Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 3 aprile 2013

Il Giornaletto di Saul del 4 aprile 2013 – Il bene ed il male, canapa santa, alimentazione ed ecologia, cibo monnezza, rating, circuiti neurofisiologici....


Albero della vita di Carlo Monopoli

Care, cari,

il bene ed il male – Ho ricevuto vari commenti all'appello di ieri rivolto al M5S per denunciare la truffa del signoraggio bancario. E come c'era da aspettarselo ho ricevuto in risposta anche una nota critica e diversi commenti. La discussione è sicuramente utile ad appurare la verità dei fatti... Ho pubblicato tutto in un nuovo post, con questa mia premessa: “Sì, è così, sempre più chiaro diventa. Vedo come quella "sinistra" quel deturpamento dello spirito nobile, quell'oscuro yin, tende a travolgere l'intelligenza e l'azione positiva, a volte autoreferenziale e non disponibile al dialogo futile, dello yang, della forza creatrice. Essa, forza oscura, l'altra parte della luce, si muove con estrema sottigliezza e subdolamente, ha un andamento mellifluo, si maschera da giustizia e da progresso. E' la finanza amorfa che si oppone all'economia imprenditoriale, è l'astrazione e l'ideologia che trascina la concretezza e la capacità di risposta diretta in una diatriba di parole. E' il femminismo osceno che porta in evidenza il corpo, cancellando allo stesso tempo la natura divina e prolifica del corpo, rendendo il corpo un campo del vizio e della trasgressione. E' l'esuberanza religiosa di un papa che esibisce la compassione, si inchina davanti al carcerato e gli lava i piedi.. senza liberarlo anzi giustificando la sua pena ed il suo senso di colpa. Quante cose ho visto... ma non posso raccontarle tutte assieme, né voglio... per non cadere nella trappola della "ragione", nel meccanismo del "bene e del male", nella direzione e separazione del "destra e sinistra". Lascio le cose così appena accennate...” - Continua con interventi di Giorgio Vitali, Antonio Pantano ed altri:

Commento di Marco Bracci: “Caro Paolo, nel leggere il tuo scritto mi è subito venuto in mente un articolo che ti linkai qualche giorno fa sulle bolle papali di Bonifacio III e Alessandro VI, che da centinaia di anni, pur essendo criminali, ma grazie alla regola del “silenzio-assenso”, determinano la vita del mondo in fatto di politica e di economia. E veniamo a M5S: perché non ne parla più Grillo del signoraggio ? La mia idea è questa: come detto già, questo papa per me è l’Anticristo dell’Apocalisse, che, grazie ad una trovata mirabolante, ridarà vigore all’economia mondiale occidentale e quindi un rinnovato benessere generale per un certo numero di anni. Questa trovata, secondo me, avrà a che fare proprio con il signoraggio, quindi Grillo non ne parla più perché non può rubare l’idea al Bergoglio, essendo il successo dell’M5S e l’elezione di Bergoglio frutto della stessa mamma, la corrente bianca dei Gesuiti”

Ivrea. Rilanciare l'economia con la canapa – Scrive M5S: “Appuntamento il 5 aprile 2013 ad Ivrea per parlare del rilancio dell'economia agricola con la canapa. L’Italia era fino agli anni Sessanta fra i primi produttori al mondo di canapa, con la Romagna ed il lucchese che basavano gran parte della loro economia proprio sulla sua coltivazione e lavorazione. C’è chi ha deciso di usare la canapa per uscire dalla crisi. E non nel senso di stordirsi a suon di spinelli fino a dimenticarla del tutto, la crisi. Si parla piuttosto di usare la canapa, uno dei prodotti un tempo più diffusi nelle campagne del centro Italia, come materia prima per la produzione di...” Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/04/salvare-leconomia-agricola-con-la.html

Roma. Passeggiata gesuitica – Scrive Amici del Tevere: "Sabato 6 aprile 2013 (pomeriggio). Passeggiata storica: Propaganda e fede, i Gesuiti. Chiesa del Gesù, Stanze di S. Ignazio e Collegio Romano Nell’epoca della Controriforma cattolica, l’istituzione della Compagnia di Gesù, approvata nel 1540, portò ben presto a formare la potente organizzazione dei “soldati al servizio del pontefice” pronti a condurre la Chiesa ad espandersi e a rafforzarsi seguendo il programma della rinnovata supremazia papale. Info. 3395852777"

Quelle strane “maledizioni” che colpiscono i testimoni scomodi - Scrive Enrico Galoppini: "Erano in venticinque ma ne son rimasti solo due vivi e vegeti. Stiamo parlando dei membri del “Team 6”, la crème de la crème dei Navy Seals, che già sono un corpo scelto dei Marines. Una specie Rambo in carne ed ossa che però, dopo aver accoppato Osama bin Laden, stanno morendo per qualche “mistero” uno dopo l’altro, in una sequenza di “incidenti” che ha dello sbalorditivo. La prima volta è toccata a ventidue elementi della squadra protagonista del blitz di Abbottabad, precipitati col loro elicottero in missione in Afganistan nel “più grave lutto” che ha colpito le forze Usa/Nato nel “Paese delle montagne”. Che strano, l’America che si fa tirare giù un paio di decine di soldati superscelti dai trogloditi talebani, armati di schioppo, tipico oggetto di tiro al bersaglio con le armi più sofisticate come i droni..."

Alimentazione ed ecologia profonda – Scrive Subramanyam: “Ad integrazione dell'articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/04/una-domanda-sulla-rete-bioregionale.html ....mi pare che l'argomento venga ridotto entro i soli limiti dell'alimentazione. Il problema però è ben più vasto: concerne la “violenza” connaturata alla vita stessa. Nessuno può vivere senza uccidere, perché tale è la Legge cosmica alla quale tutti sottostiamo. Si pensi allo sterminio quotidiano perpetrato da treni, automobili e altri mezzi di trasporto. Ma, del resto, anche solo lavorare nell’orto o camminare sono attività non esenti dall’uccidere.Non è tanto l’alimentazione vegana, dunque, ad essere sbagliata (chi scrive è vegetariano al 100% da oltre 40 anni e, nella pratica, vegano al 99%), ma quell’ideologia moralistica e sentimentalistica che finge di non vedere la realtà: vita e morte sono le inseparabili facce della stessa medaglia.” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/04/alimentazione-ed-ecologia-profonda.html

Ed ancora sul tema trattato nell'articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/04/una-domanda-sulla-rete-bioregionale.html aggiunge Subramanyam: “ E’ giusto che gli uomini si diano delle norme, ma è fondamentale che esse vengano interpretate ed applicate nella consapevolezza della loro relatività, giacché, come già detto, ogni persona è innanzitutto alla propria coscienza che deve render conto...” - Continua nel link menzionato

Agricoltura biologica sovrana - Scrive Giuseppe Altieri: "L'unica attività che si sottrae al signoraggio è l'agricoltura biologica che si basa solo sulle materie prime naturali: sole terra acqua.. Sviluppiamo il progetto mangiacomeparli 3.000.000 posti di lavoro sui 3.000.000 di ha abbandonati... e 500.000 posti di lavoro nella consegna a domicilio dal produttore al consumatore sul modello indiano... boicottiamo i supermarkets del cibo avvelenato e transgenico"

Monnezza come cibo – Scrive Trash Food: “Nelle città occidentali l’offerta di cibo a buon mercato è crescente e sempre disponibile: ma la possibilità di avere a disposizione quantità enormi di cibi pronti e da asporto, deve farci riflettere sulla loro provenienza e sulle modalità con cui viene prodotto. Sei ragazzi inglesi, amanti dei cibi pronti e da asporto, si sottopongono a un esperimento: vengono mandati a scoprire la verità sulla provenienza e sulle modalità di produzione dei cibi “take away” e sperimentano, sulla loro pelle, la fatica di chi, ogni giorno, preconfeziona i loro cibi preferiti...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/04/monnezza-come-cibo-provenienza-e.html

Bologna ignava - Scrive Elio: "Via libera alla distruzione dell'ex centro trasmittente Marconi a Budrio... vince il vile denaro di un supermercato contro il ricordo storico di Marconi" - Commento di Massimo Sega: Elio, giustamente, si scandalizza. Io no. Oggi, dice Elio, vince il vile denaro. Questo oggi. Ieri, dietro alle italiche scelte, non ci fu neppure il vile denaro, ma solo la cretinaggine degli Italiani, che fece dire a Shelley che il popolo dello stivale lo faceva pensare ad una tribù di sciamannati. E Marconi per poter sfruttare le proprie invenzioni dovette andare in Inghilterra"

Galliano di Mugello (Fi) - Scrive 1,618: " Podere Ribottini sotto la quercia secolare, seconda per chioma più grande d'Italia. La farmacia selvatica: il meraviglioso mondo delle piante selvatiche, alimentari e curative. 27 e 28 aprile 2013, è possibile partecipare anche ad una sola giornata e con bambini. Condotto dal Dott Roberto Marrocchesi. Info. associazione@1virgola618.it"

Montesilvano. Olismo - Scrive Michele Meomartino: "OLIS: Via Toscanini, 14 - Montesilvano (PE). Domenica 7 Aprile, ore 18.00. Dialogo sul come conoscere lo scopo della propria Anima in questa vita. Martin Luther King, l’uomo che aveva un sogno. A seguire: La salute attraverso i piedi con Antonio Masella, osteopata e Flavia Gioia, naturopata - Ingresso libero – info: 393.2362091"

Uscita dai binari costituzionali – Scrive Salvatore D'Albergo: “Dal groviglio dei rapporti economici, politici e istituzionali che attanagliano l'Italia con la crisi dello stato sociale e con lo sbriciolamento delle forze politiche provocato dalle elezioni, invece di aprirsi una fase destinata alla credibilità "in extremis" di un sistema politico divenuto ingovernabile, si sta sviluppando un'involuzione patologica, favorita dall'incapacità del Presidente Napolitano di essere "garante" dell'unità nazionale e del funzionamento di una democrazia oggi trascinata, anziché alla formazione di un governo pur d'emergenza, fuori dalla rotta che dovrebbe seguire una corretta forma di governo parlamentare..” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/04/uscita-dai-binari-istituzionali.html

Agenzie di rating – Scrive N.P.: “Le agenzie di rating sono la truffa del secolo! Vengono pagate dagli stessi soggetti che devono giudicare. Come dire: io ti pago perché tu mi dica che sono bella e intelligente! Le agenzie di rating sono quelle che hanno dato punteggi altissimi alla Parmalat poco prima che fallisse... Però io non credo che sia obbligatorio prenderle sul serio. Barack Obama, per esempio, quando l'anno scorso una agenzia importante declassò gli Usa (tra l'altro sbagliando a calcolare il debito di diversi miliardi...) rispose per le rime: ''Gli Stati Uniti -queste le parole di Obama- sono e restano un grande paese, alla faccia delle agenzie di rating. Abbiamo le migliori università, le migliori imprese, un popolo coeso: che ci frega del voto di Moodys...". Purtroppo non tutti i paesi possono dire la stessa cosa. Ma sarebbe il caso di iniziare a fregarsene, anche da noi....”

Circuiti neurofisiologici – Scrive Sunder Stella: “La situazione è molto grave perché è sorretta da un sistema malato che è sorretto a sua volta da "forme mentis" malate. Io sono uno spirito libero e mi sento animata da una forza guerriera che rifiuta "i clichè e le forme mentis malate" perciò mi batterò in ogni modo possibile affinché si dissolva e ci si liberi dalle "memorie/credenze" disfunzionali ereditate, come ad esempio quella che in molti credono che si sia vecchi a 40 anni per il mondo del lavoro e che a 50 si sia morti a livello sociale. Intanto cominciamo a dire...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/04/disfunzioni-ereditate-e-nuovi-circuiti.html

Avete visto che pian piano pure oggi ce l'abbiamo fatta!? Ciao, Saul/Paolo

..............

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

..e qui presso l’antico crematorio si può udire l’eterno pianto:
oscuro, muto, grigio, orribile, incolore,
soffocato, inudibile, incomprensibile,
lo si sente nel cuore.
Non è come un pianto di tristezza.
Non ha alcuna sfumatura di dispiacere
né alcuno spasimo…
Nel mezzo di quel pianto sconosciuto s’innalza il canto di Kali!
Amo quell’Oscura Bellezza,
con i capelli arruffati, che seduce il mondo,
così io l’amo…
Quella nera amata risiede nel mio cuore!


(Avadhut)

Nessun commento:

Posta un commento