Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 18 aprile 2013

Il Giornaletto di Saul del 19 aprile 2013 – Cose turche, Rodotà/Marini, misteri vari, Monte Sacro, foto a Calcata, no People Mover, non dualismo, Treia annunciazione...



Care, cari,

Cose turche - Scrive G.T.: "Alcuni bambini quindicenni kighisi della zona di Osh sono stati adescati attraverso siti mussulmani e manipolati con la scusa di portarli a Mosca per un lavoro sono stati invece trasferiti ad Istabul per essere ulteriormente programmati ed usati come ragazzi bomba nella guerra siriana per aumentare il conflitto religioso, uno dei bambini ha mandato un sms alla madre dicendo: non ci aspettate più come uomini vivi moriremo per la libertà (Fonte TV KIGHISA)"

Marini-Rodotà, o quest'altra coppia quà? - Scrive Fernando Rossi: “Con tutto il rispetto per gli amici, 5 stelle in primis, che tra i due ottantenni hanno democraticamente scelto il più giovane (di 20gg), vorrei ricordare che Rodotà non è che un 'diligente intellettuale' che fa integralmente parte del sistema politico che ci opprime. E' stato ripetutamente eletto parlamentare italiano e poi europeo, nonché Presidente del PDS di Occhetto, passando poi per varie e ben remunerate Presidenze di qualcosa, fino a 73 anni. Ma se qualcuno pensa che abbia fatto sfracelli in almeno uno dei suoi tanti incarichi ricevuti dalla oligarchia che ci governa, dica quando e dove! Su Marini, oltre alle questioni politiche, gravano anche quelle etiche (dalle immobiliari, in cui sta messo peggio di Scajola , a quelle dei fondi segreti della Margherita, spariti “a sua insaputa”). Quindi Rodotà è meno peggio di Marini? Si!” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/04/marini-rodota-o-questaltra-coppia-qua.html

Commento di Marco Bracci: “Qualche millennio fa, qualcuno disse “chi è senza peccato scagli la prima pietra” e non mi risulta che ne fosse stata lanciata almeno una. Morale, se aspettiamo che la politica (e qualsiasi altra attività umana) sia presa in mano da persone perfette, faremo in tempo a morire noi e i nostri bisnipoti prima che ciò accada. Prendiamo quel che di meglio (o di meno peggio) passa il convento e andiamo avanti.”

Commento di Chiunque (che ha compreso): “Evviva il 5 stelle! Che bravi ragazzi. Promettevano sfracelli ma son pivelli che fan macelli. E Grillo accusa Berlusconi di aver voluto Marini! Nauseante. E gli italiani? Ritorna il delitto di Garlasco, la Roma vince... Che la sceneggiata continui. Allegria!”

Commento di F.B.: “....gli sparpagliati lacchè nostrani sono come galline nel pollaio senza il gallo: sbrancate e bizantine. Che spettacolo! però, sotto sotto sono contento: peggio va, prima arriva il crollo finale...”

Namir. Misteri - Scrive Luana De Rossi: “Chi ha ucciso Ambrosoli, e perché ?...Chi ha eliminato CALVI e SINDONA? È una treccia, un intreccio un intralcio e questo non è un gioco di parole. Ambrosoli ha scoperto il sistema Sindona, il quale attraverso un giro di banche, rivendendo le azioni da cliente a cliente, società in società, queste ultime tutte fittizie, portava ad aumentare i capitali con sistemi illeciti...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/18/namir-il-giornale-dei-misteri-chi-ha-ucciso-ambrosoli-calvi-e-sindona-tre-domande-una-sola-risposta-con-foto-aggiunta-su-attentato-a-boston/

25 aprile. Misteri – Scrive Gianfredo Ruggiero: “Ogni anno, con l’approssimarsi del 25 aprile, si susseguono a ritmo incalzante le rievocazioni della guerra di liberazione. E’ un crescendo di manifestazioni, convegni e interventi per celebrare degnamente il sacrificio dei partigiani e di quanti si immolarono per riportare in Italia libertà e democrazia. Le piazze si tingono di rosso e i ricordi della barbarie nazifascista riaffiorano alla mente. Tutto bene tranne che... Dei crimini compiuti dai fascisti durante la guerra civile sappiamo tutto o quasi, ma cosa sappiamo delle nefandezze perpetrate dai partigiani durante e dopo la fine del conflitto?....”

Il giuramento del 21 aprile a Monte Sacro – Scrive Orazio Fergnani: “E' per la summa di tutti i valori a cui faceva riferimento Simon Bolivar nel suo giuramento, per i motivi che indussero la plebe romana alla secessione e tantissimi altri che noi di Alba Mediterranea oggi affermiamo che anche noi dobbiamo qui di fronte al Monumento a Simon Bolivar e nel luogo del Monte Sacro in cui si radunava la plebe romana pronunciare il nostro sacro giuramento....” Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/04/alba-mediterranea-ed-il-giuramento-del.html

Cassandra non piace – Scrive A.F.: “Ci sono quelli che credono ancora a favole, luoghi comuni, memi come "la moneta elettronica sbaraglierà l'evasione" o "non ci sono soldi" o "così deve andare" o "noi siamo nati per prendere botte" o "il debito pubblico c'è perché abbiamo speso troppo" o "Monti ci ha ridato credibilità internazionale" o "Draghi ha salvato l'economia italiana" etc. etc. in una specie di "sindrome di Stoccolma" che ci fa quasi amare il nostro aguzzino solo perché non ci ha finito, dopo le torture! Non hai creduto a Cassandra, anzi, l'hai buttata giù dal muro? Hai fatto entrare il cavallo di Troia? Il "veleno" che si portava nella pancia ti sta uccidendo? ... ben ti sta!”

Torino. Astrologia – Scrive Grazia Mirti: “Cari Amici, siamo in vista del nuovo Convegno Astrologico Torinese, che avrà luogo Sabato 1 e Domenica 2 giugno 2013, nella sala dell’Hotel CONCORD di via Lagrange, 47. Torino. Il filo conduttore sarà quest’anno VOCAZIONE & LAVORO. Info. astrologiacongraziamirti@gmail.com

Boston. Il dramma della povertà - Scrive A.F. a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/17/boston-la-morte-incivile-iniquita-nelluccisione-altrui-e-quel-che-resta-della-nostra-liberta/ : "Il cane mozzica lo stracciato" (per la metafora c'è anche una carta dei tarocchi, Il Matto, che, a volte, riproduce un animale che attacca le gambe del personaggio "povero"...). In questo caso gli stracciati sono nazioni che non hanno la bomba atomica e, quindi, non possono ribellarsi efficacemente alle prepotenze anglofone... (vedi se sono capaci di aizzare una "primavera" coreana o indiana o pachistana)"

Bologna. No alla monorotaia – Scrive Daniela Valdiserra: “Perché insistere con la monorotaia, un costoso sistema di trasporto non integrato (People Mover), trascinando di nuovo le istituzioni in indagini giudiziarie? I cittadini sono sbigottiti di tanto accanimento. E’ indispensabile e democratico chiamare urgentemente tutte le forze politiche, socio/economiche, comitati e movimenti della società civile ad un confronto pubblico assieme alla cittadinanza metropolitana per chiarire le proprie posizioni ed assumersi le relative responsabilità. Continua con spiegazioni varie: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/04/people-mover-accanimento-movimentista.html

Perché i poteri forti non amano Rodotà - Rodotà ha detto: “Stiamo vivendo una fase costituente senza averne adeguata consapevolezza, senza la necessaria discussione pubblica, senza la capacità di guardare oltre l’emergenza… Le poche voci critiche non sono ascoltate, vengono sopraffatte da richiami all’emergenza così perentori che ogni invito alla riflessione configura il delitto di lesa economia. In tutto questo non è arbitrario cogliere un altro segno della incapacità delle forze politiche di intrattenere un giusto rapporto con i cittadini che, negli ultimi tempi, sono tornati a guardare con fiducia alla Costituzione e non possono essere messi di fronte a fatti compiuti. Proprio perché s’invocano condivisione e coesione, non si può poi procedere come se la revisione costituzionale fosse affare di pochi, da chiudere negli spazi ristretti d’una commissione del Senato, senza che i partiti presenti in Parlamento promuovano essi stessi quella indispensabile discussione pubblica che, finora, è mancata. Con una battuta tutt’altro che banale si è detto che la riforma dell’articolo 81 ha dichiarato l’incostituzionalità di Keynes.”

Non dualismo e zen, per intelletti raffinati – Scrive Tashi Delèk: “La tendenza aristotelica domina ancora, tendenza che si manifesta con il bisogno di definire e di classificare. Una volta classificata, la materia cessa di svilupparsi in una azione: diviene una categoria restrittiva. Queste categorie sono spesso dualiste: bene e male, anima e corpo, pensiero e azione, mentale e fisico, salute e malattia. L'attitudine teorica che ne deriva fa rigettare di colpo tutto ciò che non è conforme ad una visione già determinata. Io presento una visione del mondo diversa....” - Continua:

Infestazione da lumache – Scrive Lidia: “Tempo fa avevi il problema delle lumache. Ce l'aveva anche mia madre. Ecco: sono arrivati gli EM microorganismi effettivi che tolgono l'ossido dal terreno dovuto a concimi non adatti, troppo azoto, prodotti chimici. C'è stata 1 conferenza venerdì scorso in v. del Fanciullo a Casalecchio sul Reno, con 1 flusso inaspettato di persone venute anche da lontano, colline, paesi e dintorni! Un perito agrario di Bolzano ha detto che non c'è bisogno di zappare, vangare, fare niente, fanno tutto loro, ossigenano il terreno e lo nutrono portando il pianeta al giusto equilibrio e salvandolo...”

Mia rispostina: “Noi abbiamo provato inserendo due galline nell'orto, un po' raspano, un po' mangiano le lumache, un po' concimano... insomma.. speriamo bene!”

Calcata in foto – Scrive Parco Valle del Treja: “Cari amici, il Parco organizza in collaborazione con il fotografo naturalista Marco Branchi, tra maggio e giugno, un corso pratico di fotografia naturalistica per sei fine settimana. Oltre alle lezioni in aula, presso il Palazzo Baronale di Calcata, sono previste escursioni lungo i sentieri del Parco, nei borghi e nelle vallate del fiume, alla ricerca di scorci, immagini, dettagli da fotografare e da analizzare successivamente, durante il corso...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/04/palazzo-baronale-di-calcata-lezioni-di.html

Renzi. Opinione di Gianni Donaudi, che dice: "Non sono mai stato iscritto alla DC , ma lo spaKKone fiorentino Renzi, prima di paragonarsi a La Pira, a don Milani, a Balducci, o anche solo a Fanfani e a tutta l'intelligenza cattolica toscana (che parte da Papini e alla quale una diramazione "destra" , porta anche a Mordini, a CaRDINI e a Cecilia Gatto Trocchi) dovrebbe sciacquarsi la bocca con la striKinina"

Treia. Annunciazione - Il Circolo Vegetariano VV.TT. festeggia la sua fondazione, con la Festa dei Precursori, quest’anno l'evento, che è giunto alla sua XXIX edizione, si terrà dal 25 al 28 aprile 2013, nella sede del Circolo a Treia (in vicolo Sacchette 15/a). Di seguito ecco delineati alcuni eventi che si susseguiranno durante la Festa dei Precursori, con il patrocinio morale del Comune di Treia e della Proloco. Per cominciare, la mattina del 25 aprile, si terrà una passeggiata erboristica, con Sonia Baldoni, coronata da un picnic con il cibo vegetariano da ognuno portato. Alle pareti del Circolo verrà inaugurata una mostra d'arte in sintonia, con opere di Nazzareno Vicarelli Sabrina Franchini, Fabio Piangerelli, Daniela Spurio, Fulgor Silvi e Andrea Orazi. Seguirà nel pomeriggio una tavola rotonda sull'agricoltura bioregionale con relazione del prof. Alberto Meriggi, dell'Università di Macerata. Il discorso serve da introduzione per la presentazione del libro "Il Riciclaggio della Memoria" di Paolo D'Arpini (Ed. Tracce). Nel libro, con prefazione di Michele Meomartino e postfazione di Caterina Regazzi, sono raccolte varie testimonianze ed interventi sull'attuazione della spiritualità laica, del bioregionalismo e dell'ecologia profonda... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/04/treia-25-28-aprile-2013-appunti-di.html

Ogni cosa ha una fine... Pure questa. Ciao, Paolo/Saul

................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


"Là dove il cielo si perde nel mare.
Le nuvole colorate si rispecchiano nell'acqua.
Il mare fa da specchio per il cielo.
Pare di navigare su un sottile velo.
Quel sottile velo che è questo universo.
Ed il resto lo spazio e l'immenso
È ciascuno di noi.
L'infinito."

(Franco Farina)  

Nessun commento:

Posta un commento