Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 4 gennaio 2014

Il Giornaletto di Saul del 5 gennaio 2014 – Psicologia e acqua che scorre, bon courage 2014, luci sismiche, no alla vivisezione, Eden a Roma, cercasi bar slot-mob


Stefano Andreoli

Care, cari,

Psicologia e acqua che scorre – Scrive Stefano Andreoli: "Nel mondo della psicologia d'oggi si avverte forte il dibattito sul che cosa dovrebbe essere lo psicologo, dato che non ne esiste definizione precisa nemmeno nel codice deontologico. E così anche la psicologia, come molte altre scienze, si trova frammentata in numerosissimi filoni, dovuti anche alla diversa applicazione di questa giovane scienza in molti ambiti d'indagine. Ad esempio la psicologia sociale, che studia l'essere umano nel suo contesto sociale, è quella che maggiormente ha eseguito ricerca sul campo o in laboratorio (ricerca) - come non ricordare i famigerati esperimenti di S. Milgram e P. Zimbardo che sconvolsero il mondo - e quindi è orientata verso un metodo altamente "scientifico", da osservatore distaccato e attento.." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/01/psicologia-esistenzialismo-ed-il-rumore.html

L'Italia trema ancora – Scrive Franca Oberti a commento dell'articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/01/litalia-trema-ancora-placche-tettoniche.html -: "..ma lo sapevate che dal 2012 nell'Appennino ligure-tosco-emiliano si sentono scosse continue? Non se ne sente nemmeno parlare... Da qualche anno ho acquisito la sensibilità di sentir arrivare i terremoti. Purtroppo non li posso prevenire, né avvisare alcuno che stanno arrivando... mi sento come Cassandra e non mi piace diventare una menagramo. La vigilia di Fukushima per me è stato un delirio... tutti quelli ai quali l'avevo detto mi prendevano in giro... I risultati li abbiamo visti..." - Continua in calce al link segnalato

Canone RAI. Attenzione all'informazione - Scrive Rossella: "Gira questa notizia "Corte Europea - Il canone Rai non va pagato perché illegittimo!" ma è diffusa da Corriere del Mattino un giornale satirico... quindi è/potrebbe essere falsa. Ecco la controinformazione: - l'ultima sentenza della corte al riguardo dice esattamente il contrario - Occhi aperti!"

Bon Courage per il 2014 – Scrive Gianfranco Paris: "Ho trascorso la festa di fine anno in famiglia, come sempre tranne qualche eccezione. Ho ascoltato attentamente il messaggio del Presidente della Repubblica Napolitano, l'8° del suo “regno”, come lo chiamano ormai in molti. Il primo contenente per verità elementi nuovi rispetto ad un cliché che abbiamo vissuto per sette anni. Napolitano non voleva rifare il presidente per un'altro settennanto, anche perché se lo farà per tutto il periodo avremo al Quirinale un presidente quasi centenario, e lui stesso si rende conto che la cosa rasenterebbe il ridicolo. Per la prima volta Napolitano, invece..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/01/04/gianfranco-paris-analisi-politica-per-litalia-del-2014-ed-augurio-di-bon-courage/

Contributi "inutili" e voti di scambio - Scrive Antonio Borghesi: "Uno studio di fattibilità per l’offerta trasportistica nell’area dello Stretto di Messina costa 200.000 euro, la stessa cifra che basta ad istituire nuove aree marine protette (anche se quelle della Costa del Monte Conero e di Capo Testa-Punta Falcone richiedono 300.000 euro, quanto l’aiuto dovuto ad una piccola Orchestra di Verona…). L’ Istituto nazionale di genetica molecolare riceve quanto l’ Istituto Latino-Americano; il Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico riceve contributi quanto l’ attività di promozione sociale e tutela degli associati svolte dalle associazioni combattentistiche, le assunzioni del personale Vigili del fuoco e soccorso pubblico costano quanto il recupero delle lettere, dei materiali, dei documenti storici I° guerra mondiale (che celebrarne il centenario costerà 8 mln, quasi quanto il fondo per le politiche giovanili)..."

Luci sismiche, non UFO – Scrive C.M.D.: "Alcuni osservatori avevano notato che alcuni giorni prima di un forte terremoto in particolari condizioni geologiche si formano strani fenomeni luminosi, in precedenza scambiati per UFO. Le luci sismiche (Eql – earthquake lights), che sono apparse anche a L’Aquila poco prima del terremoto dell’aprile 2009, sono state spesso scambiate per Ufo o liquidate come allucinazioni. Ma ora un team di geologi dice di aver raccolto un elenco quasi definitivo di questo raro ma affascinante fenomeno..." Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/01/altro-che-ufo-quelle-luci-sono.html

Fracking e terremoti – Scrive Salviamo il Pesaggio: "Una recente indagine negli USA ha attestato il collegamento tra l’impiego di tecniche di fratturazione idraulica per la ricerca di idrocarburi e i terremoti. Un pericolo sottovalutato che ha sconvolto aree storicamente non sismiche. .."

Roma. No alla Vivisezione – Scrive Lav: "La “libertà di ricerca” auspicata dalla ministra Lorenzin non è altro che la volontà di proseguire con i test su animali. L’oscurantismo è quello di chi non ha voglia e capacità di innovarsi. Diamo voce a chi non ne ha, ai medici e ricercatori che chiedono una scienza utile senza animali e ai malati che aspettano cure i cui fondi vengono invece sperperati per una ricerca inutile e dannosa. Partecipa anche tu alla nostra protesta: ti aspettiamo da martedì 7 gennaio dalle ore 9:00 alle ore 17:00, a Roma in Piazza Castellani (Lungotevere Ripa), oppure aderisci inviando una email a Governo e Parlamento in difesa dell’articolo 13.." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/01/roma-7-gennaio-2014-per-dire-no-alla.html

Diventare vegetariani – Scrive Marco Bracci a commento dell'articolo http://retedellereti.blogspot.it/2014/01/diventare-vegetariani-per-crisi.html -: "Sicuramente si, esperienza personale e di tutta la mia famiglia. Mangiando cibi più salutari cambia anche l'umore perché il corpo si purifica sempre più e la sensazione di maggior benessere porta ad essere più sereni e fiduciosi. Anche la mente ne beneficia e quindi anche l'anima, che si purifica e spinge sempre più verso il bene..." - Continua in calce al link segnalato

Bella Roma – Scrive Rita De Angelis: "L’Italia è il paese di Alice, il paese che viene definito delle meraviglie, se si parla degli orti e giardini che sono presenti dal nord al sud al centro della penisola. Roma e il suo orto Botanico, situato nel cuore della capitale, il Gianicolo, nell’antico parco di Villa Corsini, un tempo residenza della Regina di Svezia, si estende per 12 ettari in una posizione riparata e strategica sulle sue pendici. L’Irrigazione ed i ruscelli presenti all’interno per le piante acquatiche proviene dall’acquedotto dell’Acqua Paola..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/01/leden-e-in-italia-piu-precisamente-roma.html

Fano. Incontri – Scrive Bizzo: "10 gennaio, ore 21, Aula Magna Istituto ITC Battisti, Fano: “Schiavi senza catene!” Moderatore Antonio Di Gregorio e intermezzi musicali dedicati al tema ad opera di Stefano Fucili - Stessa data e stesso luogo, ore 14.30, conferenza: Non prendeteci per il Pil! – Lavorare meno, vivere meglio e ritrovare la libertà perduta. Moderatore Attilio Dappozzo. Info. scuolesapere@libero.it"

Bologna. Arte per l'infanzia – Scrive S.P.: "Zoo, Strada Maggiore, 50/a Bologna, Mariana Chiesa presenta "Quasi ninna, quasi nanna", 6 GENNAIO, ore 16.30. Le opere saranno commentate dall'autrice e dalle musiche e ninne nanne suonate da Salvatore Panu. Per bambini e grandi. INGRESSO LIBERO. Info. scrivi@lozoo.org"

Cercasi bar slotmob – Scrivono Leonardo Becchetti e Gabriele Mandolesi: "La felicità non è la fortuna al gioco, perché ci vuole tempo e fatica per costruire la propria fortuna nella vita. Esiste una differenza molto importante tra “beni di comfort” e “beni di stimolo”: ovvero il fatto che nella vita esistono scorciatoie attraenti che portano verso il nulla e strade in salita che richiedono applicazione e fatica ma ci danno realizzazione e serenità nel medio termine. I bambini e gli adolescenti, esposti a tutti i venti delle pubblicità, sono infatti i primi a rischio di dipendenze da beni di comfort (troppa televisione, troppo internet, bulimie) mentre bisogna cercare di dargli il gusto più lento e difficile del coltivare beni di stimolo (la fatica dello studio, l’apprendimento di uno sport, la crescita umana e spirituale)....." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/01/lotta-al-gioco-dazzardo-con-il-gioco.html

Ed il gioco è fatto! Ciao, Saul/Paolo

...............................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"Si volge ad attendere il futuro solo chi non sa vivere il presente." (Seneca)

...............

"Il lavoro intrapreso con atteggiamento egoistico, stimolato da motivi personali ed ispirato da speranze di carriera, alimenta l'avidità e l'orgoglio, l'invidia e l'odio; quindi incatena e promuove il senso di attaccamento a lavori sempre più redditizi, fa nascere l'ingratitudine verso coloro che hanno prestato le mani e la mente e verso Dio Stesso che ha dotato la persona dell'impulso e della capacità. "L'ho fatto io" si dice quando il lavoro riesce oppure "Me lo hanno rovinato" quando fallisce. Quando il lavoro va a finire in un fiasco è seguito da risentimento, scoraggiamento e disperazione. Più profondamente uno è attaccato ai frutti, più intensa e penosa è la sofferenza quando è deluso per cui il solo modo di sfuggire sia all'orgoglio che alla pena è lasciare il risultato alla Volontà di Dio, contenti al pensiero di aver fatto il proprio dovere con tutta la dedizione e la cura di cui si è capaci." (Sathya Sai Baba)


Nessun commento:

Posta un commento