Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 13 agosto 2016

Il Giornaletto di Saul del 14 agosto 2016 – Muktananda Divya Diksha, immigrati amati (dal papa), parole di terra, al referendum costituzionale voterò no, aspettando K.hillary...



Care, cari, oggi andiamo a festeggiare il Divya Diksha del mio Guru Muktananda, che fu iniziato il 15 agosto del 1947, ricevendo Shaktipat dal suo maestro Nityananda. Saremo in una frazione di Macerata, non distante da Treia, a casa di certi amici dove si terrà un Satsang di celebrazione, canteremo il mantra e mediteremo insieme! - Qui di seguito alcune spiegazioni sul significato di Shaktipat: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/13/swami-muktananda-shaktipat-il-risveglio-della-coscienza/

Aleppo. News belliche – Scrive Controinformazione: “Nonostante le ingenti forniture di armi, provenienti dalla Turchia, e consegnate ai miliziani jihadisti, tra cui missili anticarro, missili Stinger a spalla (armi sofisticate che implicano un addestramento professionale), tutte armi che sono arrivate nella sacca di Aleppo tenuta dai “ribelli’, è fallita la controffensiva ed il tentativo di riaprire la via principale di rifornimento tra Aleppo ed il confine turco. I gruppi jihadisti di Al Nusra e Ahrar Sham, appoggiati da USA, Arabia Saudita e Qatar, non sono riusciti a rompere l’assedio in cui si trovano da giorni ad opera delle forze dell’Esercito siriano e dei combattenti di Hezbollah...”

Il papa “ama” gli immigrati. Perché? - Scrive Giorgio Vitali: “Quasi ogni giorno si legge sui giornali del potere il rimprovero del papa o di qualche alto prelato nei confronti di chi si oppone all'immigrazione incontrollata.  Dobbiamo pertanto dire che certa pretaglia lucra, come ha sempre fatto finora, sul traffico degli schiavi. Infatti, in un modo o nell'altro, il prete guadagna sullo schiavismo....” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/08/capire-gli-scopi-dellimmigrazione-di.html

Commento di Paolo Sensini: “Le statistiche ufficiali fornite dal ministero degli Interni sostengono che solo il 5% dei "migranti" provenienti dalla rotta mediterranea rientra nella categoria di "profughi". Tutti gli altri sono individui che cercano fortuna in un'espressione geografica tecnicamente fallita come l'Italia, dunque che non può offrirgli alcun futuro dignitoso se non quello d'essere mantenuti dallo Stato lenone a spese dei cittadini. Nonostante questo, l'intero ambaradan mediatico-spettacolare ripete fino all'ossessione che si tratta indistintamente di profughi e che "è nostro dovere accoglierli". Ora che è ripresa la "guerra contro l'ISIS" in Nordafrica, la Libia diventerà a tutti gli effetti una rampa di lancio verso l’Europa e quindi chiunque partirà da quelle sponde, anche se non libico, diverrà automaticamente profugo di guerra!” - Continua in calce al link segnalato

Parole di terra. Premio letterario rurale – Scrive Massimo Angelini: “Segnalo il premio letterario nazionale PAROLE DI TERRA, per opere edite e inedite, di narrativa e saggistica, in lingua italiana, dedicate al mondo rurale e alla cultura contadina, promosso da Pentagora edizioni. Iscrizione gratuita entro il 30 settembre 2016..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/08/parole-di-terra-premio-letterario.html

Aspettando K.hillary. Siam pronti alla morte – Scrive Matteo Carneletto: “«Pronti alla guerra in Crimea. Alta tensione tra Mosca e Kiev». Ecco perché Mosca ha schierato parecchi elementi dell'aeronautica d'attacco e gli USA hanno posto tre bombardieri strategici nucleari a Guam (in modo da non trovarsi scoperti sul futuro fronte cinese della guerra). Possiamo credere che l'Ucraina prenda da sola l'iniziativa di sfidare gli invasori russi, che sono enormemente più forti di loro? No, perché farebbero la stessa fine dei georgiani nel 2008 (andatevi a studiare cosa e` accaduto, perché è "divertente"). E allora c'è dietro il supporto NATO. Questa operazione, se spinta oltre un certo limite, può portare con estrema facilità alla terza guerra mondiale con la Russia, guerra che è comunque certa, se non ora, più avanti. In tal caso il tutto inizierebbe o nel 2016 o nel 2017...”

USA. Una squilibrata al potere, per agevolare la grande finanza ed i costruttori di armi – Scrive Maurizio Blondet: “La candidata Hillary Clinton è regolarmente accompagnata nelle sue apparizioni pubbliche da un signore obeso che sembra il suo assistente medico. In una foto l’obeso tiene in mano un auto-iniettore di Valium, indicato nel trattamento di ansia, insonnia, paranoie; persino allucinazioni; ma anche, in questa forma iniettabile, per il controllo di spasmi muscolari di varia gravità..” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/08/usa-hillary-clinton-sana-di-mente.html

Privilegi acquisiti e scontati – Scrive A.G.: “Arcangelo Sannicandro, 73 anni, avvocato e parlamentare "comunista" (da 400mila euro l'anno) rivendica in aula il diritto a mantenere l'indennità piena. “Siamo rappresentanti del popolo, esercitiamo la sua sovranità ". Ma l'esercizio scarseggia: in tre anni un solo disegno di legge, l'indice di produttività è un sesto del parlamentare più attivo e risulta assente ai lavori una volta su tre”

Voterò “No” al referendum costituzionale autunnale – Scrive Peppe Sini: “Voterò NO al referendum sulla riforma costituzionale decisa dal governo renziano. Voterò NO perché quella riforma porta a compimento un golpe che fa strame della democrazia e dello stato di diritto nel nostro paese. Voterò NO perché quella riforma finisce di ridurre il parlamento, detentore della funzione legislativa, a marionetta nelle mani del governo, che dovrebbe avere il solo potere esecutivo. Voterò NO perché il parlamento deve essere eletto dai cittadini, e deve essere una cosa seria...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/13/al-referendum-costituzionale-

Roma a Raggi - Scrive Laura Serloni: “Lo stipendio è da record e sui social scatta la polemica sul contratto del nuovo capo di gabinetto del Comune di Roma, Carla Raineri, dopo aver rinunciato alla presidenza della Corte d’Appello di Milano, e dopo aver incassato l'ok del Csm - non senza polemiche e spaccature- il 5 agosto ha firmato un accordo da 193 mila euro lordi all’anno con il Campidoglio...”

Commento di Caterina: “Significa che lo stipendio netto si aggirerebbe sui centomila euro all'anno. Non è molto considerando l'onere, la responsabilità e l'impegno richiesto... Difatti diverse persone del “mestiere” hanno dichiarato che non avrebbero accettato un incarico di quel genere per un compenso così “modesto”...”

La guerra contro gli OGM si vince con l'amaranto - Ci siamo decisi a tentare la semina dell’amaranto, come ultima ratio di sopravvivenza rurale, perché abbiamo letto su alcuni bollettini di guerra contro gli OGM che questa pianta resiste alle contaminazioni e resiste pure al più mortifero pesticida della Monsanto, che deve sempre accompagnare le coltivazioni transgeniche. E tutto partì dalla ricerca di un gruppo di scienziati britannici del Centro per l’Ecologia e l’Idrologia, secondo cui si è prodotto un trasferimento di geni tra piante modificate geneticamente e l’amaranto” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/08/la-guerra-biologica-contro-gli-ogm-si.html

Sull'orlo del baratro – Scrive Vincenzo Mannello: “‪Sirte‬ e le minacce Isis‬.. noi siamo in guerra con stati islamici e fazioni varie almeno dai tempi di Saddam Hussein. Agli ordini degli ‎Usa‬ abbiamo aggredito Somalia, Afghanistan, Iraq,‪ Libia‬ e Siria‬ creando un caos che comprende l'Isis. Oggi li bombardiamo ed ammazziamo (direttamente o meno) ed abbiamo pure truppe speciali in azione. Scusate, pensate davvero che i terroristi si facciano creare e poi ammazzare impunemente dagli occidentali? Nessuno più è sicuro in nessuna parte del mondo, figuriamoci noi...”

Resoconto del pellegrinaggio alla Grotta di santa Sperandia – Scrive Caterina Regazzi: “La passeggiata all’eremo di Santa Sperandia di quest’anno (13 agosto 2016) si è conclusa con una domanda che io e Paolo ci siamo fatti: “Ma l’anno prossimo ce la faremo?” E’ stata come al solito una bellissima passeggiata, almeno per me. Oggi non ci siamo tanto soffermati sulle erbe spontanee del luogo anche se abbiamo fatto in tempo ad osservare alcune foglie di pimpinella che non abbiamo raccolto per lasciare che se possibile si diffondano e alcune bacche di corniolo rotolate chissà da quale arbusto lungo la scalinata per scendere alla grotta. Certo che la vegetazione del luogo è meravigliosa e stupisce ogni volta...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/08/13/resoconto-del-pellegrinaggio-del-13-agosto-2016-alla-grotta-di-santa-sperandia-sul-monte-acuto/

Ed anche questa è fatta! Ciao, Paolo/Saul

…...................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un bisogno disperato di menzogna
aria fritta
verità comode

l'uomo arranca
temendo di vedersi riflesso nella realtà
e fa incetta di ogni sorta di droga”
(Paolo Mario Buttiglieri)

Nessun commento:

Posta un commento