Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 29 dicembre 2014

Il Giornaletto di Saul del 29 dicembre 2014 – Gnocchi (o gnocche?), la via ecologica, cocci USA/UE, 10 comandamenti, cattive notizie di fine d'anno, inferno in terra, la natura non perdona



Care, cari - Gli gnocchi erano tanti, le parole da dire e da ascoltare altrettante e così io e Paolo abbiamo trascorso quasi cinque ore assieme che sono volate e ce ne sarebbero volute ancora per dire e ancora ed anche per stare anche un po' in silenzio ad ammirare le opere di Roberto Baldazzini. Monica è una persona che mi piace molto, ci siamo incontrate in diverse occasioni ma aspettavo l'occasione per un "incontro più ravvicinato" e così, quando come referente de il Vero Gas Vignola ha mandato la mail per l'ordine delle patate, le ho risposto ordinandone 4 chili (bianche, gialle e rosse) e le ho chiesto se sapeva fare gli gnocchi e alla sua risposta affermativa ho proposto di incontrarci per farli insieme. I gnocchi o gli gnocchi hanno un fascino particolare per me. Sono un cibo legato alla mia infanzia, mia nonna Annetta li faceva spesso e bene e così pure li faceva benissimo zia Augusta, la madre di Valeria, a Treia.. (Caterina Regazzi) – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/12/28/da-treia-a-vignola-gnocchi/

La via dell'ecologia – Scrive Saro Bi a commento dell'articolo sull'attuazione bioregionaele http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/12/bioregionalismo-un-sentiero-senza-mappe.html -: "Molte tesi di Paolo in questo post collimano con le tendenze attuali del movimento ecologista cosiddetto 'globale' o globalista, ovvero del movimento ecologista tout court. Direi che l'ecologismo unisce o, se Paolo preferisce, supera approcci politici diversi: anche se, come spesso accade, deve poi discernere tra opportunismi e altre miserie, che esistono nelle persone ma anche nei gruppi, da qualsiasi approccio. Ma anche il concetto di bioregionalismo è importante, in qualche modo vicino al bisogno di rivalorizzazione delle periferie, intese come luoghi del vivere, autoproduzioni, decentramento, invece che 'centri decisionali"

La Russia raccoglie i cocci USA/UE – Scrive Vincenzo Zamboni: ".. le cose sono chiare da molto tempo: dopo avere fatto i bulli con i più piccoli, i criminali della Nato sono arrivati ai confini del proprio impero, davanti a Russia e Brics, contro i quali non possono nemmeno sognarsi di notte i macabri scherzi giocati contro Iran, Jugoslavia, Libia, Afghanistan. Potevano sperarci, in ipotesi, ai tempi della Russia isolata e devastata da Jeltsin, ma con quella del nuovo corso neanche a parlarne. Quelli che credevano di essere "più furbi degli altri" con i mezzucci di guerra economica e finanziaria non sanno fare i loro conti...(andatevi a leggere comodi ma dettagliati riassunti su "Jeremy Rifkin, La terza rivoluzione industriale", un autore che fornisce sempre dati di prima mano ben controllati, con riferimenti puntuali)..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/12/28/la-russia-si-prepara-a-raccogliere-i-cocci-del-crollo-usaue/

Fondamentalismo islamico – Scrive Lidia: "Vorrei 1 giudizio a questo proposito. Se i fanatici convinti islamisti combinano tanti guai, massacri, oppressioni, com'è possibile tenerli in casa, tollerarli e rimanere in ginocchio senza reagire, svegliarsi, istruirsi e combattere? A che punto arriveremo? Se si ingrandiscono si vede che ci cascano e non pochi...."

Mia rispostina: "Finché le religioni e le ideologie domineranno l'uomo gli estremismi si manifesteranno, ieri c'erano i crociati e le persecuzioni cristiane, oggi per contrappasso si sfogano i musulmani..."

I 10 comandamenti reinterpretati – Scrive Igor Sibaldi: "...avverto tutti i lettori che nel testo autentico dei dieci comandamenti non c’è niente di quel che solitamente si crede, e scoprirli porta a cambiare idea e se tutto va bene, anche a cambiare rapidamente vita. A cominciare dal PRIMO COMANDAMENTO, che di solito viene tradotto «Io sono il Signore Dio tuo, non avrai altro Dio all’infuori di me». Ovverosia: «io comando, io escludo, tu obbedisci e basta e non guardarti attorno, sii sordo a ogni altra cultura e religione!» Ed è quello che tante religioni pretendono.." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/i-10-comandamenti-di-mose-reinterpretati.html

Mio commentino: "I comandamenti, qualsiasi essi siano, vanno bene solo per una attuazione morale religiosa, quindi dal punto di vista della spiritualità laica sono "impedimenti" alla coscienza dell'unitarietà della vita. Infatti nelle filosofie non duali, come il Taoismo, non esistono dettami categorici ma il consiglio a muoversi in sintonia con il Tao... seguendo di volta in volta l'ispirazione del momento"

Giornaletto e "martiri" cristiani – Scrive Roberto Anastagi a commento dell'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/07/la-verita-sulle-persecuzioni-dei.html -: "Caro Paolo, ho letto con molto interesse buona parte delle moltissime e straordinarie notizie che pubblichi sulla storia dei cristiani dei primi secoli della nostra era. Ti sono molto grato per tutto il tempo che dedichi per offrire a chi lo desidera tante informazioni preziose per fare conoscere verità che pochi conoscono"

L'altro notiziario. Cattive notizie e graffiti di fine d'anno – Scrive Fabrizio Belloni: "Tutti gli auguri di pace, prosperità, gioia, amore, benessere che quest’anno mi sono arrivati non sono serviti ad un tubo (eufemismo). La prossima volta mandate gasolio, contanti, generi alimentari, possibilmente a lunga conservazione, etc...." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/12/laltro-notiziario-delle-cattive-notizie.html

Treia. Downhill – Scrive David Buschittari: "Lo smile bike team ha invitato i ragazzi della nazionale italiana downhill per uno stage a S.Lorenzo di Treia. I ragazzi, seguiti dal CT Roberto Vernassa, saranno in pista sabato 3 gennaio (pomeriggio) e lunedì 5 gennaio (mattino fino alle 14). Sarà una bella festa di sport con la possibilità di vedere in azione i migliori atleti del panorama nazionale..."

Mattatoio. Inferno in terra – Scrive Franco Libero Manco: "Sotto l’aspetto etico non c’è ingiustizia o crudeltà paragonabile al progetto di far nascere, per poi uccidere un animale per mangiarselo, al solo scopo di provare piacere gastronomico. Sotto l’aspetto estetico, un pezzo di carne è quanto di più informe, orripilante, vomitevole, si possa concepire come alimento. Sotto l’aspetto salutistico, non c’è pietanza più carente di principi nutritivi, più dannosa, più portatrice di malanni. Anche sotto l’aspetto economico la produzione di carne è una follia dal momento che assorbe sostanze dieci volte superiori ad un’alimentazione vegana....." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/12/mattatoio-linferno-dimenticato.html

Parma. Risparmiatore risarcito – Scrive Andrea Cogo: "Crac Parmalat, risparmiatore ottiene risarcimento di 70mila euro dopo 10 anni. L'azionista di Ferrara aveva fatto l'investimento nel 2003 comprando online azioni della società per 41mila euro da un istituto di credito. Il legale Confconsumatori: "Sentenza storica. Per la prima volta si riconosce un danno per l'acquisizione fuori dai mercati regolamentari"

La natura non perdona.. - Scrive Ennio La Malfa: "Dobbiamo ricordare che la Terra ha visto per 8 volte l’estinzione in massa della vita. La Natura ha sempre vinto e nonostante l’azzeramento della vita causata da fenomeni geologici, climatici e astronomici è sempre riuscita a farla risorgere. Quindi quando scienziati ed ambientalisti parlano di salvare la Terra, mi viene da sorridere perché, come abbiamo visto, il nostro pianeta con l’aiuto della Natura, sa pensare a se stesso. Semmai si dovrebbe dire di salvare l’uomo, perché questo mammifero ha preso la strada della sua autodistruzione e la Natura in questo caso non può farci nulla, semmai sostituirci..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/12/ecologia-causa-ed-effetto-ovvero-dio.html

Attenti a quel che fate, su questo piano dell'essere imperversa la legge di "Causa-effetto". Ciao, Saul/Paolo

.....................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Le persone sono sempre persone,
non tasti di pianoforte.”
Perchè nessuno può schiacciarci
per suonare la musica che piace a loro"
(Fedor Dostoevskij)



Nessun commento:

Posta un commento