Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 29 gennaio 2014

Il Giornaletto di Saul del 30 gennaio 2014 – Battesimo, solidarietà umana, eccellenze vaticane, Ucraina prove di occupazione, Valsusa che resiste, padroni del mondo, strategie sioniste


Battesimo di Massimo Chia

Care, cari,

Battesimo – Alcuni giorni fa, per l'esattezza il 26 gennaio, giorno del compleanno di mia figlia Caterina, è stato battezzato il mio nipotino Massimo di 6 anni. Qualcuno si chiederà cosa ne penso, vista la mia dichiarata posizione laica, ebbene in quanto laico sono anche sincretico e ritengo che un essere umano raggiunta l'età della ragione (appunto 6 anni) sia in grado di poter decidere da sé stesso la via spirituale da seguire. Le motivazioni sono sue e la durata della permanenza in quel "sentire" religioso gli compete in piena libertà. Poi, altro aspetto sincretico, mi ha colpito l'immagine del sacerdote che abbraccia Massimo appena battezzato. Il sacerdote è nero.....

Giornaletto e resistenza – Scrive Franca Oberti: "Caro Paolo, condivido in pieno la tua frase finale sul Giornaletto di ieri: Diventa sempre più difficile tacere... Ma anch'io non mi arrendo e non ti dico le cattiverie che mi rispondono certe persone... Se vai a vedere suwww.merateonline.it dei giorni passati troverai mie lettere nella rubrica "ci hanno scritto" con relative risposte deliranti. Alla fine mi hanno definita "Don Chisciotte" credendo di offendermi, invece non puoi immaginare come mi sia piaciuto: lui era folle - intanto occorre stabilire cos'è la normalità oggi - era un paladino dei valori che sosteneva tenacemente e difendeva i deboli. Io non sarò mai alla sua altezza. Un caro saluto a te e Caterina ed una proposta di collaborazione solidale: "..appello a pensionati desiderosi di attività utili ed a giovani disoccupati desiderosi di imparare a muoversi nella vita. Non offro denaro liquido, ma pasti caldi e alloggio e mezza giornata di riposo/vacanza in località montana della Liguria. In cambio un piccolo aiuto domestico, lavoretti di manutenzione alla casa, tipo ridipingere la cancellata, riparare piccoli oggetti in legno, allestire una casa che sia accogliente per gruppi che intendono trascorrere un fine settimana nella natura. Propongo lezioni gratuite di cucina naturale e curativa ai giovani che staranno con me e tante altre opportunità a contatto con la natura dell'alto Appennino. E' prevista una copertura assicurativa per i giorni di soggiorno che dovrà essere a carico dei partecipanti. Chi fosse interessato invii i suoi dati a ramamoon@inwind.it"

Mio commentino: "La proposta di Franca ci è sembrata interessante e vorremmo copiarla, offrendo ospitalità alle stesse condizioni anche a Treia (per lavoretti nell'orto ed affini). Noi pensiamo di partire il 2 febbraio p.v.... e se qualcuno volesse aggregarsi per una permanenza di qualche giorno si faccia vivo scrivendo a circolo.vegetariano@libero.it"

Vaticano e titoli onorifici – Scrive Arrigo Colombo: "La chiesa ha cassato il titolo di Monsignore ma restano in vigore gli appellativi di Eccellenza per i vescovi, di Eminenza per i cardinali, di Santità per il papa. Quest’ultimo quasi blasfemo perché l’appellativo di Santità, la sostantivizzazione, sembra possibile solo in riferimento a Dio. Gli altri sono vecchio ciarpame aristocratico in una Chiesa che ha identificato le sue maggiori cariche con l’aristocrazia...." - Continua con richiesta di abolizione:

La religione della Terra – Scrive Franco Arminio: "Sento che la via della campagna è la via del futuro... Non so se lavorare la terra servirà a salvare il mondo, ma ho fiducia in chi fa il formaggio, mi piacciono i filari delle viti, gli alberi di arance, le balle di fieno. E provo simpatia anche per le terre vuote, per i paesaggi inoperosi. Mi piacciono i sassi, le crete, mi piacciono i cardi e i fiori che spuntano ai bordi delle strade. La nuova agricoltura significa anche che lo sfruttamento della terra non deve essere forsennato. Fare poco e bene... Contadini di tutto il mondo, ci sarebbe da pregare per voi, perché voi siete la più bella religione del mondo"

Padroni del mondo – Scrive G.M.: "La Banca Centrale Europea (BCE) è la banca incaricata dell’attuazione della politica monetaria per i paesi dell’Unione Europea che hanno aderito all’euro formando la cosiddetta “Zona Euro”. Oggi la sovranità monetaria, è nelle mani della BCE con sede a Francoforte, per la quale, per inciso, è in costruzione la nuova sede con un costo previsto di 1,2 miliardi di Euro e tutto questo mentre Greci e Spagnoli infiammano le piazze per protestare contro i tagli e le riforme pesantissime imposte dall’Unione Europea. L’Euro è una moneta a debito, infatti questa istituzione provvede ad emettere la nuova moneta addebitandola ai popoli europei secondo la stessa “filosofia” monetaria utilizzata fino ad oggi dalle banche centrali nazionali nei confronti dello stesso popolo, ed attuando il più sfrenato liberismo previsto nel trattato di Maastricht..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/01/rothschild-signoraggio-bancario-e.html

Mio commentino: "... e chi controlla l'economia controlla la politica, non ci piove..."

Annotazione di Vincenzo Zamboni: "Il Parlamento Europeo NON è un Parlamento. Qualcuno si sarà pur accorto che il parlamentare europeo NON ha potere di iniziativa di legge. NON può proporre una legge, ci rendiamo conto? Voti uno che NON può proporre leggi, può solo scrivere le leggi richieste dalle commissioni. Ma non basta! Il Parlamento (cosiddetto) europeo NON ha nemmeno potere di promulgare una legge: le commissioni possono NON accettarle. Ma di che cavolo di elezioni si parla, riguardo il covo di banditi europei?"

Ed io denuncio tutti – Scrive Orazio Fergnani: "Ho presentato un nuova denuncia querela per ALTO TRADIMENTO contro TUTTO IL PARLAMENTO, PREFETTI... ETC.- Vedi: http://www.albamediterranea.com/index.php?option=com_k2&view=item&id=325:querela-contro-ministro-interni-prefetti-parlamento-governi-presidente-della-repubblica-a-partire-dal-21-novembre-2008-di-orazio-fergnani&Itemid=113"

Vero nazionalismo – Scrive M.T.: "...oggi, essere "nazionalisti" equivale a lottare contro le multinazionali, veri "trans-stati non eletti da nessuno e che sono l'espressione del capitalismo più lurido mai esistito. Uno stato forte, eletto, espressione dei cittadini, è l'antidoto. Ma tutto sembra fatto, apposta, credetemi, per allontanare e schifare i cittadini verso la politica. E tra le multinazionali più perniciose, c'è la signora Monsanto... Mondiavolo."

Ucraina. Prove di occupazione – Scrive Vincenzo Mannello: "Tra l'entusiasmo dei rivoltosi pro-Europa e le paure del Presidente ucraino Yanukovych sono sbarcati a Kiev "i nostri". Ovvero, scesi dall'aereo senza correre alcun rischio, il ministro degli esteri della Ue, Catherine Ashton, e 12 europarlamentari sono corsi ad abbracciare i loro protetti "rivoltosi". Visto il numero, scatta spontaneo il paragone con la missione "altissima" dei dodici "apostoli della libertà"..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/01/ucraina-in-fiamme-visitata-da-chi-ha.html

Italicum. Legge elettorale farlocca – Scrive Il Giornale: "Gli avvocati che hanno mandato in soffitta il Porcellum: "Anticostituzionale anche l'Italicum". Besostri, Bozzi e Tani sono gli avvocati che hanno dichiarato guerra (e vinto) contro la legge Calderoli, bocciata poi dalla Corte costituzionale. Oggi spiegano che la bozza frutto dell'accordo Renzi-Berlusconi non va bene.."

Valsusa. No Tav: Adesso o mai più – Scrive Oscar Margaira: "Adesso o mai più è il Diario della formazione di una coscienza ambientalista e di un impegno civile contro il progetto di Alta Velocità Ferroviaria in Valle di Susa (Prefazione di LUCA MERCALLI). Colpevoli di difendere la nostra terra e i beni comuni. chiediamo a tutti un appoggio e una solidarietà concreta. Il tribunale ordinario di Torino, sezione distaccata di Susa, in data 7/1/2014 depositata in data 14/1/14 ha sentenziato: “dichiara tenuti e condanna Alberto Perino, Loredana Bellone e Giorgio Vair, in solido tra di loro, al pagamento a parte attrice di euro 191.966,29 a titolo di risarcimento.." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/01/valsusa-no-tav-adesso-o-mai-piu-diario.html

Agricoltura contadina. Note a margine di Aldo Nardini sullo scambio di opinioni in merito alla raccolta firme: "I miei dubbi derivano partendo da punti di vista diversi, senza la necessita di dover sapere e ricordarsi la cronistoria della campagna, e mi son chiesto se leggendo il testo della petizione pubblicata su Change.org si riescono a capire bene in modo univoco i vari punti di questa petizione..." - Continua con mio commentino in calce: http://retedellereti.blogspot.it/2014/01/raccolta-firme-per-lagricoltura.html

Commento fuori dal coro di Margarita Teodoro: "L'anno prossimo avremo la Monsanto a Milano ad Expo 2015 "Nutrire il pianeta"... ci sarebbe da ridere, sghignazzare forte se non fosse, questo, un ossimoro tra i più tragici. Arriviamo all'appuntamento motivati, ma, soprattutto, sarà il caso di smetterla con la petizionite sterile e di farsi vedere in giro, ai banchetti, alle manifestazioni. Il nostro orto si difende, viene naturale, con la mobilitazione generale del vero e genuino mondo rurale"

Scrive Comune Info: "Da vent’anni l’Ue continua a ripetere smettete di fare i contadini, diventate imprenditori agricoli. Chi sceglie di fare agricoltura in Italia oggi si trova a subire gli effetti di scelte economiche e sociali causate dalla politica agricola europea, nazionale e regionale, ma anche da una rappresentanza sindacale che non risponde più ai bisogni effettivi degli agricoltori e da una remunerazione non più adeguata del lavoro svolto.E' ora di cominciare a invertire la rotta, per garantire il diritto all’accesso a un cibo sicuro e tamponare la grave e profonda crisi agricola"

Spese militari prioritarie – Scrive Renato Franzitta: "L'economia italiana è sempre più condizionata dalle spese militari per sostenere le missioni all'estero e per tenere aggiornato l'apparato bellico in una prospettiva che vede le nostre forze armate impegnate sia in interventi militari diretti, che nel controllo di una vasta area geografica che va al di la delle peculiarità di difesa nazionale e che sta trasformando le forze armate in forze d'intervento da impiegare in fronti sempre più lontani. Il controllo del Mediterraneo e delle aree limitrofe è l'obiettivo strategico delle forze armate italiane e per far ciò..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/01/litalia-ripudia-la-guerra-ma-le-spese.html

Ricchezza spirituale - Scrive Omraam Mikhaël Aïvanhov: "Lo spiritualista possiederà sempre un vantaggio sul materialista. Volete sapere quale? È molto semplice, ed è sufficiente un'immagine per comprendere: lo spiritualista trasporta ovunque con sé la propria casa con tutte le ricchezze che essa contiene. Sì, lo spiritualista, per il quale le vere ricchezze sono interiori, trasporta con sé ovunque e sempre i propri tesori; questi non gli mancano mai, ed egli scopre in essi una fonte inesauribile di gioia. Viceversa, il materialista non può andare e venire con tutto ciò che possiede: deve lasciarne gran parte sul posto e, anche se è molto ricco, quante volte gli capita di sentirsi poverissimo!?"

Strategie storiche del sionismo mondiale – Scrive Germar Rudolf : "Durante la seconda guerra mondiale, i gruppi di pressione sionisti trovarono per la loro propaganda un bersaglio molto comodo nella Germania nazionalsocialista, le cui politiche estremamente anti-ebraiche incoraggiavano la credibilità di ogni sorta di accusa. Prima, durante, e immediatamente dopo la prima guerra mondiale, tuttavia, la situazione era più complessa. Come mostra Heddesheimer, il bersaglio più importante degli attacchi polemici negli anni precedenti la prima guerra mondiale era la Russia zarista, a causa delle sue politiche nei confronti degli ebrei, politiche che molti sionisti consideravano anti-ebraiche. Dopo che la sconfitta della Russia zarista divenne evidente, negli anni 1916-1917, la propaganda sionista rivolse il suo obbiettivo contro la Germania, il cui alleato, l’Impero Ottomano, doveva essere sconfitto per “liberare” la Palestina in favore dei piani sionisti (e naturalmente per tutelare i miliardi di dollari prestati agli inglesi e ai francesi)..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/01/strategie-del-sionismo-prima-e-dopo-le.html

Non si può uscire fuori dal recinto dei propri pensieri... Ed allora? Ciao, Paolo/Saul

...............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Non si deve immaginare che un essere integrale (cioè, un realizzato) abbia l'ambizione di illuminare gli inconsapevoli o di elevare le persone mondane al regno divino. Per lui, non c'è un sé e un altro, e quindi non c'è nessuno che deve essere elevato, non c'è paradiso né inferno, e quindi non c'è alcuna mèta. Perciò, la sua unica preoccupazione è la sua propria sincerità." (Hua Hu Ching)



Nessun commento:

Posta un commento