Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 9 agosto 2016

Il Giornaletto di Saul del 10 agosto 2016 – Sadguru Ki Arati, la missione del circolo vegetariano VV.TT., religioni e catastrofismi, fetore di morte, società distopica, avvento del cristianesimo e fine della civiltà...


Treia: Paolo D'Arpini canta Sadguru Ki Arati - A fianco Ettore Stella

Care, cari, il Sadguru (il vero Guru) è Consapevolezza – Nella Spiritualità Laica non si nega la funzione del Guru, che può manifestarsi all’esterno ma che esiste nella forma del Sé in ognuno di noi, quindi si intende che la ricerca spirituale debba essere indirizzata unicamente all’auto-conoscenza. Per conoscere se stessi non c’è bisogno di alcuna istruzione o azione formale ma solo di meditazione ed auto-indagine sulla vera natura della Coscienza. Nell’inno Sadguru ki Arati è detto: “Oh Sadguru che risiedi in noi nella forma di Conoscenza ed illumini ogni passo della nostra vita, quanto pazzi siamo stati a cercarti fuori di noi, bussando porta a porta e raccogliendo solo povere… Tu sei Coscienza, eterna, aldilà dello spazio e del tempo..” - Continua con il canto registrato l'8 agosto 2016 al Circolo vegetariano VV.TT. di Treia da Morena:  https://www.youtube.com/watch?v=0rGEPcX8nrA&feature=em-share_video_user

Islam “buono” - Sul Resto del Carlino di Macerata è stata pubblicata la mia lettera relativa all'Islam “buono” http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/06/non-tutto-lislam-e-cattivo-se-vissuto-come-legante-sociale-e-di-rispetto-umano/ con il commento della giornalista Paola Pagnanelli, che dice: “...la questione femminile nel mondo islamica oggi non è semplicemente diversa dalla nostra, è proprio inaccettabile, dagli orrori delle spose bambine e dell'infibulazione, fino al chador. Detto ciò è vero che molti in Italia si sentono nauseati dalla nostra società e cercano nell'islam un sistema di valori diverso e migliore...”

Mia rispostina: “...lo scopo della lettera era essenzialmente quello di "pacificare gli animi". Per quanto riguarda la condizione della donne in diversi paesi islamici quel che lei afferma è vero soprattutto in Africa. Ma che possiamo farci? L'importante è che l'Italia oltre ad importare islamici dall'Africa non importi anche le loro brutte consuetudini. Ho poche speranze ma allo stato attuale delle cose non vedo come potremmo uscire da questa situazione, ormai il destino della nostra patria e dell'Europa in generale è segnato. E non so nemmeno a causa di cosa e di chi...”

Religioni e catastrofismi. La fine del mondo che tutti aspettano – Scrive Filippo Mariani: “E’ apparsa in questi giorni sulle pagine web una nuova ondata di messaggi di “Fine dei Tempi”, alcuni attribuiti a nuove interpretazioni di alcuni passi della Bibbia, vedi Daniele, altri a messaggi mariani partiti da varie parti del mondo, altri dalle solite quartine di Nostradamus e, infine, molti dalle visioni dei “veggenti” dei giorni nostri. C’è da ricordare a questi interpreti del mistero e veggenti delle catastrofi cosmiche che la fine del mondo, se dovesse arrivare, è in ritardo...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/08/unaltra-fine-del-mondo-e-possibile.html

Non ci resta che piangere (o ridere...?) - Scrive lo psichiatra Vittorino Andreoli: “...siamo in "una cornice di civiltà disastrosa", l'Italia e l'Occidente stanno "regredendo alle pulsioni istintive", al dominio della "cultura del nemico": La superficialità porta l'identità a fondarsi sul nemico. Se uno non ha un nemico non riesce a caratterizzare se stesso..."

La missione del Circolo Vegetariano VV.TT. - La flessibilità dell’ambiente ecologico e della civiltà umana, che risulta dalla combinazione di entrambi, è così un sistema ecologico che si definisce per ‘variabili interconnesse’ con soglie di tolleranza superiori ed inferiori. L’adattamento si consegue con la modificazione delle variabili. L’obiettivo sociale del circolo vegetariano VV.TT. è quello di creare una rete fra i vegetariani, gli ecologisti e gli spiritualisti laici e sensibilizzare l’opinione pubblica... - Continua

Potere consolidato e sciopero delle tasse – Scrive Antonio: “Sono state registrate dozzine di denunce, e almeno 4 proposte di legge, tutte cestinate, contro questo sistema monetario oramai gestito sia da falsi ebrei che da falsi cristiani che sono ai vertici delle banche e dei Ministeri statali, e non vedo altra soluzione che iniziare una RIVOLTA DELLE TASSE che hanno mantenuto e mantengono questa gentaglia nelle loro poltrone di POTERE da almeno 166 anni...”

Caccia. Fetore di morte – Scrive Franco Libero Manco: “Nonostante gli animali selvatici (secondo la legge 157/92) siano considerati proprietà indisponibile dello Stato, e nonostante il 75% degli italiani sia favorevole alla chiusura di questa attività insensata, stupida e crudele, in Italia si registra la più alta concentrazione europea di cacciatori. E a causa di questo una specie su 5 di animali selvatici è in pericolo di estinzione, come la lince, i lupi, le starne ecc. grazie anche a sistematiche deroghe che autorizzano a sparare anche su specie in via di estinzione. ..” - Continua:

Turchia inquieta – Scrive Federico a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2016/08/la-turchia-cambia-bandiera-golpe.html -: “...difficile districarsi tra le varie fonti, ciò che è certo è che la Turchia non ha affatto abbandonato le proprie pedine come qualcuno sperava e tenta di far credere. Riuscirà Putin a fare il "miracolo" nel suo incontro con Erdogan?”

Destino Turco e destino mondiale – Scrive Piotr: “La Turchia è stretta tra l'aver capito che deve distanziarsi dalla geostrategia statunitense (senza sbocchi) e le sue presenti alleanze, compreso l'appoggio ai tagliagole islamisti. E' poco ma sicuro che la Russia (ri)chiederà a Erdoğan di tagliare definitivamente i ponti coi "ribelli", ben sapendo che non sarà dall'oggi al domani. La Turchia pullula di terroristi islamisti, pronti a colpire. Temo che la questione della pena di morte dipenda anche dal fatto che il governo turco si aspetta una sequenza di attentati. La Turchia è stata "pakistanizzata" dagli USA (anzi gli USA, o meglio i suoi settori neocons, che sfuggono al controllo del presidente, fatto gravissimo) hanno persino tentato di mandarla in guerra contro la Russia, e gli alti papaveri dell'Esercito hanno fatto capire a Erdoğan che...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/08/09/il-9-agosto-2016-erdogan-incontra-a-san-pietroburgo-il-presidente-putin-cosa-si-diranno/

Commento di Federico Pieraccini: “E’ più che normale per due capi di stato di paesi come Turchia e Russia incontrarsi, specie in questo determinato periodo storico. Parlare di un’alleanza Turco-Russa o simpatie tra Erdogan e Putin sembra però un esercizio atto più a confondere le idee che a spiegare correttamente la situazione. La realtà ci mostra una Russia e una Turchia che adottano politiche spesso divergenti, atte a difendere ciò che dal loro punto di vista rappresentano 'interessi nazionali vitali'."

Svezia. Società distopica – Scrive C.M.D: “...alcuni aspetti dell’attuale non invidiabile situazione svedese, sufficienti per rendersi conto di come sia degenerata ed abbia disgregato il senso profondo della famiglia, dei legami affettivi, della responsabilità individuale e famigliare, producendo una società distopica, nella quale alla fine si riduce tutto a procedure burocratiche e meccanismi assistenziali a scapito degli aspetti esistenziali qualitativi che possono derivare solo dalla spontaneità e...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/08/svezia-degradata-da-paradiso-del.html

Varenna. Mostra all'aperto – Scrive Franco Farina: “Caro Paolo D'Arpini. Io sono a Varenna fino al 17 Agosto a fare la mostra di pittura in questo luogo molto pittoresco. Non per nulla qui vi passa gente da tutto il mondo. Non scherzo qui trovi l'americano, l'australiano, Sud Africano oltre alle persone dai vari paesi europei, etc. C'è anche chi viene da Singapore... Vieni anche tu? - Info. artefarina@alice.it”

Il Mediterraneo diventa tropicale – Scrive Gianluca Grossi: “Dicasi tropicalizzazione dei mari. Se ne sente parlare da un po’, ma il problema è tutt’altro che risolto: gli animali dell’emisfero australe migrano verso quello boreale, dove trovano le condizioni ideali per prosperare. Ma così facendo entrano in contatto con specie autoctone che sovente soccombono ai nuovi predatori. L’ultimo allarme giunge dal pesce leone, che grazie all’ampliamento del canale di Suez si sta riversando nel Mar Mediterraneo impattando negativamente con la fauna locale...” - Continua:

La Terra va in rosso – Scrive Amalia: “L'8 agosto, è stato il giorno dell'Overshoot Day, cioè il giorno in cui l’umanità finisce di consumare le risorse che il pianeta produce in un anno. Ogni anno il giorno è sempre più vicino. O cambiamo rotta tutti insieme o saranno veramente seri problemi per il pianeta e per tutti noi. I Governi devono fare la loro parte, ma anche ognuno di noi...”

Avvento del cristianesimo e fine della civiltà antica – Scrive Fabio Calabrese: “...occorre notare che il cristianesimo è venuto a inserirsi al momento opportuno in una crisi che aveva origini più remote. Il punto chiave è che all'interno dell'ecumene circum-mediterraneo “romano” l'elemento romano-italico era da tempo in declino demografico, e tu certamente mi insegni che nessuna istituzione può reggere a lungo quando viene a mancare l'elemento umano che l'ha prodotta....” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/08/avvento-del-cristianesimo-e-fine-della.html

Ieri pomeriggio siamo andati a Recanati, per visitare la città di Leopardi e mostrarla ai nostri amici toscani, Ettore e Morena e Gabriel, che oggi ci lasciano. La sera siamo andati alla tradizionale cerimonia dell'Acqua Cotta in onore di Nityananda, che quest'anno si è tenuta in località Fontenoce nel casale di Gigliola. Ottima degustazione preceduta da una meditazione e da un canto. Ciao, Paolo/Saul

…......................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"You either let yourself be carried by the river of life and love represented by your Guru, or you make your own efforts, guided by your inner star. In both cases you must move on, you must be earnest. Rare are the people who are lucky to find somebody worthy of trust and love. Most of them must take the hard way, the way of intelligence and understanding, of discrimination and detachment (viveka-vairagya). This is the way open to all." (Nisargadatta Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento