Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 17 agosto 2016

Il Giornaletto di Saul Arpino del 18 agosto 2016 – Attesa del Grande Cocomero, la percezione predittiva, Milosevic innocente, Gesù Cristo l'ebreo, compensazione karmica...



Care, cari, il mio dolce compagno Paolo mi ha raccontato che una delle iniziative più ricorrenti e di successo del Circolo Vegetariano era la festa denominata “L’attesa del Grande Cocomero”. Zitti, senza neanche citarla, abbiamo voluto ricordarla e ripeterla. Infatti il 16 agosto 2016, siamo partiti da Treia verso le 19, siamo passati a prendere Petra, una donna di origine tedesca, scultrice e potatrice di ulivi e viti, da anni stabilitasi a Treia, e siamo andati assieme a Fontenoce di Recanati,  nel casale di Gigliola Rosciani. Qui arrivati, intanto che aspettavamo che Gigliola annaffiasse le sue centinaia di piantine, una ad una, nel frattempo io e Paolo abbiamo fatto un giro in una parte dell’orto, cocomeri non ne abbiamo trovati, ma abbiamo trovato meloni, pomodori, zucche e zucchine (in parte coperte con delle cassette per proteggerle dall’istrice), barba del negus, prezzemolo, basilico.. (Caterina Regazzi) - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/08/17/16-agosto-2016-lattesa-del-grande-cocomero-in-formato-ridotto-ma-buono-a-fontenoce-di-recanati/

Mio commentino: “Sono rimasto quasi tutto il tempo un po' in disparte davanti alla luna, assorbendo i suoi benefici raggi. Nel frattempo tutto intorno a me si svolgeva la festa. Non mi sono però assentato completamente, ero presente, ascoltavo, guardavo, godevo della felicità semplice che dagli altri emanava e che io stesso emettevo...”

Teoria della percezione predittiva – Scrive Vincenzo Zamboni: “..l'intera scienza fisica potrebbe essere ri-denominata "Teoria della percezione predittiva", e la relatività, prima geometrica (cioè solo spaziale), poi galileiana, infine einsteniana, "teoria delle percezioni comparate". Infatti nel loro lavoro i fisici (soggetto più reale e pregnante del comodo astratto convenzionale, ma logicamente poco consistente, "la fisica"), non descrivono alcun fenomeno "così com'è" bensì così come lo percepiamo, unendo la percezione diretta a quella intermediata da strumenti materiali esterni, che svolgono la funzione di mediatori ed amplificatori di qualche facoltà percettiva umana. Mediatore è anche l'attività di riflessione mentale che...” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/17/scienza-fisica-e-teoria-della-percezione-predittiva/

Afghanistan. La guerra contro i talebani aveva ed ha uno scopo preciso – Scrive Paolo Sensini: “Oltre il 90% dell'eroina che inonda il mercato mondiale proviene dall'Afghanistan. Un commercio che era stato quasi interamente stroncato fino all'ottobre 2001, quando il paese venne occupato militarmente dagli americani, coadiuvati dagli alleati NATO, Italia compresa. Da quel momento la coltivazione e il commercio degli oppiacei sono ripresi in maniera inarrestabile, generando uno dei più fiorenti business in circolazione. Come mai gli Stati Uniti, 15 anni dopo l'inizio di quella guerra scellerata, sono ancora lì con le proprie truppe? E, soprattutto, quali sono gli interessi che continuano tenacemente a presidiare? Ma è per trapiantare la Democracy, che ci mette parecchio a fiorire rigogliosa!”

Commento di Enrico Galoppini: “Leggere il capitolo IV di J. Kleeves, Vecchi trucchi (Il Cerchio, Rimini 1991), intitolato "La strategia della droga". Lì praticamente c'è tutto quel che c'è da sapere...”

Siria. Le bugie che piacciono al mainstream – Scrive Mauro Gemma: “Quando l’opinione pubblica democratica e progressista prenderà finalmente consapevolezza che in Siria (come in Ucraina, nel resto del Medio Oriente, nella regione Asia-Pacifico, in America Latina e in altre aree del mondo) l’imperialismo (insieme ai suoi alleati della NATO, tra cui il governo PD del nostro “paese” ndr) è alla continua ricerca di pretesti per innescare una conflagrazione dalle conseguenze imprevedibili e tragiche per tutta l’umanità, forse sarà troppo tardi. E con la prevedibile elezione alla presidenza USA di “K.hillary” Clinton, c’è davvero da stare poco allegri...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/17/siria-sui-giornali-italiani-compaiono-solo-le-notizie-aggiustate-mainstream/

Bosnia. Milosevic innocente da morto – Scrive Enrico Vigna: “Il Tribunale dell’Aja, dopo averlo ucciso in carcere, scagiona il Presidente jugoslavo e serbo da ogni accusa, circa crimini di guerra in Bosnia nel 1992/1995! Con una sentenza conclusiva, la Camera di primo grado del TPI dell’Aja ha unanimemente sentenziato che Slobodan Milosevic non era parte di una "impresa criminale congiunta" per perseguitare musulmani e croati durante la guerra in Bosnia...”

Integrazione del morto innocente: “La distruzione del mio paese è la dimostrazione che non esiste la globalizzazione, ma solo un nuovo colonialismo…Se le nazioni, gli Stati, i popoli fossero trattati da soggetti pari, non conquistati, stuprati, se il mondo non dovesse appartenere a una minoranza ricca, che deve diventare più ricca mentre gli altri diventano tutti più poveri, si avrebbe la giusta globalizzazione. Non si è mai vista una colonia svilupparsi e conquistare la felicità. Se si perdono l’indipendenza e la libertà, tutte le altre battaglie sono perse. Gli schiavi non prosperano”.(Slobodan Milosevic, ultima intervista. A Fulvio Grimaldi. Marzo 2001)”

Referendum Costituzionale. Alla riforma di renzi votiamo “No” - Scrive “Respirare”: “La riforma costituzionale del governo è uno scandalo che mutila il parlamento prostituendolo all'esecutivo e distrugge la separazione e l'equilibrio dei poteri sostituendo alla repubblica democratica un regime autoritario. Uno scandalo eguagliato forse solo dalla riforma elettorale che nega il basilare principio democratico della proporzionalità delle rappresentanze...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/08/la-riforma-costituzionale-del-governo.html

Secche di Meloria. Concorso fotografico – Scrive Arpat: L'Area Marina Protetta Secche della Meloria organizza un concorso fotografico per scatti, con lo scopo di far comprendere come la creazione di un'area protetta possa giovare alla conservazione della biodiversità, alla protezione di habitat particolari e alla nascita di un turismo consapevole e compatibile con l'ambiente. L'iscrizione è gratuita e dovrà pervenire entro il 31 agosto 2016. Info. amp.secchemeloria@sanrossore.toscana.it - Tel 0586887356”

Monferrato. Gli infernot – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Una volta per tutte vorrei specificare che il riconoscimento come Patrimonio dell’UNESCO attribuito alcuni anni fa al Monferrato è esclusivamente limitato agli infernot, cioè a quelle suggestive cavità (cantine) scavate nella roccia locale del Basso Monferrato (detta Pietra dei Cantoni, di cui l’Ecomuseo omonimo con sede a Cellamonte presso Casale Monferrato, che vengono destinate prevalentemente all’invecchiamento del vino in bottiglia...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/08/monferrato-solo-una-parte-del.html

Mio commentino: “Queste cantine scavate nella roccia sono proprio belle e soprattutto utili per la conservazione del vino... Sarà per questo che il vino del Monferrato è così rinomato, e poi chiamarle “infernot”, che figata!...”

Il vero Gesù Cristo, l'ebreo – Scrive Focus: “Gesù era in realtà un guerriero Nazoreo, un ribelle insurrezionalista, uno Zelota di Gàmala (non Nazareth) che voleva liberare con le armi la Palestina dall’invasore romano. Il vero “Gesù” era dunque un Cristo, cioè un Unto, colui che è stato dichiarato Re di Israele per mezzo di una cerimonia di unzione. Era colui che doveva liberare lo stato di Israele. Il vero “Gesù” era anche un sacerdote esseno, faceva cioè parte di quella casta sacerdotale che predisse l’avvento del Cristo che avrebbe scacciato i romani e fondato il “Regno dei Cieli”, cioè lo stato di Israele...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/08/di-gesu-cristo-ce-ne-son-tanti-quale-e.html

Invasione, masochismo e mutazione genetica – Scrive Marco Bracci a commento dell'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/08/invasione-masochismo-e-mutazione.html -: ”Da qualche parte, tempi addietro, ho letto che il governo ideale per l'elite finanziaria ed economica che sta cercando, per ora con successo, di dominare il mondo è un governo di stampo sinistrorso, contrariamente a quanto ci è sempre stato fatto credere che fosse quello fascista lo spauracchio oppressore di popoli. Forse proprio per nascondere le reali intenzioni, che oggi si stanno manifestando in pieno, di opprimerci con l'ideologia di sinistra. Il motivo per cui ci stanno riuscendo è semplice: avendo inculcato nella gente che la sinistra, per antonomasia, è dalla parte del popolo, quando anche, come accede, fa cose che sono contro il popolo...” - Continua in calce al link segnalato

Treia. Proposte per una comunità ideale - Vorremmo ancora una volta suggerire all’amministrazione comunale in carica a Treia di avviare una serie di iniziative che possano favorire attività alternative, basate sull’idea bioregionale, contribuendo così al bene comune. A Treia bisogna sapere cosa si dovrebbe ma soprattutto cosa si può fare...” - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/08/treia-comunita-ideale-proposte-in.html

Pieve Santo Stefano. Incontri con i santi - Allegri ragazzi, ho ricevuto l'avviso dall'Archivio Diaristico Nazionale di Piazza Plinio Pellegrini, 1-Pieve Santo Stefano - 52036 Arezzo, che l'opera "Incontri con i Santi" di Paolo D'Arpini, è depositata presso l'archivio  e conservata per la memoria degli italiani. Per chi volesse leggere il testo è possibile averne fotocopia scrivendo all'indirizzo.

Legge di causa ed effetto e compensazione karmica - Con i tempi che corrono, pieni di disastri, cattiverie, guerre, oppressioni, miserie... molta gente continua a chiedersi "...ci sarà mai giustizia in questo mondo? Perché i malvagi imperano ed i buoni sono sempre vittime?" e simili dubbi. Il fatto è che anche i cosiddetti buoni molto spesso sono oppressori, magari non di altri uomini ma nei confronti della natura, degli animali, di se stessi. Questi atteggiamenti richiedono una compensazione karmica....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/08/la-legge-di-causa-ed-effetto-ci-insegna.html

Commento di Marco Bracci: “Grazie alla conoscenza di noi stessi, del pentimento seguito dalla non ripetizione degli errori, e del perdono degli errori altrui. Man mano che gli esseri umani e le anime riconosceranno i propri difetti e non commetteranno più errori e perdoneranno quelli degli altri, si avrà un'umanità sempre più perfetta e, alla fine, non ci sarà più bisogno che si reincarni, essendo tutti ritornati ad essere pura e perfetta immagine del Creatore...”

Ciao e a domani, sempre se Dio vuole, Paolo/Saul

…..............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ogni religione
è l'espressione di un disturbo mentale
che porta il maschio
incapace di controllare le proprie pulsioni sessuali
a nascondere il corpo delle donne
a velare il loro volto
a rasare i loro capelli;
le religioni temono la donna,
dall'ananda marga al buddismo
dall'islam al cattolicesimo,
e nelle stesse società dominate dalle religioni
le donne vengono costrette ed educate
alla schiavitù del matrimonio, del marciapiede e del bordello
dei concorsi di bellezza, dei night e degli show televisivi”

(Paolo Mario Buttiglieri)



Nessun commento:

Posta un commento