Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 3 dicembre 2009

Il Giornaletto di Saul del 4 dicembre 2009 - Presepe, Swami Rama Tirtha, parchi, Ipazia, Vita Universale, FIAT, allegoria anonima, salvare i cavalli

Care, cari,

torniamo sul discorso del taglio degli alberi per gli addobbi natalizi, l'abete decorato non è una tradizione nostrana è stata importata dagli USA come Halloween, e rappresenta la mercificazione del Natale e la vendita di valori ecologici, infatti il taglio degli alberi aiuta solo il consumismo e l'inquinamento. Leggete un articolo di Laura Lucibello su questo tema:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/12/03/natale-come-e-nata-la-tradizione-dellalbero-addobbato-e-come-evitare-il-taglio-indiscriminato-%e2%80%9critorniamo-al-presepe%e2%80%a6-%e2%80%9c-scrive-laura-lucibello/

Scrive Marco Bracci: ""VEGETARIANESIMO e NATALE INTERIORE", conferenza organizzata da Vita Universale (www.Vita-Universale.org). Sabato 12/12/09 a Milano, Via Belgirate, angolo Via Stefini, inizio ore 11 fino alle 15:30. Ingresso gratuito"

Mi scrive Angelina: ".......Chi porta gli occhiali, chi va sotto un treno.... chi trova scontato, chi ha come ha trovato...... chi gioca coi fili, chi ha fatto l'indiano........ Chi ruba, chi lotta, chi ha fatto la spia..... MA IL CIELO E' SEMPRE PIù BLU....... chi ha fatto cilecca, chi ha crisi interiori, chi scava nei cuori, chi legge la mano, chi regna sovrano, chi suda chi lotta, chi vive da solo, chi gioca col fuoco, chi vive dolore, chi ha fatto la guerra...... MA IL CIELO E' SEMPRE PIù BLU....... Chi è stato multato, chi è assicurato, chi ha torto o ragione, chi ha la tivvù, chi ha fatto un bel quadro, chi reagisce d'istinto, chi ha vinto, chi ha perso, chi tutto sommato... chi gioca d'azzardo.... MA IL CIELO E' SEMPRE PIù BLU, chi fa il contadino, chi ha fatto la spia, chi scrive poesie, chi tira le reti, chi mangia patate...... MA IL CIELO E' SEMPRE PIù BLU........ Chi vive col padre, chi ha rotto con tutti, chi dipinge ad olio, chi chiede un lavoro...... chi ha seguito una strada, chi lamenta un dolore, chi torna sui passi........... MA IL CIELO E' SEMPRE PIù BLU"................. Con affetto, "padre mio", tua "Ipazia"

Scrive Giorgio Vitali, ancora sui Parchi: "...La mia esperienza non è unica, al contrario è l'esperienza di tutti coloro che hanno combattuto e continuano a combattere per la salvaguardia dell'ambiente. Pensa a Caterina Nenni, autentica e battagliera ambientalista che è stata fatta a suo tempo Commissario al Parco dell'Appia antica e glie ne hanno fatte di tutti i colori.."

Scrivono i Poeti d'Azione: "FANTASTICA SERATA DI LETTERATURA E MUSICA - Roma - Ingresso libero - UNA SERATA DI LETTERATURA E MUSICA - ingresso libero - Oggi 4 dicembre 2009 - h. 20.30 - Libreria Bibli, via dei Fienaroli, 28 Roma (Trastevere) - info@poetidazione.it"

Scrive Antonino Amato: "..Io penso che Berlusconi (ed altri imprenditori del Nord) abbiano disatteso mille regole del vivere civile. E, probabilmente, Berlusconi è colpevole nei suoi molteplici processi. Solo mi chiedo: Solo Berlusconi? E gli altri? Tanto per dire: e la FIAT degli Agnelli/Elkann/Marchionne? E Carlo De Benedetti?.."

Scrive Marco Bracci: "..Ho visto il post su Altra Calcata... (Vade Retro Satana), papa Ratzinger le sa già queste cose, come le sapeva il precedente papa, avendo ricevuto diversi richiami all'osservanza degli insegnamenti del Cristo, ma loro sanno bene da che parte stanno e, pur definendosi cristiani, ci vogliono stare...."

Scrive Carla: "Ricevo dal collega e amico Marco e inoltro a voi, sperando che qualcuno di questi condannati a morte si salvi e vada a stare bene. Cari Amici, vi sottopongo la sorte dei cavalli TPR (Tiro Pesante Rapido) allevati nella Tenuta di San Rossore - Pisa (Parco Regionale Migliarino-S. Rossore-Massaciuccoli). Sono stati messi in vendita una ventina di soggetti molti dei quali purtroppo sono destinati a finire al macello? perché non c'è mercato nè cultura per tenerli da vita! Questi animali produrranno carne per umani che non ne hanno, tra l'altro, nessuna necessità. E' evidente lo spreco di energie e forme di vita. Per quanto posso mi sto impegnando a trovare per questi animali una sistemazione per la vita. I cavalli vivono allo stato brado tutto l'anno.
Monta naturale. Da domare. In vendita soggetti del 2009, di 18 e 30 mesi e cavalle adulte. Possibilità di visitare l'allevamento. Ulteriori informazioni e foto su: www.parcosanrossore.org"

Nel sito del Circolo vegetariano ho pubblicato una lettera anonima, densa di significati e di sentimenti, che non possono essere svelati se non allegoricamente:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/12/03/%e2%80%9clettera-anonima-o-scrittura-autografa%e2%80%9d-cosa-vuole-significare%e2%80%a6-forse-una-successione-di-parole-inutili-messe-in-fila-forse-un-desiderio-di-uscir-fuori-dallo-scherm/

Nel blog "Altra Calcata... altro mondo" ho inserito un sapiente articolo sulle "astruse e fuorvianti" norme alimentari comunitarie che entreranno in vigore dal 31 dicembre 2009:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2009/12/i-soliti-furbi-del-codex-alimentarius.html

Sempre più lontano, sempre più in fondo, vi saluto, Paolo/Saul
..........

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Io sono quell’assoluta essenza priva di limiti, dinnanzi alla quale l’intelletto ammutolisce, come un bambino.
Certi mi chiamano Allah… altri Signore. Accetto ogni attributo ed ogni nome. Per me il tempio, la moschea o la chiesa sono uguali.
Né dualità né non-dualità si associano a me. Oltre me nulla era, è o sarà.
Tutte le rose e tutte le spine del mondo non sono altro che me.
Sono l’amico ed anche il nemico.
Se c’è una riva da questa parte, sono io.
Se c’è una riva da quella parte, sono io.
Sono il legame del legato e la libertà del libero….
È la mia bellezza che tocca il cuore del mondo, sono io che do fragranza alla rosa, brillantezza ai gioielli, i belli debbono a me il loro potere d’attrarre.
Do l’oro al sole e l’argento alla luna, e loro danzano in ubbidienza, e le stelle della Via Lattea brillano chiamandomi, ma dove potrei andare?
Sono già presente nei loro occhi!

Swami Rama Tirtha

Nessun commento:

Posta un commento