Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 27 dicembre 2009

Il Giornaletto di Saul del 28 dicembre 2009 - Nucleare in arrivo, Silvio Berlusconi, Velina D'Arpina, dittatura delle banane, buonismo cattivo...

Care, cari,

il 2010 si avvicina a passi da gigante e sapete cosa ci aspetta? In primavera si tengono le elezioni regionali nel Lazio e provinciali nella Tuscia, a seconda di come andranno il Governo deciderà l'attivazione delle previste centrali nucleari, una delle quali, la più probabile, è quella di Montalto di Castro:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/12/27/vita-pericolosa-in-maremma%e2%80%a6-non-piu-rischi-per-brigantaggio-animali-selvaggi-e-cataclismi-naturali-oggi-le-minacce-vengono-dai-fumi-del-carbone-rifiuti-tossici-e-soprattutto-dalla-centale/

Scrive Kiriosomega: "Un uomo, di solito, dopo i 50 anni più volte fa il bilancio della propria vita, e così da persona intelligente s’accorge di aver commesso nella vita molti errori che poi confessa alla famiglia.
Anche il presidente del consiglio in carica, al momento opportuno, si dovrebbe essere valutato, ma non ha detto nulla all’estesa famiglia del PDL cui appartiene. Però, noi che sappiamo… se gli scusiamo l’errore d’essere nato, d’essere stato intimo con certi amici socialisti, d’essere piduista, d’essere coinvolto in cento e più processi che mai si faranno, di volere sconfiggere la mafia introducendola sempre più nel governo, di creare scudi fiscali per gli amici degli amici, d’essere corruttore d’avvocati, di barare sulle notizie di ripresa economica, di fare troppe corna e cucù in consessi internazionali, di appetire anche ragazzine che gli possono essere bib bis nipoti… si potrebbe affermare che altri errori non ne ha commessi! Già, speranza vana, perché non è così, infatti, dopo la manifestata volontà di sopprimere le intercettazioni telefoniche è possibile credere che l’ometto è uno che fa errori anche soltanto pensando! Ma ciò che non capisco è perché quelli del PDL lo applaudono e riveriscono proni come il Dixan che il meglio di sé a 90° gradi! Forse che sono finiti gli essere umani?"

Mia commentino ristretto: "Spero che non esista la reincarnazione, anche detta legge di causa-effetto)"

Mi scrive Angelina: "..mentre mi stavo annoiando, ho letto un settimanale sul quale c'era un articolo su Francisco Franco, sulla sua famiglia e sulla voglia di lasciarsi tutto alle spalle, adesso che c'è democrazia anche in Spagna. Mi hanno colpito le parole con le quali viene descritta la personalità del Cadillo; il giornalista usa un'espressione spagnola "retranca" un mix tra astuzia, prudenza, diffidenza, pragmatismo, inafferrabilità.....Uhm....Ti ricorda nessuno? A me fa pensare ad una Scimmia.... Peccato però che è troppo sensibile e anche vulnerabile per imporre una dittatura...E poi quando mai si è sentita La dittatura delle banane?"

Scrive Econew: "Il governo della Pomerania (Nordest della Germania) ha stanziato 150mila euro/anno per risarcire Allevatori e Pastori per pecore e papere mangiate dai lupi, nonché anche ulteriori contributi per la protezione dei recinti. Continua >>> http://www.eco-news.it -"

Mi scrive H.A.: "..complimenti per la costanza nella stesura quotidiana del Giornaletto... con grande ammirazione, proprio stamane riflettevo su questa feconda attività che genera collaborazione, condivisione,
amicizia, confronto e possibilità di "conoscere".... in "tempi" aridi come questi, si può ben dire che "semina e raccolto" procedono bene!"

Ho pubblicato sul sito del Circolo Vegetariano l'ennesima Velina D'Arpina, stavolta denominata "natalina", per via di certi fatti accaduti in questi giorni, leggete tutto mi raccomando:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/12/27/velina-d%e2%80%99arpina-post-natalina-%e2%80%93-attentati-eventi-infingardia-malasanita%e2%80%a6-piove-governo-ladro/

Sul stesso tema trattato qui sopra nella Velina D'Arpina, scrive Doriana Goracci: "Ho letto da più parti che la donna che si è avventata sul papa per abbracciarlo con veemenza e a mani nude, Susanna Maiolo, è ricoverata a Subiaco: asociale in isolamento per Giustizia Vaticana. E da più parti viene definita la donna, quasi che non fosse giovane e molto: ha 25 anni di cui 18 mesi passati nella struttura psichiatrica «Wohngruppe-Kanzler» di Frauenfeld. E da più parti leggo che, per l´atto, è ancora in regime di «trattamento sanitario obbligatorio», la sigla che negli ultimi tempi abbiamo ripetuto in Rete e su carta stampata: TSO. Un Trattamento che è costato la morte a Francesco Mastrogiovanni, ad agosto scorso, in un letto di contenzione per 80 ore"

Nel blog "Altra Calcata...altro mondo" ho inserito alcune considerazioni neo-pagane di Giorgio Vitali sui danni del "buonismo":
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2009/12/considerazioni-neo-pagane-per-un-nuovo.html

Ed anche oggi concludo con un affettuoso saluto, vostro Saul/Paolo
...............

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

Sappi dunque che dal gran silenzio ritornerò,
Non dimenticare che a te verrò di nuovo....
Un breve momento, un po' di riposo sul vento,
e un'altra donna mi porterà in grembo.
(Kahil Gibran)
............

Mi sono interamente donato a te.
Non ho conservato che un semplice velo di pudore.
Riservatezza molto sottile: in segreto ne sorridevi,
tanto che io provavo vergogna.
Le brezze primaverili l'hanno dispersa,
lo stesso palpito del mio cuore ne ha rimosso le pieghe
come un'onda agita la sua schiuma.
Non biasimarmi se mi sono nascosto
sotto la foschia di questo velo, mio amore.
La mia riservatezza non è finzione,
è il fragile stelo che sostiene il fiore
della mia devozione, che si schiude davanti a te
con reticente grazia.
(R. Tagore)

Nessun commento:

Posta un commento