Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 4 gennaio 2014

Il Giornaletto di Saul del 4 gennaio 2014 – Allarme OGM, proposizione comunista, civiltà gilanica, triarticolazione e fiscalità monetaria, shoah e galera, vita biologica e mostri...


OGM in Friuli
Care, cari,

Impestazione OGM – Scrive Marco Tiberti: "Negli Stati Uniti, (come in Italia) mentre si discute se rendere obbligatoria l’indicazione sull’etichetta dei cibi la presenza di organismi geneticamente modificati (Ogm), la più grande associazione americana di produttori di alimenti e bevande va controcorrente e chiede di potere scrivere sulla confezione la parola “naturale”. In pratica i prodotti derivati da biotecnologie non saranno più materialmente differenti da quelli tradizionali. Intanto in Friuli la giunta regionale va avanti con l'impestazione OGM. Avete presente il patentino per andare a funghi? La Serracchiani ha previsto un corso di 8 ore per imparare a seminare OGM! E si pagherà una tassa di 50 euro per ettaro o frazione di ettaro seminato con sementi OGM. Debbo aggiungere altro?....." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/01/03/friuli-debora-serracchiani-ha-deciso-impestazione-ogm-per-tutti/

Commento di Franco Trinca: "MADRE NATURA E' IN PERICOLO, L'INTEGRITA' DEL GENOMA COLLETTIVO E' IN PERICOLO, LA VITA UMANA E' IN PERICOLO... Suonino i tamburi di guerra, si dissotterrino le asce, si uniscano i "Guerrieri e le Amazzoni di Luce"... FERMEREMO GLI OGM E SMASCHEREREMO I COMPLICI!"

Proposizione comunista – Scrive NPCI: "Avanti con la rinascita del movimento comunista! Con il nuovo anno le masse popolari del nostro paese, la classe operaia e tutte le altre classi, entrano in un periodo in cui difficoltà e sofferenze di ogni genere si aggraveranno, in un contesto internazionale di migrazioni, di aggressioni imperialiste e di guerre. Ma è un anno in cui le masse popolari del nostro paese possono anche conquistare grandi vittorie e cambiare radicalmente il corso delle cose. Quale delle due correnti prevarrà, dipende dalla capacità di noi comunisti e degli altri elementi avanzati, come individui e come organismi, di dare un impulso.." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/01/03/npci-sei-deciso-a-farla-finita-con-la-crisi-del-capitalismo-vuoi-fare-la-tua-parte/

Crisi e tasse – Scrive Stefano Trentin: "Le leggi che istituiscono e regolano i tributi devono rispettare il principio di capacità contributiva, sancito dall’ art. 53 della "loro" Costituzione secondo cui.: "Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacita` contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività ." Quando uno stato diviene una congrega di avvoltoi predatori nei confronti dei cittadini, l'unica arma di legittima difesa, diviene la "disobbedienza fiscale" Senza se senza ma.... E intanto continua la strategia governativa del terrore. Lo stato italiano dei banksters usurai è il principale evasore. Non ha mai versato i contributi INPS dei suoi dipendenti. Ora ha scaricato l'INDAP all'INPS. Il buco è pari a sedici miliardi ! Non paga i propri fornitori! Il pagamento delle pensioni è a rischio! Sostenere un governo e uno stato criminale, continuando a pagare gabelle esorbitanti e a favore esclusivo della casta dei parassiti, è configurabile al reato di favoreggiamento. Tanto per rimanere in sintonia. Dal 1 gennaio sono scattati aumenti di utenze, autostrade e carburanti. A seguire nuovi balzelli. Tutti allineati e coperti?"

La verità che fa male.. - Scrive Marina Costa: " ci vuole coraggio e apertura mentale per ascoltarlo, perché presenta un panorama che molti non conoscono ma nemmeno vorrebbero conoscere...le macchinazioni del potere che presenta sono talmente orrende che ci si rifiuta di crederle...subentra lo stesso processo psicologico dell’11 Settembre: “dev’essere stato per forza l’Islam e Bin Laden perché gli americani non avrebbero mai potuto fare una cosa così ai loro, ucciderli così....” e invece no! questa gente non è gente come noi, non è normale, non ha anima né cuore, mettetevelo in testa, il ns nemico è diabolico, possiamo sconfiggerlo solo se lo capiamo e ne prendiamo atto e ce ne distacchiamo: https://www.youtube.com/watch?v=IwgXrFKKStk - La storia che Lannes ripercorre tocca vari temi, uniti fra loro, gravissimi, che ci danno la dimensione di come in effetti esista davvero un “complotto” verso l’umanità ignara.... Buon ascolto, mi piacerebbe che chi avrà la voglia, il tempo e il coraggio di vederlo, poi mi dica la sua... grazie!"

Civiltà gilanica – Scrive Joe Fallisi: "Secondo i risultati degli studi degli antropologi e archeologi francesi Annie Caubet e Patrick Pouyssegur, in Mesopotamia, nella regione del Tigri e dell’Eufrate, si sviluppò una cultura conosciuta come civiltà di Obeid. In essa non esistevano gerarchie e l’organizzazione sociale ed economica erano basate sui principi egualitari e sulla comunione dei beni. Questa civiltà si espresse con un elevato livello artistico e religioso in perfetta armonia con l’ambiente..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/01/ester-la-dea-gilanica-e-la-civilta-di.html

In attesa della fine definitiva – Scrive Eli: "L’anima, il soffio vitale, si allontana da un corpo morto perché non le serve più per la sua esperienza. Quello che rimane apparentemente in vita durante i casi di coma irreversibile è il corpo fisico, mantenuto dalle macchine nella sua funzionalità di base privo di coscienza, intelligenza e capacità relazionale. E’ solo vita vegetativa. Quanto alla "crudeltà" della dipartita: massacratori e dittatori non si addormentano quietamente, ma fanno morti orribili. Ricordo che Ariel Sharon è tuttora in coma dal 2006, Francisco Franco agonizzò per ventitré giorni prima di partire, e Pinochet si è dibattuto per anni nella demenza senile. Chissà cosa toccherà al Pirlone? Ah certo, lui si farà ibernare, aspettando tempi migliori…"

Uno e sette – Scriveva Gianni Rodari: "Ho conosciuto un bambino che era sette bambini. Abitava a Roma, si chiamava Paolo e suo padre era un tranviere. Però abitava anche a Parigi, si chiamava Jean e suo padre lavorava in una fabbrica di automobili. Però abitava anche a Berlino, e lassù si chiamava Kurt.." - Continua:

Masada. La bufala – Scrive Antonio Pantano a commento dell'articolo su Masada
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/01/masada-la-bufala-dellauto-immolazione.html -: "Masada, come tante altre "glorie" del minuscolo e modesto popolo ebraico, è frutto di bassa propaganda vertente sul "gonfiare le ipotetiche proprie sofferenze" (che, senza dubbio, erano conseguenze di danni recati ad altri). Pensa alla "figlia del Faraone", mai riscontrata nella vastissima storiografia egizia, che avrebbe raccolto dal fiume l'infante Mosè di turno! Caro Saul, una raccolta secolare di mitologìa di una tribù errante dalla Mesopotamia è divenuta, solo per gli animi semplici, il "libro", sul quale molti gonzi sono costretti a "giurare"! Ma basta scorrere una frazione di esso, il "deuteronomio", per leggervi una miniera di perverse cattiverie, ferocemente discriminatorie e razziste, verso tutta l'umanità...." - Continua in calce al link segnalato

Triarticolazione e fiscalità monetaria – Scrive Nereo Villa: "I contenuti del mio articolo del 28/12/2013 sul quotidiano piacentino “LIBERTÀ”, pubblicato nel blog “Il Giornaletto di Saul del 29/12/2013”, e le idee di N. Bellia, cui accenna il signor Giuseppe Turrisi in detto blog, sono due cose ben diverse. Lo spiego nella seguente mia critica ad esse, basate su un accurato studio, da me fatto una decina d’anni fa come critica costruttiva, divenuta poi, per forza di cose, confutazione delle stesse nella misura in cui non si diedero risposte alle istanze che tale critica costruttiva poneva. - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/01/la-fiscalita-monetaria-non-e.html

Olocausto e galera – Scrive Olodogma: "In Austria per aver messo in dubbio l'attuazione della shoah, l'ingegnere chimico Wolfgang Fröhlich sconterà 11 anni di carcere. Il "revisionista" ha dichiarato: Un avvocato mi ha consigliato di sporgere denuncia presso la Corte di giustizia di La Haye per crimine contro i diritti dell’uomo. Ma se un avvocato austriaco mi rappresentasse per questo, sarebbe sospeso immediatamente dall’ordine degli avvocati. E’ quello che è successo al Dr Herbert Schaller con il quale ero stato a Teheran [alla Conferenza di Teheran del dicembre 2006]. Da allora regna il panico tra gli avvocati. L’Austria è un paese di diritto solo sulla carta.»... "

Vita biologica e mostri – Scrive Enrico Marra: "Nietzsche ha scritto:  "Chi combatte con i mostri deve fare attenzione per timore che in tal modo possa diventare un mostro. Se lo sguardo punta a lungo in un abisso, sarà l'abisso a guardare dentro di te ". Sta parlando del baratro del non senso o forse; del vuoto della nostra esistenza? Quel vasto oceano aperto di vuoto in cui ci galleggiamo e affondiamo incessantemente è terrificante e orribile. Una volta che rinunciamo a qualsiasi cosa di preciso nella nostra vita, ciò che resta, è il costante terrore dell'ignoto. - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/01/vita-biologica-ed-i-mostri-di-enrico.html

Questo numero è bello schizzato.. vi pare? Ciao, Saul/Paolo

............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"I saggi vivono per i pazzi, e i pazzi per i saggi. Se tutti fossero signori, non ci sarebbero signori: così, se tutti saggi, non ci sarebbero saggi, e se tutti pazzi non ci sarebbero pazzi. Il mondo sta bene come sta." (Giordano Bruno)


Nessun commento:

Posta un commento