Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 27 gennaio 2014

Il Giornaletto di Saul del 28 gennaio 2014 – Olocausti dimenticati, maiali ed ospedali, medicina dell'Essere, Candelora ad Ostra, cancro e Hamer, siamo a Cavallo



Care, cari,

ieri è stato celebrato l'ormai noto "giorno della memoria" della persecuzione nazista contro ebrei, omosessuali, zingari.... Ma noi siamo stati con il gruppo Aria di Stelle di Vignola a commemorare il nostro giorno della memoria sincretico... Infatti perché non ricordare anche lo sterminio degli armeni, i boeri massacrati, le vittime dei gulag staliniani, i morti di Hiroshima, l'eccidio dei palestinesi, etc.? Attenzione vanno pure ricordati i milioni di indiani ed indios del nord e sud America perseguitati e sterminati in tutti i modi dai conquistatori yankee, spagnoli e portoghesi nonché i milioni di eretici, le streghe torturate e bruciate.. (a cura della zelante setta cattolica missionaria). E la distruzione del pianeta e l'uccisione per scopi voluttuari degli animali e.... per tutti loro e per noi stessi abbiamo infine acceso un lumino votivo.

Commento di Lorenzo Pennacchi: "Perché ricordate l'olocausto di un solo popolo? Perché non quello di tutti i popoli? Perché non quello dei non-umani e di madre Terra? Perché il ricordo, non diviene mai azione? Continuando così, i massacri, si ripeteranno sempre. Ovviamente con attori diversi. Il presente ne è la prova...."

Testimonianza su un olocausto dimenticato per convenienza - Scrive Scienza di confine: "... vogliamo ricordare un altro genocidio volutamente dimenticato, infatti nessun telegiornale di regime ne parla, ne tanto meno si sente parlarne nei nostri libri di storia usati a scuola o sarebbe il caso di chiamarla "sQuola".. Perché il massacro dei nativi americani non viene ricordato? Forse perché non fa notizia? Non frutta soldi? Non sono stati scritti diari delle memorie in merito? O forse perché gli stessi che versano lacrime per le vittime dei campi di sterminio nazisti, sono gli stessi che qualche generazione fa portarono morte, abusi e violenza, laddove regnava un popolo LIBERO?" - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/01/usa-lolocausto-volutamente-dimenticato.html

Recensione. 400 anni di inganni – Scrive Macro Edizioni: "Se tutto ciò che ci hanno sempre insegnato fosse basato su basi storico-cronologiche errate? Niente avrebbe più una datazione certa, nessuna cronologia tradizionalmente accettata sarebbe più credibile e il passato ricadrebbe nel buio dell'indistinto. La Nuova Cronologia proposta dallo scienziato russo Anatolij T. Fomenko nel suo libro "400 anni di inganni" (Macro Edizioni) è una rigorosa e sofisticata teoria scientifica che poggia su salde basi matematiche. L'intento è quello di proporre un'ipotesi sensazionale che non ha precedenti al mondo: la possibilità di ricostruire la storia rimettendo in discussione tutti gli stereotipi finora ritenuti validi. Info. ufficiostampa@gruppomacro.com"

Roma. Teste di maiale in omaggio – Scrive Fabrizio Belloni: "A Roma è successo un fatto strano, inusuale, più unico che raro. La Benemerita Arma dei Carabinieri ha indagato senza se e senza ma, cioè resistendo a pressioni subacquee, su un maledetto malaffare: lo scandalo dell'ospedale israelitico. Mastropasqua, mega presidente dell'Agenzia delle entrate, Vice presidente di quella associazione a delinquere che è Equitalia, era diventato anche presidente dell'ospedale suddetto. (..) Risultato dell’operazione: indagati tutti, trasmessi gli atti alla Procura, dimissionato il Mastropasqua. Per ora, poi vedremo. Immediatamente vengono recapitate tre teste di maiale all’ambasciata ebrea, alla sinagoga di Roma ed alla sede di una mostra giudea..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/01/27/roma-gennaio-2014-carabinieri-indagatori-mastropasqua-il-malaffare-dellospedale-israelitico-e-le-teste-di-maiale/

Mio commentino: “I primi a fare lo scherzo delle teste di maiale, recapitate in un cesto, furono i legionari romani di Tito che le “vendettero” agli assediati ebrei di Gerusalemme… Chissà se c’è un nesso con gli affari ospedalieri di Roma..?”

La legge elettorale proposta da Berlusconi e Renzi è incostituzionale – Scrive UILS: "E' anticostituzionale la legge elettorale derivante dall’accordo Renzi-Berlusconi. Se approvata in Parlamento comporterebbe per milioni di italiani l’esclusione dalla rappresentanza negli organi parlamentari, poiché di fatto si escluderebbero i partiti minori. Reputiamo che il Partito Democratico e Forza Italia abbiano concordato una strategia politica per rafforzare i loro gruppi senza tenere conto della reale domanda politica. Riteniamo che questo Parlamento non sia legittimato a legiferare in quanto composto in massima parte da deputati eletti con il cosiddetto Porcellum, cioè con una legge dichiarata incostituzionale..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/01/uils-la-legge-elettorale-proposta-da.html

Cancro e teorie di Hamer – Scrive Marco Bracci a commento di http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/01/26/%E2%80%9Cil-cancro-e-le-cosiddette-malattie%E2%80%9D-del-dr-r-g-hamer/ -: "Si può comprendere meglio quanto detto sotto da Paola, riflettendo su quanto mi disse un mio conoscente, apprendista chirurgo ortopedico all’Osp. Pini di Milano, circa 30anni fa, figuriamoci oggi che l’etica medica è ancora più decaduta: “Un chirurgo, se non opera, non guadagna”. Ecco il motivo per cui, dopo una visita da un medico che è anche un chirurgo, occorrono quasi sempre delle operazioni e, nella scelta, si opta spesso per l’operazione più invasiva."

Giappone ed eccidio delfini - Scrive Linda Guerra ad integrazione dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2014/01/giappone-lo-sterminio-dei-delfini.html -: "Ciao Paolo, ho telefonato all'Ambasciata del Giappone per via del massacro dei delfini a Taiji, mi hanno detto di scrivere un'email di protesta (le stanno raccogliendo per vedere di fare qualcosa per fermarla) a questo indirizzo: culturale@ro.mofa.go.jp"

Firenze. Ricerca senza animali – Scrive Restiamo animali: "mercoledì 19 febbraio 2014, alle ore 20, Casa del Popolo di Settignano, via di San Romano 1, Firenze. LA BUONA RICERCA È SENZA ANIMALI. Ore 21:30 Incontro con Linda Guerra e Luigi Lombardi Vallauri. Info. restiamoanimali@gmail.com"

Medicina dell'Essere – Scrive Pasquale Aiese : "Idealmente nella nostra qualità di medici, terapeuti o ricercatori in scienze sociali dovremmo disporre di un meraviglioso strumento, l'equivalente di una macchina fotografica con un obiettivo zoom, che ci permetta di osservare: 1) I fenomeni individuali come si accumulano e si organizzano nel proprio contesto di vita (familiare, sociale). 2) Le possibilità sociali e familiari via via che esse si ricodificano nelle tendenze personali dell'individuo che è al centro del nostro intervento o delle nostre considerazioni (specie quando ci convinciamo di dover apportare interventi correttivi)" – Continua:

Cagliari. Presenza costante – Scrive Mieleamaro: "29 GENNAIO 2014, ore 19,00, Caffè Savoia Piazza Savoia Cagliari: Mia cugina Condoleezza (edizioni Q) di Mahmud Shukair, intervengono Marco Ammar e Wasim Dahmash. Letture di Valentina Mulas coordina Giuseppe Pusceddu. Undici racconti brevi, ironici e divertenti personaggi quasi caricaturali di un microcosmo isolato e assediato e personalità di fama internazionale usate come pretesto narrativo la presenza costante e ineludibile dei soldati israeliani, delle code ai checkpoint e dei percorsi obbligati lungo il muro d’apartheid. Info. fawzi@tiscali.it"

Ostra. Candelora con Sonia Baldoni – Scrive Luca Sampietro: "Dopo aver raggiunto il suo punto più profondo, l'inverno comincia a risalire verso la luce. La Candelora. Si accendono candele vergini e piccole fiammelle, che brillano nel buio, per annunciare la speranza di una nuova primavera. E’ tempo di rito a propiziare la fertilità e la fecondità della terra..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/01/ostra-1-e-2-febbraio-2014-candelora-con.html

Raccolta firme per agricoltura contadina – Scrive Alessio a commento di http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/01/25/raccolta-firme-ed-adesioni-alla-campagna-per-lagricoltura-contadina/ -: "A mio avviso l'agricoltura familiare è cosa ben diversa dalla attività dell'agricoltore diretto. Quest'ultimo è un piccolo imprenditore che lavora la terra come attività principale e ne trae il suo reddito e la sussistenza per se a la sua famiglia. Apprezzabile, ci mancherebbe, proteggere questi lavoratori che con duro lavoro e tanti impicci burocratici non hanno vita facile. Tutto sommato ci stiamo muovendo bene per loro. Ma nessuno finora si cura di chi fa vera agricoltura "familiare" cioè di chi coltiva un orto o un piccolo appezzamento per i consumi propri..." - Continua in calce al link segnalato con altri commenti

OGM. Discorso con M5S – Scrive Marco Tiberti: "Ieri mi sono incontrato in Parlamento con i deputati del Movimento 5 Stelle. Il nostro lavoro atto a fermare in primis la semina degli OGM in Italia è andato a buon fine e già da oggi sarà sottoposto in Commissione Agricoltura: attendiamo fiduciosi gli esiti, nei margini di quanto nell'immediato era possibile affrontare e per futuri sviluppi. A nome e per conto di European Consumers ringrazio il Prof. Enrico Lucconi (ASSEME), il Dott. Franco Trinca (NOGM) e tutti i miei consulenti per il lavoro di squadra che abbiamo brillantemente condotto nelle sedi Istituzionali."

Canapa che matura - Scrive F.A.: "I tempi sono maturi - dice Pina Picierno, deputata del Pd e membro della segreteria di Renzi. Maturi per che cosa? Per un piano di investimento sul lavoro? Per un progetto di alleggerimento del fisco? Macché: i tempi sono maturi per la legalizzazione della canapa..."

Mio commentino: "La canapa, come ogni altra pianta, dovrebbe essere di libera coltivazione. Legalizzarla significa creare un secondo Monopolio Tabacchi"

Siamo a Cavallo – Il 31 gennaio 2014 inizia il nuovo anno cinese del Cavallo di Legno. Il Cavallo è il simbolo eclettico della libertà di pensiero e di azione ed il Legno simboleggia l’etica e l’empatia. Afferma il Cavallo: “… Non sono inceppato da vincoli mondani, né oppresso da mete vincolanti…”. Durante quest’anno quindi vinceranno le tendenze all’entusiasmo ed all’ottimismo. Saremo spinti verso il passaggio, l’attraversamento della frontiera, dall’inconscio collettivo al pragmatismo personale. Nel sentore di una nuova primavera sentiremo che “tutto è possibile”. Affermò Paracelso: “La luce della natura non mente, ma se siamo inoperosi e dimentichiamo l’amore ci verrà tolto anche ciò che crediamo di avere”. Questo sarà perciò un anno “spirituale”, in cui la forza chiara esprime la sua energia.. - Continua:

Prepariamoci alla cavalcata... Ciao, Paolo/Saul

..........................................
Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"L'uomo libero è come una nuvola bianca. Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa. Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono. Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; il loro semplice essere in questo momento è perfezione." (Osho Rajneesh)



Nessun commento:

Posta un commento