Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 23 dicembre 2014

Il Giornaletto di Saul del 23 dicembre 2014 – Solstizio dai "senza nome", lettera dal presepe di Abidjan, USA: tempo di briganti, Pescara: muri e vetrine, spiritualità arte e natura



Care, cari - Il luogo è lo stesso, le persone sono in massima parte le stesse, le luci, i colori, le parole lette, declamate e condivise le stesse o molto simili. Richiamano la presenza della luce dentro e fuori di noi, quella luce della quale, come nell'Infinito di Leopardi, che è stato letto in apertura, bramiamo il ritorno. Speriamo così che l'aumento del periodo luminoso porti con sé un aumento della Luce nei nostri pensieri e nei nostri cuori, nostri e di tutti gli esseri viventi. Il 21 dicembre 2014, alle 17, ci siamo incontrati con un nugolo di cercatori, aspiranti cercatori e semplici curiosi o chi un po' l'uno un po' l'altro, per condividere il momento auspicioso del Solstizio d'inverno all'Associazione "senza nome" di Modena, alla Pink House, un luogo accogliente con persone alle quali ormai io e Paolo, siamo sinceramente affezionati. Sono persone che credono veramente nella possibilità di un futuro migliore per questo mondo e mettono in pratica tutto quel che è nelle loro capacità. Abbiamo ascoltato Bashir parlare di astrologia classica e siderale. Ha toccato con qualche cenno la situazione di tutti i segni da qui in avanti, poi il suono delle campane tibetane e poi una sorta di meditazione guidata di cui voglio qui riportare la parte per me più bella, quella dei buoni propositi e auguri: "I figli degli uomini sono un essere solo ed io sono uno con essi. Cerco di amare, non di odiare. Cerco di servire e non di essere servito. Cerco di sanare, non di nuocere. L'Anima domini la forma esterna, la vita ed ogni evento e porti alla luce l'Amore che è dentro tutto ciò che sta avvenendo. Ci siano date visione ed intuizione. Il futuro sia svelato. L'unione interiore si manifesti e le scissioni esterne scompaiano. L'Amore prevalga e tutti gli uomini amino". Con l'augurio che queste parole abbiano suscitato nei cuori dei presenti e di chi ora legge, sentimenti di fratellanza e amore, riscoperti, rispolverati da dentro di noi. (Caterina Regazzi)

Auguri e programmi – Scrive Sonia Baldoni: "Vi abbraccio forte forte forte....... fate un salto a Montefiorino da Alberto (Castello di Gusciola) che ci ha impegnato in un programma bellissimo sull'abbondanza. Un saluto da Sansepolcro e dalla sibilla e dalle grotte di Onferno dove ho celebrato il SOLSTIZIO. P.S. Sono al lago di Bolsena fino al 27. Info. sachiel8@virgilio.it"

Auguri ed incoraggiamenti – Scrive Franca Oberti a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2014/12/depenalizzati-i-reati-minori-aumento.html -: ".. grazie per questa dettagliata informazione che provvedo a diramare agli amici, dobbiamo tenerci forte e reggere l'onda... prima o poi la burrasca si placa e quando il mare sarà calmo noi potremo ancora esserne fieri! Buone Feste a tutti"

Auguri e musica – Scrive Anthony Ceresa: "Carissimi Caterina e Paolo, Trasmetto i miei auguri a tutti in famiglia con un video musicale: https://www.youtube.com/watch?v=xWQNlUdo8aU&feature=player_detailpage - che vi trasporterà in un mondo di fiabe. Un forte abbraccio"

Lettera dal presepe di Abidjan – Scrive Padre Dario: "L’altro giorno, mentre apro il portone di casa, vedo qualcosa muoversi nel mucchio delle immondizie. Troppo grosso per essere un topo! Mi avvicino … ed ecco sbucare una testa, poi tutto il resto che esce dai rifiuti: un ragazzone sui trent’anni, mezzo vestito e avvolto da sacchi di plastica. Mi sorride. Parla correttamente il francese. Mi accovaccio lì vicino (difficile sedersi nel lordume puzzolente!), scaccio come posso le mosche che mi assalgono e cominciamo a dialogare. Si chiama Pepéss. Da una settimana la discarica è diventata sua dimora. La gente lo conosce: abitava nel quartiere e frequentava il liceo. Poi un giorno, non si sa come, è partito di testa: si è messo a girare nudo per le strade..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/12/dal-presepe-di-abidjan-scrive-padre.html

Depenalizzazioni reati contro gli animali – Scrive Coordinamento animalisti: "La depenalizzazione del 544 non passerà. La vigliacca iniziativa del pd e di renzie di depenalizzare abbandono, maltrattamento, combattimento fra animali non passerà.  Invece di introdurre il reato di zooerastia si depenalizzano gli esistenti. È aberrante. Faremo ogni sforzo di lotta civile e politica perché una proposta vergognosa e incivile non sia approvata e il pd non faccia un nuovo regalo agli abusatori di animali..."

Pescara. Muri e vetrine – Scrive Ferdinando Renzetti: "Percorro velocemente i pochi metri che mi separano dal primo angolo e trovo un'altra scritta: "anche questa volta hai mancato l'angolo giusto!". Riprendo la mia via e ripenso ad un vecchio proverbio arabo che dice: l'uomo non ha possibilità contro la grandezza del tempo! Solo in due casi riesce ad accoglierlo. Il primo quando vive con amore, il secondo quando fa sua la pazienza..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/12/pescara-muri-e-vetrine-in-attesa-del.html

Dipartita. Lutto musicale – "Abbiamo appreso ieri la notizia della scomparsa di Joe Cocker, mito degli anni '70, dei miei "anni '70", che ha accompagnato tanti pomeriggi e serate della mia giovinezza e di cui ho canticchiato le canzoni, tra tutte mi emozionavo con "With a little help from my friends" riedizione del brano dei beatles, completamente stravolto. R.I.P." (Caterina Regazzi)

Minaccia alla sostenibilità ambientale – Scrive Prometeo: "Altri due miliardi e mezzo di abitanti arriveranno sulla Terra entro il 2050. Una crescita planetaria della popolazione che creerà problemi, minacciando la disponibilità alimentare, la sostenibilità ambientale e, con le migrazioni, gli equilibri sociali. Uno dei principali problemi è che la crescita demografica non sarà uniforme: “ci sarà stazionarietà nei paesi "ricchi", un incremento del 30% nei paesi ‘meno poveri’ nelle aree in via di sviluppo e addirittura un raddoppio nei paesi poverissimi, in gran parte nell’Africa sub-sahariana” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/12/laumento-della-popolazione-umana.html

Firenze. Accorpamento regionale - Scrive firenzetoday.it: "Un disegno di legge costituzionale è stato presentato da due parlamentari del Partito democratico e punta a ridurre le Regioni da 20 a 12. La proposta è del deputato Roberto Morassut e del senatore Raffaele Ranucci, con l'appoggio anche dei renziani. Un taglio che ha l’obbiettivo di contenere i costi con una modifica della geografia istituzionale. La proposta Morussut-Ranucci di fatto taglia le piccole regioni. Ed ecco che l'Umbria e la provincia di Viterbo finirebbero in maniera integrale con la Toscana. La Regione (nuova) si chiamerebbe Regione "Appenninica" e il capoluogo sarebbe Firenze."

USA. E' tempo di briganti – Scrive F. William Engdahl: "A volte uso l'aggettivo molto descrittivo "stupido" per parlare delle azioni di persone che siamo abituati a pensare come tutt'altro che stupide. Malvagie, demoniache, perfino sataniche direte, ma non stupide. Sempre più trovo la descrizione stupidi come la più appropriata. E' infatti la loro stupidità è essere incapaci, nella loro tossicodipendenza da potere, di vedere le maggiori conseguenze globali delle loro tattiche o strategie...." - Continua:

Commento di V.Z.: "Giusto a ricordare che il governo russo sa benissimo cosa fa. Non dimostrano di saperlo altrettanto bene i governi eurostatunitensi, che continuano costruire con le proprie mani problemi dentro i quali rimangono regolarmente intrappolati. Di quanti errori hanno bisogno a Washington e Bruxelles per cominciare a capire ? Sembra facciano finta di non sapere che la Russia ha PIU' mosse a disposizione dell'occidente, e che ne ha MOLTE di più..."

Cuba-USA-Vaticano e la lotta di classe – Scrive NPCI: "Con l’Accordo annunciato il 17 dicembre da Raul Castro e da Barack Obama, i gruppi imperialisti USA mirano a integrare nuovamente Cuba nel sistema imperialista mondiale e a rafforzare la guerra che conducono contro i popoli dell’America Latina, in particolare contro il Venezuela ora colpito anche da sanzioni, per ristabilire il loro pieno dominio sul continente! Le criminali manovre dei gruppi imperialisti USA sono destinate alla sconfitta perché la rinascita del movimento comunista è in corso in tutto il mondo e la crisi generale del capitalismo restringe i loro margini di manovra e rende sempre più precario il.." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/12/22/l%E2%80%99accordo-segreto-cuba-usa-vaticano-e-la-lotta-di-classe/

Non alzare muri. Esortazione alla pace – Scrive Ruvr: "La Russia esorta l'Occidente a cessare la costruzione dei muri di separazione. Il Presidente russo Vladimir Putin ha definito giusta la posizione di Mosca sulle varie crisi internazionali, tra cui l'ucraina. La posizione della Russia, ha detto Putin, deve far capire ai partner stranieri che è necessario costruire un comune spazio umanitario di sicurezza. Così il Presidente russo ha commentato le parole di uno dei giornalisti sul fatto che quest'anno per alcune settimane è stato creato un muro di diffidenza, sospetto e alienazione tra la Russia e molti altri Stati. Putin ritiene che il problema principale delle relazioni internazionali riguardi i partner che non si sono fermati nella costruzione dei muri e si sentono imperialisti. "L’estensione della NATO ad est, lo scudo antimissile non sono un muro?" ha detto Putin..."

Torino. Censura – Scrive ISM: "Il 16 dicembre 2014 alle ore 17.30, a Torino, ISM-Italia ha manifestato davanti al Museo della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà, per denunciare la sospensione della concessione della sala conferenze del Museo per la lettura integrale in concerto di Stato d'Assedio di Mahmud Darwish.Una ulteriore conferma del degrado morale, culturale e politico.." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/12/22/ism-contro-la-censura-lettera-agli-ebrei-di-franco-fortini/

Natale. Richiesta regalo - Scrive Claudio Martinotti Doria: "Caro Babbo Natale, quest’anno sono stato buono, mi sono sacrificato parecchio per esserlo, per dare fiducia al prossimo ed essere collaborativo e solidale ma gli altri non sono stati affatto buoni con me e neppure tra di loro. Sarà anche vero che le Vie del Signore sono infinite, che non dobbiamo mai perdere la Speranza nella Divina Provvidenza, che la Grazia prima o poi si concederà, che come profetizzano gli adepti della New Age l’umanità e la Terra stessa è in profonda trasformazione evolutiva … ma nell’attesa si compiano queste auspicate trasformazioni miracolistiche, anziché un rosario, un crocifisso o un tau preferirei un simbolo più riconoscibile e di impatto immediato ed universale, che induca una fede immediata nella pacificazione e favorisca immantinente la socializzazione ed il dialogo e soprattutto il pentimento..."

Spiritualità, arte e natura - Spesso quel che è rappresentato nella natura trova anche una sua corrispondenza nella coscienza dell’uomo, infatti l’atto creativo, sia esso ascritto a un Dio od a Madre Natura, è stato spesso paragonato a quello di un artista che produce la sua opera. Ciò avviene poiché nel Logos del mondo manifesto si riconosce un disegno od uno scopo ed è esattamente quel che avviene con la produzione artistica. “Egli dipinse il quadro dell’esistente in se stesso e su se stesso, con il pennello della sua volontà, e fu subito lieto” Afferma una antica scrittura indiana.... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/spiritualita-arte-e-natura.html

Tutto risiede nel Tutto... Ciao, Saul/Paolo

.........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"... il governo dei saggi svuota la mente e riempie la pancia.." (Lao Tze)



Nessun commento:

Posta un commento