Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 16 aprile 2013

Il Giornaletto di Saul del 17 aprile 2013 – Matteo il nuovo Silvio, diritti animali, attentati “utili”, ferragosto in tempo, mamma li turchi, il limite della ragione


Il nuovo bambolotto di suc cesso

Care, cari,

Matteo Renzi, poveretto, è figlio di una gatta frettolosa. Ed anche lui oltre a non vederci bene va molto di fretta, troppo. Si sente laureato dalla folla come l'erede di Degasperi e non si accorge che così sta facendo la parte di Mastella. Corre corre in tondo in tondo, fa il ballerino insomma, passa da una televisione (di Berlusconi) all'altra, sfida Berlusconi a singolar tenzone prima ancora di sapere se fra qualche mese ci sarà ancora un Berlusconi o -addirittura- se ci sarà ancora lui, il Matteo. Cos'è 'sta foga? Il Bersani almeno ha una linea precisa: No all'Inciucio. Mentre il Renzi di che linea è? Da quale sarto si fa confezionare gli abiti? Da un lato chiede di far presto, oppure sarà lui a sfidare il cavaliere, e dall'altro propone le “grandi intese” con il cavaliere stesso. Insomma poggia il piede su due staffe. Un po' di qua un po' di là come tira il vento. In verità fra il cavaliere e Matteo non c'è differenza, sono entrambi emissioni di un potere finanziario che non ammette politiche sociali ed ambientali ma solo “dividendi” ed aumenti del PIL. I finanziatori del Matteo sono della stessa pasta del Berlusca, sono “imprenditori” che sperano di arraffare sempre più dal bene pubblico. Matteo è il nuovo Silvio. Peccato che a contrastarlo all'interno del PD ci siano uomini come baffetto, che è un masaniello pragmatico. Peccato che il Grillo, malgrado (od a causa) tutti i buoni consigli di Casaleggio, non si sia accorto che il vero antagonista è Matteo e non il decrepito cavaliere o l'attempato benzinaro emiliano. “Me l'ha insegnato l'astrologia – scrive Joe Fallisi - Tutti noi siamo ciò che diventiamo perché diventiamo ciò che SIAMO”.. - Continua:  http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/16/matteo-renzi-poveretto-e-figlio-di-una-gatta-frettolosa/

Commento di Chiunque (che ha compreso): “Il Renzi è un figuro. Una mezza calzetta gonfiata dai media e dagli allocchi. - Figuro tra figuranti, mezza calzetta tra mezze seghe - direbbe un mio zio contadino...”

Salvare l'Artico - Scrive Greenpeace: "Ciao Paolo, ce l'abbiamo fatta! La nostra spedizione ha raggiunto il Polo Nord e ora nome di quasi 3 milioni di Difensori artici è stato depositato a quattro chilometri di profondità sul fondo dell'Oceano in una capsula speciale. I nostri esploratori – Renny, Kiera, Josefina, Ezra, insieme alle guide polari, ai fotografi e ai tecnici informatici – hanno affrontato il freddo polare, mani ghiacciate ed estenuanti percorsi sugli sci per mantenere ciò che avevamo promesso: dichiarare simbolicamente l'area zona protetta e patrimonio dell'umanità"

La stagione delle bombe – Scrive Pino Delle Donne: “Due bombe hanno scosso le strade di Boston e ferito decine di persone (12 le vittime). E’ troppo presto per sapere la causa di queste esplosioni, ma potete essere certi che il governo cercherà di utilizzare questo evento tragico per biasimare i nemici del momento. Nessuno si è ancora fatto avanti per rivendicare la responsabilità dell’attentato e il fatto che non siano state usate armi da fuoco durante l’attacco può indicare che l’evento non faceva parte di uno sforzo governativo per cercare di incolpare i possessori di armi. (Ma è ancora troppo presto per dirlo…) Ciò che non è stato segnalato dai media mainstream è che si stava per svolgere una esercitazione con “esplosioni controllate” lo stesso giorno....” - Continua con intervento di Vincenzo Mannello, Alex Focus e vari commenti: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/04/boston-come-new-york-gli-attentati.html

Commento di Fabrizio Belloni: “Troppo facile profeta: puntuale è arrivata la prima bomba in Italia, alla "Stampa" di Torino. Diversa la motivazione delle bombe negli SUA. In un mondo ove lo scontro è asimmetrico, con una differenza militare improponibile per un confronto tradizionale, la pretesa degli americani di imporre sia globalizzazione, sia mondialismo, lo scontro con chi non ci sta potrà avvenire solo col terrorismo...” - Continua nel link soprastante

Commento di Peppe Sini: "La strage di Boston ci ricorda che vi è una sola umanità in un mondo ormai unificato. La strage di Boston ci ricorda che la violenza è sempre e solo nemica dell'umanità. La strage di Boston ci ricorda che solo la nonviolenza può salvare l'umanità.... a Boston come in Afghanistan..."

Commento di Antonio Mazzeo: “Nel 2012, durante le operazioni belliche in Afghanistan, sono stati assassinati complessivamente 2.754 civili..”

Roma. Proposte per i diritti animali – Scrive Riccardo Oliva: “Punti concreti e realizzabili per un programma finalizzato alla tutela del benessere degli animali presenti sul territorio comunale romano. Punti messi a disposizioni dei candidati a Sindaco di Roma. Tutela degli animali: 1) Il Comune riconosce validità etica e morale a tutte le forme di pensiero che si richiamano al rispetto ed ai diritti degli animali ed alla promozione di iniziative per la sopravvivenza delle loro specie...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/04/programma-animalista-per-le.html

Belgioioso sano – Scrive Daniele Bricchi: “Siete invitati ad Officinalia nel castello di Belgioioso (Pv) fiera dell'alimentazione naturale e dell'ecologia domestica che vede la prossima edizione a partire del primo fino al 5 di maggio. Se passate in fiera, se vorrete potrete trovarci al centro del parco, nell'area associazioni dove come ogni anno abbiamo proposte divulgative sulla salute in armonia con la natura, per diventare medici di se stessi. Info. danielebricchi@hotmail.com

Montone offresi in adozione - Scrive Elisabetta: "Ho urgentissimo bisogno di trovare un'adozione per un giovane montone che si trova in val di Fassa (Trentino-Alto Adige). Chi lo sta tenendo adesso intende macellarlo ma se si trova un'adozione può essere salvato. Ci sono pochi giorni di tempo. Info. lapiza@vodafone.it"

Ferragosto a Treia. Meglio buttarsi avanti, non si sa mai... - Questo giorno è dedicato all’attesa senza attesa, scrutando il cielo di metà agosto, seduti nel campo dove non c’è nemmeno un cocomero…. Vi sentite in un mondo surreale? Forse è un sogno, oppure un incubo? Restiamo in una via di mezzo, in un dormiveglia, nessuna speranza da soddisfare, nessun ottenimento da perseguire, eccoci qui a compiere il nostro dovere, il dovere di risvegliarci a noi stessi…. - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/04/treia-15-agosto-2013-lattesa-del-grande.html

Crollo dell'oro, perché? – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Come molti sapranno, negli ultimi giorni abbiamo assistito ad un abbassamento assolutamente paradossale ed illogico del valore dell'oro e soprattutto dell'argento, che rispetto al loro massimo storico (ancora piuttosto recente, trattandosi di alcuni mesi or sono) sono calati rispettivamente del 25% e addirittura del 50%. Paradossale ed illogico questo fenomeno, riferiti ai vari Q.E. (Quantitative Easing), cioè creazione spasmodica di denaro dal nulla da parte delle principali banche centrali di stati sovrani, in particolare la FED americana e quella del Giappone che con il primo ministro Abe ha deciso di raddoppiare la massa monetaria circolante da oggi al prossimo dicembre 2014 ....... Due più due fa quattro!”

Ignazio Marino sindaco di Roma? - Scrive Comitato Romano L.A.O.: “Marino è colui che ha campato sulla dichiarazione di “morte cerebrale” imposta per effettuare i suoi oltre 650 trapianti di fegato; ha introdotto surrettiziamente nella proposta di legge dei DAT, Dichiarazioni Anticipate di Trattamento, la donazione del corpo dopo la morte (sic) senza precisare che si tratta di cosiddetta “morte cerebrale”. Su questi infelici truffati praticheranno per un anno esercitazioni chirurgiche, chimiche e radiologiche, se passa. Invitiamo a scrivere al PD (redazione@partitodemocratico.it) opponendosi all’elezione a sindaco di Marino, che pratica la vivisezione umana ed animale.” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/16/ignazio-marino-sindaco-di-roma-no-grazie-di-morti-cerebrali-ne-abbiamo-avuti-a-sufficienza/

Soratte. Percorsi tra versi e discorsi – Scrive Avventura Soratte: “Un nuovo modo di conoscere il territorio compreso tra la Media Valle del Tevere, il Monte Soratte e la Bassa Sabina, attraverso itinerari creativi e stimolanti: è questa l'idea che sta alla base del progetto "A BREVI SORSI – percorsi trascorsi tra versi e discorsi”, ideato e promosso dalle associazioni culturali “Avventura Soratte” ed “Opus in fabula”. Gli appuntamenti, gratuiti, necessiteranno della prenotazione: 348-9306080"

Umbertide (PG) Scrive Agernova: "25 aprile 2013 - Seminario ad Umbertide: Pesticidi, OGM, Agricoltura ed Alimentazione Biologica: Diritti dei Cittadini e Doveri delle Istituzioni. Giuseppe Altieri, Agroecologo. Proiezione del Film Documento: "Respiro di Terra", di Enrico Bellani. Info. agernova@libero.it"

Laicità “religiosa” in Turchia – Scrive Karoli.jan: “LA CORTE D' APPELLO DI ISTANBUL HA EMESSO IL 15 APRILE U.S. UNA CONDANNA PENALE A DIECI MESI DI CARCERE PER IL FAMOSO PIANISTA FAZIL SAY, INQUISITO PER 'BLASFEMìA", A CAUSA DI AVERE EGLI MESSO IN DUBBIO L'ESISTENZA DEL PARADISO ISLAMICO in alcuni messaggi inviati ad amici...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/04/ecco-la-cultura-che-la-turchia-vuole.html

Biella. Agnellini da adottare - Scrive Agire Ora: "Alcuni agnelli appena svezzati cercano adozione. Si trovano attualmente in provincia di Biella. Chi potesse adottarli o dare indicazioni utili può scrivere ad Arianna: ari.wa@teletu.it"

Collaborazione e segnalazione – Scrive Olivier Turquet: “Ciao Paolo, ti mando, per il tuo simpatico e interessante giornaletto questo link di un articolo di Alberto L'Abate che abbiamo pubblicato: http://www.pressenza.com/it/2013/04/grillo-il-movimento-5-stelle-e-la-nonviolenza/ - Se ti pare ogni tanto ti segnalo qualche articolo interessante. Un abbraccio e buon lavoro”

Mia rispostina: “Caro Olivier, ti ringrazio per il pensiero gentile.. stavolta segnalo l'articolo così come tu me l'hai mandato.. Però non so se hai notato che solitamente non pubblico articoli altrui con il link di altri blog. Vedi per fare il Giornaletto, ed allo stesso tempo mantenere una specifica linea editoriale riconducibile al Giornaletto stesso, ho aperto una serie di blog, saranno almeno una decina, sui quali pubblico i vari interventi ricevuti dai diversi lettori e collaboratori oppure riassunti o segnalati da altre fonti (come stavolta mi proponi), ma questi ultimi casi non sono poi così frequenti... Se riprendo alcuni stralci di articoli da altre fonti è magari per commentarli o per trarne spunto di ulteriori considerazioni. Insomma gli articoli da altre fonti sono rari.... Nel caso tu volessi scrivere qualcosa di tuo pugno, non necessariamente originale al 100%, sarò lieto di riprenderlo, ove l'argomento possa essere di comune interesse....”

Il limite della ragione – Scrive Giuseppe Turrisi: “…la necessità di “ridurre e dare delle spiegazioni” sta proprio nel distacco che lo spirito intelligente ha nel momento del concepimento una parte del tutto si contestualizza un un modulo storico. La singola parte ancestralmente sa di appartenere al tutto e quindi nelle condizioni ristrette dello spazio tempo tende in continuazione (ascesi) a ricongiungersi con lo spirito intelligente infinito di cui fa parte  e cui inevitabilmente tende. la razionalità è un piccolo strumento che la natura umana possiede per non incorrere nella follia della complessità da cui ha origine e a cui tende..” - Continua con mia rispostina e poesia: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/04/il-limite-della-ragione-nella.html

E così anche questa è fatta! Ciao, Paolo/Saul

.............

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

La causa fondamentale di quasi tutte le relazioni “insoddisfacenti” si sintetizza in qualcosa che l’altro ha fatto o non fatto, quindi origina nella ‘presunzione’ di essere noi - o gli altri - gli autori delle azioni. Una relazione potrà essere serena solo nella totale accettazione delle parole del Buddha: Gli avvenimenti accadono, le azioni vengono compiute, ma non esiste un’entità individuale che agisce” ( Ramesh Balsekar)

Nessun commento:

Posta un commento