Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 12 agosto 2016

Il Giornaletto di Saul del 13 agosto 2016 – Erbe a Cessapalombo, la paglia di Signa, arpa celtica a Treia, Giuliano Flavio martire pagano, la guerra utile, Osho e matrismo



Care, cari, mentre preparo il discorso sulle qualità delle piante bioregionali (da tenere a Palazzo Simonelli di Cessapalombo il 22 agosto 2016, alle ore 17) mi è tornato alla mente il lungo percorso di conoscenza compiuto da innumerevoli generazioni di ricercatori botanici ed esperti in medicine tradizionali, un percorso che a volte è durato millenni e si è svolto nel più semplice dei modi, attraverso un “dialogo” con le piante ed i continui esperimenti ed osservazioni sulle loro proprietà. Talvolta queste scoperte erboristiche hanno assunto anche la forma di analisi comparate tra gli influssi psichici e fisici che tali proprietà possono avere sui vari organi. Magari partendo dai collegamenti e somiglianze fra le cinque capacità percettive (i sensi) ed i cinque elementi che contribuiscono alla formazione degli organismi, corpo umano compreso. Ricordo molto bene, allorché mi avvicinai per la prima volta alla conoscenza delle piante, quelle descrizioni popolari che sancivano direttamente o indirettamente come l’aspetto delle piante e le loro qualità elementali, (percepite per mezzo dei sensi e della psiche) influissero specularmente sulle funzioni del corpo umano. In natura tutto segue uno schema di corrispondenze... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/08/qualita-elementali-delle-piante.html

Signa. Fiera della paglia – Scrive Proloco: “Signa è Fiera. Generazioni è Sapere: il Valore dell'Esperienza Dal 3 all'11 settembre 2016. Il tema quest'anno punta l'attenzione sulle "Generazioni" intese come compenetrazione tra saperi diversi e la riscoperta di attività e territori che hanno costruito e mantengono l'identità di Signa quale Città della Paglia, ma non solo. Info. info@prolocosigna.it”

Treia. Concerto d'arpa celtica - Scrive Comune di Treia: “Sabato 20 agosto 2016, la splendida Villa de’ Medici Spada, ospiterà un suggestivo evento musicale al chiaro di luna. I partecipanti potranno inoltre godere di un'interessante visita guidata alla scoperta della storia di questo esempio di architettura neoclassica, opera dal Valadier.. - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/08/treia-villa-spada-20-agosto-2016.html

Crimea. Poroshenko (detto anche “poroscemo”) si prepara ad aggredire la Russia - Scrive Matteo Carneletto: "La notizia, diffusa da fonti russe, è preoccupante (vedi: https://aurorasito.wordpress.com/2016/08/12/sparatoria-in-crimea-fsb-contro-sabotatori-ucraini/), uomini dell’Sbu, gli 007 ucraini, nella notte tra il 6 e il 7 agosto, sono penetrati in Crimea per compiere un attentato terroristico, avendo come obiettivo infrastrutture vitali per la penisola. Sul luogo dello scontro armato sono stati trovati 20 artefatti esplosivi con una potenza totale pari a 40 chili di tritolo, detonatori, munizioni, mine antiuomo, granate e armi con cui sono armate le unità speciali delle forze armate ucraine“

Commento di V.D.V.: “Kiev "sta giocando con il fuoco". Mosca mette sull'avviso l'Occidente sulla situazione in Crimea, il cui livello di tensione militare sarà discusso nel corso di un imminente Consiglio di sicurezza all'Onu. "Ancora una volta -afferma il ministero degli Esteri russo in una nota- invitiamo i partner a esercitare la loro più consistente influenza sulle autorità di Kiev, avvertendole delle conseguenze negative che potranno derivare da passi pericolosi"

Giuliano difensore della civiltà romana - Secondo l'imperatore Giuliano una setta di origine ebraica fu la causa del crollo dell'impero romano: “Resta incorrotta, malgrado le menzogne della setta ebraica definita "cristiana", la grandezza dell'imperatore e filosofo Giuliano Flavio il quale individuava nel cristianesimo una delle cause principali della decadenza dell’Impero sotto molti punti di vista, inclusi quello economico e sociale: trova infatti riprovevole che una setta giudaica, emarginata dagli stessi giudei, si arroghi il diritto di disprezzare la cultura atavica, fautrice dell’unità del mondo classico e responsabile del buon funzionamento dell’Impero. Giuliano, impropriamente definito "l'apostata", rimase sempre profondamente diffidente nei confronti dei cristiani perché ’è a causa della loro demenza che tutto è stato sovvertito'... “ - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/08/cristianesimo-vera-causa-di-decadenza.html

Commento di Lothar Bartolo: “Ritengo che molti miei connazionali abbiano sofferto di un disturbo mentale causato da ciò che è stato loro insegnato alle scuole elementari e medie perché sono sicuri che quel poco che sanno sia la verità storica e tutto ciò che disturba queste loro certezze è automaticamente revisionismo...”

Norbello. Stage agricolo - Scrive Sergio Cabras: "In Sardegna a settembre una iniziativa a cui varrà la pena di partecipare:Scuola della Terra in Sardegna. Dal 9 all'11 settembre a Domusnovas Canales (Norbello - OR). Abitare e coltivare con i luoghi. L’accesso alla natura: la terra, l’acqua e gli altri beni comuni essenziali alla vita, Ex-Monte Granatico, ex-Sala Parrocchiale. Info. ras.sercab@gmail.com"

La grande crisi – Scrive Andrea Alessandri: “...la cosiddetta “grande crisi” che ha colpito il mondo occidentale dal 2008 in poi, e che non accenna a finire, è dovuta in gran parte alla preponderante forza della finanza internazionale. Quando un gruppo di potere arriva a disporre e muovere risorse in masse ben maggiori di quelle di uno stato, e non si parla solo di Stati piccoli, non ci sono possibilità di difesa da parte del mondo della legalità. Il mondo è tornato ad una organizzazione del tipo che fino a pochi anni fa consideravamo primitivo: solo che al posto di re, principi ed alti prelati ci sono oggi banchieri, industriali, finanzieri, che detengono una porzione esagerata di risorse mentre tutto il resto dei sudditi deve spartirsi, lottando, le briciole...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/08/la-grande-crisi-ed-il-ruolo-della.html

Commento di Fabrizio Barsanti: “Oramai è chiaro che stiamo vivendo in una realtà completamente controllata dai Poteri Mondialisti, che si dilettano a manovrarci con espedienti a volte banali a volte sopraffini, ma sempre efficaci per il completamento del loro progetto di controllo mondiale. I "Complottisti" hanno sempre avuto ragione, ma quest'ultima non è mai maggioranza, e nel mondo della "democrazia" la "maggioranza ignorante" fa vincere la partita ai furbi e diabolici VERI COMPLOTTISTI”

La guerra utile – Scrive Josè Javier Esparza: “Manovre continue della NATO nei paesi baltici ed in Polonia, accompagnate da dichiarazioni retoriche molto alte nei toni. In Ucraina, una situazione tesa di impasse in una guerra che è ben lungi dall’essere terminata. Dall’altro lato del mondo, attività militare senza precedenti nel Mare del Sud della Cina, ad ugual modo sottolineata da abbondanti discorsi poco conciliatori....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/12/nato-la-guerra-ci-serve-come-il-pane/

Osho ed il matrismo – Scrive Stefano Panzarasa: “...ma che gusto ci provi a mettere citazioni di uno (Osho) che tanto saggio come era (forse), non aveva capito nulla del Dio patriarcale e così fa capire tutta la non conoscenza della differenza fra civiltà patriarcale e le più antiche civiltà matristiche? Ci fai pure brutta figura tu stesso che queste cose le sai...”

Mia rispostina: “...su Osho non mi pronuncio, non so quale e quanta sia la sua "saggezza", non l'ho mai incontrato ma ho letto diverse sue cose e tutto sommato mi son trovato d'accordo con lui su parecchi punti. In altre occasioni -riguardo alla parola "Dio"- diceva chiaramente che usare questo termine è improprio, poiché esiste solo una energia universale che al massimo può essere definita "divina" per convenienza. Sai ha scritto talmente tanto che alcune sue affermazioni a volte possono essere o sembrare incongrue, ma se conosci bene il suo discorso si scopre che non c'è incongruità, ma la realtà dell'esistente  è talmente variegata  e complessa che non ci sono parole adeguate per descriverla. Tutto qui

Pellegrinaggio alla grotta di Santa Sperandia – Rinnoviamo l'invito a partecipare al tradizionale pellegrinaggio sul Monte Acuto, nel territorio di Cingoli, sino all'eremo della Grotta di Santa Sperandia. Partenza alle ore 10.30 dal circolo vegetariano di Treia, appuntamento alla Fontana delle Due Cannelle, in fondo a Porta Montegrappa. Il programma completo è qui: http://retedellereti.blogspot.it/2016/08/treia-13-agosto-2016-pellegrinaggio.html

E con ciò vi saluto, ciao, Paolo/Saul

…........................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"Schiavo è chi aspetta qualcuno che venga a liberarlo" (Ezra Pound)

…........

“La paura porta dritto alla prigionia
telecamere dappertutto
autovelox, dossi, controlli e perquisizioni
la società diventa un carcere
creato dagli stessi detenuti”
(Paolo Mario Buttiglieri) 



Nessun commento:

Posta un commento