Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 10 aprile 2013

Il Giornaletto di Saul del 11 aprile 2013 – Profumo di libertà, pro Siria, parlamento a vuoto, malefatte bancarie, poveri avvocati, elettrodotto Fano Teramo, stato naturale


Cavalcando un raggio di luce - Dipinto di Franco Farina

Care, cari,

Profumo di libertà - Scrive Franco Farina: "Buongiorno! Sono stato via all’'estero per un certo periodo, circa un po’ più di un mese. Una sera ascoltando una canzone ho scritto queste righe che spero siano gradite. Il Profumo della libertà: Note scorrono nell'aria. Raccontano colorando l'anima. Colorano i miei occhi. Colorano le mie emozioni. Passano come il vento passa tra gli alberi. Una brezza di vita. Ascolta. Il tempo può cambiare. Ma nel profondo di ciascuno di noi stessi portiamo il soffio dell'amore e della libertà"

Siria. Per la pace – Scrive Valeria Sonda: “...monsignor Darwish ha chiarito che “L’unica possibilità per porre rimedio a questa tragica situazione è il dialogo: i potenti della Terra devono sedersi a un tavolo e negoziare con il Presidente Bashar Al-Assad, perché con le armi non si arriva da nessuna parte. Il Governo italiano deve farsi promotore di un incontro mondiale e svolgere un ruolo importante in questa mediazione, come protagonista del consesso europeo e come paese cristiano.” Il vescovo di Zahleh ha infine invitato i presenti a un incontro di preghiera per il Medio Oriente nel mese di ottobre a Cipro, cui prenderanno parte esponenti religiosi...." - Continua con indicazioni sull'appuntamento a Milano del 13 aprile 2013: http://retedellereti.blogspot.it/2013/04/13-aprile-2013-milano-un-altro-punto-di.html

Lecco. Libero pensiero – Scrive Salvatore Panu: “Performance del work in progress nomade d’improvvisazione, composizione e conduzione musicale condotto da Salvatore Panu sabato 13 e domenica 14 aprile ospiti del CRAMS (Centro Ricerca Arte Musica e Spettacolo), via ai Poggi 14, Lecco. Info. torepanu@tiscali.it

Denuncia delle malefatte bancarie e della malagiustizia – Scrive Roberta Manni: “Giovane imprenditrice, solo 27 anni, stipula nel 2009 un contratto di leasing, con una delle banche più diffuse presenti in Italia, per l'acquisto di un mezzo necessario per la ditta. Svolgendo pratiche comuni quali, ad esempio, l'iscrizione al Pra (pubblico registro automobilistico) scopre che i modelli fornitole a tale scopo vengono ritenuti troppo vecchi e con firme, del procuratore delegato di tale istituto, discordanti. Neanche in quell'occasione, tanto meno all'atto della firma del contratto, ha conosciuto il funzionario della banca, tanto che il Cdp, è firmato dalla sottoscritta” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/10/usura-legalizzata-cavilli-burocratici-malagiustizia-tutto-aiuta-le-banche/

Commento di Giorgio Vitali: "IMPORTANTISSIMA TESTIMONIANZA. Questa PALESE manifestazione della sostanziale CONNIVENZA fra sistema pseudo-giudiziale e bankario è un chiaro INDIZIO su cui dobbiamo muoverci anche per allargare il NOSTRO RAGGIO d'azione!..” - Continua in calce al link segnalato

Parlamento a vuoto - Fatti curiosissimi.... Alla Camera e al Senato alcuni parlamentari, rappresentanti la nazione, ai sensi dell'articolo 67, stanno leggendo, a turno, gli articoli della Costituzione della Repubblica e dei regolamenti parlamentari, fatto lodevole del quale si avvertiva la mancanza, ai tempi della partitocrazia di guerra e rapina secondorepubblichina. Dalla istruttiva lettura emerge il dovere di costituire subito e senza indugio le commissioni parlamentari, trascorsi ormai oltre 40 giorni dalle elezioni politiche che hanno insediato il nuovo parlamento...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/04/parlamento-vuoto-spioncino-sulla.html

Commentino di U.B.: “"Ah, Ah, Ah, ragazzi! Che si fottano loro e le loro (ri) elezioni. Tanto votiamo tutti Grillo, non si illudano! E se non lo votiamo, annulliamo. Certo a lor signori corruttori, niente voto, senza se e senza ma..."

8 punti di sutura infetta – Scrive Adriano Colafrancesco: “Carissime/i, in vista della manifestazione di sabato prossimo a Bari, inoltro questa breve comunicazione su quelli che, da molta parte dell'opinione pubblica italiana, sono indicati quali effettivi 8 punti emergenziali per sperare di far uscire il Paese dalla grave crisi in cui è sprofondato” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/04/indagine-sugli-8-punti-di-sutura.html

Grillo, il grande – Scrive Luigi Caroli: “Talvolta le dimensioni...contano. Grillo è stato un grande uomo di spettacolo. Ha letto (e assimilato) buone pubblicazioni. Poi le ha ben raccontate in TV, in teatro e nelle piazze. Applauditissimo. Avrebbe potuto fare molto di più per l'Italia. Peccato che stia dimostrando di avere il cervello di un grillino. Leggendo qualche libro di storia in più avrebbe appreso che: a) Le riforme talvolta si riescono a fare. Ma ci vuole tempo. b) Le controriforme si fanno sempre. E subito. Grillo sta favorendo - senza accorgersene - la controriforma prima ancora che la riforma sia avvenuta. Un vero prodigio!”

Avvocatura in chiusura - Scrive A. L. Marra: "Cosa hanno fatto Monti e quei quattro accattoni venduti alle banche che si atteggiano a suoi ministri unitamente ad un Parlamento di pecoroni analfabeti e di nullità assolute? Semplice: hanno fatto alcune leggi volte ad imbrigliare la giustizia aumentandone di molto i costi, introducendo il filtro agli appelli, il filtro ai ricorsi per cassazione, eliminando di fatto la legge Pinto, rendendo sempre più impignorabili i crediti verso la Pubblica Amministrazione, sconvolgendo la previdenza degli avvocati, e diminuendo le tariffe in modo da rendere pressoché impraticabile la professione. E fin qui, visto che siamo in un regime criminale governato dalle banche, è tutto normale. La cosa anomala è invece che gli avvocati non hanno mosso un dito!" - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/04/categoria-degli-avvocati-rischio.html

Firenze. Seminario Gratuito VAS - Scrive Arspat: "Strumenti, azioni e applicazione per la tutela dell'ambiente e della qualità di vita in coerenza con piani, programmi e sviluppo territoriale, 23 maggio 2013, Aula Magna Rettorato Università di Firenze. Ore 15:00-19:00. Gratuito. Interverranno: Silvio Van Riel - Università di Firenze - Presidente Arspat, Andrea Zanoni – Europarlamentare, ed altri. Info. 055.5357356"

Essere o avere - L'intenzionalità si rivolge all'avere mentre la spontaneità permane nell'essere. C’è una sostanziale differenza, nell’atteggiamento interiore, se noi crediamo di aver scelto il compimento di una determinata azione (o corso di azioni) oppure se noi sentiamo di star affrontando delle contingenze (se rispondiamo spontaneamente allo stimolo suggeritoci dagli eventi in corso). Nel primo caso ci sentiamo responsabili ed abbiamo precise aspettative verso i risultati del nostro agire, nel secondo sappiamo che la nostra energia si muove in sintonia con le condizioni in cui ci troviamo e non calcoliamo di dover adempiere ad un preciso fine... - Continua: http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Essere-o-avere

Viterbo. Ancora Grillo – Scrive Stefano Fiori: “Giovedì 11 aprile alle ore 20:30 presso il ristorante “Il Borgo”di Bagnaia, il Movimento 5 Stelle di Viterbo illustrerà due punti per le elezioni amministrative di maggio: “Scuola” e “Turismo”. Due tematiche fondamentali dal punto di vista sociale e di crescita economica per la città di Viterbo. Info. grilliviterbesi@gmail.com

Protezione della bioregione Marche – Scrive Barbara Archeri: “Le azioni che come Comitati in rete si stanno portando nei territori sono quelle della raccolta deleghe di cittadini che hanno proprietà all’interno del corridoio ottimale approvato dalla regione Marche, in cui si invita, tra le altre cose, a conteggiare i danni a persone e aziende, compreso il mancato guadagno delle stesse, all’interno del progetto elettrodotto. Questo tipo di azione ha già portato buoni frutti in altri progetti simili.
Comunque di tutto ciò se ne parlerà a Treia durante la Tavola Rotonda "Marche una bioregione da proteggere" prevista il 27 aprile 2013, h.17.00, al Circolo Vegetariano VV.TT., nell'ambito della Festa dei Precursori. Durante l'incontro verrà proposta la formazione di un apposito comitato locale per opporsi all'elettrodotto Fano - Teramo, del quale parte del tragitto è previsto nel territorio di Treia..”- Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/04/elettrodotto-fano-teramo-ed-altre.html

Baobab. Ascolta chi non ha voce! – Scrive Vincenzo Mannello: “...c'è un carico già segnalato a Graziani di Baobab. Non solo in politica occorre(rebbe) sapere ascoltare ma pure alla... Rai! E perché  Baobab, Radiouno e la intera Rai non ascoltano praticamente mai le ragioni e le opinioni degli 11.750.000 italiani che NON hanno votato alle ultime elezioni politiche? Senza contare gli altri 2.000.000 che hanno votato scheda bianca e nulla? Possibile che per Graziani siano cittadini indegni di qualsivoglia diritto di espressione della loro stessa esistenza? Sia ben chiaro, Baobab fa una informazione oggettivamente più approfondita e molto più completa dei confratelli dei grandi circuiti radio-televisivi. Spesso ho pure ritenuto corretto riconoscerlo. Proprio per questo insisto nel segnalare questa mancanza”

La condizione del liberato vivente - Le strofe che seguono sono tratte dal Supplemento ai 40 versi di Ramana Maharshi. Le tre strofe rilevate, a loro volta, fanno parte del Vasishta Saram, che tratta degli insegnamenti sulla realizzazione del Sé impartiti al giovinetto Rama (una delle 10 incarnazioni di Vishnu) dal suo Guru Rishi Vasishta. Da notare come non viene indicato il metodo del raggiungimento, in quanto il “raggiungimento” secondo la filosofia Advaita sta solo nell’eliminazione dell’ignoranza che il Sé è onnipresente. Nelle strofe (sloka) riprese da Ramana viene descritto lo “stato” interiore del realizzato. Ma lo “stato libero dall’ignoranza” non è il risultato di un ragionamento bensì è la diretta esperienza e la piena consapevolezza della propria natura, che non può avere riscontro oggettivo da parte dell’osservatore. Allo stesso tempo dalle strofe riportate dal Maharshi (e dalla spiegazione aggiunta del suo discepolo Mahadevam) se ne deduce una implicita descrizione della condizione interiore del Mukta, il liberato vivente. Questa “condizione” (se così si può chiamare) è il fine di ogni conoscenza spirituale, compresa –ovviamente- la Spiritualità Laica. - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/04/lo-stato-naturale-descrizione-della.html

Forza e coraggio che dopo aprile viene maggio... Ciao, Paolo/Saul

.......................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Il grande cammina con il piccolo, il mediocre si tiene a distanza” (R. Tagore)

Nessun commento:

Posta un commento