Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 19 dicembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 20 dicembre 2016 – Chiacchiere renziane, vangeli apocrifi, pratica spirituale, la famiglia allargata matristica, Turchia: ucciso l'ambasciatore russo, il ritorno a ciò che siamo...


Risultati immagini per Chiacchiere renziane,

Care, cari, come si è palesato fin dall’inizio il personaggio (renzi) è tutto chiacchiere e distintivo, e nulla più. Non una parola sull’immigrazione clandestina, pur avendo sproloquiato a lungo sul «venir meno del senso di comunità nelle periferie delle nostre città», di cui egli è stato di gran lunga il maggior traghettatore insieme ai due governi illegittimi che l’hanno proceduto. Un’emergenza sociale ed economica dalle implicazioni vastissime, ma sulla quale il furbetto di Rignano ha glissato allegramente. Per quanto riguarda lo schiaffo referendario r di appena due settimane fa ha avuto persino il coraggio di dire, nonostante tutte le critiche ricevute, che il suo limite semmai è consistito nel «non aver politicizzato abbastanza la portata dei referendum». Il che significa non avere capito nulla sulla batosta ricevuta... - (Paolo Sensini) – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/19/visto-che-nei-fatti-ha-fallito-renzi-ci-riprova-con-le-pippe-mentali/

Commento di Giorgio Mauri: "Barca, Speranza, Rossi, nessuno che parli di affrontare con serietà la questione finanziaria. Questo PD è l'unico partito riformista di Europa schierato con l'estalishment, e nessuno dei leader a cui viene permesso di presentarsi lo denuncia. A Speranza un consiglio: eviti di fare il bambino coglione ma buono per far vedere che il PD non ha solo bambini cattivi. È una buffonata imbarazzantissima, giustificata solo dal voler tenere "calda la poltrona" a Renzi. Sappino che si può arrivare all'"estinzione" anche con errori meno gravi..."

I veri vangeli sono quelli apocrifi, quelli canonici sono vangeli di "convenienza" – Scrive F.L.M-: "Diversamente da quanto riportato nei Vangeli canonici in merito alla poca considerazione di Gesù per gli animali  e l’astinenza dalla carne, in alcuni episodi dei Vangeli apocrifi troviamo un Gesù tutt’altro che indifferente verso la condizione degli animali . In un primo tempo i Vangeli apocrifi non erano considerati tali, e alcuni Padri della Chiesa si fecero garanti di quei testi poi condannati..." - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/12/19/i-veri-vangeli-sono-quelli-apocrifi-quelli-canonici-sono-vangeli-di-convenienza/

Lettera alla Raggi – Scrive Michele Boato: "D'ACCORDO C'E' LA STAMPA OSTILE, MA, CARA VIRGINIA, ti avevamo scritto in tanti di non nominare assessora all'ambiente una fan degli inceneritori come la Muraro (indicandoti anche nomi di persone competenti, pulite e disponibili e farlo), ecc.ecc. Ci aspettavamo grandi aree pedonali, piste ciclabili, raccolte differenziate spinte, .. invece non vediamo ancora niente. STATE BUTTANDO VIA UN'OCCASIONE STORICA, CHE NON SI RIPETERA' PIU', le energie per farlo ci sono ancora, a Roma e in tutta Italia (il referendum lo ha dimostrato): CORAGGIO!"

Roma e Milano nella malasorte – Scrive Achille: "E’impossibile e sbagliato accomunare l’avviso di garanzia a Sala  con l’arresto di Marra. I singoli personaggi sono entrambi il vecchio marcio travestito da nuovo, ma il peso politico delle amministrazioni che rappresentano è diverso e diverso è il loro ruolo. La giunta Raggi è un problema di governabilità per i vertici della Repubblica Pontificia (parliamo pur sempre della loro capitale e del centro dei traffici e degli intrighi di ogni tipo) nonostante stia assicurando continuità con certi poteri forti, nascondendosi dietro al fatto che “certe delibere erano state decise in precedenza” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/12/roma-e-milano-e-la-malasorte-politica.html

Francia e lingua francese. Lettera ai candidati presidenziali – Scrive George Gastaud: "Un paradoxe difficilement soutenable nous semble mériter toute votre attention: alors même que le débat politique se fait régulièrement l’écho des questions d’identité et de valeurs qui secouent notre société, et que la langue française reste au titre de la Constitution et de la loi Toubon «langue de l’enseignement, du travail, des échanges et des services» -c’est-à-dire… langue de la République, la question de son éviction au profit de l’anglais, de plus en plus ostensible dans l’espace public reste dramatiquement absente des enjeux de la campagne présidentielle..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/12/france-circulaire-adressee-par.html

Consiglio ai buonisti – Scrive V.Z.: "a quelli che .... "i confini sono causa di guerre", provino ad abbattere i muri divisori tra casa loro e gli altri appartamenti, e poi stiamo a vedere se nel loro condominio si litiga di meno. .."

La pratica spirituale è "personale" - Qualsiasi sia la tua pratica spirituale -e per pratica intendo il peculiare approccio in cui la tua mente fissa l'attenzione su se stessa- prosegui con costanza e determinazione in quella. Non è importante quale sia la pratica  ma la sincerità, costanza e volontà nel perseguimento che conta. E' come quando si è innamorati non può esserci un modo  codificato per dimostrare il proprio amore verso la persona amata, l'amore si mostra  nei modi che gli sono congeniali... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/12/sii-cio-che-sei.html

Viaggi per mare – Scrive Claudio Martinotti Doria: "Presenze cicladiche e minoiche nella penisola italiana? http://www.luoghimisteriosi.it/campania/castelcivita.html - Breve articolo ma molto interessante. Se le asserzioni relative ai manufatti rinvenuti fossero convalidate, metterebbe parecchio in discussione e si dovrebbe retrodatare di molto la storiografia insediativa della penisola, che la vorrebbe abitata da popoli primitivi fino alle civiltà o culture del terramare, golasecca, atestina, villanoviana, ecc., o quantomeno si dovrebbe presumere vi fossero già scambi commerciali ed interazioni (influenze contaminazioni e commistioni) culturali tra popolazioni estremamente distanti tra loro, che farebbe desumere una padronanza della navigazione nel Mediterraneo in epoche in cui si presumeva si viaggiasse costeggiando e non inoltrandosi in alto mare"

Ritorno alla famiglia allargata - Il ripristino della "famiglia allargata", già in auge nel periodo matristico, è una delle soluzioni possibili al deterioramento sociale e della unione matrimoniale corrente (gay o etero che sia) che tanti danni sta procurando alla società. I primi danni sono avvenuti attraverso lo scollamento familiare che, con il deteriorarsi del sistema patriarcale, sta trascinando la società umana in un imbarbarimento di rapporti inter-familiari. In questa società consumista i due genitori perlopiù lavorano entrambi all'esterno della casa, per motivi economici o di "emancipazione" femminile, come si dice oggi.... Il risultato è che la prole -se non è completamente assente perché da fastidio al menage- viene abbandonata a se stessa, in istituti od in mano a baby sitters o davanti al televisore a rimbambirsi... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/12/ecologia-sociale-e-sistema-familiare.html

Commento di Monica Morace: "No no nessuna famiglia promiscua ! La promiscuità è l'esatto contrario dell'amore, se c'è vero amore non c'è promiscuità...Scusami ma questa volta non sono d'accordo, la promiscuità è contraria al vero amore e lontana anni luce dalla vera spiritualità."

Mia rispostima: "Certo nella promiscuità amorosa si crea confusione ma non è detto che avvenga in una famiglia allargata in cui le posizioni possono essere chiare, vedi ad esempio il bellissimo film L'albero di Antonia. Non inneggio alla promiscuità sessuale ma alla capacità di convivenza ed al senso della comune appartenenza ad un nucleo familiare allargato. Comunque non voglio convincere nessuno, cerco solo di trovare soluzioni allo scollamento sociale in corso. Il tempo della famiglia composta da due soli elementi sembra tramontato ma non abbiamo ancora trovato alternative percorribili. Bisogna cercarle, con sincerità onestà e soprattutto libertà dalle convenzioni. Anche un ashram può essere un esempio di "famiglia allargata" ma non dovrebbe essere un ashram che faccia riferimento ad una specifica religione o setta altrimenti si crea una chiusura mentale nei confronti del mondo esterno. Una comunità dovrebbe avere una apertura osmotica verso il resto della società, pur cercando di mantenere le proprie specifiche peculiarità." - Continua in calce al link

Aleppo Est. Confermata la cattura di "comandanti" stranieri dei tagliagole – Scrive Fulvio: "Il deputato al parlamento siriano e presidente della Camera di Commercio di Aleppo, Fares Shehabi, ha pubblicato una prima lista, non esaustiva, degli ufficiali stranieri (Nato e Golfo) arrestati nel bunker di Aleppo Est da dove coordinavano le operazioni dei terroristi di Al Nusra e associati. Si tratta di ufficiali che hanno declinato le proprie generalità e ammesso la loro funzione. Sono stati catturati altri militari con nazionalità diverse, di cui i nomi non sono stati ancora resi noti. E poi dalle capitali occidentali si nega il c ontrollo e il comando di questi mercenari!"

Turchia. Ci sta precipitando addosso qualcosa di brutto – Scrive F.G.: "Andrey Karlov, ambasciatore russo in Turchia è stato ucciso ad Ankara da un singolo attentatore mentre stava inaugurando una mostra fotografica. La gravissima provocazione è stata accompagnata dalle urla “Ricordati di Aleppo” e “Allah U Akbar”, tanto per indicare una paternità. Il killer, che ha agito indisturbato per diversi minuti, è stato ucciso dalla polizia. Ti pareva. E’ il sistema: non devono poter parlare, proprio perchè avrebbero moltissimo da dire. Sulle prime si può dire: Che la sicurezza a protezione dell’ambasciatore era nulla. Che la sequenza di provocazioni contro la Russia si arricchisce del più grave episodio sul piano diplomatico" - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/19/turchia-ucciso-lambasciatore-russo-andrey-karlov-ci-sta-precipitando-addosso-qualcosa-di-brutto/

Reminder. Solstizio d'inverno a Spilamberto - Al fine di ricongiungerci con il filone originario che collega l’uomo alla natura ed agli eventi che sanciscono il passaggio del tempo, ci troviamo, il 21 dicembre 2016, alle ore 20, a Spilamberto (nella cantina di Caterina) per recitare assieme degli inni in sanscrito e successivamente condividere il “prasad” (cibo consacrato vegetariano) da ognuno portato. Per partecipare all’evento, che è libero e gratuito, è necessario prenotare al 333.6023090.

Il "ritorno" a ciò che siamo - Nel processo di ritorno che sospinge ogni singolo essere verso quella pura consapevolezza avvengono vari miracoli e misteriosi cambiamenti. L’adattamento ai nuovi stati di coscienza coinvolge sempre e comunque tutto il corpo massa della specie, ma nella nostra dimensione umana noi siamo abituati al funzionamento a locomotiva, ovvero due passi avanti ed uno indietro, anche definito crescita per tentativi ed errori. Per questa ragione sembra che l’evoluzione manchi di linearità e continuità. Nella nostra civiltà abbiamo vissuto momenti che sembravano paradisiaci, che mancavano però di una comprensione olistica... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/12/spiritualita-laica-la-via-del-ritorno.html

Ieri sera abbiamo partecipato alla sessione di canti del gruppo Aria di Stelle, condotto da Mara Lenzi. Le esecuzioni sono state tutte molto sentite ed alla fine c'è stata anche una performance di didjiritou, molto forte. Ed infine scambio di regali e pasticcini per tutti per festeggiare l'imminente Natale e Fine anno. Ciao, Paolo/Saul

...........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"La perseveranza in un’unica direzione è essenziale nella ricerca del Sé e quella è fatta soltanto interiormente, per tutto il tempo. Solo la vostra attenzione sul Sé interiore è essenziale." (Ramana Maharshi)



Nessun commento:

Posta un commento