Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 8 agosto 2016

Il Giornaletto di Saul del 9 agosto 2016 – Santa Sperandia, dossier Turchia, Aleppo, il grande mistero, risparmiare l'acqua, essere ciò che già si è, un vascello fantasma nel mare vuoto...



Care, cari, Santa Sperandia, aspettaci! - Nel calendario illustrato di quest'anno, rilasciato dal Comune di Treia, figura anche il pellegrinaggio alla Grotta di Santa Sperandia, su un versante del Monte Acuto. L' appuntamento  è fissato quest'anno per il 13 agosto. La manifestazione è ormai una ricorrenza alla quale gli amanti della natura e del panorama non possono mancare. Ci troveremo alle ore 10.30, del 13 agosto 2016, sotto la Porta Montegrappa, a fianco della Fontanella delle Due Cannelle, per partire alla volta di San Lorenzo, località di Treia verdeggiante e selvatica. Con l’auto si sale pian piano per ammirare le vedute che si godono da quella strada che ad ogni svolta lascia intravedere un paesaggio via via sempre più aspro, con una vegetazione che vira verso la macchia mediterranea e... - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/08/treia-13-agosto-2016-pellegrinaggio.html

Matrimonio inutile, dannoso e simbolo conformista – Scrive C.C. A commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/01/08/no-al-matrimonio-in-qualsiasi-combinazione-e-si-al-libero-amore/ -: “I matrimoni civili omosessuali sono la fine del sogno, della rivoluzione, del cambiamento, sono il conformismo al potere. Il cambiamento sarebbe stato la fine del matrimonio, istituzione oggi più che mai traballante, il riconoscimento della sua crisi. Il matrimonio dovrebbe diventare istituzione a scadenza, da rinnovarsi, altro che "fin che morte non vi separi". No, anche chi dovrebbe più pensare in modo anticonformista si adegua. Due nonnetti si sposano a Torino e cosa faranno "per ringraziamento"? Andranno a Lourdes, davvero il non plus ultra della rivoluzione. Davvero siamo andati indietro, dagli anni in cui si sognava un mondo nuovo...”

Dossier Turchia – Scrive Michele Rallo: “Questi articoli che seguono sono anteriori al golpe (vero o confezionato ad arte) che ha offerto ad Erdoğan il pretesto per sradicare con incredibile brutalità ogni manifestazione di dissenso. La Turchia (a parte alcuni aspetti della breve parentesi kemalista) è Asia e non Europa; ed ogni progetto per associarla a questa pur traballante Unione Europea è un atto di folle autolesionismo politico...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/08/dossier-turchia-tutto-quello-che-ce-da.html

Treia. Comunità Ideale – Scrive Daniela Cammertoni a commento dell'articolo http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/04/proposizioni-del-comitato-civico-treia.html -: “Personalmente ritengo molto importante che in una comunità si mantenga viva e , possibilmente, si sviluppi l'attenzione a tutti quegli eventi che hanno un rilievo sociale ; la cosiddetta " opinione pubblica " dovrebbe essere il frutto di una vera osservazione critica e di maturità intellettuale. Secondo me la comunità ideale è quella che si ritrova UNITA di fronte alla difesa dei valori della nostra civiltà e APERTA alle nuove sfide che il mondo contemporaneo ci pone...”

Mia rispostina: “Confermo l'importanza della collaborazione fra associazioni ed enti in modo da poter vivere la cultura locale (in piena sintonia) fra gli abitanti del luogo”

Aleppo, Dove comincia o finisce la civiltà – Vincenzo Mannello: “Ritengo che la "battaglia di Aleppo" abbia una importanza fondamentale sugli scenari futuri. Non solo per la martoriata Siria ma pure per tutto il Medio Oriente, la Turchia, la Russia e l'Europa mediterranea, ovvero pure l'Italia. Quella che era una delle più belle ed antiche città del mondo,patrimonio Unesco della umanità, è oggi un infernale girone dantesco ancor peggiore della Stalingrado ultimo conflitto mondiale. Peggiore perché la popolazione, "intrappolata" in quartieri sventrati e fantasma, supera le diverse centinaia di migliaia di unità, donne e bambini in testa, ostaggi voluti sia dai cosiddetti "ribelli" sia pure dai governativi di Assad. E qui iniziano le valutazioni "politiche". L'unico governo legittimo siriano è quello del Presidente Assad, rappresentato tutt'ora all'Onu ed in tutti i consessi internazionali...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/07/siria-la-civilta-finisce-o-comincia-ad-aleppo/

Banche padrone – Scrive V.Z.: “Pochi sanno che le banche sono i fortini strategici sparsi sul territorio dal NEMICO VERO da abbattere, su cui, per essere padroni del nostro destino di uomini liberi, dobbiamo issare il vessillo della sovranità monetaria usurpata. Le banche sono tecnicamente diventate minacciosi presidi di controllo, di sottomissione e di sopraffazione dei popoli, che la Basilea 3, ha rimodellato eleggendole come sedi esecutive in cui si decidono i destini della nazioni, delle aziende e dei cittadini con la creazione del denaro dal nulla e la gestione discrezionale e politica del credito...”

Lettere dalla Kirghisia – Scrive Paola Botta Beltramo: “Ho letto "Lettere dalla Kirghisia" e ascoltato alcune  interviste di Silvano Agosti. Sono convinta che le sue idee non siano utopie  ma frutto di profonda ricerca interiore ed esteriore. Egli afferma spesso che i bambini, fino a tre anni, sanno rispondere a qualsiasi domanda. Ho conosciuto bambini che, anche dopo i tre anni, rispondevano su argomenti che solitamente creano non poche difficoltà anche alle menti più  colte e raffinate...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/08/la-saggezza-dei-bambini-in-lettere.html

Siamo tutti esseri umani – Scrive M.B. a commento dell'articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/08/07/siamo-tutti-esseri-umani-anche-gli-animali/ -: “Bella! Perché non la riproponi, magari tramite una petizione con Change.org, che mi sembra la più seria ?”

Mia rispostina: “Queste petizioni con queste ong non mi convincono per nulla... forse dalla proposta se ne potrebbe ricavare una lettera condivisa da inviare alle istituzioni, ed ai partiti... chissà che magari qualche deputato -magari del m5s- ne tragga l'ispirazione per una proposta di legge... Vuoi provare a lavorarci tu?”

Il grande mistero. Nacque prima l'uovo o la gallina? - Scrive Subramanyam: “Il matriarcato, quale fenomeno antecedente al patriarcato, e il lento passaggio dal primo al secondo sono semplici ipotesi. Anche ammesso che siano esistite società matriarcali, bisogna considerare come ciò potesse significare semplicemente che le donne si dedicavano al Manifesto (i Piccoli Misteri, includenti la ricerca scientifica), mentre invece gli uomini si dedicavano ai Misteri metafisici...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/08/il-grande-mistero-del-maschile-femminile.html

Italia declassata – Scrive Vincenzo Zamboni: “Un Paese che esporta giovani (per lo più laureati) ed importa immigrati altamente dequalificati è un Paese che manifesta una chiara vocazione al fallimento socio-economico. Ovviamente si potrebbe definire l'operazione "redistribuzione delle risorse intellettuali", se corrispondesse ad uno scambio equilibrato tra paesi sviluppati e in via di sviluppo Ma non è così. La maggior parte dei laureati emigra verso paesi sviluppati dove trovano impiego che a casa scarseggia. La maggior parte degli immigrati arriva senza una prospettiva lavorativa.”

Risparmiare l'acqua in agricoltura - In un momento in cui nel Mondo ci si mobilità per il risparmio dell’acqua, in Italia agricoltori ecologicamente insensibili sprecano in estate inutilmente quantità d’acqua impressionanti per irrigare i loro campi. E’ chiaro che senza acqua le piante muoiono, ma questo non giustifica l’irresponsabile spreco d’acqua nei momenti del giorno più caldo...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/08/stop-al-consumo-eccessivo-di-acqua-in.html

Monzuno. Welness Festival olistico – Scrive : “3 settembre 2016 al Camping Le Querce, Strada Provinciale 61 / Vallicella / Monzuno, dalle ore 10 alle 24. Conferenze, lettura dell’aura, chakra balance, aroma massaggio, riflessologia, massaggio tibetano, cristalli. Ingresso libero. Info. info@energiearmoniche.com”

Essere ciò che già si è - Il satori, o illuminazione, non è ottenibile con un atto di volontà od uno sforzo. E' una spontanea "rivelazione" che la coscienza trasmette alla mente. Cosa è la mente? Cosa è la coscienza? In verità sono la stessa identica cosa ma se osserviamo dal punto di vista della mente (ego) non possiamo comprenderlo. Ed allora? Ramana Maharshi diceva "indaga da dove sorge la mente e scoprirai che essa non esiste". Chi indaga, chi scopre? Tutte domande all'interno della mente che...- Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/08/illuminazione-e-il-vedere-cio-che-gia.html

Libia. Quella non è la nostra guerra - Scrive Roberto Tumbarello: “Per carità, non ci venisse in mente di inserirci in una contesa che non ci riguarda! Il compito delle nostre forze armate è di proteggere gli italiani, non di spalleggiare gli americani. Per reagire con incursioni aeree, o solamente assecondarle, ci vuole una provocazione che non abbiamo subìto. Non dimentichiamo che il terrorismo in Francia esplose in seguito all'infausta decisione di Sarkosy di bombardare la Libia. Visto che l’iniziativa è stata disastrosa, non conviene imitarla....”

Un vascello fantasma in un mare infinito ed eterno – Scrive M.M.: “Sono qui, finalmente approdata su questa casa che sembra un vascello posato su di un mare impossibile. E naviga, questa casa, naviga al ritmo di un canto che ti rimane nelle orecchie, e nella mente, e nel cuore, e nella voce di mio figlio che non fa che ripetere quelle note anch'esse lievi, quasi impossibili, come la voce che le accompagna. E così è ancora più facile distaccarsi, da tutto e da tutti. Qui senti il cuore battere mite, e la confusione farsi meno importante. Non svanisce, quello no...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/08/08/un-vascello-fantasma-in-un-mare-vuoto-siamo-linfinito-e-leterno/

In viaggio, senza meta... Ciao, Paolo/Saul

….............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Facendo rimanere il cadavere-corpo un cadavere e non pronunciando nemmeno la parola "io", si dovrebbe indagare così: Che cos'è quello che sorge come “io”?..” (Ramana Maharshi)


Nessun commento:

Posta un commento