Osho)




Nessun commento:

Posta un commento