Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 2 aprile 2013

Il Giornaletto di Saul del 3 aprile 2013 – La parola al M5S, le guaritrici, critica vegetariana, Onida il delfino, OGM, Caucaso e Russia, latenza psichica....



Care, cari,

Appello al M5S – “Ricordatevi della causa prima” - Parliamo oggi di signoraggio bancario e della formazione del debito pubblico sperando che il Movimento 5 Stelle riprenda questo discorso, che all'inizio era ben presente nei comizi del Grillo e poi pian piano è andato scomparendo dalle sue enunciazioni, sino a totalmente essere ignorato nei 20 punti del programma. Vediamo però che andando appresso a piccole cose, come la eliminazione delle province o la diminuzione delle spese parlamentari, è come cercare di curare le rughe mentre si lascia marcire il corpo in cancrena. Insomma andando appresso alla politica spicciola… si dimentica l’origine del problema.. ovvero la rinuncia da parte dello Stato al suo diritto sovrano di emettere cartamoneta… Sì avete capito bene, non è lo Stato Italiano e nemmeno la Comunità Europea a creare il denaro che circola, lo creano dal nulla la Banca d’Italia (prima) e la BCE (oggi). Queste banche sono enti privati e non pubblici come erroneamente si crede. La cartamoneta FATTA STAMPARE senza alcun controvalore da codeste banche centrali  e viene concessa in "prestito"  e lo Stato ripaga il prestito così ricevuto sotto forma di “obbligazioni” e “titoli”.. che poi vengono venduti dalle banche stesse ricavandone ulteriori interessi. La moneta circolante è in tal modo un “debito” che lo Stato -e di conseguenza tutti i cittadini- debbono pagare, con gli interessi .. E questa è la vera fonte del debito pubblico.. - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/04/movimento-5-stelle-e-la-causa-prima-del.html

Commento di G.A.: "...Se leggete attentamente gli articoli della Costituzione, che regolano la sovranità e i rapporti e valori socio-economici, noterete, forse con stupore, che tutto il percorso di riforme in materia di moneta, finanza, lavoro, Banca d'Italia, sistema monetario europeo (Maastricht), globalizzazioni, privatizzazioni, liberalizzazioni, cartolarizzazioni, finanziarizzazione dell'economia – tutto, dico, è costituzionalmente illegittimo perché va esattamente, intenzionalmente e organicamente contro quelle norme costituzionali e contro lo stesso impianto sociale e valoriale e teleologico della Costituzione, che è appunto teso all'esclusione dell'attività imprenditoriale contraria all'interesse della società e alla realizzazione di una parità anche sostanziale dei cittadini in un quadro di solidarietà e di sicurezza in fatto di lavoro, reddito, servizi, pensioni. E non di casinò speculativo che comanda al Paese da piattaforme finanziarie estere attraverso il potere del rating e della manipolazione dei mercati, decidendo irresponsabilmente e insindacabilmente come si debba vivere e morire e governare. E' un disegno eversivo della Costituzione. Illecito. A esso hanno collaborato attivamente quasi tutti i “rappresentanti” del popolo. Senza farlo capire al popolo, ovviamente. Qui sta il conflitto di interessi vero. L'incompatibilità assoluta con le cariche pubbliche. Quindi i veri portatori di conflitto di interessi sono proprio i Monti ed i Draghi: tra i vivi"

La rivoluzione non è un caffè istantaneo. - Scrive Stefano davidson: “Un piccolo sunto del mio pensiero, per quanto possa contare e soprattutto interessare, sull’attuale situazione in Parlamento. Ho l’impressione che la maggior parte della gente non si sia ancora resa conto di quanto fino ad ora è successo, ma soprattutto di quanto NON è successo. Cominciamo dal principio: fino alle nomine dei “saggi” da parte di Napolitano, a prescindere dai commenti dei “trolls” (che ormai impazzano sui social network) e delle parole dei Piddini convinti (ma convinti di che? Del Partito, che prima si appecorona alle decisioni di Monti e approva tutto quel che questo emerito “distruttore” propone, poi “morto” questo si ri-appecorona alle decisioni di Napolitano? Di Bersani e della sua figura non tanto da statista quanto di m…? Di Letta con il suo immobilismo e servilismo?), il Movimento 5 Stelle è stato l’unico a FARE qualcosa di concreto, per quanto fosse nelle sue possibilità in determinate condizioni parlamentari....” - Continua con comunicato  di Vito Crimi; http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/02/movimento-5-stelle-la-rivoluzione-non-e-un-caffe-solubile-lanalisi-fredda-di-stefano-davidson-e-la-spiegazione-calda-di-vito-crimi/

Commento di Giorgio Vitali: “La storia ci insegna che "sempre" chi detiene il potere lo esercita innanzitutto imponendo nei sottoposti (psicologicamente più che razionalmente) IDEE PRECOSTRUITE E SOPRATTUTTO CRISTALLIZZATE. PIETRIFICATE. Dalle quali NON è facile liberarsi proprio perché generatrici di IMMAGINI FISSE. (Ruolo dell'inferno e del purgatorio nel "populismo cristiano"....tra l'altro la visione orrifica dell'inferno, espressa a piene mani nell'iconografia religiosa con affreschi delle chiese e bassorilievi sulle mura delle cattedrali, è servita e serve tuttora a terrorizzare le folle e ad indurle ad obbedire fedelmente ai preti.... nonché a pagare congrue cifre per farsi ridurre gli anni di pena Ricordo ce il sant'uomo di questo "povero papa" ha elargito con doviziosa generosità nientemeno che l'INDULGENZA PLENARIA AI GUARDONI (a quelli che hanno guardato in TV la sua apparizione sul sacro balcone... manco fosse la Madonna!)...” - Continua nel link soprastante

Polemica vegetariana – Scrive Amanda: “Buongiorno, scusate la polemica, forse l'ennesima, ma non trovo corretto che Paolo D'Arpini perché vive di niente vicino alle fogne con l'elemosina di chi passa di lì si senta il diritto di sparare a zero avendo trovato la "luce". Non abbiamo le idee che camminano tutte sulla stessa strada ma possiamo camminare insieme e fare molto di più se ci si aiuta e ci si capisce, non di certo sparando a zero su chiunque dica qualcosa di diverso da lui. Animalisti con i cani sciolti che sbranano agnelli, presidenti di associazioni che non capiscono niente. Cosa appendo dal vostro sito? Niente che non so già; l'uomo non è fatto per stare in comunità ed è per questo che ci sono le guerre, e NOI vegetariani dovremmo essere un passo avanti rispetto a chi crede di voler comandare il mondo con la verità assoluta. Scusate, ma sono così stufa di leggere solo chi spara sul web perché è tanto semplice farlo. Vediamo di rendere la cosa più difficile, proviamo ad andare d'accordo?”

Mia rispostina: “ Cara Amanda, grazie per avermi scritto. Il mio è un modo di raccontare le cose senza pretenziosità. Non ho mai affermato di avere la verità stampata in fronte. Semplicemente narro nel modo più semplice e veritiero quel che mi accade durante la giornata. Tengo una specie di diario e lo divulgo sul web come è nella norma. Ah, per la precisione non abito più sulla fogna di Calcata e non vivo più di elemosine. Mi sono trasferito altrove da tre anni (sta scritto anche nel blog se leggi bene tutto) e campo con 420 euro di pensione sociale... Buona vita a te.”

Trieste. Caucaso e Russia – Scrive CESE: “Il Centro Studi Eurasia-Mediterraneo organizza sabato 6 aprile alle ore 17:30 presso la Libreria Internazionale La Fenice in via Battisti 6 (Galleria Fenice) a Trieste il convegno “I conflitti nel Caucaso e la stabilità della Russia”. Lorenzo Salimbeni, Presidente del CeSE-M, introdurrà l’incontro analizzando i separatismi presenti nella regione del Caucaso, a partire dalla Cecenia, spesso eterodiretti e collusi con le reti del terrorismo internazionale jihadista, vero e proprio fattore di destabilizzazione utilizzato a proprio uso e consumo dai competitori internazionali di Mosca in questo ed altri scenari...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/04/conflitti-nel-caucaso-e-stabilita-della.html

Mente e corpo – Scrive Marco Bracci: “A sostegno di quanto scrive Alba su medicina “mente-corpo” - http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/03/nuova-medicina-del-dr-hamer.html - qualche anno fa, in una rivelazione, il Cristo disse: “Potete star certi che ad ogni colpo dell’anima (cioè ad ogni pensiero, azione, parola contraria alle leggi divine-ndr) corrisponde un analogo colpo nel corpo fisico.” Quindi Hamer è sulla strada giusta.”

Roma. Agricoltura urbana – Scrive Società Agricola: “7 aprile 2013. Dalle 10.30 alle 17.30 LA MULTIFUNZIONALITà IN AGRICOLTURA! Nel parco regionale del Pineto, in via della Pineta Sacchetti 78, ci incontriamo per conoscere le potenzialità di un'agricoltura multifunzionale in città, da svilupparsi su terreni pubblici,  per tutti i lavoratori e per tutti i cittadini! Info. agricoltura.coraggio@gmail.com"

Piumazzo. Le guaritrici – Scrive Simona Costanzo: “ Ho deciso di raccogliere in un libro, le Guaritrici, le testimonianze di donne che vivono nelle zone rurali dell'Emilia Romagna e del mantovano, donne che curano le persone, le guariscono. Guariscono le persone, con le parole, con cordicelle di canapa, con corde di spago a cui fanno dei nodi, con l'anello del matrimonio, curano con l'acqua, con un grembiule da cucina, curano con l'ulivo, con la luce di una candela. Poche persone riescono a mettere in atto la vera cura per gli esseri animati e inanimati che le circondano, curare è un arduo compito, che rende implicito l’amore...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/04/almo-di-piumazzo-5-aprile-2013-incontro.html

Liberarsi dalla moneta debito – Scrive Vincenzo Zamboni: “Molti anni fa il professor Giacinto Auriti emise il "Simec" (simulatore econometrico), libera moneta sovrana autonoma demonopolizzata, some "sangue" (lui lo chiamava così, riferito all'organismo economico) buono da inserire nel sangue avvelenato dell'euro-debito Bce, onde sperimentare i benefici del ritorno all'equità di una moneta popolare (proprietà del portatore) a costo zero, coerente con la dismessa convertibilità del denaro presso l'emittente, priva del gravame di signoraggio e dunque priva di debito, resa valida per accettazione quale certificato di unità di conto del valore prodotto dal lavoro. Fu pure, per questo, assolto in tribunale: il fatto non costituisce reato. Oggi, con i metodi illustrati dal professor Franz Hormann, della Facoltà di Economia dell'Università di Vienna, è ancora più semplice ripetere l'esperimento: è sufficiente un bravo informatico che realizzi un database di punti-scambio da denominare a piacere. Dopotutto, non si tratta che di espandere il concetto della già esistente "Banca del tempo" in "Banca del tempo e delle merci". Il popolo sovrano può svincolarsi dalla tirannide di moneta debito da Banca Centrale”

Onida. Il successore indicato – Scrive Fabrizio Belloni: “...di fronte al marasma del mostro (la casta) che si dibatte negli spasmi della morte, si inventa le Commissioni di saggi. Inutili come tutte le Commissioni, che in Italia servono solo ad insabbiare. E allora perché? Forse, mi suggerisce l'amico e geniale Marco della Luna, Napolitano in modo bizantino (siamo a Roma, vivaddio!) cerca un modo di lanciare il suo successore: il Prof. Onida” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/04/bizantinismo-di-palazzo-napolitano.html

Commento di G.T.: "Articolo 90 della Costituzione. Il Presidente della Repubblica non è responsabile degli atti compiuti nell'esercizio delle sue funzioni, tranne che per alto tradimento o per attentato alla Costituzione. In tali casi è messo in stato di accusa dal Parlamento in seduta comune, a maggioranza assoluta dei suoi membri"

OGM. Scambio di notizie - Domanda: Caro Giuseppe Altieri, mi chiamo Caterina, sono la compagna di Paolo D'Arpini, ho letto sul Giornaletto di Saul la storia che sarebbero arrivati in Italia non so quanti sacchi di sementi di granturco OGM da seminare quest'anno, sembrerebbe quasi una bufala, non ho trovato notizie attendibili. Tu ne sai qualcosa? - Risposta: Sicuramente girano mais contaminati da OGM... l'anno scorso han trovato campi anche nel Lazio ARSIAL... Bisogna fermarli con la clausola di salvaguardia e/o una legge nazionale ad Hoc. Ho incontrato 6 parlamentari del Movimento 5 Stelle al Senato, gli ho scritto diversi documenti ed ho incontrato anche il Comando della Forestale per i Controlli...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/02/ogm-solo-il-m5s-ci-puo-salvare-dalla-peste-promuovendo-un-referendum-nazionale-lettera-di-giuseppe-altieri-agro-ecologo/

Conegliano. Olismo - Scrive Manuela: "Con l'augurarvi una primavera traboccante di abbondanza vi presento il mio convegno annuale... “GUARIGIONE E TERAPIE OLISTICHE” - 18 maggio 2013, Teatro TONIOLO via Galilei 32 Conegliano V. TV. Conduce Giorgio Cerquetti, presenza di Colin Campbell"

Caino e Abele – Scrive Bruno: “Ho letto con interesse e mi ha dato un profondo appagamento l'articolo "Joe Fallisi e Caino ed Abele – Bibbia rivisitata: ove il buono era il Caino (vegetariano) ed il cattivo l’Abele (carnivoro). Vi mando un abbraccio fraterno”

Agricoltura senza animali – Scrive Subramanyam: “Caro Paolo, giorni fa, parlando di Gino Sansone (che conobbi molti anni or sono), avevi accennato ad una scissura all’interno della Rete Bioregionale. Mi potresti per cortesia spiegare in breve quali sono le differenze tra le due due correnti. Ho apprezzato il commento di Caterina Regazzi sul vegetarismo. L’ho trovato equilibrato e saggio. Tuttavia, benché non concordi con l’ideologia vegana (che invano tenta di estirpare anche la violenza connaturata - non per nostra scelta - all’esistenza e le differenze tra le specie), devo dire che, allo stato attuale, ritengo possibile un’agricoltura priva di animali....” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/04/una-domanda-sulla-rete-bioregionale.html

Poveri ma liberi.... - Vi parlerò oggi  di una offerta che ci fece il Silvio Berlusconi, quando venne a trovarci nella vecchia sede del Circolo vegetariano.  Non c'è solo la memoria biologica,  basata sui 5 sensi, esiste anche una memoria fantastica, che trova il suo substrato nell'inconscio e talvolta questa memoria ha più significato e valore della prima. Non è propriamente una memoria di "sogno" è una memoria del "possibile" in attesa di svilupparsi come  "latenza psichica" e quindi è quasi una  "realtà". Un giorno di parecchi anni fa che stavo io di guardia al Circolo, vedo giungere una carovana di auto blu con accompagnamento di motociclisti corazzati, ed ecco che mi si avvicina una figura conosciuta… Sì, è proprio lui, l’ho già visto sulle foto dei giornali (non alla televisione perché quella non ce l’ho), è il cavaliere, l’uomo più potente d’Italia (dopo il papa): Silvio Berlusconi in persona..- Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/04/memoria-fantastica-e-latenza-psichica.html

E vai con le storie inventate.. che fanno gola al pubblico! Ciao, Saul/Paolo

.........................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

«Quando un uomo sa più degli altri diventa solitario. Ma la solitudine non è necessariamente nemica dell’amicizia o dell’amore, poiché nessuno è più sensibile nelle relazioni, di un solitario.» (C.G. Jung)

...................

Ruba a qualcuno la tua forsennata stanchezza
o gemma che trapassi il suono
col tuo respiro l’ombra che sta ferma
di fronte ad un porto di paura
quel trascendere il mito
come se fosse forzatamente azzurro
o chi senza abbandono
che non sanno che il pianto dei poeti
è solo canto.
Canto rubato al vecchio del portone
rubato al remo del rematore
alla ruota dell’ultimo carro
o pianto di ginestra
dove fioriva l’amatore immoto dalle turbe angosciose di declino
io sono l’acqua che si genuflette
davanti alla montagna del tuo amore.

Alda Merini

Nessun commento:

Posta un commento