Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 27 gennaio 2014

Il Giornaletto di Saul del 27 gennaio 2014 – Il giorno delle memorie (comprese quelle scomode), Cavallo Pazzo, karma, sterminio di delfini, OGM, effetto serra al contrario


Omosessuali imprigionati dai nazisti
Care, cari,

ieri sera a Spilamberto, Caterina ed io, siamo stati ad una commemorazione della giornata della memoria, organizzata da Umberto Costantini, consigliere comunale e candidato sindaco alle primarie del PD. L'incontro, che definirei di "carattere culturale" si è svolto nell'ex macello comunale, oggi denominato "Panarock" e adibito a spazio per i giovani. Mi è sembrato simbolico che in quello che fu un mattatoio si parlasse di "emarginati e perseguitati". Mi ha fatto venire in mente la nostra campagna per la giornata in memoria di tutte le vittime di tutte le persecuzioni, prime fra tutti gli animali che ancora soffrono la prigionia e l'uccisione per semplici scopi voluttuari. La manifestazione di ieri sera era centrata sulle discriminazioni contro i testimoni di Geova, gli zingari, gli omosessuali, i malati ed i deboli di mente, etc. Sono stati letti brani molto significativi e sono state eseguite musiche al pianoforte. Molto particolare anche un assolo per batteria di un ragazzo. Al termine è stato donato un lumino da accendere oggi sotto la finestra per ricordare tutte le vittime dell'olocausto. Questo tema "olocaustale" verrà da noi ripreso oggi, 27 gennaio 2014, alle h. 20.30, Caterina ed io saremo a Vignola assieme al gruppo "Aria di Stelle" dove offriremo canti e una meditazione silenziosa per tutti gli olocausti, quelli in "memoria" e quelli dimenticati e per fermare il biocidio in corso. Per partecipare scrivere a circolo.vegetariano@libero.it

Genova. Per non dimenticare Cavallo Pazzo – Scrive Naila Clerici: "La storia come sempre non insegna, anche se ricordare l'incontro/scontro con gli indigeni americani ci aiuterebbe a capire meglio le culture diverse che sono qui con noi nel presente. Ci dovrebbe far capire che nel giorno della memoria sono molti i genocidi da ricordare, incluso quello dei nativi americani. Anche l'insegnamento di Storia delle Popolazioni Indigene d'America non sarà più attivato dopo il mio pensionamento e così quello che poteva essere ..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/01/giorno-della-memoria-non-dimentichiamo.html

Viterbo. “NO” all'incenerimento! - Scrive M5S: "Oggi su richiesta della minoranza, si riunirà la III commissione consiliare per discutere della situazione dei rifiuti nella città di Viterbo, alla luce della difficile situazione che si prospetta, temiamo nuove valutazioni di fattibilità per il nefasto macchinario per l'incenerimento RSU. Come Movimento 5 Stelle abbiamo presentato un ordine del giorno con cui l'amministrazione comunale dovrà esprimere l'intenzione a non prevedere in alcun modo la costruzione di inceneritori sul proprio territorio."
Appello per i diritti umani – Scrive Peppe Sini al presidente del consiglio: "Egregio signore, i campi di concentramento costituiscono o no un crimine contro l'umanità? Eppure in Italia vi sono campi di concentramento. Le deportazioni di perseguitati, riconsegnati nelle mani dei persecutori cui erano sfuggiti, costituiscono o no un crimine contro l'umanità? Eppure l'Italia attua queste deportazioni..." - Continua:

Discorso sul Karma – Disse Sathya Sai Baba: "La relazione tra tempo ed azione deve essere riconosciuta. Ogni azione, sia buona che cattiva, ha la sua conseguenza; non c’è azione nel mondo che sia priva di conseguenza, questa è la legge della natura. Per esempio: un dito che viene tagliato da un coltello comincia immediatamente a sanguinare; il risultato del taglio è immediato. Invece il seme che piantate diventa un alberello dopo vari giorni e, per dare frutto, ha bisogno di alcuni anni. Quindi ogni azione ha una conseguenza ma l’intervallo di tempo tra l’azione ed il suo risultato varia. Colui che è consapevole di questa verità difficilmente commetterà alcuna azione riprovevole in quanto sa che le buone azioni producono buoni risultati e le cattive azioni portano a cattive conseguenze. Il riconoscimento della legge del Karma farà sì che gli uomini conducano vite rispettabili. L’uomo oggi prende vie sbagliate perché non ha compreso questa verità."

Altra memoria scomoda – Scrive Ereticamente: "Mai così tanta gente era stata messa in prigione. Il numero dei prigionieri fatti dagli alleati era senza precedenti nella storia. I Sovietici fecero prigionieri circa 3,5 milioni di europei, gli Americani circa 6,1 milioni, i Britannici circa 2,4 milioni, i Canadesi circa 300.000, i Francesi circa 200.000. Milioni di giapponesi furono catturati dagli Americani nel 1945, più altri 640.000 circa dai Sovietici. Non appena la Germania capitolò l’8 Maggio 1945, il governatore americano, il Generale Eisenhower, divulgò una “corrispondenza urgente” in tutta la vasta zona sotto il suo comando, facendo diventare per i civili tedeschi un crimine passibile di pena capitale il dare da mangiare ai prigionieri.." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/01/memoria-scomoda-senza-un-giorno-e-gli.html

Capitalismo marcescente – Scrive Paolo Bellenghi: "Cito da Maurizio Blondet, sito effedieffe: "Nella fase ultima del capitalismo che conosciamo, s’è accentuato il carattere bullshit dei jobs: lobbisti, esperti di «comunicazione», consulenti motivazionali, politici non-eletti di mestiere, amministratori di municipalizzate-privatizzate, etc., etc. La proliferazione di specialità stronze, inessenziali-truffaldine e del cavolo sembra incoercibile. L’Italia è un caso particolare, e specialmente patologico: «Un mestiere è tanto meno pagato, quanto è più utile alla società». vogliamo cominciare a fare l'elenco dei non lavori e degli enti inutili e spesso pure dannosi che producono stipendi? la lista è aperta, si aprano le danze!"

Giappone. Sterminio di delfini – Scrive A.K.: "Il Giappone cade così nella più profonda contraddizione planetaria. Tutto il mondo civile si sta ribellando a questa assurda operazione di sterminio del delfino, amico dell'uomo. Il portavoce del governo nipponico, Yoshihide Suga, alle accuse di tutti gli ambientalisti e animalisti del pianeta contro la mattanza dei delfini, ha risposto senza batter ciglio: "La caccia ai delfini è una parte tradizionale della "cultura alimentare" del Giappone. .." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/01/giappone-lo-sterminio-dei-delfini.html

Azioni anti OGM – Scrive Marco Tiberti: "Oggi 27 gennaio con i miei più stretti collaboratori mi incontrerò con i parlamentari del M5S, per affrontare il delicatissimo tema degli OGM. Non avremo una seconda opportunità in sede parlamentare, per fermare la semina degli OGM in Italia."

Altre verità sull'effetto serra – Scrive Giorgio Quarantotto a integrazione dell'articolo
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/01/25/giorgio-quarantotto-il-riscaldamento-globale-e-esattamente-il-contrario-di-quel-che-si-dice/ -: "Caro Paolo, sai la mia intenzione era di convincere te sul "falso" del riscaldamento globale e non era per il Giornaletto, che come vedi ho cercato di riassumere dopo. Dire che è una menzogna un fatto propagandato come vero da tutti i media, non è facile, e poi come convincere le menti plagiate? Almeno il dubbio lo posso istillare. Se tu invece desideri avere altre informazioni sono a tua disposizione..."

Mia rispostina: "Caro Giorgio, ti ringrazio per le precisazioni e le informazioni... Non faccio differenza fra quel che concerne il Giornaletto e la mia persona, il Giornaletto è il mio "diario". Quando vuoi comunicarmi qualcosa fallo in estrema libertà... Ah, approfitto dell'occasione per invitarti alla Festa dei Precursori che si tiene a Treia dal 25 al 27 aprile 2014, quest'anno la tavola rotonda verte sul tema dell'economia alternativa e solidale... (vedi: http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse)"

Bologna. Creatività artistica nel lavoro – Scrive S.E.: "Una carissima amica nonché maga del piano mi ha raccontato dell'orchestra senza spine a Bologna. Un CORAGGIOSO direttore ha radunato giovanissimi musicisti senza lavoro, affittato di tasca sua un teatro per fare un concerto e siccome pochi giorni prima avevano venduto pochissimi biglietti, allora hanno fatto alcuni flash mop nei centri commerciali. La serata fini con il tutto esaurito e il ricavato diviso in parti uguali fra tutti i partecipanti, direttore incluso questo mi sembra un'esempio eccellente…."

Firenze al calciobalilla – Scrive Vincenzo Mannello: "Con l'azzardo non si gioca, il tema della giornata organizzata dall'Arci di Firenze per una regolamentazione rigorosa del gioco d'azzardo e contro i rischi corsi dai milioni di "partecipanti" a questa ludica attività. Hanno presenziato, stando alle cronache, numerose personalità del mondo politico, religioso e della società civile con, ospite di riguardo, la Presidente della Camera. (...) Secondo il mio modestissimo parere quanti si intestano la crociata (vescovi compresi) contro il gioco d'azzardo avrebbero fatto bene a revocare pubblicamente il proprio consenso a partiti e politici complici della lobby dell'azzardo. E la Presidente Boldrini, così ferma nelle proprie intenzioni di lotta, si sarebbe potuta dimettere dal prestigioso incarico a fronte di quello scandaloso favoritismo. Oggi, purtroppo, credo questi proclami lascino il tempo che trovano.
Appunto quello di una partita a "calciobalilla"..." - Continua:

Le vere primavere arabe (e laiche) – Scrive Joe Fallisi: "Rode ai preti di Teheran che IL POPOLO egiziano, con le più imponenti manifestazioni di protesta di tutti i tempi (33 MILIONI di individui in piazza), abbia fatto sloggiare l’islamico del Kali Yuga che ora morsica la sabbia e il suo governo di trogloditi, al soldo della Cia-Mossad, co-autori del martirio della Libia e della Siria... Del resto gli stessi ayatollah contribuirono nel modo più ipocrita all'assassinio della Giamahiria... e ora appoggiano Assad solo per la presenza sciita, così in Siria come nel Libano, e perché sanno che nella war map dell'Anglogiudeoamerica dopo la Siria viene l'Iran... Io spero ardentemente che un giorno i popoli arabi sappiano sbarazzarsi di tutti i parassiti teocratici che stanno sulla loro giugulare... il retto cammino, panarabo, socialista nazionale e LAICO, fu tracciato da Nasser, da Gheddafi, da Hafez al-Assad... se un futuro c'è ancora per quelle popolazioni è sul suo solco."

Biella. Cancro e teorie di Hamer – Scrive Paola Botta Beltramo: "Mi permetto segnalarVi il libro “Il cancro e le cosiddette malattie” del dr. R.G. Hamer che evidenziano un caso molto simile a quello di una mia amica residente a Biella. Circa otto anni fa sia all’Istituto Europeo Oncologico –IEO- che all’Humanitas di Milano le diagnosticarono l’esistenza di una ciste ovarica di 20 cm con presunta ascite, e le consigliarono l’asportazione di utero e ovaie. Nonostante la stessa diagnostica effettuata in due diversi ospedali, vi furono perplessità che la mia amica manifestò ad un giovane chirurgo che operava presso l’ospedale di Biella.." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/01/26/%E2%80%9Cil-cancro-e-le-cosiddette-malattie%E2%80%9D-del-dr-r-g-hamer/

Beh, anche questa è fatta, vi saluto, Paolo/Saul

........................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Se hai fiducia accadrà sempre qualcosa che aiuterà la tua crescita. Otterrai ciò di cui hai bisogno, e lo avrai al momento giusto, mai prima. Lo ottieni solo quando ne hai bisogno, e non c'è mai nemmeno un attimo di ritardo. Quando ne hai bisogno, lo ottieni, immediatamente, istantaneamente! Questa è la bellezza della fiducia. A poco a poco impari che l'esistenza continua a provvedere per te, che l'esistenza si prende cura di te. Non vivi in un'esistenza che è indifferente, che ti ignora. Ti preoccupi senza motivo; hai tutto ciò che ti serve. Quando hai imparato l'arte della fiducia, tutte le preoccupazioni scompaiono." (Osho)


Nessun commento:

Posta un commento