Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 11 agosto 2016

Il Giornaletto di Saul del 12 agosto 2016 – Contaminazione del pensiero, uomo nemico della vita, si dimetta questa governo, resoconto di una vacanza a Treia, il tempo è sempre lo stesso...



Care, cari, tutto quello che fate rende impossibile l’esprimersi di quanto è già qui. Per questo io lo chiamo lo «stato naturale». Voi siete sempre in quello stato. Quello che impedisce a ciò che è già qui di esprimersi è proprio la ricerca. La ricerca va sempre nella direzione opposta, perciò tutto quello che considerate veramente profondo, tutto quello che considerate sacro, è una contaminazione di quella coscienza. Può non piacervi la parola «contaminazione», ma tutto quello che considerate sacro, santo e profondo è davvero una contaminazione... (U.G.) - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/08/la-contaminazione-del-pensiero-nella.html

Commento dell'autore: "Non si può per volontà personale o rigorosa disciplina raggiungere lo stato naturale, perché è proprio il pensiero a creare il divario, per il solo fatto di volere. Voi siete sempre in questo “stato naturale”. Ciò che impedisce di esprimerlo è proprio la vostra ricerca che è sempre nella direzione sbagliata. Il sacro, il santo ed il profondo ne sono già una contaminazione. Voi non potrete mai “sapere” o “conoscere” questo stato, perché tutto ciò che conoscete o definite è già falso in partenza. [...] L’inconoscibile è il nostro stato naturale.” (Uppaluri Gopala Krishnamurti)

Treia. Resoconto di una vacanza estiva – Scrive Morena: “...quattro giorni all’insegna di qualcosa di nuovo. Dal modo di vivere al modo di mangiare, ai rituali di benedizione del cibo, alla preparazione del corpo all’assunzione del pranzo attraverso il canto. Nuovo, tutto nuovo e da scoprire, da osservare, da assimilare. Nonostante tutte queste novità, ed un po’ di risatina nervosa, di quelle che mi vengono fuori quando non so nemmeno io come approcciarmi all’inaspettato, è stato da subito come sentirsi a casa. Da prima solo con Paolo, dopo un giorno anche con Caterina...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/08/11/treia-e-recanati-4-giorni-di-meta-agosto-2016-resocontando-una-permanenza-al-circolo-vegetariano-vv-tt/

Esperienza diretta – Scrive Giuseppe Finamore a commento dell'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/08/la-baghavad-gita-nella-visione.html -: “L'esperienza illumina gli insegnamenti, sia quelli del guru che quelli dei libri. Molte volte un mio maestro mi ha parlato e non ho capito, poi vivendo l'esperienza ho capito...” - Continua in calce al link segnalato

Commento di Mason Giacomo: “Inizialmente Krishna tenta di impartire la conoscenza non-agente e non-duale dell'assoluto (jnana), rendendosi conto infine che Arjuna continuava ad intrattenere la nozione di essere l'agente personale delle azioni e a non comprendere. Allora si decise di impartire l'insegnamento del karma yoga dandogli un identità provvisoria: Allora Arjuna sii uno yogi "

San Pietroburgo. Resoconto dell'incontro di Putin con Erdogan – Scrive John Helmer: “Al termine dell’incontro a San Pietroburgo, gli occhi di Putin rivelavano più della bocca sull’incendiario Erdogan. I funzionari russi e turchi, e il loro staff, avevano già chiarito i quattro punti strategici all’ordine del giorno dei negoziati russo-turchi, un corollario politico e diversi accordi commerciali...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/11/fuochi-artificiali-erdogan-cerchiobottista-a-san-pietroburgo-sinchina-ma-non-si-prostra-alle-richieste-di-putin/

K'hillary prende i denari dai tagliagole – Scrive Julian Assange: “E' molto grande il legame nei rapporti tra l'Arabia Saudita e Hillary Clinton e tra l'Arabia Saudita e la "Clinton Foundation". Molto probabilmente i sauditi sono il maggiore finanziatore della fondazione dei Clinton. Guardate la sua politica perseguita nell'esportazione delle armi quando ricopriva la carica di segretario di Stato. Era molto ben disposta verso l'Arabia Saudita..."

Uomo. Nemico della vita - Oggi l’intervento umano sull'ambiente ha una conseguenza presso che immediata e non si può far a meno di considerare le cause -come gli effetti strettamente interconnessi- delle mutazioni in corso. Dove l’uomo interviene la natura e la vita recedono. Persino ove l’uomo cerca di rimediare ai mali del suo operato anche lì combina guai peggiori. Lo abbiamo visto ad esempio con la politica dei ripopolamenti artificiali di specie faunistiche scomparse in una data bioregione e recuperate in altri luoghi del pianeta per esservi reimmesse... - Continua:

Commento di Olivier Turquet: “Caro Paolo, posso amichevolmente dissentire da questa visione "animalista"? L'Essere Umano non può essere equiparato alla sua "natura animale" per la sua specificità di essere intenzionale, dotato di libero arbitrio. Sembra infatti che le innegabili tendenze al possesso e all'aggressività di alcuni membri della specie (il famoso 1% citato da occupy) derivino proprio dalla parte più"animale" della sua struttura neuronale..” - Continua in calce al link soprastante

Mia rispostina: “Caro Olivier, il corpo massa è altrettanto responsabile come quell'1% almeno finché resta ignorante della situazione di cui si rende complice, in seguito alle sue tendenze involutive. A questo proposito ti segnalo un articolo che scrissi sulla "teoria degli pseudopodi..” - Continua in calce al link soprastante

Si dimetta il governo insipiente – Scrive Peppe Sini: “...un Parlamento da operetta, incapace di svolgere il suo ruolo, non ha saputo contrastare nei suoi deliri, costantemente avallando a posteriori ogni sciagurata demenza del gabinetto in carica.
Con un Presidente della Repubblica dedito perlopiù a vacui esercizi retorici e latitante quando si tratta di difendere la legalità repubblicana, che rinuncia a difendere il decisivo articolo 11 della Costituzione: L'Italia ripudia la guerra" – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/11/fermare-la-guerra-in-libia-si-dimetta-il-governo-guerrafondaio-ed-insipiente/

Commento di Paolo Sensini: “La guerra in Libia non è affatto destinata a essere breve come annunciato con grande fanfara dal Dipartimento di Stato americano; al contrario, l’inizio dei raid è preludio a un’ulteriore drammatica spaccatura interna ed esterna alla Libia, con tribù e milizie varie che aspettano il momento giusto per saltare in uno dei tanti carri in corsa verso le preziose risorse energetiche un tempo benedizione del Paese.” - Continua in calce al link soprastante

Proposta di legge anti-vegana – Scrive Franco Libero Manco: “La proposta di legge dell’onorevole Elvira Savino di Forza Italia, al fine di impedire ai genitori di adottare una dieta vegana (a causa delle presunte carenze) per i loro bambini ha del paradossale: è più adatta alle multinazionali di allevatori e macellai che ad un esponente politico cui sta a cuore il benessere della popolazione...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/11/grandi-intese-proposta-di-legge-per-proibire-la-dieta-vegana-ai-minori/

Giornaletto – Scrive Omroopa: “Ho sempre seguitato a leggere il tuo Giornaletto evitando però i lamenti e quasi tutte le critiche scritte nella maggior parte da persone che neppure conosco l’argomento e non hanno neppure la cultura per farle. Sono sicuramente impressionato dalle tante cose che fai ogni giorno. Ti ammiro per la conoscenza che hai in cosi’ tanti differenti settori. Percepisco che anche tu hai un discreto ego e d’altra parte  e’ cosi’ anche per me dato che sono pienamente soddisfatto di quello che riesco a fare quando la salute me lo permette...”

Mia rispostina: “Certo, finché c'è identificazione, la mente è meglio che sia al servizio della Coscienza, come diceva Ramakrishna Paramahansa. Il momento che si realizza la propria vera identità, che è il Sé (ovvero la Coscienza) la mente funziona automaticamente, senza identificazione, come predisposto dal proprio karma”

Europa. Popolazione in continuo aumento – Scrive Filippo Facci: “La notizia è che i morti, in Europa, hanno superato i vivi: ed è la prima volta che succede da quando l'Eurostat nel 1961 si incaricò di contare gli uni e gli altri. Il dato pare semplice: l'anno scorso sono nate 5,1 milioni di persone e ne sono morte 5,2 milioni, fine. Anzi no, perché l'altra notizia è che la popolazione europea è in aumento, cioè è passata da 508,3 milioni a 510,1 milioni: e capite bene che qualcosa non quadra...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/08/altra-campana-la-popolazione-in-europa.html

Buon compleanno Fidel – Scrive Marinella Correggia: “Buon compleanno al Presidente di tutti. A Fidel Castro che da tanti decenni è un uomo politico generoso e solidale con il mondo. In omaggio ai suoi 90 anni ecco una piccola antologia dai suoi discorsi e scritti, su temi di rilevanza mondiale. http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-leggere_fidel__leggere_il_futuro/82_16845/. Leggere (o ascoltare) Fidel è leggere il futuro. Perché spesso le sue proposte hanno precorso i tempi e le sue previsioni si sono avverate...”

I calendari cambiano ma il tempo è sempre lo stesso – ...i calendari sono cambiati nelle civiltà antiche e cambieranno ancora, non c’è dubbio. Quale sarà il nuovo calendario per l’umanità dei millenni avvenire? Forse l’identità con l’esistenza stessa della vita sulla terra riporterà l’umanità alla considerazione del tempo circolare e magari per i calendari futuri non sarà più necessario che vadano avanti coi numeri a partire da….. per finire non si sa quando, potranno cambiare -ad esempio come avviene in India- con l’avvento di ogni yuga… yuga dopo yuga..  sempre lo stesso tempo è…- Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/08/in-attesa-di-un-nuovo-calendario-il.html

I giorni passano i bimbi crescono le mamme imbiancano, ma non sfiorirà la loro beltà... Ciao, Paolo/Saul

….............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Lascia perdere le parole, e va sempre più verso l’esistenziale. Lascia che il sentire prenda il sopravvento sul pensare. Attraverso il sentire sorgerà la tua preghiera, e attraverso il sentire un giorno tu ti dissolverai. E quando tu ti dissolvi, Dio è." (Osho)



Nessun commento:

Posta un commento