Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 7 aprile 2013

Il Giornaletto di Saul del 8 aprile 2013 – Torrevaldaliganord, massoneria e chiesa, asse montinapolitano, Caino ed Abele, aerogeneratori elettrici, felicità interiore



Care, cari,

Fumo nero a Torrevaldaliganord – Scrive No Coke: “...i sindaci di Tarquinia, Allumiere, Tolfa e Santa Marinella unitamente a Civitavecchia, si troveranno a pagare le conseguenze di tale inquinamento, ci chiediamo come possano dormire sonni tranquilli sapendo che la centrale di Torrevaldaliga nord funzionerà 1500 ore in più; potrà bruciare 900.000 tonnellate all’anno di carbone in più rispetto all’autorizzazione originaria; utilizzerà un carbone con percentuale di zolfo superiore a quanto previsto dalla normativa in vigore e potrà emettere fumi con concentrazioni di monossido di carbonio quasi tre volte superiori a quanto previsto dalla legge!” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/04/civitavecchia-no-coke-lotta-al-carbone.html

Pescara. Petrolio nero – Scrive Salviamo il Paesaggio: “A Pescara il 13 aprile 2013. Associazioni, comitati e cittadini chiedono di salvare la costa adriatica abruzzese dal progetto petrolifero “Ombrina mare”. Tonnellate di emissioni e di rifiuti prodotti per la realizzazione degli impianti che si aggiungono al futuro pericolo di incidenti. Chi vuole questo disastro? Info. info@salviamoilpaesaggio.it”

No al colpo di stato monti-napolitano – Scrive NPCI: “Non riconoscere alcuna legittimità alla banda di prevaricatori che si è insediata alla testa dello Stato violando leggi e Costituzione! Ogni persona autorevole, ogni organismo che gode di qualche prestigio, sindacati e partiti sinceramente democratici e fedeli alla Costituzione e agli interessi delle masse popolari, parlamentari, sindaci e consiglieri democratici devono mobilitare le masse popolari a scendere in piazza contro il colpo di Stato e ad organizzarsi per prendere in mano servizi pubblici e aziende! L’opposizione del M5S è reale solo se reagisce efficacemente, con tutti i mezzi di cui dispongono al colpo di Stato!” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/04/no-al-colpo-di-stato-monti-napolitano.html

Stato usuraio ed aguzzino – Scrive F.C.: “Lo Stato e le banche stanno favorendo il lavoro degli usurai. Senza escludere comunque che anche loro applicano tassi da usura, specie Equitalia quando esige le tasse arretrate. Senza parlare del fatto che togliendogli anche casa e azienda non mettono più in condizione la gente di poter produrre reddito e quindi pagare le tasse”

Montesilvano matristica - Scrive Michele Meomartino: "Venerdì 12 Aprile, ore 17.30, Palazzo Baldoni Piazza Montanelli MONTESILVANO (PE) (a 100 metri dal Comune). Presentazione del libro: LA CIVILTA’ DELLA DEA (Stampa Alternativa) di Marija GIMBUTAS. Intervengono: Mariagrazia PELAIA, curatrice del libro e Luciana PERCOVICH, scrittrice. Coordina: Giusi DI CRESCENZO. Performance artistico di Stefano PANZARASA. Ingresso Libero. Info: 393.2362091"

Fuga da Aleppo "liberata" – Scrive Agenzia Fides: “ A Cheikh Maksoud i cristiani un tempo rappresentavano la maggioranza. Negli ultimi anni era diventata prevalente la popolazione curda, ma le famiglie cristiane erano ancora numerose, raccolte intorno alla chiesa armeno-cattolica e a quella greco-ortodossa. Padre David conferma a Fides che negli ultimi giorni più di trecento famiglie cristiane sono fuggite dal quartiere conquistato dai ribelli. “Almeno 120 cristiani” riferisce il sacerdote “hanno trovato rifugio nella casa dei fratelli maristi”. Tra i fuggitivi circolano notizie su omicidi e stupri di donne perpetrati ai danni di famiglie che erano collegate all'esercito governativo. “Anche io ho sentito dire di questo” racconta padre David “ma le informazioni che arrivano sono tante e a volte contraddittorie, e per il momento non c'è modo di verificarle”. Ieri è stata diffusa anche attraverso il social network youtube la fatwa emessa da Yasir al-Ajlawni – uno sheikh salafita di origine giordana residente a Damasco – che dichiara lecito per gli oppositori del regime di Bashar al- Assad lo stupro perpetrato ai danni di “qualunque donna siriana non sunnita”. Secondo l'inquietante sheikh, catturare e violentare donne alawite o cristiane non sarebbe contrario ai precetti dell'Islam......” - Continua.... http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/07/fuga-da-aleppo-rincorsi-dalle-milizie-amiche-degli-usa-e-della-ue-yasir-al-ajlawni-catturare-e-violentare-donne-alawite-o-cristiane-non-e-contrario-ai-precetti-dellislam/

Torino. Solidarietà – Scrive Sami Hallac: “ Il convoglio Vik Gaza to Italy, dedicato alla memoria dell’attivista italiano Vittorio Arrigoni, è in Italia sino al 15 aprile.  Costituito da associazioni culturali di Gaza, attive in diversi ambiti: arti figurative, musica, danza, parkour, comunicazione, cinema, ricerca filosofica, il convoglio vuol testimoniare in Italia la ricchezza culturale della popolazione della Striscia di Gaza, da anni assediata e sottoposta a continui attacchi militari. Dal 11 al 13 aprile nove di questi giovani palestinesi saranno a Torino. Info. samigiuseppe.hallac@fastwebnet.it

Ancora Bonino – Scrive Marco Travaglio: “Si fa presto a dire Bonino. Con tutto il rispetto per la persona, di questi errori politici è forse il caso di tenere e chiedere conto. Molti italiani vorrebbero Emma Bonino al Quirinale. Perché è donna, perché è competente, perché è onesta e mai sfiorata da scandali, perché ha condotto battaglie spesso solitarie per i diritti civili e umani e politici in tutto il mondo, forse anche perché è sopravvissuta a Pannella e perfino a Capezzone....” - Continua in calce: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/05/elezione-del-nuovo-presidente-della-repubblica-italiana-appello-ai-parlamentari-attenti-a-quei-due-bonino-significa-monsanto-e-monti-significa-goldman-sachs-non-votateli/

Commento di Giorgio Vitali: “"LA BONINO è personaggio per TUTTE LE STAGIONI. E' pertanto necessario cogliere l'occasione (ogni occasione) per smascherare questi IMPOSTORI del genere umano. Questa donna nasce come esponente di un partito supposto tale. In realtà si tratta di una società di due persone, LEI e GIACINTO (detto Marco!) Costoro ASSUMONO come dipendenti le persone che poi figurano come esponenti del partito.” - Continua al link soprastante

Commento di Luciano Parolin: "Siamo apposto! Come AMATO, pensionato d'oro con 3 pensioni! Ma è possibile che tra tanta brava gente, non vogliano cercare SERIETA'- COMPETENZA- ABILITA'- tra i milioni di cittadini Onesti!?”

Teramo odia le volpi - Scrive Ennio Bonfanti: "La Provincia di Teramo ha autorizzato battute di caccia ciascuna fino a 30 cacciatori e 5 cani, fino al 15 aprile 2013. Senza Valutazione d'Incidenza, senza il parere ISPRA, in un periodo in cui tutti gli animali, comprese le volpi, sono in fase riproduttiva. Info. ennio.bonfanti@tiscali.it"

Risposta a Dafne sui generatori eolici – Scrive Anthony Ceresa: “Carissima Dafne, rispondo alla tua richiesta di informazioni apparse sul rispettabile Giornaletto di Saul del 6 Aprile 2013, in merito ad opere che qualcuno definisce come lo scempio degli Impianti di Aerogeneratori Elettrici sparsi per il Paese. Forse il mio scritto non ti sarà utile per la Tesi di Economia, ma potrebbe chiarire in modo importante il valore soggettivo di valutazione dell’opinione pubblica sui criteri di critica. Gli Aerogeneratori furono portati alla luce in Italia da una Ditta di Bologna, la Emilio Riva Spa. Proprio la stessa che ha sporcato Taranto con l’Ilva, arricchendo Politici e Sindacati compiacenti ai danni della cittadinanza. Il primo Aerogeneratore fu un monopala di 27 metri di diametro, di cui il brevetto passò alla Edison affascinata dall’idea e lo acquistò per parecchi milioni di lire. Per essere più precisi non definirei questi impianti come energia pulita, poiché sono molto rumorosi e dannosi per i volatili, mentre il Fotovoltaico viene propagandato con costi parziali..” - Continua: http://saul-arpino.blogspot.it/2013/04/come-sono-arrivati-i-generatori-eolici.html


Carmagnola (TO). Assieme a Egidia Beretta - Scrive Mondo in Cammino: "Vieni a Carmagnola il 20 aprile 2013 all’evento “Io non tremo”, dove si parlerà anche di Fukushima e Chernobyl, di terremoto in Emilia, di diritti umani con testimoni di varia estrazione (volontari, una candidata al Nobel per la pace amica di Anna Politkovskaya, docenti universitari, saggisti, giornalisti, amministratori, imprenditori e tanta gente comune). Ed anche spazi di teatro civile, la musica di Fabrizio De Andrè, la fotografia sulla Palestina, la pittura evocata dalle zone di esclusione, l’imprenditoria verde e l’auto elettrica, i prodotti equo solidali, le eco-byke, etc. Info. info@mondoincammino.org"

Massoneria e chiesa cattolica – Scrive Paolo Franceschetti: “Perché la massoneria, che dovrebbe essere anticattolica e dunque, a rigor di logica, vedere tutto ciò che richiama la Chiesa come il fumo negli occhi, festeggia San Giovanni ed è fissata con San Giacomo, Santa Rita, Santa Rosa, ecc.? In passato avevo dato una spiegazione in parte vera, ma molto semplicistica e per gran parte addirittura falsa. Avevo affermato che la massoneria stravolge i simboli cristiani per dare loro un significato contrario a quello che che gli da la Chiesa. Questa cosa è vera per i satanisti, ma se riferita a tutta la massoneria in effetti è errata per vari motivi; prima di tutto perché la massoneria riunisce in sé simboli della religione egizia, si rifà a Pitagora, ma studia anche induismo e buddhismo e dentro all’etichetta massoneria c’è un po’ di tutto, dal satanismo al cristianesimo, per passare per i riti cosiddetti pagani, sciamanici o hawaiiani..” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/04/il-segreto-della-massoneria-e-il.html

Giornaletto – Scrive M.M.: “Caro Paolo, ho parlato del Giornaletto alla mia amica S. P., dell'Associazione Itinerari Laici che da 5 edizioni organizza il Festival Mediterraneo della Laicità e di cui sono membro del comitato organizzatore e le ho fatto presente la possibilità di riceverlo”

Mia rispostina: “Sarà mia premura inviarglielo...”

Italia. Equilibri precari – Scrive AK: “Da un momento all'altro, secondo lo studio degli scienziati, la situazione dei precari equilibri climatici della Terra potrebbe precipitare definitivamente e milioni di persone potrebbero restare imprigionate in aree del pianeta sottoposte a fenomeni meteoclimatici estremi. Per molti di questi, climaticamente costretti ad allontanarsi dai loro luoghi d'origine, vuoi per motivi economici, vuoi per motivi di salute o per rassegnazione non avrebbero la possibilità di mettersi in salvo e, quindi, potrebbero diventare vittime del "climate change" . Non è questa la trama di un film drammatico di fantascienza, ma il risultato di un attento studio condotto dal governo inglese. Lo studio ha identificato molti luoghi del pianeta che stanno già subendo gli effetti del riscaldamento globale. Effetti che si possono tradurre in alluvioni catastrofiche, uragani di forza superiore a Katrina, ondate di calore sempre più insopportabili, siccità prolungate ed altri fenomeni estremi...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/07/italia-allo-sfondone-presto-anche-noi-avremo-le-nostre-carrette-del-mare-equilibri-climatici-precari/

Roma. Incontro ecologista - Scrive Dany Rossellini: "CONFERENZA STAMPA SULLA POSIZIONE DELLE ASSOCIAZIONI  AMBIENTALISTE CONTRO LA DISTRUZIONE DELLE FORESTE DELL'AMERICA CENTRALE PER LA REALIZZAZIONE DI UN SECONDO CANALE NAVIGABILE TRA GLI OCEANI PACIFICO E ATLANTICO. MARTEDI' 9 APRILE 2013 , PRESSO LA SALA PIETRO DA CORTONA DEL CAMPIDOGLIO DI ROMA, DALLE ORE 10 ALLE 13. Info. dany.rosellini@gmail.com"

Rignano sull'Arno. Arte Postale – Scrive Gianni Donaudi: “L'ass. Oltre i limiti ti invita a partecipare al Progetto di Arte Postale. Tutti i lavori ricevuti entro il 5 maggio saranno esposti durante "underground & pop Art Festival 2013" e diverranno proprietà del pubblico che potrà liberamente scegliere il lavoro che più gli piace. Spedire a: Franco Piri Focardi, via xx settembre, 18 - 50067 Rignano sull'Arno (FI) - Info: francopiri@virgilio.it

Corrispondenza in corso in merito all'Incontro Collettivo Ecologista 2013 – Scrive Pierre: “ Carissimo Paolo, mi onora essere invitato a parlare in questo consesso. Se sei d'accordo e se lo ritieni adeguato, vorrei parlare di immortalità e natura. Se mi è permesso preferirei spiegare piuttosto che leggere l'intervento scritto. Esistono limiti di spazio per lo scritto? Lo preparerò certamente entro i primi di giugno, anche prima. Approfitto per porTi anche un quesito d'altro genere. Mi hanno invitato a parlare di ecologia profonda alla festa olistica di Pavullo, il 3-4 agosto; ovviamente potrei girare l'invito a Te o ad altro relatore da Te indicato. L'evento però è organizzato anche dal gruppo modenese di Damanhur, che non devo spiegarTi cosa sia, immagino: ritieni sia opportuno entrare in uno spazio simile, considerando buona ogni tribuna che ci dia la possibilità di comunicare le nostre idee, oppure potrebbe ingenerare nocive confusioni?” - Continua con mia rispostina in calce: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/04/vignola-22-e-23-giugno-2013.html

Caino ed Abele – Scrive Joe Fallisi: “L'odio-disprezzo dei pecorai (predoni) seminomadi nei confronti dei contadini ha radici lontanissime, che già nel fantaracconto dei litolibri sono presenti e chiare. Si veda la storia di Caino e di suo fratello Abele in Genesi 4,1-15(3). "Caino coltiva la terra ed Abele pascola il gregge. Caino offre a Dio (...) i frutti delle sue coltivazioni ed Abele un agnello del suo gregge; Dio gradisce l'offerta di Abele e non quella di Caino". "Il mondo della Bibbia vede generalmente di mal occhio la vita agricola, perché sogna il ritorno all'esperienza di Abramo, che era pastore nomade. Al tempo dei re (secoli X-VII a.C.) esisteva ancora in Israele un gruppo seminomade, i recabiti, che continuava a rifiutare l'esperienza agricola urbana e viveva nelle tende, e che dal profeta Geremia (35,1-2) verrà additato come esempio per tutto il popolo d'Israele per il suo fervente jahvismo. Nel medioevo si interpretavano le macchie lunari come la figura di Caino, esiliato sull'astro (...), con una fascina di spine sulla schiena. Questa curiosa figura era diventata sinonimo di 'luna' e per esempio la usò Dante Alighieri nell'Inferno (XX, 126). A questa credenza è probabilmente legata la filastrocca infantile che recita (...): Vedo la luna, vedo le stelle / vedo Caino che fa le frittelle / vedo la tavola apparecchiata / vedo Caino che fa la frittata."

Riflessione positiva del mese - Rilassati e focalizzati nell'anima. CERCARE LA FELICITÀ al di fuori di noi stessi è come cercare di prendere al laccio una nuvola. La felicità non è un oggetto: è uno stato della mente. Deve essere vissuta. Né il potere terreno né le strategie per fare denaro potranno mai catturarla. L’irrequietezza mentale è causata dal concentrare la consapevolezza all’esterno. Quell’irrequietezza è garanzia che la felicità resterà irraggiungibile. Il potere terreno e la ricchezza non sono stati mentali. Una volta ottenuti, servono soltanto a diluire la felicità.....” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/04/ecco-voi-le-parole-di-bonta-per.html

Scurdammoce o passato e godemmoce a libertà... Ciao, Saul/Paolo

.......................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Alla pioggia non si arrende,
al vento non si arrende,
alla neve e al caldo estivo non si arrende,
ha un fisico robusto.
Mai adirato,
non ha smanie,
sempre sereno e sorridente.
Ogni giorno mangia settanta grammi di riso integrale,
il miso e un po’ di verdura.
In tutti i casi
non bada a se stesso
per conoscere, capire
e non dimenticare.
Vive in una piccola capanna di paglia
all’ombra di un bosco di pini.
Se ad est c’è un bambino ammalato
va ad assisterlo,
se ad ovest c’è una madre stanca
va per portarle quei fasci di riso,
se a sud c’è un moribondo
va per dirgli di non avere paura,
se a nord c’è un litigio o un contenzioso
va a dire di lasciar perdere le cose insignificanti.
Quando è periodo di siccità piange,
quando è estate fredda cammina preoccupato.
Da tutti viene detto un sempliciotto,
non è mai lodato,
però non è nemmeno causa di sofferenza.
Io voglio diventare
una persona così.

(Miyazawa Kenji) 

Nessun commento:

Posta un commento