Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 11 dicembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 12 dicembre 2016 – Vignola: pomeriggio dai nonni, Verona: ricordo al tungsteno, giubileo riformato, il megalomane procede, cattolici sofferenti, scienza o natura?...



Care, cari, non abbiamo quasi fatto in tempo ad arrivare in Emilia che subito sono iniziate le attività sociali e culturali. Il pomeriggio dell'11 dicembre 2016 siamo andati a Vignola, nella Casa Protetta, invitati da Mara Lenzi del gruppo Aria di Stelle. Alle 15.30 era prevista una sessione di mantra e di canti popolari e poesie per allietare i vecchietti lì ricoverati. Due bambini, figli di alcune ragazze del gruppo, li hanno chiamati "i nonni" ed infatti meritavano l'appellativo. Tanti bei nonnetti e nonnine, anzi più nonnine che nonnetti (pare infatti che i maschi decedano prima delle femmine, mi ha detto Caterina). Ho fatto una battuta mentre prima della sessione parlavo con una delle volontarie: "speriamo che non trattengano qui pure me, vista la mia tarda età e la barba bianca da babbo natale..."... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/12/11/vignola-11-dicembre-2016-pomeriggio-dai-nonni-della-casa-protetta-con-il-gruppo-aria-di-stelle/

Verona al Tungsteso e decine di milioni – Scrive Luigi Crocco: "Cari Caterina e Paolo, oggi 12 dicembre 2016 invierò in raccomandata la mia denuncia 70 pagine A4 alla commissione preposta a Bruxelles  dei minori e maggiori responsabili onorevoli ecc. dentro e fuori al governo italiano , non avendo avuto alcuna risposta sulla mia richiesta di autorizzazione dello stato sulla raccolta 1 milione di firme online in 7 stati su 28 per l'applicazione della legge sulle eurobbligazioni a favore di decine milioni di persone economicamente attive a rischio disoccupazione e indigenza. Tra le 70 pagine vi sono 3 pagine che mi avete inviato su Laura Boldrini "Calcata un altro mondo" - più o meno ora non ricordo - ma chiedo minimo 7 milioni euro di danni morali e di autore per proseguire sulla migliore pubblicità in 7 stati su 28. Spero in 12 mesi anche prima si concluda questa storia iniziata anni fa quando promisi a Voi nel nostro primo e unico incontro a Verona che sarete ricordati sul diritto di editori, oltre che in Europa anche da me per avermi aiutato con le vostre pagine di raggiungere il traguardo nel 2016... il mio ricordo è d'acciaio tungsteno..."

Giubileo riformato Scrive Arrigo Colombo: "Ora che il Giubileo della misericordia si è chiuso, una radicale riflessione dev'essere fatta per riformare e trasformare il Giubileo; dopo sette secoli. Perché resta sempre legato al principio dell'indulgenza plenaria ottenuta attraversando la Porta Santa (estesa poi anche a diocesi e parrocchie) recitando i cinque Pater Ave Gloria (più confessione e comunione)..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/11/lettera-a-bergoglio-parolin-bagnasco-e-galantino-sul-giubileo-riformato/

San Severino. Cedesi gallo – Scrive Giovanni: "Ciao a tutti, cedo il mio bel gallo di razza Brahma che da due anni sta qui con me, al pollaio, l'avevo comperato da un allevatore professionista alla fiera di Villa Potenza e voglio a questo punto cambiarlo. Lo offro in scambio con i vostri prodotti agricoli. Il gallo è di razza grande e quindi adatto per galline medio/grandi. Info. 3391031521"

Il megalomane procede spedito – Scrive Adriano Colafrancesco: "...incuranti della impresentabilità di un così spregiudicato megalomane, oggi – sfidando il ridicolo, ma soprattutto la richiesta di onestà che viene dal Paese – i suoi gregari provano a ipotizzarne, direttamente, o tramite sua fedele carta di sostituzione, il reincarico alla guida del governo. Il tutto dopo che alla Direzione del Pd, nel silenzio tombale di tutti, ha parlato solo lui, guardandosi bene dal rappresentare, come decenza avrebbe imposto, le responsabilità personali sulla drammatica caduta del partito." - Continua:

Commento di Michele Rallo: "...la sgangherata strategia renziana non considera che, di fronte a un tale gioco allo sfascio, gli elettori possano reagire affossando il PD (dei cespugli contigui non vale neanche la pena di parlare) e trascinandolo in una sconfitta elettorale biblica. O forse il Vispo Tereso se ne rende conto, e non gliene frega niente: che muoia Sansone con tutti i Filistei – come recita un vecchio adagio – così i Filistei saranno puniti per non aver apprezzato abbastanza l’Uomo della Provvidenza che era stato loro inviato dal Cielo. Decisamente, gli italiani hanno fatto benissimo a negare i poteri costituzionali assoluti a uno come lui...."

L'uomo di conoscenza – Scrive Giammaria: "L’Uomo di Conoscenza (uomo o donna che sia), impegnato ed impeccabile, osserva gli eventi, le situazioni, senza farsene prendere e coinvolgere più di quel tanto; per lui nulla del quotidiano è importante o troppo importante, se pur a tutto può prender parte, gioie, dolori, successi, insuccessi, non lo travolgono, egli non ha famiglia, non ha patria, non ha ideologia, che lo condizionino, se pur abbia delle preferenze e delle simpatie..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/12/luomo-di-conoscenza-ed-i-succhi.html

Le vere riforme – Scrive Vincenzo Zamboni: "L'Italia ha bisogno di democrazia. Ripristinando la legge elettorale proporzionale pura e reintroducendo il voto di preferenza nominale all'elettore, in modo da distruggere la lesione di rappresentanza provocata dall'autoritarismo maggioritario, che mina il diritto fondamentale del cittadino all'equa espressione politica. Come, del resto, sancito dalla Corte Costituzionale, che ha dichiarato invalide le leggi elettorali maggioritarie. L'Italia ha bisogno di democrazia, ripristinando nei fatti la preminenza giuridica della Costituzione sui trattati internazionali, così come pure riconosciuto (sentenza 238/14). L'Italia ha bisogno di riprendersi la propria sovranità monetaria, gravemente lesa dallo scorporo della Banca d'Italia dal Tesoro (infame tradimento operato da Ciampi e Andreatta nel 1981) con la sua successiva svendita seguita dall'adozione di una moneta estera, l'euro, con tutte le tragiche conseguenze del caso. Senza sovranità monetaria è impossibile la democrazia integrale. L'Italia e gli italiani hanno bisogno di recuperare la loro libertà e sovranità..."

Il papa dice di amare il creato e l'agricoltura contadina – Scrive Giannozza: "Lo sviluppo agricolo è fondamentale eppure oggi viene orientato verso modelli che guardano solo agli affari. E’ il monito levato da Papa Francesco nell’udienza ai partecipanti alla riunione dell’ICRA, l’Associazione Internazionale Rurale Cattolica. Il Papa ha messo in guardia da una produzione che mette a rischio i ritmi della vita agricola. Ha quindi auspicato che si usi “tenerezza” anche nel rapporto con il Creato." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/12/lusura-cioe-gli-affari-distruggono.html

Avanti con il magna magna – Scrive R.L.: "Il Governo Gentiloni ha già pronto un decreto per chiedere gli aiuti al Fondo Salva Stati, con la scusa di salvare MPS. È il famigerato decreto di Padoan, già pronto al Tesoro, sul quale ha lavorato Vincenzo La Via (entrambi guarda caso sono nel direttivo dell’organizzazione finanziaria lussemburghese) per chiedere aiuto all’ESM (MES). Lo sai cosa significa questo? Significa che se anche andassimo ad elezioni, dopo la richiesta di aiuti all’Esm qualunque futuro Governo eletto dai cittadini sarebbe commissariato..."

Commento di A.M.: "Con Gentiloni l'oligarchia europea getta la maschera... se mai ne avesse avuto bisogno. Ancora una volta è stato disatteso un esplicito verdetto referendario, ancora una volta la sovranità nazionale è usurata dagli interessi della finanza..."

Commento di M.G.: "prima vendetta di renzi: gentiloni, continua questa lunga marcia di burocrati ingessati e filosofi dell'opportunismo, non c'è scampo oramai ...c'è un cancro che continua a manifestasrsi per uccidere questo popolo assente e privo di anticorpi..."

Commento di V.Z.: "Se lo stato nazionalizzasse davvero Mps, acquisendo la proprietà dell'istituto, lo otterrebbe giuridicamente "senza pregiudizio", quindi ripulito da responsabilità legali, cui il nuovo proprietario risulterebbe estraneo. E potrebbe imporre la contabilizzazione del denaro creato dal nulla. Sanando così l'intero bilancio dell'Istituto, recuperando tutti gli oneri per la popolazione, alla quale potrebbero venire restituiti. Osservazione pertinente e degna di considerazione di Marco Saba: "MPS: se lo Stato vuole una banca pubblica è meglio crearla ex novo. Che senso ha spendere i soldi dei cittadini per salvare una banca che non ha contabilizzato decine di miliardi creati dal nulla ?"

Cattolici in sofferenza – Scrive Giuseppe Bracchi: "Sotto il profilo del rispetto dei diritti delle minoranze religiose non è di molto migliorata la situazione di quei cristiani che vivono nei paesi a maggioranza islamica, in particolare, poi, in alcuni stati, quali Arabia Saudita, Nigeria, Somalia Afghanistan, Pakistan, Siria ed Iraq, dove ai progetti di islamizzazione totale della società i cristiani stanno offrendo un vero e proprio olocausto, pagato a prezzo del proprio sangue e della propria vita. .." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/12/la-chiesa-cattolica-soffre-e-presenta.html

Vegetariano e salutista – Scrive S. C.: "Libereso Guglielmi, che fu vegetariano dalla nascita (così, almeno, si definiva), non prese mai medicine, né vide mai un medico in vita sua (cosa rara, é la prima volta che sento qualcuno dichiararlo). Inoltre, visse (é morto il 23 settembre 2016) sempre in contatto e sintonia con la Natura..."

"Scienza o natura"? - La foglia diventa artificiale – Scrive A.K.: "Scienziati australiani hanno creato, per primi al mondo, una “foglia artificiale” capace di produrre fotosintesi e accumulare energia. I ricercatori della Monash University di Melbourne, hanno prodotto un congegno a energia solare che produce idrogeno con un’efficienza senza precedenti..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/12/pianeta-stremato-la-scienza-si-prepara.html

Chissà se domani ci saremo? Ciao, Paolo/Saul

..................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Poiché il Creatore non ha corpo fisico, anche la creazione, in verità, è senza materialità. Una vibrazione sorse nel Creatore, il cui pensiero si diffuse come l'universo." (Yogavasishtha)



Nessun commento:

Posta un commento