Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 3 dicembre 2014

Il Giornaletto di Saul del 4 dicembre 2014 - Bucchianico, Riconversione Ecologica e Sociale, Carthago delenda est, Teatro a Tolfa, Movisol: diamoci una mossa, trans-gender obbligatorio



Care, cari – Buongiorno bioregionale – Scrive Ferdinando Renzetti: "bon jour paolò, ieri nel silenzio di ermi colli ho incontrato il mio io, finalmente è tornato! ho incontrato pure tanti bambini evoluti di cinque anni con tante elichette, di una scuola materna di nome tella nel comune di Bucchianico vicino Chieti. Abbiamo fatto, nella campagna abruzzese alle pendici della Maiella tra uliveti calanchi e case di terra parlanti, un laboratorio di transbioenergetica e psicocibernetica, inequivocabilmente suppergiù di qua e di là... Sto scrivendo tante storie che presto ti manderò anche se negli ultimi tempi mi sto trasformando sempre più  in albero del canto e libro della parola e trovo ogni giorno difficoltà crescente nel sedermi a scrivere con il computer. Un saluto da Federico contemplativo e meditativo amante di piante di ogni genere sempre in giro ad abbracciare alberi. poi Ferdinando scrittore poeta bioregionale, Sebastian scultore in terra cruda e altri materiali naturali, Gregory lo scienziato, eppoi tutti gli altri ferdimantra ferdifango e fiordifango, canditi baci all'aroma di cannella per tutti"

Scrive A Sud: "Presentata pubblicamente, martedì 2 dicembre 2014, presso la Sala Tevere della Regione Lazio, la Proposta di Legge regionale “Interventi per la Riconversione Ecologica e Sociale”, elaborata dal basso lungo un anno di lavoro da una cordata di associazioni, realtà sociali, sindacali, datoriali ed istituzionali. La legge prevede l’istituzione di strumenti a sostegno di processi di conversione ecologica, destinati soprattutto a Piccole e Medie Imprese in fase di pre-crisi, ma allargati anche ad altri beneficiari: lavoratori di imprese in fase di fallimento, cooperative, onlus, enti che tutelano beni comuni, etc." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/12/regione-lazio-proposta-di-legge.html

NATO ingaggia il "chicken game" con la Russia – Scrive EIR: "L'attuale politica della NATO consiste, oltre all'espansione in Europa orientale e nella regione Asia-Pacifico, nel favorire un "cambiamento di regime" a Mosca e defenestrare Vladimir Putin. Questa è l'intenzione dietro la crisi ucraina, le sanzioni economiche contro la Russia e i passi per l'espansione militare, per non menzionare gli infantili tentativi di umiliare personalmente il Presidente russo. Come nel classico gioco del "chicken game", i leader occidentali calcolano che i russi saranno costretti a cedere prima che scoppi una guerra vera e propria. Ma i russi lo hanno capito..."

"Carthago delenda est" – Scrive Fabrizio Belloni: "La storia si ripete: basta non scordare e prenderne gli insegnamenti. ... Nei discorsi i “politici” si addossano l'un l’altro le colpe e le cause. Si illustra “con chiarezza e con coerenza” la propria posizione, rischiando il ridicolo, se non peggio. Litigano o fingono di farlo, con una faccia di glutei bronzea e ripugnante, non riuscendo più neppure a nascondere il loro vero e profondo desiderio: la poltrona remunerante, gratificante, unica passione e brama. Non si accorgono neppure più della realtà, di quello che sta avvenendo. Esattamente come i dignitari cartaginesi che..." - Continua:

Annotazione di A.N.: "Il PD nelle sue componenti che si dicono 'progressiste' continua ad ostinarsi a perseguire 'il dogma lavorista'. Il mondo gli è cambiato sotto i piedi e loro sono ancorati al fordismo. Anche loro con ragionamenti astrusi ostacolano la nascita di un nuovo spirito progressista. Uno spirito internazionalista, universalista ed egualitarista... Beh, come state voi bioregionalisti? "

Mia rispostina: "...hic manebimus optime! Ed il prossimo appuntamento bioregionale è fissato per il 1 febbraio 2015 a casa di Pietro di Montecorone. Per Spilamberto stiamo pensando alla Notte senza Tempo del 31 dicembre... che quasi sicuramente si svolgerà qui sul Panaro...."

Tolfa. Teatro – Scrive Teatro Comunale: "Nell’anno in cui la rivoluzione digitale manda in soffitta la pellicola. Teatro Comunale Claudio di Tolfa. Venerdì 5 dicembre 2014, ore 21.00. Pietro Benedetti in "La tigre e la manovella", atto unico in sette “quaderni” di Antonello Ricci, liberamente tratto dal romanzo di Luigi Pirandello..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/12/tolfa-5-dicembre-2014-la-tigre-e-la.html

Lombardo-veneto. Lo schioppo che avanza – Scrive Teodoro Margarita: "In crisi per aver perso il sostegno popolare a seguito dell'alleanza stretta con i partiti "romani", seduti ed avvinghiati sulle cadreghe del governo con Berlusconi, i leghisti sono precipitati nella stima della loro stessa gente. Ora, tentano di risalire la china. Come? A livello nazionale hanno stretto un patto con i fascisti del terzo millennio, messo in soffitto la Padania, e hanno deciso, per acquisire visibilità, di dar corso, in regione Lombardia, dove governano, ad una infame e vigliacca legge che, in contrasto con ogni direttiva europea sulla protezione della fauna, consente di massacrare i piccoli uccelli come le pispole, uccellini che pesano meno delle cartucce che gli sparano...."

Cortigiani vil razza dannata – Scrive Liliana Gorini: "Il governo Renzi ha passato il segno. Per compiacere chi l'ha messo al potere, l'oligarchia finanziaria della Troika (UE, BCE, Fondo Monetario Internazionale), non solo sta abolendo l'articolo 18, e con esso ogni tutela per i lavoratori, e svendendo il nostro patrimonio (l'ultima notizia è la svendita di Ansaldo-Breda), ma ora vuole anche chiudere i teatri lirici in Italia. Il ministro della Cultura Dario Franceschini ha annunciato infatti che "quattordici fondazioni liriche sono troppe per le risorse del paese". La culla del Rinascimento e dell'opera lirica rischia così di diventare non soltanto il paese dei disoccupati e dei disperati, ma anche il paese delle macchiette televisive, dei reality di Mediaset, e dei buffoni di corte..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/12/diamoci-una-mossa-con-movisol.html

Spiagge demaniali svendesi - Scrive Chiara Sarra: "In un documento segreto rispunta la privatizzazione dei lidi. A favore del cemento. È quello che viene fuori da un documento riservato dell’Agenzia del demanio e svelato da L'Espresso, secondo cui "le aree appartenenti al patrimonio dello Stato sulle quali alla data del 30 settembre 2014 siano stati realizzati da privati immobili o manufatti sono alienate a cura dell’Agenzia del Demanio mediante vendita diretta in favore del soggetto legittimato che ne faccia richiesta". E si precisa che più saranno stati durevoli "gli investimenti immobiliari realizzati" più si sarà avvantaggiati nella gara. Cioè: più cemento c'è sulla spiaggia, più è facile aggiudicarsi il patrimonio dello Stato"

Twitter consiglia – Scrive F. C.: "Ho da poco aperto (per lavoro) un nuovo profilo Twitter. Quando uno apre un nuovo profilo su Twitter è obbligato a seguire almeno 40 contatti ma, siccome non è ancora attiva la funzione di ricerca contatti, sei obbligato a seguire quelli che ti consigliano loro...tra questi Renzi e Alfano"

Ascoli Piceno – Attività bioregionali – Scrive Carlo Cruciani: "Carissimi amici, vi informiamo che nel mese di Dicembre abbiamo organizzato due eventi: il primo, che si svolgerà sabato 6 Dicembre 2014 -intera giornata- prevede una nostra uscita nel centro storico di Ascoli con un gazebo informativo sulle nostre attività e sui pericoli della geoingegneria clandestina. Pensiamo che oltre alla programmazione di conferenze e incontri, che sono momenti di riflessione e studio su tutto quanto il regime ci nasconde, ci sia bisogno di azioni tra la gente, che ancora è intorpidita, per dare una possibilità a quanti sono almeno nella fase di risveglio... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/12/marche-eventi-bioregionali-ad-ascoli.html

Uso corretto della parola - Scrive G.V.: "Ricorre il termine immigrazione per significare invece invasione, perché quello che accade oggi nel nostro paese è una invasione. L'Italia in passato ha conosciuto immigrazioni ed invasioni. Quelle che hanno determinato profonde trasformazioni nella vita sociale e civile sono sempre state invasioni, fin dai tempi della pre-romanità. Alcune di queste invasioni sono state salutari, come quelle barbariche che inserirono nel sangue esausto dei cristianucci decadenti e corrotti un buon sangue fresco. Oggi non è così, perché l'invasione, propiziata dai negrieri i cui vertici siedono al Parlamento, intende soprattutto mescolare le società provinciali e le comunità contadine"

Germania. Trans-gender obbligatorio – Scrive Vincenzo Mannello: "..in Germania le autorità hanno introdotto l'insegnamento obbligatorio della cultura "gender" fin dalle elementari. Nel silenzio assoluto, a quanto sembra, persino delle autorità ecclesiastiche cristiane sempre pronte ad prostrarsi al "progresso" fisico ed etico. Fino a pochi giorni fa... quando nel piccolo centro di Eshloe, in Renania, un padre è stato arrestato dalla polizia su ordine della magistratura perché la figlia aveva abbandonato (volontariamente) le lezioni di "sessualità" tenute in aula e da lei ritenute oscene nei contenuti (sesso orale, anale ed altro, omosex, pedofilia, etc.). Eh... in Germania chi si assenta dalle lezioni manda in galera i genitori.." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/12/altra-germania-tocchi-la-nuova-razza.html

Viterbo. No a nuovo cemento a spese dei cittadini – Scrive gruppo M5S: "... la delibera del comune di Viterbo prevede 4 aree di intervento, di cui andranno identificate volumetrie e convenzioni, e questo passaggio verrà commissionato a professionisti esterni con una spesa di circa 250.000 euro. Quindi, considerando lo spirito e il programma del Movimento 5 stelle, non possiamo che essere fermamente contrari a nuove colate di cemento anziché al recupero del tessuto urbano esistente.."

Il significato del Solstizio Invernale - La festività del Dies Natalis Solis Invicti ("Giorno di nascita del Sole Invitto") veniva celebrata nel momento dell'anno in cui la durata del giorno iniziava ad aumentare dopo il solstizio invernale. La "rinascita" del sole. Il termine solstizio viene dal latino solstitium, che significa letteralmente "sole fermo" (da sol, "sole", e sistere, "stare fermo"). Infatti nell'emisfero nord a partire dalla metà del mese sino agli ultimi giorni dicembre il sole sembra fermarsi in cielo (fenomeno tanto più evidente quanto più ci si avvicina all'equatore). In termini astronomici, in quel periodo il sole inverte il proprio moto nel senso della "declinazione", cioè raggiunge il punto di massima distanza dal piano equatoriale...- Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/significato-del-solstizio-invernale-e.html

Dove più oscura è la notte, lì la luce riprende a crescere.... Ciao, Saul/Paolo

.........................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Rimane la necessità di dover comunicare ai giovani non solo il piacere della vita ma anche l'amore per la vita, di educarli non solo a dire la verità ma anche ad avere la passione per la verità. Vederli felici non ci può bastare. Dobbiamo vederli appassionati a ciò che fanno, a ciò che dicono e a ciò che vedono" (Gianni Rodari)



Nessun commento:

Posta un commento