Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 31 dicembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 1 gennaio 2017 – "notte senza tempo o fuori tempo?", il bioregionalismo applicato alle comunità, papa Ratzinger non piaceva ai sionisti, dall'empirismo allo scientismo, proposta bioregionale di Leonardo Boff, Istambul tragica


Risultati immagini per calcata notte senza tempo

Care, cari, "La notte senza Tempo..." - Ricordo quando questa tradizione, lanciata dal Circolo vegetariano VV.TT. era ancora agli inizi, a quel tempo eravamo a Calcata, nella valle del Treja e sentivamo il bisogno di portare il messaggio dell'ecologia anche in forme ludiche, nelle ricorrenze festaiole ormai consolidate, com'è appunto il Capodanno. Ma la Notte senza Tempo è anche uno scherzo, un imbroglio, un modo per attirare quelli che solitamente si fermano al guado, ma che vengono attratti dal messaggio di una nuova dimensione magica, aldilà della realtà virtuale e della società dei consumi. L'uomo ha bisogno ancora di magia di poesia di trasgressione. Ma non la trasgressione delle pasticche strizza cervelli o del sesso sbrigativo fatto al cesso, non la magia del mago Otelma e delle figurine new age, non lo scaricamento isterico della tensione e la finta condivisione di facebook, non lo stappamento di bottiglie di champagne ammuffite dalla consuetudine... Ci vuole una vera magia, una vera trasgressione, una vera presenza, la presenza nella natura che ci è madre... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/12/31/la-storia-della-notte-senza-tempo-del-circolo-vegetariano-vv-tt/

Senza tempo o fuori tempo? – Scrive Vincenzo Zamboni: "Ho sbagliato capodanno, così ho dovuto ricostruirne uno nuovo. Alle 23.59 mi sono infilato in fretta scarpe giacca e cappello, sono sceso al bar sotto casa, ho aspettato le 00.00 e ho chiesto ad Angelica "la prima birra del 2017, grazie", ho notato che lei mi ha guardato un po' strano ma me la ha data lo stesso, pensavo "mah, c'è poca gente" ma mi hanno detto "arriveranno dopo", nessuno aveva fatto il count down a mezzanotte, "si vede che è passato di moda" ho pensato tra me e me, quindi ho telefonato ad Antonia e le ho fatto gli auguri, lei mi ha detto guarda che è la mezzanotte tra il 30 e 31 dicembre, ci ho messo un po' a rendermi conto, allora ho pensato che lo tzolkin maya (tanto Antonia ha vissuto 15 anni in sudamerica) include 13 mesi lunari e un giorno "senza tempo", allora ho espanso il concetto all' "anno senza tempo", cioè quello che comincia ora dopo che è finito quello iniziato un anno fa, ovvero 365,25 (anno siderale) giorni or sono, così ho salvato in extremis gli auguri, ed ora posso trasmetterli a chiunque. Buon nuovo anno senza tempo a tutti/e !"

Il bioregionalismo applicato nelle comunità umane - ...essere un cittadino non significa abitare in città bensì vuol dire riconoscersi in un “organismo" comunitario umano. Dal 2010 mi sono trasferito in una cittadina delle Marche, Treia, e questo è un successivo passo avanti verso la mia ricerca di una sistemazione sociologica ideale…. Infatti nel mio peregrinare son passato da Roma, che è abitata da 6 milioni di persone, a Verona che conta quasi mezzo milione di abitanti, a Calcata meno di mille… infine a Treia che arriva circa a diecimila. Insomma sto cercando una giusta via di mezzo, adatta al mantenimento di un sano rapporto con l’ambiente e gli animali senza dover rinunciare ai vantaggi della “civitas” (della Comunità)... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/il-bioregionalismo-applicato-nelle.html

Il terrorismo fa comodo. A chi? - Scrive Paolo Sensini: "Prima ci dicevano che "il terrorismo non avrebbe mai cambiato il nostro stile di vita". Ora invece, proprio grazie ad a esso, tutto diventa facile e giustificabile, come le città blindate e lo stato di polizia. A chi giova tutto questo?"

Immigrazione "controllata"? - Afferma il Ministro degli Interni Marco Minniti: "Stretta sull'immigrazione, aumentare controlli, rintracciare ed espellere gli irregolari!"

Commento di Massimo De Amicis: "Che sia la volta buona per ristabilire la legalità sull'accoglienza dettata finora da un buonismo sterile e dannoso? Speriamo di sì, è il miglior augurio che ci facciamo per l'anno che viene!... Il fatto che non sia stato Renzi a dirlo, ci potrebbe essere qualche speranza che lo facciano, sanno (visto il referendum) che la gente è stufa e più compatta del solito..."

Obama delude ed illude sino all'ultimo – Scrive Claudio Martinotti Doria: "Obama ha dimostrato di essere un presidente in uscita che non sa perdere e continua a sfigurare. Sono perfettamente in sintonia con quanto espresso da Marcello Foa nel suo editoriale di fine 2016 su Obama ed il suo entourage, ma resto dubbioso sul suo ottimismo finale. Non possiamo essere ottimisti sapendo che la stragrande maggioranza della popolazione italiana si abbevera ai mass media tradizionali, ancora oggi, e prende per oro colato le versioni ufficiali e la disinformazione e mistificazione che viene spacciata con spregiudicatezza e cinismo, senza cogliere neppure le più mastodontiche incongruenze e contraddizioni, senza conservare memoria a breve termine, senza effettuare confronti e contrapposizioni, senza alcun senso critico e capacità di analisi, in una sorta di adesione fideistica pseudoreligiosa." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/31/obama-il-presidente-che-non-sa-perdere-finisce-il-suo-mandato-in-bruttezza/

Milano. Iene vegane all'opera – Scrive Silvia Premoli: "Milano, attivisti del movimento Iene Vegane si sono fermati davanti alle vetrine di Peck in via Spadari, famoso negozio di gastronomia chic, riferimento per i "gourmet" della città. Dopo aver documentato dall'interno lo sterminio di aragoste, astici, suini e selvaggina esposti, hanno simbolicamente e pacificamente occupato l'ingresso del negozio esibendo i loro piedi insanguinati e "confezionati" come fossero tradizionali zamponi di maiale, per ricordare come di fatto lo zampone, che viene considerato con il cotechino un piatto tipico e tradizionale delle feste, è a tutti gli effetti l'arto amputato e aromatizzato di un cadavere animale..."

Papa Ratzinger non piaceva ai sionisti, per questo fu defenestrato - Dopo le proteste dell'entità sionista per il voto ONU che condanna l'occupazione del suolo palestinese con nuovi insediamenti israeliani si ri-scopre che persino l'ex papa Ratzinger era dello stesso parere dell'ONU, il che pone nuovi dubbi sulle ragioni delle sue dimissioni e sostituzione con il papa Bergoglio, prono al volere dei fratelli maggiori e propenso all'accorpamento delle tre pseudo religioni di origine semita..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/12/occupazione-del-territorio-palestinese.html

Commento di G. Bonconte Montefeltro: "LEGGERSI CORRELAZIONE USO TEOLOGICO BIBBIA ID EST TANAKH LIBRI 39 SVENTOLATA AMBASCIATORE ISRAELE POST MOZIONE ONU CONTRARIA INSEDIAMENTI ULTERIORI TERRITORI OCCUPATI STOP DATA ARTICOLO REGNANTE BENEDETTO XVI PAPA ET RELATIVE POSIZIONI ATTEGGIAMENTO VATICANO CIRCA ARGOMENTO INDUCONO RIFLESSIONI ULTERIORI RIMOZIONE RATZINGER SOGLIO PONTIFICIO STOP FINE TRASMISSIONE STOP"

Il governo fotocopia – Scrive Arrigo Colombo: "Il Governo fotocopia è erroneo e ingiusto. Erroneo perché mette al potere gente vecchia, compromessa con la linea oligarchica di Renzi; da cui non ci si può aspettare un modo diverso di far politica, di gestire i problemi della Nazione. Gente nostalgica del loro vecchio leader e della sua linea. Ma soprattutto ingiusto perché in contrasto con la volontà del popolo sovrano.." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/31/il-governo-gentiloni-fotocopia-del-governo-renzi-e-erroneo-e-ingiusto/
Amandola. Casa delle erbe – Scrive Sonia Baldoni: "Casa delle erbe, davanti la Sibilla, in tripudio di anime che brillano e in attesa in onore del tuo arrivo e di chi con te. Istruzioni per il percorso: 333.7843462"

Nuovo anno o nuovi cieli? - Scrive Aldo Nardini: "Oggi tutto il mondo si aspetta un nuovo anno. Aspettiamo invece, secondo la promessa del Messia, nuovi cieli e nuova terra, nei quali abiti la giustizia!"

Dall'empirismo allo scientismo (e ritorno) – Scrive Simon Smeraldo: "La scienza stessa si è trovata a rispolverare il concetto antropico, cioè quello che vede l'uomo come figura centrale nel contesto universale, ammettendo che l'esistenza della vita sulla Terra è un'alta improbabilità statistica: c'è circa una sola possibilità su un milione o più che tutti i fattori necessari alla vita umana siano miscelati in maniera così perfetta. Una sola virgola di troppo avrebbe impedito questo processo. Questo significa eliminare la "casualità" che accompagna ogni tesi scientifica, a partire dal Big Bang, teoria secondo la quale un'esplosione avrebbe dato vita , del tutto casualmente, a un universo ordinato e dotato di leggi come quello che conosciamo...." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/12/dallemipirismo-allo-scientismo-e.html

Commento di Antonio Soritto: "Esiston anche altre Leggi, nel Cosmo, invisibili, che noi non conosciamo o che abbiamo dimenticato. Così sottili e microscopiche che ci siamo inventati un modo empirico, per tentarne la comprensione, la Fisica e la Meccanica dei Quanti"

Mio commentino: "Nell'infinito-eterno non esiste né centro né periferia, né inizio né fine, né creazione né distruzione"

Bioregionalismo. La proposta di Leonardo Boff: "Il compito-base del bioregionalismo e di far sì che gli abitanti capiscano l’importanza di valorizzare il luogo in cui vivono. Occorre far loro conoscere i tipi di suoli, di foreste, di animali, di sorgenti d’acqua, la direzione dei venti, climi e microclimi, i cicli delle stagioni, quello che la natura può offrirci in fatto di paesaggi, alimentazione, beni e servizi per noi e per tutta la comunità di vita. È necessario inserire le persone nella cultura locale, nelle strutture sociali, urbane e rurali, imparando dalle figure esemplari della storia locale. Insomma, sentirsi figlio e figlia della Terra. È nella bioregione che la sostenibilità si fa reale e non retorica.." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/12/leonardo-boff-bioregionalismo-un-seme.html

Ci sono delle novità sostanziali sul nostro speciale capodanno... Poi domani vi racconto! Ciao, Paolo/Saul

....................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"E' vero, è vero senza errore, è certo e verissimo. Ciò che è in basso è come ciò che è in alto, e ciò che è in alto è come ciò che è in basso, per fare il miracolo di una cosa sola." (Ermete Trismegisto)

............

Ultime notizie:

Istambul. Attentato – Scrive Quotidiano.Net: "Istanbul, 1 gennaio 2017 - Il 2017 si apre con un nuovo attentato. Nel mirino una discoteca di Istanbul, dove un uomo travestito da Babbo Natale ha sparato sulla folla causando almeno 39 morti, tra cui 16 stranieri e una settantina di feriti. L'attacco è avvenuto verso l'1.30 ora locale (le 23.30 in Italia) all'interno del 'Reina', un night molto frequentato del quartiere di Ortakoy, nel distretto di Besiktas."



Nessun commento:

Posta un commento