Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 31 agosto 2016

Il Giornaletto di Saul del 1 settembre 2016 – Volontariato, Roma: pacifinti, regole per l'invasione, Arquata del Tronto: animali terremotati, Paolo Mario Buttiglieri, storia di Samarth Ramdas...


Risultati immagini per volontariato non pagato

Care, cari, senza il Volontariato, cioè lavoro non pagato, interi settori vitali dell'assistenza "pubblica" verrebbero in poco tempo azzerati. Lo Stato dice di non avere le "risorse" per pagare chi svolge attività volontarie, nonostante un'imposizione fiscale che non ha pari in nessun altro Paese al mondo. Con le cifre astronomiche rastrellate dalle tasse, in teoria tutto dovrebbe essere "gratuito", o almeno così ci viene raccontato. Invece oggi, se vuoi continuare a vivere, i servizi essenziali te li devi ripagare tu privatamente: sanità, sicurezza, istruzione, trasporti, giustizia, ecc., e magari ripagare due volte per i danni fatti da qualche struttura "pubblica". Anche in occasione del terremoto in centro Italia, i media di regime hanno spronato con forza i cittadini a metter mano al portafoglio per indennizzare i costi della ricostruzione. La chiamano "solidarietà". E pure questa volta, come è avvenuto puntualmente per le catastrofi precedenti, i soldi donati con generosità dalla "società civile" verranno intascati dai soliti biscazzieri statalesi. Poi però accade che quel medesimo Stato che piange miseria dilapidi miliardi di euro in uomini e mezzi per recuperare e assistere individui che, oltre a non aver nulla a che fare con il territorio che dovrebbero "rappresentare", moltiplicheranno problemi che sono già piuttosto gravi. C'è qualcosa che non torna, e quel qualcosa è grande come un paese intero. Non sarà venuto il momento di dire basta a questo meccanismo perverso e criminale che ci sta stritolando? (Paolo Sensini)

Roma. (Finti)pacifisti protestano contro le bombe russe – Noi vegetariani del Circolo VV.TT. siamo dubbiosi sulle ragioni del Sit-In del 2 settembre 2016 a Roma, in Piazza Santi Apostoli, alle ore 11, ma questa iniziativa avrà una grossa copertura da parte dell’informazione mainstream, quindi dobbiamo intervenire anche noi che abbiamo condiviso una lettura diversa della guerra siriana, perciò se qualcuno dei nostri volesse esserci lo invitiamo a farsi portatore del nostro dissenso per la politica estera dissennata ed ipocrita che l’Italia persegue in Medio Oriente... - Continua:

Commento di Piotr: “Aleppo è stata assediata per anni dai tagliagole foraggiatti da USA, Qatar, Arabia Saudita e Turchia senza che nessuna organizzazione “umanitarista” abbia sentito il dovere di mobilitarsi, nonostante i ripetuti appelli dei più prestigiosi esponenti di tutte le confessioni cristiane presenti nella città. Ora che le sorti stanno cambiando ed è l'Esercito Arabo Siriano che assedia i pochissimi quartieri che erano caduti in mano ai tagliagole, si parla di "nuova Sarajevo". Prima, evidentemente, quando era la lealista Aleppo ad essere assediata e martoriata con accanimento, il nome "Sarajevo" non poteva essere speso (e le vittime dei tagliagole assedianti venivano imputate ai difensori della città, con ripetute menzogne sostenute dalle organizzazioni "umanitariste"). Ma in realtà, Aleppo non è una "nuova Sarajevo", bensì una nuova Stalingrado...” - Continua in calce al link soprastante

Commento di Noam Chomsky: "Non ha più importanza chi detiene il potere politico, tanto non sono più loro a decidere le cose da fare...”

Muslim. Le tre regole dell'invasione – Scrive Filippo Mariani: “...sappiamo tutti che i musulmani sono convinti che l'unica vera religione sulla nostra Terra sia la loro, tutte le altre sono emanazioni sataniche, quindi per un buon mussulmano vigono 3 regole: - Allāh è l'unico Dio vero, tutti gli altri sono false divinità. - E' fatto obbligo ai figli di Allāh di convertire all'ISLAM tutti gli altri uomini che professano altre religioni infedeli. Prima con le buone e poi, se necessario, con le cattive. - Un musulmano non potrà mai integrarsi con altre culture lontane dalla parola di Allāh. Resterà sempre e solo un musulmano...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/08/islamici-alla-conquista-dellitalia.html

Commento di Catalin Sierra Palette: “I numeri parlano chiaro, nel 2050 i musulmani in Europa saranno più degli altri, tutto si basa sui calcoli fatti tra la natalità dei musulmani e la mortalità degli altri (noi). In Inghilterra i musulmani sono già arrivati al 20 per cento della popolazione. La vedo brutta la situazione...”

Commento di F.N.: “Caro Signor Saul perché non chiedi ai mussulmani presenti in Italia che insegnano il vero senso del Corano a tutti i gestori del nostro sistema Italia, magari diventano bravi patrioti onesti e si accorgono che abitano anche loro lo stesso pianeta, qualsiasi malagrazia può arrivare dovunque, anche nell'Isola più felice, apparentemente. È un'agonia che dura da troppi anni... L'agonia non è per me stessa, è il ripiego delle persone che conosco e la capacità che avrebbero a tirarsi su, ma tutte le leggi ingarbugliate, effimere di contorcimenti quotidiani, balzelli imprecisi, è manifesta l'incapacità di competenze, desolante, non scendiamo in piazza perché ci farebbero fuori in un attimo.”

Mia rispostina: “ ...si sono inventati internet per consentire alle persone di sfogarsi davanti ad uno schermo, battendo le dita su una tastiera amorfa, per "ovviare" alla mancanza di rapporti umani reali. Però questo consente di poter guardare meglio in noi stessi e quindi non è completamente inutile. Certo se non siamo capaci di stare in solitudine l'esperienza virtuale può risultare deprimente e inconcludente... I soliti pissi pissi bau bau. Ma vedo che non è sempre così. Ti invito a iscriverti al gruppo di Spiritualità Laica https://www.facebook.com/groups/195270400546639/?fref=ts-”

Notizie semivere di comodo – Scrive S.P.: “...le agenzie di stampa internazionali battono la notizia che il portavoce dello Stato islamico, Abu Muhammad al-Adnani, sia morto ad Aleppo. La solita disinformazione mediatica, perché il vero portavoce e megafono dell'ISIS è sempre stata Rita Katz. Tutto il resto sono katzate destituite di fondamento...”

Previsioni per l'Italia in un prossimo futuro - Alcuni buonisti mi scrivono: "...gli immigrati vorrebbero lavorare, se potessero, infatti la maggior parte vorrebbe andare in Nord Europa dove ancora si lavora...”. Peccato però che al nord i nostri fratelli della UE non li accettino, li rimandano indietro alle frontiere. La UE paga l'Italia per tenersi i "profughi" e quando i soldi saranno finiti, e finiranno presto, tutte queste centinaia di migliaia di "profughi" ce li ritroveremo sul groppone. Chi li mantiene, a quel punto, chi gli da lavoro? Credete che sarà possibile rimpatriarli (dopo che siamo andati a prelevarli sin sulle coste libiche)? Quando arrivano non dichiarano le generalità, né la nazione di provenienza, si rifiutano di fornire le impronte digitali. Se la polizia cerca di fermarli scappano o pestano i poliziotti che hanno l'ordine di "rispettarli”, mica come ai tempi nostri che la polizia aveva l'ordine di prenderci a manganellate... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/08/previsione-per-litalia-in-un-futuro.html

Commento di P.M.B.: “L'Italia ha deciso di importare in modo illegale stranieri preferibilmente mussulmani e di garantire loro tutti quei confort non previsti per gli stranieri che entrano legalmente in Italia. L'Italia ha deciso di sostituire la popolazione indigena italiana, costituita prevalentemente da anziani e da giovani mantenuti dai genitori, con giovanottoni stranieri devoti per lo più ad Allah. Responsabili di tutto ciò sono Berlusconi, Renzi e sua "santità" il Papa. In altre parole l'Italia ha deciso che illegale è bello e che i prefetti devono proteggere e favorire l'illegalità”

Da Calcata a Mazzano. Sul ponte sospeso sul fiume Treja – Scrive Parco: “La visita guidata di domenica 4 settembre 2016 inizia a Calcata, scende nella rigogliosa valle, attraversa il ponte sospeso e prosegue in direzione Mazzano, dove è prevista una visita al Museo Archeologico Virtuale di Narce che espone eccezionali reperti del Santuario delle Rote. Al ritorno si visita l’affascinante borgo medievale di Calcata...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/08/4-settembre-2016-da-calcata-mazzano.html

Roma. Rassegna cinematografica – Scrive Libreria Universale: “Il 6 settembre 2016, ore 21.00, in via F. Caracciolo 12, Roma – Per la serie “personaggi”, proiezione di Danton con  Gerard Depardieu (Danton), Wojciech Pszoniak (Robespierre), Boguslaw Linda (Saint-just), Voci di doppiaggio di Giancarlo Giannini ed Oreste Lionello. regia di Andrzej Wajda. Info. 3711278745”

Arquata del Tronto. Servizio veterinario per animali terremotati – Scrive Animali Persi e ritrovati: “Con grande soddisfazione abbiamo appreso che l’appello rivolto alla Protezione Civile della Regione Marche è stato messo in pratica nel migliore dei modi: un presidio veterinario pubblico, una ambulanza con servizio veterinario, un servizio di prima assistenza e la disponibilità della facoltà di veterinaria di Camerino a offrire consulenza e degenza agli animali da compagnia colpiti dal sisma ad Arquata del Tronto, hanno tutti trovato la loro giusta e legittima concretizzazione...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/08/arquata-del-tronto-la-protezione-civile.html

Pensiero islamico sul cane – Scrive Alessandro Caredda: “...si legge su un sito di regole islamico moderato, in un discreto italiano, a dimostrazione di una permanente ostilità antropologica di una parte del mondo islamico: "Il cane è uno degli animali più impuri. L'impurità del cane può essere pulita soltanto lavando il contenitore (leccato dal cane) per sette volte, una delle quali con la terra. Persino il porco, che Allah ha dichiarato illecito e impuro nel Sublime Corano, non è giunto allo stesso livello (di impurità del cane). Perciò, i cani sono impuri e sporchi. Nonostante ciò, vediamo molte persone Musulmane inventare inutili scuse per giustificare il fatto di seguire i modi di vita dei miscredenti, ai quali piacciono le cose haram (impure, illecite), e che prendono dei cani come se fossero giocattoli, senza alcuna necessità. Essi prendono dei cani e li lavano, nonostante essi non possano mai risultare “puliti”, anche se si usasse, per lavarli, tutta l'acqua del mare, poiché la loro impurità è un'impurità fisiologica. Inoltre, i proprietari dei cani spendono molto denaro per mantenerli, e questo è denaro sprecato. Il Profeta ha proibito di sprecare i soldi."

Paolo Mario Buttiglieri si presenta – Scrive il desso: “Non amo tanto chi è come me ma chi è diverso da me, come uomo amo le donne, come vegetariano amo i carnivori, come poeta amo chi non scrive poesie, come giornalista amo chi non rilascia mai interviste, come laureato amo chi ha fatto solo la terza elementare, come vignettista amo chi non sa disegnare, come scrittore amo chi non sa leggere e scrivere, come fotografo amo chi non si è mai fatto fotografare, come massaggiatore amo chi non è mai stato toccato neanche dalla propria madre, come mistico amo chi non crede in dio...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/08/paolo-mario-buttiglieri-si-presenta.html

Gli insegnamenti di Confucio – Scrive Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia: “il Maestro disse, nell’uomo nobile d’animo la giustizia è parte essenziale di sé con l’osservanza delle antiche norme rituali lo pratica, con la modestia lo esprime, con la sincerità lo esprime. Ecco l’uomo buono d’animo !”, cosa ne pensate dell’attualità di questo pensiero di Confucio ?..”


Falconara Marittima. Spettacolo – Scrive Maria Lampa: “Sabato 10 settembre 2016, ore 9.30, a Falconara M.ma (AN) all'Hotel Touring, convegno-spettacolo AVULSS. Interverranno: SERGIO LABATE sul tema "La Città e i Legami"; GRAZIA BARBONI, voce e chitarra; GIULIA POETA, voce narrante; PAOLA SARACINI, sand artist (video); moderatrice MARIA LAMPA. Info. marialampa@tiscali.it”

Play of Consciousness - “The inner Self is the true Guru”. Contrariwise separating himself and seeng the Guru as “other” is the entertainment of the ego. The mere intellectual understanding of this process separative, which is illusory, however, is not sufficient. As long as the ego is not obliterated is not appropriate to deal with the Guru like any other. Please note, we are talking of the external Guru, as this attitude would tend not to respect or disregard his teachings... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/08/31/the-inner-self-is-the-true-guru-play-of-consciousness/

La mobilità a Roma è irrisolvibile – Scrive Marcello Morrone a commento dell'articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/08/cittadinanzattiva-si-mobilita-per-la.html -: “VEDI SAUL, QUI A ROMA I MEZZI PUBBLICI SONO QUASI INESISTENTI SI ATTENDE ANCHE 30 MINUTI ALLE FERMATE PER CUI TUTTI RICORRONO ALLA MACCHINA... NON CREDO CHE LA raggi POSSA CAMBIARE QUALCOSA.... DOVREBBE MANDARE VIA TITTI I DIRIGENTI I QUADRI ED ANCHE IL RESTO IN QUANTO VI è UNA MENTALITà CRONICA DI UN ANDAZZO SCHIFOSO..”

Mia rispostina: “...è parecchio che manco da Roma ma sono nato lì e ci ho anche vissuto per diversi anni, tra l'altro anche quando abitavo a Calcata, in fondo, era come stare a Roma. Anni fa feci uno studio sulla mobilità a Roma in chiave bioregionale. Vedi: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/04/appello-bioregionale-al-futuro-sindaco.html – e vedi anche questa testimonianza di un intervento risalente al 1997: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/09/15/testimonianze-bioregionali-dalladnkronos-%E2%80%93-1997-azione-verso-le-istituzioni-del-gruppo-interdisciplinare-bioregionale-del-circolo-vegetariano-vv-tt/ -”

La fine è vicina. Islam siamo in guerra - Scrive M.B. a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2016/08/islam-siamo-in-guerra-di-magdi.html -: "Ricordo che l’8 giugno u.s. è stato proclamato l’”ultimo atto” con una dichiarazione divina e che, da calcoli da me effettuati tenendo conto di una indiscrezione spirituale, entro il 2027 si compirà la sorte dell’Umanità.”

Altro commento di Alessio Razzolini: “Ma dai!! Questi discorsi gli ho già sentiti identici da Cristiani invasati bruciapersone e torturatori di donne e da ebrei sionisti convinti di essere il popolo di dio e tutti gli altri inferiori. Deve essere un problema comune a tutti i "relidioti" mi sa e non solo all'Islam. Che non sono certo tutti terroristi come invece la maggior parte dei cattocristiani invasati assassini.”

Mia rispostina: “...guardi che non sono io l'autore dello scritto. Personalmente sono laico e non credente in qualsiasi delle tre religioni di origine semitica: giudaismo, cristianesimo od islam. che sono tutte della stessa pasta fondamentalista. Il fatto è che non avrei voluto morire democristiano e mi tocca sopportare il renzie ed il papone gesuita e non vorrei nemmeno morire musulmano ma si prevede che l'islam conquisterà l'Italia a breve... per cui anche questa speranza svanisce... Diciamo che il tempo rimastomi per poter restare laico senza persecuzioni si può calcolare in qualche anno, ci arriverò al 2020?”

La storia di Samarth Ramdas - Raccontò Satya Sai Baba: “Sivaji venne a sapere che Narayana, ora conosciuto come Ramdas, si trovava a Nasik, mandò i suoi ministri, alti dignitari ed una banda di musicisti per invitarlo a corte, con tutte le tradizionali onorificenze che vengono attribuite ad un personaggio di grande levatura. Quando Ramdas arrivò, il re lo ricevette con i dovuti onori e gli disse: “Riverito Maestro! Da questo momento il mio regno ti appartiene, ed io stesso sono tuo servitore!”. Al che Ramadas rispose: “Figlio mio, io sono un asceta che ha rinunciato ad ogni cosa. Non ho né il diritto, né il desidero del tuo regno ma Io incorono te quale governatore del regno che mi hai offerto. D’ora in avanti sarai re con una differenza: dovrai considerare il fatto che questo regno non ti appartiene realmente ma appartiene a Dio e che tu sei solamente il Suo Strumento o l’amministratore di fiducia che...”...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/08/vita-ed-opere-di-samarth-ramdas-nel.html

Bella questa immagine del compiere il proprio dovere come servizio alla Divinità! Ciao, Paolo/saul

…..................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Se tu fossi buono non saresti buonista
la bontà è una caratteristica dell’anima
il buonismo della mente
la bontà è amica della saggezza
il buonismo è una dipendenza psicologica
il buono sorride
il buonista strepita
il buono ama
il buonista odia”
(Paolo Mario Buttiglieri)

…..................

"Cercando Dio, ho trovato me stesso. Cercando me stesso, ho trovato Dio." (Aforisma sufi)






Nessun commento:

Posta un commento