Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 13 gennaio 2014

Il Giornaletto di Saul del 14 gennaio 2014 – Battesimo, vaticano massone, moneta sociale, scambio semi, agire bene per cambiare, Incontro Collettivo Ecologista 2014


2009 - Mia figlia Caterina con il figlio Massimo

Care, cari,

Battesimo e ricorrenze – Il 26 gennaio, mi ha comunicato mia figlia Caterina che nel giorno del suo compleanno verrà battezzato a Trevignano suo figlio e mio nipotino Massimo. Ha raggiunto l'età consapevole (6 anni) e quindi è una sua scelta. Anche lei fu da me battezzata a Calcata che aveva quell'età (forse anche un po' più grande). Ecco cosa mi scrive: "..devo dire che le celebrazioni come il natale quest'anno, diventano di anno in anno più autentiche e vere per quanto mi riguarda, cioè, finalmente ci spogliamo da pesanti e falsi affetti con la semplice testimonianza del nostro essere. Lo penso perché anche nel caso di un bambino 'innocente' funziona. Molti di noi non sono disposti a sentirsi "figli di dio", cioè non in prima linea, noi si ..anche tu credo... Avrai 2 nipoti battezzati e a primavera anche uno comunicato (Matteo). Ho già programmato la scalata sul monte con pasto semplice, dove si porta sempre rispetto in quei posti...noi siamo felici cmq sarà piacevole credo per Massimo sentirsi "benedetto", anzi non vede l'ora.. Ogni tanto la domenica si intrufola dietro la sacrestia a chiedere le ostie di nascosto.. mi ricordo quando andavo io da Don Dario (a Calcata) e ci dava i ritagli nella maglietta, certe scorpacciate!"

La storia nasce dal clima – Scrive Ennio La Malfa: "Il Clima ha sempre condizionato la vita su questo pianeta incidendo profondamente sull’evoluzione degli esseri viventi, dalle forme più elementari a quelle più complesse, come i mammiferi. Gli uomini, attraverso la fase di ominazione che da ominidi li ha portati all'homo sapiens, si sono evoluti da gruppo occasionale, a tribù, fino a comunità organizzata, fino a giungere alla scoperta dell’agricoltura, dove sono nati i primi insediamenti urbani in luoghi dove esistevano condizioni di vita ottimali. Tutte le grandi civiltà dell’Uomo infatti sono nate e si sono sviluppate lungo i corsi d’acqua, le famose civiltà dei fiumi..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/01/la-storia-nasce-dal-clima-in-passato.html

Sopravvivenza estrema – Scrive Bruno Aliberti a commento dell'articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/01/un-altro-pianeta-ci-attende-la-vita.html -: "..l'ipotesi tre e quattro. Tutti per uno ed uno per tutti, nel meraviglioso spettacolo di Riduzione della Popolazione Mondiale. Gli Stati, ed i Governi tutti, servono solo come esecutori del programma di depopolazione e controllo dei flussi migratori. Gli autoattentati in patria, rappresentano la regola. Chi fa eccezione o vuole svincolarsi, viene ucciso. Da Kennedy a Gheddafi, passando per la distruzione dell'intero establishment polacco nel falso incidente aereo, fino al terremoto tzunami giapponese.... è una lunga lista di genocidi e guerre invisibili."

Mio commentino: "Repetita Iuvant. In caso di necessità meglio saperle certe cose: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/01/07/come-difendersi-dallinquinamento-nucleare-causato-dal-disastro-di-fukushima/

Roma. Laboratorio pasta madre - Scrive Angela: "Via Lucio Sestio, 10, presso Lucha Y Siesta, Roma. 19 gennaio 2014, dalle 11.00 alle 16.30. Info. 3398975293. P.S. Spesso non ci rendiamo affatto conto di quanto siamo fortunati a vivere in questa epoca e in questo momento storico...nonostante tutte le brutture che vediamo e ascoltiamo, c'è una grande energia positiva nuova e un fermento di idee, voglia di cambiamento come in me, anche in tante persone che conosco e che sto conoscendo negli ultimi tempi, GRAZIE VITA! "

Roma. Protesta contro la vivisezione – Scrive Riccardo Oliva: " Centinaia di attivisti in rappresentanza di numerose associazioni animaliste ed altre singole persone, sono scesi in piazza per contestare le scelte del ministro Lorenzin sotto uno striscione inequivocabile che recitava: “Lorenzin collusa dimettiti!”. Nel corso della manifestazione è stato pubblicamente letto, e consegnata copia alla stampa, il comunicato sui Metodi Alternativi alla Sperimentazione Animale..." - Continua:

Poste Italiane in (s)vendita (per pagare gli interessi ai banchieri) – Scrive M.T.: "Da notizia apparsa sulla Stampa è detto che lo Stato italiano mette in vendita le Poste, la storica azienda nata nel 1862, con più di 150 anni di storia. Non tutta la società (per ora), ma una bella fetta: il 30-40% con l'intento di incassare 4 miliardi di euro. E poi... ?? 4 miliardi finiscono nel buco nero .. Stanno emergendo prepotentemente tutti i limiti del liberismo in economia... "

In Italia chi comanda chi? - Recensione di "Vaticano Massone": "...il banchiere, intervistato per un libro (“Vaticano Massone”) dai giornalisti Ferruccio Pinotti e Giacomo Galeazzi: «Da tempo la più potente lobby massonica esistente ha sferrato un attacco globale per il dominio, attraverso il controllo delle politiche monetarie. Chi ha in mano il sistema bancario ha in mano tutto. La moneta oggi è divenuto un mezzo per tenere sotto scacco gli Stati nazionali, che perdono la loro sovranità e cadono, stremati, in uno stato di totale perdita di controllo del proprio Paese. Ogni Stato diventa, quindi, un oggetto nelle mani di poteri occulti che seguono logiche plutocratiche, sovversive». Ma chi sono oggi i più potenti massoni italiani? ..." - Continua:

Venezia. Respinti perché italiani - Scrive B.N.: "Si sono presentati alla Casa alloggio San Raffaele a Mira in via Riscossa per avere ospitalità. I preti e i ‘volontari’ della Caritas li hanno mandati via, accolgono solo stranieri. E’ la denuncia che arriva a VoxNews da alcuni cittadini della zona, testimoni della vicenda. Tutto confermato, incredibilmente, dal direttore del centro..."

Catastrofismo o triste verità? - Scrive Gianni Lannes: " ...Assodato che esiste una ricerca bellica a perfezionare armi biologiche per la guerra e per la drastica riduzione della popolazione mondiale, dobbiamo chiederci se la presenza sempre più persistente di scie chimiche nei cieli sia puramente casuale. La paura collettiva è la più potente arma di controllo delle masse, mentre la soluzione universale che stanno approntando è l'intaurazione di un nuovo ordine mondiale. Altro che complottismo. Allora, non possiamo arrenderci senza combattere. Giù la testa criminali planetari: siamo alla resa dei conti. Popoli di Madre Terra: SU LA TESTA!..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/01/altro-che-catastrofismo-come-il-nwo.html

Autostrade. Pedaggi a peso d'oro - Scrive Paolo Danieli: "Come se non bastassero le tasse, i balzelli, i mille adempimenti e angherie cui gli italiani sono sottoposti, ecco arrivare anche l’aumento delle tariffe autostradali. Fino a 11% in più. Ingiustificato, visto che è molto più alto dell’inflazione. Segnale odioso che dimostra la totale indifferenza da parte dei concessionari e dello stato alle difficoltà degli italiani."

Moneta sociale come diritto – Scrive Giuseppe Turrisi: "In uno stato di diritto in cui la tua identità passa per un ente che ne dichiara le tue credenziali e dove un certificato di nascita deve essere pagato diventa prioritario il diritto alla moneta sociale come diritto fondamentale, ancor di più in un sistema neoliberista ed in una società ad alta "pervasività" (penetrazione) industriale e finanziaria che ha reso ogni momento e aspetto della vita dipendente dall'uso della moneta..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/01/giuseppe-turrisi-moneta-sociale-come.html

Torriglia. Scambio semi – Scrive Massimo Angelini: "Torriglia (GE), 19 gennaio 2014, dalle 10 alle 17 con libero scambio di sementi autoprodotte, marze di piante da frutto e lieviti di casa. Sono attesi centinaia di contadini e appassionati dell'orto da molte regioni d'Italia. L'accesso è libero. Info. angelini.ge@gmail.com"

Ariel e la legge del taglione – Scrive Marco Bracci a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2014/01/ariel-sharon-morto-e-rimorto.html -: "Direi che delle qualità in più degli altri popoli le hanno, essendo i discendenti di quel popolo eletto che Dio inviò sulla terra perché potesse redimere, con il suo esempio, gli altri popoli dispersi nei meandri della vita al di fuori delle leggi di Dio. Peccato che, arrivati qui sulla Terra, a cominciare dal di Mosè fratello, Aronne, capirono che gli "altri" erano talmente deboli di mente e di cuore che preferirono approfittarne per il loro potere e il loro benessere piuttosto che mostrarci la strada per tornare a "casa". E oggi sono quelli che sono, alcuni di loro ovviamente, non tutti, irretiti dalla loro stessa smania di superiorità, che, come ogni altro, dovranno prima o poi pagare, in base a quella che essi stessi chiamano "legge del taglione"..."

Essere bravi ed agire bene, se si vuole.. - Scrive Anthony Ceresa: "Carissimi Paolo e Caterina, coloro che hanno una visione più chiara sull’andamento del mondo, trovano sempre più difficile comprendere il comportamento della Comunità Italiana in continua disapprovazione con il sistema Politico, ma nello stesso tempo formulando il pieno appoggio ai rispettivi Partiti Politici, ognuno a modo proprio come incarnato sin dalla nascita con il battesimo Politico, spaccando il Paese in gruppetti ideologici senza forza e allontanando sempre di più un possibile cambiamento...." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/01/pandemia-nella-nazione-urge-correre-ai.html

Notizie ferali - Scrive A.A.: ". Mentre giornali e tv si occupano degli scandaletti di celebri tombeurs des femmes, il capo della tribù Kayapo ha ricevuto la notizia peggiore della sua vita: Dilma, "Il nuovo presidente del Brasile, ha dato l'approvazione per costruire un grande impianto idroelettrico (il terzo più grande del mondo ), e 'la condanna a morte per tutta la vita vicino al fiume perché la diga sommergerà 400.000 ettari di foresta. 40.000 indiani dovranno trovare un altro posto dove vivere. La distruzione degli habitat naturali, la deforestazione e la scomparsa di molte specie è un dato di fatto in questa società che non rispetta più la vita."

Incontro Collettivo Ecologista 2014. Indicazioni di percorso - Dalla fondazione della Rete Bioregionale i membri e simpatizzanti si riuniscono in un luogo d'Italia messo a disposizione di volta in volta da chi vuole ospitare l'incontro. Come abbiamo visto nel 2014 l'incontro si farà a Montesilvano presso OLIS, in corrispondenza del solstizio estivo (21 e 22 giugno) Questi incontri sono molto informali e servono soprattutto a condividere le proprie esperienze di vita ed a fare proposte che possano interessare alcuni dei compartecipi. Negli ultimi tre anni questi incontri, che prima erano specificatamente indicati come della Rete Bioregionale, si chiamano più semplicemente "Collettivi Ecologisti", allargati cioè ad altri ambiti di ricerca, come ad es. gli ecovillaggi, gli agricoltori bio, le comunità spirituali, etc., il che suggerisce che tali incontri hanno la valenza di condivisioni di esperienze. Durante le quali ognuno dei partecipanti esprime il suo parere. Insomma questi Incontri Collettivi Ecologisti hanno molto della matrice anarchica, che è propria dell'idea bioregionale... - Continua: http://www.aamterranuova.it/Movimenti/Collettivo-Ecologista-nel-2014-a-Montesilvano

Pronti? Via.... Saul/Paolo
...............................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"Questo è ciò che noi chiamiamo 'ignoranza': non riconoscere la natura vuota dei fenomeni e presumere che i fenomeni possiedano l'attributo di una vera esistenza, anche se in realtà essi ne sono privi. Con l'ignoranza, arriva l'attaccamento a tutto ciò che è piacevole per l'ego, come pure l'odio e la repulsione per tutto ciò che è sgradevole. In questo modo i tre veleni - cioè, ignoranza, attaccamento ed odio - vengono ad essere. Sotto l'influenza di questi tre veleni, la mente diventa come una serva che corre qua e là. Questo è il modo in cui la sofferenza del samsara è costruita. Tutto deriva da una mancanza di discernimento e da una percezione distorta della natura stessa dei fenomeni." (Dilgo Khyentse Rinpoche)

..........................

"You did not have the concept ‘I am’ in the course of the nine months in the womb. Understanding this state of affairs, the concept ‘I am’ comes spontaneously and goes spontaneously. Amazingly, when it appears, it is accepted as real. All subsequent misconceptions arise from the feeling of reality in the ‘I amness’. Try to stabilize in the primary concept ‘I am’, in order to lose that and with it all other concepts. Why am I totally free? Because I have understood the unreality of that ‘I am’." (Nisargadatta Maharaj)

..............................................................


Commento di Marco Bracci - Una certezza in un mondo allo sbando, un sostegno per il nostro corpo e la nostra anima: Non sai più da che parte girarti per avere un po’ di conforto e di sostegno per la tua vita in questo mondo ? Ecco alcune possibilità di trovarli, ascoltando la TV e la Radio che hai sempre desiderato.
WEB TV in varie lingue, 24 ore su 24
Attualità – Cucina vegetariana  – Natura – Salute – Scienza – Spiritualità
come le TV ufficiali non ti faranno mai vedere:
E se vuoi ascoltare trasmissioni basate su rivelazioni divine o le rivelazioni stesse per apprendere cos’è la vita e altre cose che le istituzioni ecclesiastiche non diranno mai:
TRASMISSIONI a ORARIO
La domenica dalle 10:00 alle 11:00

........................................................

Commento di Linda Guerra: "Ciao Paolo, riguardo agli italiani che sono stati rifiutati a dormire a Venezia in quanto italiani perché accettano solo stranieri, penso che prima che la situazione vada del tutto alla deriva sarebbe ora di iniziare a manifestare contro quello che qualcuno ha definito "razzismo al contrario", contro il perbenismo moralista cattolico che ci sta togliendo il diritto a una vita dignitosa a casa nostra (e che mi si dia della razzista, non me ne frega niente). Tempo fa mi sono sentita dire che non ho diritto a mettermi in lista per una casa popolare perché sono italiana. No comment.
Riguardo alla tragica decisione del presidente del Brasile, sai di qualche lettera di protesta veramente utile o indirizzo a cui scrivere, o di qualche manifestazione in corso magari davanti all'ambasciata o cose del genere? Grazie.
Io sono tornata dopo essermi fatta circa 1200 km in giro per l'Italia per portare il mio messaggio contro la vivisezione. Al programma di Barbara D'Urso lei mi ha interrotta bruscamente quando stavo diventando scomoda e dava spazio a chi era a favore della sperimentazione animale, purtroppo quella è tv spazzatura manipolata per favorire il sistema, ma è stata comunque un'occasione per veicolare un messaggio a molta gente che guarda quel genere di trasmissioni, e spero di essere riuscita a dire qualcosa su cui riflettere. Invece ieri al convegno alla Camera dei Deputati ho potuto fare un discorso incisivo senza essere interrotta e è stato apprezzato, qualcuno mi ha anche chiesto di pubblicarlo; mi hanno chiesto 6 interviste, ma poi mi hanno tagliata perché dicevo delle cose scomode, e hanno riportato qualcosa solo sul "Corriere della Sera" (oltretutto hanno scritto che sono paralizzata che non è vero, ma spesso i giornalisti puntano sulla spettacolarizzazione di tutto, anche del dolore) spero che sia l'inizio di qualcosa che si sta muovendo, per gli animali, per il mondo e anche per me stessa...."

...........................................

Commento di Giorgio Di Genova: "Caro Paolo/Saul, ricevo la notizia del battesimo di tuo nipote e di quello che tu facesti a tua figlia intorno all’età di 6 anni. Io, quando nacque mia figlia, non volevo che fosse battezzata, perché penso che una scelta del genere debba essere personale e non imposta a un bambino, né tanto meno a un neonato. Purtroppo in mia assenza la battezzarono, col bel risultato che ora io non battezzato, perché da Evangelici Battisti ci si battezza da adulti ed io, dopo tanti studi, letture (anche della Bibbia), filosofiche e di storie della religione di tutti i paesi del mondo e tante esperienze, non l’ho mai fatto non credendo in nessun essere divino, ho una figlia non credente (per sua scelta e non per mia influenza) che non ha battezzato le sue due figliole. Se lo crederanno lo faranno da adulte, ma dopo aver studiato le varie credenze e aver scelto quelle che sono loro più congeniali, senza coartazioni o decisioni esterne. La fede è una questione molto personale, trasmissibile, ma non imponibile. Non credi?"


Mia riispostina: "...infatti, caro Giorgio,  di fronte alla libera scelta.. uno lascia fare... L'età di sei anni forse per certi versi è ancora troppo giovanile.. ma ricordo perfettamente che a quell'età ero consapevole come ora. Quindi se il nipotino vuole farsi battezzare è una sua scelta, la stessa cosa avvenne per mia figlia... avranno tempo per ripensarci..."

Nessun commento:

Posta un commento