Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 8 gennaio 2014

Il Giornaletto di Saul del 9 gennaio 2014 – Curiosità religiose, bombe "alate" per la pace, terrorismo Nato/Al Qa’ida, fermento anti OGM ad Udine, la Russia non russa



Care, cari,

Curiosità "religiose" ed altri karati – Scrive Marco Bracci: "Caro Paolo, oggi sono in vena di amenità e voglio raccontarti un paio di cose. Quando ero alla Direzione Personal Computer di IBM avevo un collega con cui usavo scambiare curiosità. Un giorno, saputo che aveva studiato dai salesiani, gli chiesi: “Perché la sedia del Papa si chiama gestatoria?” E lui: “Perché, dopo lo scandalo della Papessa (circa nell’800) non si voleva più che accadesse, quindi fu introdotta tale sedia, simile a quella usata dalle gestanti per partorire, cioè con un buco al centro della seduta. .." - Continua:

Vivere di erbe spontanee – Scrive Michele Meomartino: "La proposta di Vivere con cura dalle montagne del Molise, è chiara: fondiamo ovunque spazi sociali dedicati alle erbe spontanee, luoghi per l'essiccamento delle piante che siano anche trattorie, luoghi di iniziative culturali e sociali, spazi per lo scambio di semi e di saperi, e ancora punti di riferimento per i Gas e spazi per organizzare laboratori di cucito, di cosmesi, di saponi, di medicine e di vernici naturali. “Al centro dell’attenzione - dice Michele di Vivere con cura -, prima ancora delle erbe, c'è la volontà di condivisione nel riappropriarsi di spazi di autonomia sottratti alla mercificazione”

Tutte le bombe del presidente "pacifista" – Scrive Luca Ariano: "L’amministrazione “progressista e pacifista” di Obama, il pupillo della pseudo Sinistra catto-comunista di casa nostra, ha ora deciso di stanziare altri fondi, spendendo dieci miliardi per prolungare l’esistenza degli ordigni denominati B61; ed un miliardo per dotare le bombe di alette allo scopo di renderle teleguidate. L’Italia, per chi ancora non lo sapesse o per chi finge colpevolmente di ignorarlo, ospita circa settanta di tali ordigni criminali dotati di una capacità distruttiva trenta volte superiore a quella dell’atomica sganciata alla fine della seconda guerra mondiale, sulla città giapponese di Hiroshima: cinquanta ad Aviano, in Friuli, e venti a Ghedi, in provincia di Brescia..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/01/08/usaitalia-tutte-le-bombe-alate-del-presidente-pacifista-e-gli-f35-utili-alla-pace/

Norvegia sana – Scrive Fronte di Liberazione dai Banchieri: "La Norvegia non ha il nostro debito pubblico, perchè: 1 - Non ha aderito all'euro. La moneta Norvegese è la Corona (coniata in una banca centrale statale). 2 - Non ha privatizzato le principali banche del paese (DnB NOR) e le aziende energetiche: petrolio (Statoil), energia idroelettrica (Statkraft), alluminio (Norsk Hydro) e le telecomunicazioni (Telenor). 3 - Circa il 30% di tutte le aziende quotate alla borsa di Oslo è statale. 4 - I titoli di stato rendono il 6,75% netto ai risparmiatori. 5 - Pur essendo il principale produttore di petrolio europeo, NON fa parte dell'OPEC (per la cronaca, l'Italia è il secondo produttore europeo e in Basilicata è stato individuato il più grande giacimento d'Europa su terraferma)"

Turchia. Terrorismo targato Nato/Al Qa’ida – Scrive Thierry Meyssan "Al-Qa’ida ha sempre combattuto gli stessi nemici dell’Alleanza Atlantica, così come rivela ancora una volta lo scandalo che attualmente sta scuotendo la Turchia. Si è appreso che il banchiere di Al Qa’ida, Yasin al-Qadi, che veniva designato come tale e ricercato dagli Stati Uniti era un amico personale sia dell’ex vicepresidente USA Dick Cheney sia dell’attuale primo ministro turco Recep Tayyip Erdoğan. Scopriamo che questo “terrorista” aveva un tenore di vita sontuoso e viaggiava in un aereo privato facendosi beffe...." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/01/turchia-testa-di-ponte-per-il.html

150 euro di disonore – Scrive R.R.: "Il Tesoro preleva soldi dagli stipendi di insegnanti e bidelli. Però alle slot machine non fanno pagare i 98.000.000.000. Vergogna no eh?"

USA contaminati -  Scrive V.Z.: "Qualcosa di molto grave sta succedendo  dopo  Fukushima. Gli Stati Uniti si stanno preparando ad una pioggia radioattiva?  Il "Department of Health and Human Services" ha ordinato 14 milioni di dosi di ioduro di potassio da consegnare entro e non oltre il primo di febbraio, è facile prevedere che lo stesso governo federale si senta responsabile per aver permesso, senza commentare, che fossero superati i limiti radioattivi consentiti nei cibi e per aver disattivato i principali punti di controllo sulle radiazioni nucleari nella costa ovest."

Le catene del debito - Scrive Olivier Turquet: "Della serie che non se ne può più e che stiamo andando verso l'assurdo. En passant, a proposito di tagli, se si legge di Francesco Gesualdi "Le catene del Debito", si legge un libro chiarissimo che spiega come ci stanno prendendo per i fondelli e come si potrebbe perfettamente uscire dal debito e smettela di arricchire 4 speculatori immorali" – Continua con recensione del libro: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/01/recensione-le-catene-del-debito-e-come.html

Pentimento ritardato - Scrive D.C.: "Tre anni dopo aver approvato il Federal Reserve Act del 23 dicembre del 1913, il presidente Woodrow Wilson affermerà: «Sono l’uomo più infelice. Ho inconsapevolmente rovinato il mio Paese. Una grande nazione industriale è controllata dal suo sistema di credito. Ora il nostro sistema di credito è concentrato. Perciò, la crescita della nazione e tutte le nostre attività è nelle mani di pochi uomini. Stiamo per diventare un Paese mal governato, completamente controllato e dominato del mondo civilizzato. Non più un governo in cui c’è libertà di opinione, non più un governo guidato dalla convinzione e dal voto della maggioranza, ma un governo pilotato dall’opinione e dalla prigionia voluta da un piccolo gruppo dominante di uomini»..."

Passeggiata in Sabina - Scrive Avventura Soratte: "12 Gennaio 2014, ore 10.30 – Monte San Giovanni in Sabina (RI) - Salutare escursione fino alla cima del monte Ode (964 m.), nella catena dei Sabini, ammirando una straordinaria varietà di ambienti. In un bosco che costeggia il fosso dell’Osteria, tra felci, giochi d’acqua e le cosiddette pozze del diavolo, etc. Info. avventurasoratte@hotmail.com”

Viterbo. Funerario – Scrive Peppe Sini: "Annunciamo il decesso, avvenuto il 5 gennaio 2014 a Viterbo, di Giovanni Battista Ambrosini. Artista di fama internazionale, intellettuale di forte impegno civile, difensore dei diritti delle persone, dei popoli e della natura, uomo saggio e persona buona, maestro d'arte e di vita. Un ultimo saluto sarà recato il 10 gennaio 2014 nel cimitero comunale di Viterbo alle 15"

Udine. Manifestazione contro gli OGM – Scrive Marco Tiberti: "Il Decreto Interministeriale del 12 luglio 2013 vieta colture OGM sul territorio nazionale, malgrado ciò Debora Serracchiani presidente del Friuli Venezia Giulia ha legiferato in materia di coesistenza, ovvero di SEMINA OGM! Fermiamo questa legge liberticida che se applicata provocherà la contaminazione irreversibile prima del Friuli Venezia Giulia e a seguire dell'intera Nazione Italia con danni incalcolabili all'ambiente, alla salute, all'agronomia tradizionale e biologica!! Manifestazione a Udine in Via Sabbadini 31 alle ore 10. Il 10 gennaio 2014.." - Continua:

La Russia non "russa" – Scrive ASI: "Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che darà una risposta dolorosa ai responsabili degli attentati a Volgograd, che hanno provocato 34 morti e più di 100 feriti. "La nostra sarà una risposta dolorosa ai terroristi che sono sotto il comando dell'Arabia Saudita". Ha detto Putin. "Non c'è bisogno di indagini per sapere chi è stato dietro a quei brutali attacchi”, ha proseguito. "Le esplosioni a Volgograd sono simili a quelle che hanno avuto luogo in Libano, Siria e Iraq". Il presidente russo ha quindi promesso al suo popolo: "Nessuna pietà per gli assassini. La nostra risposta farà cambiare la mappa del Medioriente."

Roma. No vivisezione – Scrive Riccardo Oliva: "Il 10 Gennaio 2014 dalle ore 10, manifesteremo contro il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, colpevole di favorire logiche di profitto anziché tutelare la vita sotto qualsiasi forma si manifesti. Le notizie inedite ed i retroscena inaspettati di quello che sta accadendo veramente dietro le quinte delle stanze ministeriali, saranno comunicate in diretta streaming, in Italia e all'estero...." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/01/roma-10-gennaio-2014-protesta-contro-la.html

Cani di Treia – Scrive Chiara a commento dell'articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/01/treia-macerata-indicazioni-della-lav.html -: "I Comuni sono i primi che devono vigilare sul benessere, sia fisico che psichico (cibo adeguato, sgambatura,ecc.) dei cani dati in affidamento. La famiglia (o il privato) che si reca al canile desidera avere a che fare con cani il più possibile adottabili e docili, e non cani provati dalla detenzione, diffidenti o troppo esuberanti..." - Continua in calce al link

Milano. Vogliamo un'Expo vegetariana – Scrive Riccardo: "Come saprete il tema di EXPO 2015 è “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” ma andando a scavare a fondo si scopre che sta diventando solamente un grosso business per promuovere ditte ed ottenere guadagni senza pensare veramente al tema principale e alla risoluzione dei problemi di questo pianeta martoriato dall’azione dell’uomo. Il problema su tutti è la promozione di attività che classificate sotto il nome di “tradizioni” sfruttano e commerciano derivati animali. Come tutti voi sono convinto che EXPO dovrebbe promuovere principalmente un’alimentazione almeno vegetariana..." - Continua:   http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/01/milano-expo-2015-sul-tema-nutrire-il.html

Insomma ci buttiamo avanti per non cascare indietro... (si dice). Ciao, Paolo/Saul

........................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"There is surely nothing other than the single purpose of the present moment. A man's whole life is a succession of moment after moment. If one fully understands the present moment, there will be nothing else to do, and nothing else to pursue. Live being true to the single purpose of the moment."
(Hagakure: The Way of the Samurai {1709-1716})


Nessun commento:

Posta un commento