Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 26 aprile 2013

Il Giornaletto di Saul del 27 aprile 2013 – Treia, Napolitano anticostituzionale, Festival delle Erbe, dispiegarsi del mondo



Care, cari.

Treia. Il primo giorno della Festa dei Precursori – Scrive Caterina Regazzi - “Eccomi di nuovo qui a descrivere un incontro che c’è stato a Treia giovedì 25 aprile 2013. Era la prima giornata della nostra Festa dei Precursori e come al solito, ero un po’ in agitazione. Il giorno prima, mercoledì, ero partita al mattino alle 9 con la cagnetta Magò, che in auto si è comportata benissimo, poi c’è stata la sosta a Riccione per caricare Upahar e Venu e quindi,condito da parole e scambi di opinioni, l’arrivo della brigata da Paolo che ci aspettava per il pranzo, a base di pasta al pomodoro e...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/26/treia-il-primo-giorno-della-festa-dei-precursori-2013-raccontata-da-caterina-regazzi/

Treia. Prosegue la Festa dei Precursori - Tavola Rotonda "Marche una bioregione da proteggere" Focus su Elettrodotto, impianti fotovoltaici a terra, etc. - Sabato 27 Aprile ore 17,00 al Circolo Vegetariano VV.TT. di TREIA (Vicolo Sacchette, 15/a - Vicino a Porta Montegrappa). Interverranno: ADRIANO MEI – Presidente dei Comitati in Rete e BARBARA ARCHERI – Comitato Alta Fiastrella. Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/04/treia-27-aprile-2013-marche-una.html

Commento di Sabrina: “Gentile Paolo, le segnalo che dalla provincia di Ancona il giorno 1 maggio partirà un ragazzo, zaino in spalla, per camminare fino al 5 maggio sulle tracce dell'elettrodotto. Può consultare la fan page FaceBook tracce ad alta tensione per saperne di più e divulgare la info se lo ritiene. Grazie”

Calcata. Arte e cultura – Scrive Giorgio Di genova: “Caro Paolo/Saul, leggo delle iniziative a Calcata (http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/04/memoria-sul-circolo-vegetariano-vvtt-di.html), dove qualche anno fa ho fatto delle mostre con dibattiti. Una mostra che si è da poco conclusa alla sede espositiva  CASC-Banca d’Italia, a settembre p.v.  questa mostra dovrebbe (e dico dovrebbe, dato che si stanno precisando i dettagli) essere spostata a Calcata nella sede de Il Granarone, che è uno spazio espositivo e non solo di una signora olandese. In quella occasione la moglie di Vittorio Fava, stregone delle elaborazioni di carte antiche ed altro, terrà un concerto di canzoni napoletane dell’8 e 900.  Quando si saprà la data dell’inaugurazione, alla quale ovviamente sarò presente, te la farò sapere. Chissà che tu non possa essere presente in modo da stringerci la mano e conoscerci di persona....”

Mia rispostina: ”Caro Giorgio, la prima settimana di settembre dovrei essere a Calcata per un giorno o due, tra l'altro andrò a presentare il mio nuovo libro Riciclaggio della Memoria a Ronciglione, al'Accademia Kronos, un giorno di quelli”

Napolitano, anticostituzione? - Scrive Giuseppe Turrisi: “Questi momenti sono epici tragici ed esilaranti  allo stesso momento e si ricorderanno nella storia, ammesso che ci sarà una storia da raccontare, per il vilipendio che si sta facendo giorno dopo giorno della costituzione e della democrazia qualora abbino ancora un senso, in un regime plutocratico internazionale in cui i veri tre poteri, multinazionali, petrolieri e finanza, hanno distrutto ogni sovranità statale e anche continentale. La rielezione del presidente Napolitano grida vendetta ai padri costituenti che votarono in assemblea costituente la non rieleggibilità del presidente e proprio per questo non passo il mandato quinquennale ma quello settennale con la clausola della non rieleggibilità...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/04/vanificare-la-costituzione-ci-pensa.html

Commento di Giorgio Vitali: “IL PROBLEMA è ESSENZIALMENTE POLITICO. INVITO GLI AMICI A SEGUIRE IL VIDEO Che ABBIAMO GIRATO IL 21 APRILE AL MONTE SACRO. IN RICORDO DELLA SECESSIONE DELLA PLEBE  DELLA NASCITA DELL'ISTITUTO TRIBUNIZIO. AL MONTE SACRO, NEL 1805 UN RIVOLUZIONARIO AUTENTICO FECE UN GIURAMENTO "SACRO". SI TRATTAVA DI SIMON BOLIVAR, CHE HA DETERMINATO LA LIBERAZIONE DELL'AMERICA LATINA. ANCORA OGGI IL SUO RICORDO ANIMA ..” - Continua in calce al link soprastante

Lasciate ogni speranza – Scrive M.B.: “In molti dicono che i politici sono incapaci, che non sanno quello che vuole la gente e via di seguito. Invece lo sanno bene! E il loro scopo NON è il nostro. Lo dice, FINALMENTE, Mario Draghi. La gente come me (Mario Draghi-ndr) ha investito tutte le sue fortune, la sua autorità, carriere e prestigio nella costruzione dell’euro. Se l’euro si spacca, noi persone veramente importanti andiamo a pallino: perdiamo tutto, prestigio, carriere, autorità, soldi e potere. Perciò non ci sarà mai un’uscita dall’euro. Troppo grande è il capitale politico che ci abbiamo investito...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/04/papale-papale-quel-che-interessa-mario.html

Epitaffio tragico di Luigi Caroli: “PRESTO INCASSATI I TRENTA DENARI.
RIDONO I LADRI, TUTTI SUOI COMPARI.”

Un fantasma si aggira in Ausonia – Scrive Dagospia: “Tra denunce, hacker, epurazioni, crisi del modello Sicilia, tra i parlamentari del M5S serpeggia inquietudine e il confine tra opposizione e sparizione si fa labile – Barbara Spinelli intona il requiem: Il folle volo degli innovatori, come quello di Ulisse, da noi s’infrange, e il mare dello status quo sopra di lui si chiude”…

Caduta della maschera – Scrive Officina Verona: “La maschera è nella simbologia grillina. Non c'è da meravigliarsi: Grillo è uomo di palcoscenico. Una volta gli attori usavano la maschera. Oggi non più. Ma in qualche modo si devono mascherare lo stesso: si travestono, indossano i panni del personaggio che interpretano e si calano nella sua personalità. Grillo è un attore e per lui la maschera è uno strumento di lavoro. Ne ha quindi dimestichezza e propensione. E così è entrata a far parte del bagaglio grillino.”

Giuliano Teatino. Festival delle Erbe – Scrive Michele Meomartino: “Non senza una punta di soddisfazione organizziamo la prima edizione del Festival delle Erbe. Nella stupenda cornice dell'Agriturismo Campoletizia, un luogo magico e immerso nella natura, dove le stagioni hanno ancora il fascino delle cose antiche, dal 4 al 5 Maggio 2013, si alterneranno percorsi erboristici, convegni, laboratori, corsi, momenti ludici e altre attività conviviali. Il nostro approccio vuole essere quello olistico, di chi guarda la natura come ad un organismo unitario cercando di cogliere la sua interdipendenza” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/04/festival-delle-erbe-4-e-5-maggio-2013.html

Melfi. Costruire un pollaio – Scrive Raffaella:  vi scrivo per informarvi che dopo un anno di ristrutturazione e sistemazione nel mio podere, dal ritorno dalla Toscana, siamo pronti a dare inizio ai lavori di cambiamento Lucania! Il prossimo 28 Aprile, tutti insieme costruiremo un pollaio-serra qui da noi. Chiedo aiuto a chiunque voglia passare da qui, sia interessati che esperti. Siamo alla prima esperienza accompagnati da una amica che lo scorso anno ha partecipato alla costruzione della prima casa urbana in balle costruita al Quadraro di Roma. Abbiamo bisogno di forze, soprattutto di persone del Sud che hanno voglia di mettersi in rete per trasformare il nostro territorio! Ospitiamo nel grande giardino, dove sarà possibile piantare la tenda. Chiederemo una mano o contributo solo per i pranzi e cene. Poi ovviamente chiediamo musica e allegria!! ;) Siamo a Melfi (provincia di Potenza) , in un podere del borgo di Leonessa. Info. altheaofficinalis@yahoo.it

La creazione, l'esistenza ed il dispiegarsi del mondo - I saggi  non dualisti che non considerano separati o diversi l’osservatore, l’osservato e l’osservazione,  od in altre parole l’io individuale, Dio ed il mondo, difficilmente perdono tempo a descrivere il  dispiegamento della creazione nello spazio tempo. Per tali saggi tutto è nell’eterno  “presente”,   nel qui ed ora, e l’illusione di una evolversi dal passato verso il futuro è considerata una semplice allucinazione, un’immagine mentale che non merita particolare spiegazione. “Arricchimento” è definita la conoscenza del processo manifestativo, una sorta di favola aneddotica che non ha alcun valore dal punto di vista della Verità - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/04/la-creazione-lesistenza-ed-il.html

Siamo su un piano filosofico o su un piano esperienziale? Interrogandomi vi saluto, Saul/Paolo

......................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Non è il tuo amore che voglio
voglio soltanto saperti vicina
e che, muta e silenziosa,
di tanto in tanto, mi tendi la tua mano”
(Federico Garcia Lorca)

Nessun commento:

Posta un commento