Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 26 dicembre 2014

Il Giornaletto di Saul del 26 dicembre 2014 – Bioregionalismo in un tempo lontano, un futuro eccezionale, progetto comunitario a Verogna di Bettola, cani e canari, amore e libertà....



Care, cari - In un tempo lontano, attraverso un significativo processo di auto-organizzazione, nacquero le galassie, le stelle, la nostra Via Lattea e il sistema solare, la luna, la terra con le sue montagne, i mari e fiumi… Poi i primi organismi unicellulari, la vita! E infine le piante, gli animali e, quando il pianeta rifulgeva ormai di una infinita bellezza e tantissime varietà di esseri viventi, arrivarono anche gli umani, i primi a prendere coscienza di loro stessi e anche, in seguito, di tutto ciò che significava la loro esistenza sulla terra e il far parte dell’intera comunità terrestre. Poi qualcosa cambiò e circa 6000 anni fa gli umani decisero di uscire dalla comunità, distaccarsi dalla natura, passare dalla visione della Terra come madre a quella patriarcale di dominio sulla stessa terra.... (Stefano Panzarasa) – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/12/bioregionalismo-il-sogno-della-terra-un.html

Commento aggiunto dell'autore: "...ecco che ancora una volta AAM Terra Nuova pubblica qualcosa che riguarda la "Grande Discussione" del 2010 nella vecchia Rete Bioregionale. Ora AAM apre al matriarcato con una interessante intervista ad Heide Goettner Abendroth, ricercatrice e filosofa tedesca che parla delle antiche e moderne società matriarcali come quella dell'Antica Europa che ci fece tanto discutere visto la censura che fece Giuseppe al mio testo..."

Futuro eccezionale – Scrive Ferdinando Renzetti: "Caro paolo ieri casualmente mi sono incuriosito nell'incipit ed ho visto un film dei fratelli Vanzina, si, proprio i fratelli Vanzina quelli dei cinepanettoni di sapore di mare, viaggi di qua e viaggi di la, il film s'intitola parafrasando proprio i Vanzina: "2061, un anno eccezionale". Un film visionario paradossale apocalittico surreale e soprattutto demenziale, un autentico capolavoro soprattutto nei testi e lo ascolto più che vederlo, con tutte le invenzioni meta linguistiche paradossali vicine alla psicocibernetica, la montagna di spazzatura più alta del mondo, la Salerno Reggio Calabria enorme striscia di auto abbandonate dopo la fine del petrolio, il sultanato delle due sicilie, ecc ecc. il film si conclude con la frase che da anni sento ripetere in giro: il futuro non è più quello di una volta! ..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/12/futuro-eccezionale-e-riciclaggio-della.html

Progetto editoriale – Scrive Maurizio Marchi: "Visto che abbiamo da fare poco (!) ho pensato ad un nuovo piccolo progetto editoriale, un libro dal basso dal titolo "Da Gramsci a Renzi, com'è maturata la catastrofe?" sottotitolo "100 voci per ricostruire dal basso una cultura e una pratica di sinistra". Si tratterebbe di raccogliere pezzi della più svariata provenienza da compagni che si riconoscono nel titolo-sottotitolo, di 3/4 cartelle ognuno (più un rigo di presentazione personale, non anonimo), che noi (io) assembleremo e pubblicheremo rendendolo disponibile all'acquisto per pochi euro (a prezzo di costo) su internet. Info. maurizio.marchi1948@gmail.com"

Verogna di Bettola. Casa di guarigione permanente – Scrive Daniele Bricchi: "Ho deciso di destinare una casa di mia proprietà alla realizzazione di quella che si può definire una "COMUNE" o se vogliamo chiamarla in un altro modo, un "RAINBOW DI GUARIGIONE PERMANENTE". Si tratta di una casa in pietra del 1700, (alcuni sostengono possa essere addirittura del 1500) divenuta scuola del borgo Verogna, trasformata in seguito ad abitazione civile. E' la casa più grande del borgo. Necessita di lavori di ristrutturazione (di cui io ho fatto una parte). Metto a disposizione anche dei terreni agricoli, un po' di bosco e spazio per tende, jurte o case di legno..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/12/25/verogna-bassa-di-bettola-piacenza-casa-in-pietra-destinata-a-rainbow-di-guarigione-permanente%e2%80%8f%e2%80%8f%e2%80%8e/

Maltrattamento animali, non depenalizzato? – Scrive Ministero Giustizia: "Lo schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto ha, come presupposto, la possibilità che la vittima si opponga all'archiviazione stessa del reato proposta dal pubblico ministero. É evidente che questo meccanismo non può riguardare i reati di maltrattamenti di animali, pertanto la specificità di questi reati sarà tenuta in considerazione nel testo finale del provvedimento all'esito dei pareri espressi dalla Camera e dal Senato a cui è stato trasmesso lo schema di decreto approvato dal Consiglio dei Ministri.."

Roma. Cani e canari nel parco – Scrive Fabrizio Girolami: "Per prepararmi psicologicamente al cenone natalizio cristiano, sono andato a farmi una corsetta di 10 km. Erano circa le 18 e non volendomi allontanare troppo, ho pensato: "Chi sa se almeno il 24 dicembre alle ore 18 il parco del cinema stardust è libero dai canari?". Entro e come al solito vedo i soliti capannelli di gente con il cane dislocati in vari punti lungo i vialetti. Il canaro tipo dello stardust è un emarginato sociale della media borghesia che ha comprato il cane solo per socializzare. Nonostante distese di erba verde, lui sosta solo sui vialetti asfaltati per non sporcarsi le scarpe. E fuma, non so neanche io quanto riesca a fumare un canaro sfigato, ma vi dico che fino alle 20.30 l'aria in quel parco è più inquinata che nei pressi dell'Ilva di Taranto...." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/12/roma-natale-da-cani-al-parco-stardust.html

Siria. Nuovi Erode e baluardi di civiltà - Scrive Mons. Mario Zenari, Nunzio Apostolico in Siria: “L’Esercito Siriano (del Pres. Al-Assad) ad oggi è l’unico baluardo tra la popolazione civile e il Califfo del terrore”

Appello per la Palestina libera – Scrive Anros Italia: "Considerando che la Palestina continua ad essere sotto attacco totale dei media imperialisti e sionisti anche quando le bombe dell’entità sionista non colpiscono con la stessa intensità la popolazione civile come durante le varie operazioni “piombo fuso” che hanno causato migliaia di morti soprattutto tra i più indifesi, donne, anziani e bambini..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/12/appello-di-anros-italia-per-il-popolo-e.html

Armi nucleari ovunque – Scrivono Marinella Correggia e Jure: "Cari amici, la presenza delle armi nucleari in diverse basi in Italia è acclarata. Una delle tante violazioni dello stesso diritto internazionale. E non solo in Italia, anche le navi delle flotte Usa in giro per il mondo, Mediterraneo compreso, hanno armamento nucleare a bordo. Altrimenti a cosa servirebbero? A portare a spasso le mogli dei marinai?"

Ue. Carpette anglaise. Premio "esotico" – Scrive Albert a commento dell'articolo http://retedellereti.blogspot.it/2014/12/paris-decerne-le-prix-de-la-carpette.html -: "Non basta stigmatizzare. Occorre rigettare interamente e ab origine la falsa europa, la EU, fiera immonda di questuanti da strapazzo, di delegati della finanza apolide, di pezzenti culturali e morali autoreferenziali. Un apio di migliaia di fantocci strapagati per portare a compimento la totale alienazione dell Cultura Europea"

Amore e libertà – Scrisse Osho: "L'amore è armonia. E la felicità, l'armonia e il benessere fioriscono solo dall'amore. Imparate ad amare. Non abbiate fretta per il matrimonio, imparate prima ad amare, diventate grandi amanti... il romanticismo va bene se sei un poeta, e i poeti, si sa, non sono buoni amanti né buoni mariti. Difatti la maggior parte dei poeti sono scapoli... l'Amore non è una passione. L'Amore non è una emozione. L'amore è una comprensione profonda del fatto che in qualche modo l'altro ti completa. Qualcuno ti rende un cerchio perfetto; la presenza dell'altro rinforza la tua presenza. L'amore dà la libertà di essere se stessi, non è possessività..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/osho-amore-e-liberta-recensione.html

Grazie all'insegnamento di Osho possiamo unire l'amore alla libertà.... - Ciao, Saul/Paolo
.......................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"God is nothing else than the devotee. Give up the idea that there is a devotee and a God. It is a myth that some one else will come and do something for you. Whatever is, is of your own making. Nothing extraneous will give you Godhood. Maya [doubt] has the power to dislodge or shake you from your conviction, but it has no power to give you Godhood." (Siddharameshwar Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento