Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 27 agosto 2016

Il Giornaletto di Saul del 28 agosto 2016 – Onnivori truculenti, terremoto rimborsi e magnitudo, USA: terra d'oligarchia, espianto di organi dal vivo, l'indescrivibile leggerezza della spiritualità laica...


Risultati immagini per Onnivori truculenti vedi

Care, cari, fuorvianti e tendenziose le immagini che mostrano gli uomini primitivi consumare sanguinolenti pezzi di carne di animali abbattuti, come se i nostri progenitori si fossero nutriti solo di carne: in questo caso non sarebbero sopravvissuti un solo mese. Gli animali carnivori mangiano l’animale intero (cosa che l’uomo non può fare), cioè ossa, cartilagini, muscoli e le interiora con il cibo ingerito della preda Nei periodi più duri della guerra gli uomini mangiavano pane fatto segatura di legno e gramigna essiccata. Continuare a farlo quando è passato il periodo di penuria porterebbe inevitabilmente a varie malattie. Il leone affamato mangia anche le mele ma se l’eccezione diventa norma ne paga le conseguenze. Oggi l’umanità continua ad adottare un’alimentazione di guerra in tempo di pace... (Franco Libero Manco) – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/08/27/lonnivorismo-in-passato-ha-consentito-alluomo-di-superare-tempi-di-penuria-oggi-e-causa-di-rovina-per-il-pianeta-e-per-la-nostra-condizione-fisica-e-morale/

Commento dell'autore: “C’è qualcosa di più doloroso dei morsi della fame, della miseria di un popolo, di un terrificante terremoto? C’è qualcosa di peggio di una foresta che brucia, di una guerra nucleare? Certo l'avere un animo insensibile all’altrui sofferenza è la causa di ogni ingiustizia, di ogni dolore e di ogni sventura universale...”

Treia. Le ferite si scoprono dopo - Il primo giorno dopo il terremoto aveva prevalso l'ottimismo per essere scampati al pericolo. Qui a Treia non ci sono state vittime e questo già sembrava un risultato incoraggiante. Poi, anche in seguito a successive scosse ed a una indagine più accurata, sono state scoperte numerose crepe in diverse abitazioni, in alcune talmente gravi da essere dichiarate inabitabili, tant'è che il Comune ha dovuto allestire un campo tenda in contrada San Lorenzo per ospitare gli sfollati. Le chiese ed altri luoghi pubblici sono stati chiusi per controlli sulla stabilità, dopo la caduta di calcinacci e pezzi di cornicioni, tant'è che un matrimonio che doveva svolgersi ieri l'altro al santuario del SS. Crocifisso è stato celebrato all'aperto. - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/08/treia-27-agosto-2016-le-ferite-del.html

Terremoto. I rimborsi in base alla magnitudo – In questi giorni circolano notizie relative ad una presunta “truffa” sui dati della magnitudo registrata per il terremoto del 24 agosto (da 6.2 sui giornali esteri a 6.0 su quelli italiani), il che avrebbe comportato il mancato rimborso dei danni da parte dello stato. Trattasi di una notizia superata (vedi: http://www.lastampa.it/2016/08/25/societa/la-bufala-della-magnitudo-falsata-per-non-pagare-i-danni-ai-cittadini-SigbcN5TBubknQSzVW1DaL/pagina.html -” che si riferisce al decreto legge n.59 del 15 maggio 2012, con cui il governo Monti ha riorganizzato la Protezione Civile. L’articolo 2 del decreto, «al fine di consentire l’avvio di un regime assicurativo per la copertura dei rischi derivanti da calamità naturali» esclude «l’intervento statale, anche parziale, per i danni subiti da fabbricati». Ai tempi i giornali di tutto il Paese avevano riassunto così: lo Stato non pagherà più per i danni dei terremoti. Il punto è che il temuto articolo 2 è stato soppresso con la legge n.100 del 12 luglio 2012 (quella che convertiva in norma a tutti gli effetti il decreto legge)...”

USA. Terra d'oligarchia - Scrive Fernando Rossi: “Negli USA per votare bisogna iscriversi e ciò ha un costo monetario, burocratico e di assenza dal lavoro. Obama fu eletto con il 50,53 % dei votanti , quindi con il consenso del 27% degli americani aventi diritto al voto. Il dramma è che per assecondare i programmi delle famiglie della grande finanza, proprietarie del denaro e delle multinazionali, gli USA fanno guerra, colpi di Stato e sostegno al terrorismo contro Stati la cui Banca Centrale non è in mano alla grande finanza … in nome di una Democrazia che è loro totalmente estranea. Ma gli americani sono definiti un popolo libero e ricco!..” - Continua:

Terremoto. Amatrice - L 'Aquila - Scrive Movimento d'Amore Don Juan: “Terremoto avvenuto 24 agosto 2016 nella zona dell’Appennino centrale, Gran Sasso, avvenuto alle ore 3:36, come a L'Aquila stessa zona dell'Appennino centrale - Gran Sasso avvenuto alle 03:32. Coincidenza? La Basilica di Collemaggio e il segreto nascosto da Papa Celestino V. I Neutrini e le pietre antiche. (Rivelazione data a Conchiglia )”

Le canalizzazioni esistono? - Scrive Paola Botta Beltramo: “A proposito di "canalizzazioni" del pensiero disse l’antropologo-teosofo Bernardino del Boca: Dall’invisibile realtà del Continuo Infinito Presente da millenni vengono canalizzati quei messaggi che hanno lo scopo di far evolvere la coscienza umana così che Dio, il Tutto, possa penetrare sempre più profondamente nella materia. Oggi l’umanità che brancola nel buio creato dalla confusione ignora ancora che ogni individuo può accendere la luce della propria Anima per illuminare la Vita attorno a sé...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/08/realta-delle-canalizzazioni-alcune.html

Ospitalità per piccoli animali da compagnia – Scrive Linda: “Mi rendo disponibile per ospitare gratuitamente animali di piccola taglia (conigli, roditori, uccellini ecc.), abito a Trento ma vado spesso a Modena, se necessario posso andare a prenderli sul posto o a metà via. Info. teodolinda.guerra@libero.it

Prevenzione anti-terremoto no, Tav sì - Scrive Fulvio Grimaldi: “Scrivo da un’Italia che, dopo aver esaurito le sue lacrime e i calcinacci da spostare, farebbe bene a urlare in faccia ai nostri mafio-reggenti, tanto da travolgerli, le loro colpe per ogni singola tragedia che ci colpisce, dal terrorismo, alla mancata prevenzione, alle Grandi Opere, alle grandi guerre. Tragedie sulle quali poi reclamano e sciaguratamente ottengono – vecchio trucco di tutti i farabutti - la “grande unità nazionale”. Un miliardo in 10 anni per la ricostruzione dell’Aquila, 44 milioni per il 2016, briciole scandalose per non sforare a Bruxelles. Invece arriviamo ai 50 miliardi per le Grandi Opere, tutte devastanti, tutte inutili, tutte mafiose: Tav Torino Lione, Tav Terzo Valico, altri TAV, trivelle dappertutto in terre e mare, Orte-Mestre, Ponte sullo Stretto, Expo... per citarne solo alcune, Grandi Opere di uno Stato killer...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/08/realpolitik-o-politica-povera-papaveri.html

Amatrice. Scrive Gianluca Lalli: "Consiglio alle persone che vogliono dare un contributo in denaro di aspettare e non versare sui mille conti correnti spuntati come funghi ma di esser sicuri o temporeggiare un po'. E a chi vuole contribuire con cibo coperte ecc. consiglio di fare magazzino e aspettare gli sviluppi. L'inverno è lungo e dopo l'onda mediatica ci abbandoneranno e allora forse non sarà reato portare un pezzo dei pane ai terremotati. Tutto questo dolore ha un responsabile. Si chiama STATO e continua con la sua prepotenza a dettar legge su modalità e tempistica persino sui funerali. Spero che la gente rimasta viva e chi guarda dal di fuori questa vicenda si renda conto di ciò che fanno e che spenga la tv..."

Basta con le guerre di dominio USA – Scrive UNAC: “UNAC, a peace and justice coalition, seeks to counter the corporate media propaganda and politicians’ justifications for expanding US militarism. These wars collectively are for US economic and geopolitical domination. None of these wars have resulted in increased security or stability for the countries targeted or for the people of the US...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/08/unac-in-past-15-years-us-military.html

Commento di Jure: “Faccio notare questo dato inserito nell'articolo: the US have (...) to bring the troops home from Syria and all of the more than 130 countries where there are US troops. 130 paesi occupati. Democraticamente...”

Le religioni monolatriche si uniscono (per interesse) – Scrive M.L. a commento dell'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/11/il-nuovo-vecchio-tempio-di-gerusalemme.html -: “...una società basata su alcune culture ed etnie è destinata a marcire. Quando capiranno questo si tornerà alla spiritualità libera di una volta! E li sarà una bella rivincita. Tempo al tempo... cari sacerdoti del nuovo tempio sincretico!”

Prodotti bioregionali. Espressione della terra in cui si vive – Scrive Sebastiano Di Maria: “I prodotti tipici bioregionali, che qualcuno vorrebbe sminuire come ad una semplice aurea di sacralità che li circonda, sono soprattutto frutto di un concorrere di tanti fattori che ne allargano la dimensione e che si traducono in “unicità”, che ne è l’espressione finale. Questi prodotti, essendo quindi intimamente legati ad un territorio, devono la loro unicità ad una complessità di fattori, fisici e antropici, irriproducibili al di fuori del particolare contesto economico, ambientale, sociale e culturale in cui il prodotto è stato realizzato....” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/08/i-prodotti-bioregionali-sono.html

Casistiche sismiche – Scrive Roberta Maria Simonetti a commento dell'articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/08/casistiche-sismiche-1-naturale-2.html -: “Sono d'accordo con lei, la relazione sismica petrolifera è stata certamente provata e ne abbiamo visto i tristi risultati. Gli sciacalli digitali, per me, sono coloro che spostano l'attenzione su altro e creano disinformazione nutrendosi della paura della gente. Per tutto il resto credo che ci sia spazio per le teorie di chiunque, purché ci sia un fondamento scientifico che rifugga dal sensazionalismo.”

Altro commento - Scrive Stefano Panzarasa: “Appena saputo del terremoto e delle tante case e palazzi crollati (da geologo e conoscitore delle storie tutte italiane del cemento armato spesso solo sabbia e senza tondini di ferro) mi è ritornato in mente il testo di Gianni Rodari: Ladri di erre..." - Continua in calce al link sopra segnalato

Espianto di organi dal vivo. La morte cerebrale è un'invenzione – Scrive Massimo Mazzucco: “Nell'aprile del 2012 fece scalpore la notizia di un ragazzino cinese che ha venduto un rene perché voleva comperarsi l'I-Phone. Naturalmente, i pennaroli di mezzo mondo si buttano a pesce nella facile retorica e puntano il dito contro il consumismo, che ha reso un oggetto assolutamente superfluo così importante per qualcuno da voler rinunciare ad un rene. Ma il vero problema, in questo caso, non sta nel consumismo esasperato, bensì nella situazione mondiale del traffico d'organi....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/27/la-morte-cerebrale-e-uninvenzione-funzionale-allespianto-di-organi-da-persone-vive/

Ascoli Piceno. Spostamento data della conferenza su I Ching - La manifestazione che avrebbe dovuto svolgersi il 2 settembre 2016 (http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/08/ascoli-piceno-2-settembre-2016.html) in seguito al sisma che ha gravemente colpito anche Ascoli Piceno è stata spostata al 9 settembre 2016 con le stesse modalità.

L'indescrivibile “leggerezza” dell'ecologia profonda e della spiritualità laica - La capacità, sia pur nella limitazione del linguaggio, di poter descrivere la realtà, quella percettibile e quella del pensiero, in modo consequenziale e logico, è un grande vantaggio allorché si voglia estrinsecare un percorso "lineare" e consequenziale nello spazio tempo. Il suo uso invece è di poca utilità dovendo affrontare un discorso “olistico” - come è appunto quello dell'ecologia profonda e della spiritualità naturale – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/08/lindescrivibile-leggerezza-dellecologia.html


E con ciò vi lascio, ciao, Paolo/Saul
….....................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Quando una disgrazia è accaduta e non si può più mutare, non ci si dovrebbe permettere neanche il pensiero che le cose potevano andare diversamente o addirittura essere evitate: esso infatti aumenta il dolore fino a renderlo intollerabile.” (Arthur Schopenhauer)

…..........

"L'insegnamento giunge solo ad indicare la via e il viaggio; ma la visione sarà di colui che avrà voluto vedere" (Plotino)



Nessun commento:

Posta un commento