Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 9 dicembre 2009

Il Giornaletto di saul del 9 dicembre 2009 - Sole Invitto, senso di appartenenza, Soratte, Bullicame, Nonviolenza, Gesù veg 2, il santo da Arcore..

Care, cari,

ieri 8 dicembre 2009 c'è stata al Centro Visite di Calcata l'inaugurazione del Sole Invitto, la manifestazione che si protrae sino al 6 gennaio 2010. Per quella data, in cui andremo come al solito a passeggiuare nella valle per lasciare pan secco agli animali selvatici, avremo anche il piacere di ricevere il befanone canterino, Stefano Panzarasa... ma di questo ne parleremo un'altra volta, intanto voglio raccontarvi brevemente che l'incontro su al centro visite è stato più intenso del previsto, non c'era molta gente, è venuto anche il presidente del Parco, Gianni Di Giovanni, ed il maestro Leonello Sestili del Comune ed è venuto anche Enrico Valbonesi, l'esperto di antigravità e levitazione, che ha parlato di energie, magnetismo positivo e negativo, 2012, etc. La platea sembrava molto presa, io ho orecchiato dall'ingresso, stavo di guardia per i visitatori... Poi con Laura Lucibello ed un pittore venuto da Pitigliano, un certo Bruno, siamo andati a mangiare un pezzo di pizza al taglio alla pizzeria di Rosalba, qui a Calcata, seduti nella stanza laterale ancora in allestimento, è stato carino e lì abbiamo continuato il discorso sul futuro del mondo, e sull'inversione del polo magnetico che si dice cambi ogni 54 milioni di anni..."
Nel sito del Circolo Vegetariano ho pubblicato la presentazione di Angela Proietti per la mostra dei disegni dei bambini della scuola elementare e materna di Calcata, che si svolge nell'ambito de Il Sole Invitto 2009:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/12/09/partecipazione-della-scuola-elementare-di-calcata-alla-mostra-il-sole-invitto-20092010-%e2%80%93-presentazione-dei-disegni-e-delle-opere-a-cura-della-maestra-angela-proietti/

Ed ora, cosa significa appartenenza? Non sapendo come rispondere in modo logico ho tentato di dare una non-risposta analogica:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/12/08/senso-di-appartenenza%e2%80%a6-e-identita-ecologia-profonda-spiritualita-laica%e2%80%a6/

Scrive Giorgio Vitali: "Questo senso di "appartenenza" altro non è che PERCEZIONE del reale contro i FUMI del razionalismo astratto. Ma è dal reale che nasce la conoscenza. (a propossito dell'articolo menzionato sopra) e continua poi sul tema della cultura vegetariana e della spiritualità laica (frutto del cristianesimo?) con una analisi storica appropriata, leggi tutto:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/12/08/%e2%80%9cingenuita-cristiana-neo-platonismo-o-cultura-vedica%e2%80%a6%e2%80%9d-%e2%80%93-la-vera-origine-del-vegetarianesimo-e-della-spiritualita-laica-secondo-l%e2%80%99evangelista-indo-europeo/

Scrivono i Poeti di Azione Arte: "Rassegna Teatrale <>. 3-10-17 Dicembre 2009, 7-14 Gennaio 2010 - Ingresso libero. Ritornano i giovedì sera dell´Ascom a Grosseto. A partire dal 3 dicembre l´appuntamento serale sarà con il teatro. <> è un progetto che ha lo scopo di riprendere e proseguire l´azione di rivitalizzazione della Città avviata nel corso dell´estate grossetana e che verrà rilanciata anche nel corso del 2010. Per 5 giovedì, in otto locali della città, le serate saranno animate da altrettanti spettacoli itineranti a rotazione e portati in scena fino al 14 gennaio da otto Compagnie Teatrali della provincia e dalla compagnia Poeti d'Azione di Alessandro D'Agostini i cui componenti provengono tutti dalla Capitale Info: info@poetidazione.it -"

Scrive Avventura Soratte: "Cari amici, vi segnaliamo un appuntamento per Domenica 13 Dicembre 2009: la presentazione del libro "Filastrocche per Sant'Oreste" del nostro giovane e talentuoso cantastorie dialettale, William Sersanti. Il volume è una silloge poetica in vernacolo che vede l'illustre collaborazione del Prof. Luigi Cimarra, affermato dialettologo e folklorista dell'area Roma Nord - Tuscia. Info: avventurasoratte@hotmail.com - Cell: 329-8194632"

Giovanni Faperdue ci invita: "Carissimi, l'evento al quale vi invito tutto è ancora un ulteriore passo nella nostra battaglia a difesa del Bullicame. Parleremo di Dante, del vellano viterbese e del nostro monumento più bello: il Bullicame. La Fondazione è in Via Cavour, 67 a Viterbo. Inizia: venerdì 11 dicembre alle ore 18.00 -"

Barbara Matteucci da Viterbo: "Belle & Metamorfosi", sabato 19 dicembre alle ore 16.00 fino a domenica 20 dicembre alle ore 20.00 - Mostra Fotografica di Patrick Richmond Nicholas. Info: http://www.facebook.com/n/?event.php&eid=194238008908&mid=185a72fG5ada1d37G110bb9dG7 -"

Scrive Non violenza in cammino: "La difesa della biosfera. L'opposizione alla guerra e al razzismo. Contrastare i poteri criminali e il regime della corruzione. Abolire la barbarie del maschilismo e del patriarcato. Promuovere una società di persone libere ed eguali in diritti, responsabili e solidali, da ciascuno secondo le sue capacita' ed a ciascuno secondo i suoi bisogni. E' la politica della nonviolenza..."

Scrive Angelo Bonelli: "TI ASPETTO AGLI STATI GENERALI DELL'ECOLOGIA SABATO 12 DICEMBRE ALLE ORE 10.30 HOTEL QUIRINALE VIA NAZIONALE 7. CIAO, SE PUOI E SE VUOI DIFFONDI.."

Scrive Hari Atma, rivolgendosi a Franco Libero Manco: "Gesù era "oltre ogni tutto", poteva mangiare o non mangiare carne, aveva superato il dilemma della "scelta", egli era presente ovunque, perchè era egli stesso "Coscienza cosmica". In questa dimensione si annulla ogni percezione umana del divenire così come noi la intendiamo. Ciò che per noi, oggi, rappresenta una metafora del dubbio, per Gesù era un "gradino" superato da "parecchio". In questa dimensione ci chiediamo continuamente cosa "va bene e cosa non va bene", in effetti "noi siamo questa dimensione" e ne sperimentiamo gli effetti ogni secondo, perchè ancora ci identifichiamo con un corpo fisico..... questo rappresenta un momento della nostra evoluzione, nulla di più! In altri momenti il dubbio sarà sciolto e anche la nostra percezione del "legame" con il corpo fisico.. tutto qui!"

Nel blog "Altra Calcata... altro mondo" Ho inserito una barzelletta cinica e bara su Santo Silvio da Arcore:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2009/12/barzelleta-cinica-e-bara-sul-santo.html

Perché non me l'avete detto prima che siete anche voi di Forza Italia? Non mi resta che scusarmi e salutarvi con stima, vostro Paolo/Saul
.............

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Tu sei la via, l’irraggiungibile metà, l’unico Signore.
In te le leggi muoiono come fiumi nel mare.
Di quanto esiste tu sei il sostentamento e il pane, non placabile la
tua fame d’amore.
Non estinguibile la tua sete.
I tempi sono l’inconsutile veste, gli spazi i calzari dei piedi.
Tu sei nell’agonia dell’uomo, nel grido dell’animale ferito, Tu
l’elevata cima del monte, e l’aquila che cala nel piano.
Tu il canto del piccolo sotto il cuore della madre, e il grido
vittorioso del bimbo che nasce.
Tu la melodia sulle labbra dell’amante, e la luce gioconda negli occhi
dell’amata.
Sulla soglia della morte tu sei la vita, il lenimento nelle torture del male.
Tu la mano che dà fiducia all’ansioso, e il segreto rimprovero all’orgoglioso.
Tu la castità dell’acqua, e la luce del sole e delle stelle.
Tu il suono che si placa nel silenzio, e la santità dei libri sacri.
Tu la solidità del Reale, il Bene che consuma il male e la santità che
va oltre il bene.

Dhan Gopal Mukerji

Nessun commento:

Posta un commento