Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 20 dicembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 21 dicembre 2016 – Solstizio d'inverno, lavorare in carcere è rieducativo, la favola delle persecuzione dei cristiani nella Roma imperiale, USA: armageddon democratico in arrivo, il messaggio dell'attentato di Berlino...


Immagine correlata

Care, cari, oggi ricorre il solstizio invernale, un momento molto importante che sancisce la fine di un ciclo e l'inizio di uno nuovo. I festeggiamenti per il nuovo anno in realtà dovrebbero essere collegati a questo evento ma nel calendario razionale in auge nel nostro "mondo" si è preferito concludere l'anno con il 31 dicembre. Sull'inizio e fine anno ci sarebbe molto da discutere. Anticamente l'inizio del nuovo anno corrispondeva all'inizio della primavera e questo non solo nella cultura indoeuropea ma anche in Cina. Però la Cina, che usa ancora un calendario lunare, il passaggio da un anno all'altro avveniva con il trascorrere delle 13 lune e quindi il capodanno cambiava di anno in anno secondo l'avvento della tredicesima luna nuova. Come ricorderete quest'anno era dedicato alla Scimmia di Fuoco ed il prossimo lo sarà al Gallo di Fuoco che inizierà i sabato 28 gennaio 2017 (e si chiuderà il 15 febbraio 2018). Anche quest'anno celebreremo l'importante vento e lo faremo in compagnia del gruppo Aria di Stelle, abbiamo già fissato il luogo, Vignola. Il giorno dell'incontro potrebbe essere lunedì 30 gennaio 2017. Intanto per chi volesse saperne di più sul calendario e sullo zodiaco cinese invito a leggere questo articolo: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/12/19/auto-conoscenza-con-i-ching-e-zodiaco-cinese/

Il lavoro in carcere è rieducativo – Scrive Arrigo Colombo: "Arrigo Colombo: "...nelle carceri italiane lavora soltanto il 5% dei detenuti. E dicono anche che questi detenuti lavoratori sono quelli che più facilmente recuperano la loro posizione e dignità sociale. Il fatto è scandaloso, se si pensa che la fondamentale moderna finalità delle carceri è proprio il recupero del detenuto alla società, alla moralità onestà dignità sociale. Mentre siamo di fronte ad un esercito di detenuti che giacciono nell’ozio, mentre si sa che il lavoro è necessario alla stessa integrità psicologica e morale della persona..."

Mio commentino: "A questo proposito ripropongo la lettura del nostro pregetto per un Carcere Autogestito Cooperativo: http://www.terranuova.it/News/Ambiente/Un-carcere-auto-gestito-di-Paolo-d-Arpini -..."

Chi ha ucciso l'ambasciatore russo in Turchia? - Integrazione di F.G.: "L'assassino è un ex poliziotto (era sospeso dal servizio, sospettato per la partecipazione ad un altro attentato). L' attentatore, vestito elegantemente e entrato nella Galleria illudendo la sicurezza mostrando il tesserino da poliziotto. Commento a latere: "Certo. Ma ce l'hanno mandato, come tutti gli altri. E ovviamente l'hanno voluto uccidere, mentre arrestarlo e "farlo parlare" sarebbe stata la cosa più facile, logica e necessaria del mondo." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/19/turchia-ucciso-lambasciatore-russo-andrey-karlov-ci-sta-precipitando-addosso-qualcosa-di-brutto/

Commento di P.S.: "Non ci vuole molto a capire chi siano i mandanti dell'attentato all'ambasciatore russo in Turchia. Gli stessi che hanno devastato la Siria da quasi sei anni: Stati Uniti, UK, Francia, Israele e petro-monarchie feudali del Golfo"

Commento di Marco Palombo a commento dell'articolo -: "Sto ascoltando il radio giornale delle 8 su radio1. non parlano dell'attentato di Ankara. Dobbiamo reagire subito e denunciare questo, Che sia la stessa mano non si può dimostrare ora. Che Berlino copre Ankara si può denunciare subito, sarebbe evidente a tutti coloro che facciano attenzione alla cosa. Come reagire?..." Continua al link segnalato

Commento di Piotr: "Putin sa benissimo che Erdogan è un lunatico con pulsioni fratello-musulmane. Ma ha dimostrato che con lui ha carte da giocare (e noi le possiamo solo immaginare e solo in parte) tanto da imbufalire l'Impero. Se c'è una cosa chiara in questo attentato è che al 99,99% il mandante non è Erdogan. Si tenga a mente che è avvenuto prima dell'incontro triangolare Russia-Turchia-Iran sulla Siria. La mia idea è che sia d'ispirazione neocons.." - Continua in calce al link segnalato

I cristiani, in quanto setta religiosa, non furono mai perseguiti nella Roma imperiale - La presunta "persecuzione" dei primi cristiani da parte delle autorità romane è una favola come le altre. I primi cosiddetti cristiani erano gli appartenenti ad una setta ebraica che rifiutava il potere romano, anzi lo considerava "nemico". Sette di ebrei sediziosi già da secoli popolavano diversi paesi del mondo romano. La persecuzione dei romani contro alcuni membri di queste sette  furono una risposta alla mancanza di riconoscimento dell'autorità imperiale da parte dei suoi appartenenti... - Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/persecuzioni-contro-i-cristiani-e-bugie.html?showComment=1482231030468#c8482840305223543178

Mio commentino: "Ovviamente le cose cambiarono allorché i cristiani decisero di appoggiare il potere imperiale, tantè che la loro "religione" fu riconosciuta da Roma come quella ufficiale dell'Impero. Comunque -a dire il vero- pur avendo dubbi sulla esistenza del Gesù descritto nei vangeli canonici ritengo che una "persona", da cui sono nate le leggende evangeliche, sarà certamente esistita... Che fosse il Giovanni da Gamala di Luigi Cascioli o il Cristo "spirito santo" di San Paolo etc. farebbe poca differenza. In conclusione ritengo che un "Gesù" esistette in qualche forma, purtroppo la sua storia e la sua figura ed il suo insegnamento sono andati persi in duemila anni di manipolazioni dottrinali a cominciare dal Concilio di Nicea in poi...."

No ai botti di fine anno - ...raccomandiamo ai sindaci di ogni luogo, ed in particolare alla amministrazione di Treia, a noi più vicina, di interdire l’uso di mortaretti e petardi per la festa di Capodanno. Ma l’appello è rivolto anche ai semplici cittadini, affinché diano il buon esempio evitando di “sparare” come espressione di gioia… - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/12/treia-31-dicembre-2016-diciamo-no-ai.html

Consigli pratici di sopravvivenza bruta – Scrive Claudio Martinotti Doria: "Credo che allo stato attuale delle cose in Italia, come persone oneste ed integre, in quanto tali desiderose di mantenersi coerenti con l’etica esistenziale finora applicata (con sempre maggiori oneri, fatica e penalizzazioni di ogni genere), non rimanga che attuare i comportamenti sotto elencati, per dare il proprio contributo al necessario cambiamento, che potrà avvenire solo per costrizione, accelerando quindi il fallimento traumatico dello stato liberticida e parassitario (cioè la sua riduzione ai minimi termini, per garantire essenziali valori di libertà ed autonomia)..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/20/ecologia-terra-terra-consigli-pratici-di-sopravvivenza-bruta/

Napoli. San Gennaro non ha fatto il miracolo – Scrive Ansa: "Non si è rinnovato a Napoli il miracolo di San Gennaro. L'ampolla è stata riposta nella teca che la custodisce e la Cappella del Tesoro di San Gennaro, in Duomo, è stata chiusa. Nel giorno del così detto 'miracolo laico' non si è sciolto il sangue del Santo Patrono..."

Agricoltura bioregionale. Partire dai semi – Scrive Raoul di CampiAperti: "Per gli amici bioregionalisti che vogliono riprodurre i propri semi, per tutti quelli che non vogliono dipendere dal sistema agroindustriale per coltivare le proprie terre proprio a partire dai semi. Vi invio un po' di materiale che dovrebbe interessarvi..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/12/agricoltura-bioregionale-partire-dai.html

Renzie ci riprova con le pippe – Scrive Giorgio Mauri a integrazione dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/19/visto-che-nei-fatti-ha-fallito-renzi-ci-riprova-con-le-pippe-mentali/ -: "Dopo la colossale sconfitta della sua riforma, di dimensioni mai viste perché supportata da quasi tutte le TV, oltre che votata dalla maggioranza del parlamento, Renzi torna a Roma come se niente fosse: "abbiamo perso, ora ripartiamo". E' come se un chirurgo che ha ucciso sotto i ferri un centinaio di pazienti dicesse: "abbiamo sbagliato, ora ripartiamo". E il congresso del PD è dalla sua parte, in perfetto stile "collaborazionista". A costoro suggeriamo..." - Continua in calce al link segnalato

USA. Armageddon democratico in arrivo – Scrive Fulvio Grimaldi: "L'assassinio di Andrey Karlov, ambasciatore russo in Turchia, arriva nel momento del diapason di una forsennata campagna anti-russa e anti-Putin che, su input principale di una Cia in piena fase eversiva, sostenuta da un Obama in vena di colpi di coda demenziali, ha fatto mobilitare i servizi segreti e i media di tutto l'Occidente con al centro l'accusa,  tanto idiota quanto assurda, che Putin avrebbe manovrato, hackerato, cospirato, per demolire Hillary e far vincere Trump, per il quale dunque si dovrebbe prospettare un'operazione di rimozione, perché traditore della patria, prima che venga insediato..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/12/usa-armageddon-democratico-in-arrivo.html

P.S. L’eventualità dell’impedimento a Trump, in una forma o nell’altra, di insediarsi presidente, attraverso il voto negativo del Comitato degli Elettori o altri strumenti, rischia di provocare qualcosa di simile a una guerra civile in Usa. Occasione per le definitiva fascistizzazione del paese...

La vera ragione dell'attentato di Berlino e viciniori - Scrive Marco Mazzocchi: "La Germania cercherà magari di far passare la strage del mercatino di Natale di Berlino come un incidente dovuto ad un "autista ubriaco". Ma la responsabilità è chiara: gli unici colpevoli sono coloro che insistono a festeggiare il Natale. Sottomissione. Houellebecq l'aveva perfettamente chiarito: BISOGNA ADEGUARSI, BISOGNA CEDERE, BISOGNA SOTTOMETTERSI..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/12/la-vera-ragione-dellattentato-di.html

Commento di Agnia Russo: "Fantastico, dopo l'attentato in Germania al mercatino di Natale, la municipale e la stradale subito al lavoro. Centinaia di controlli sulle arterie principali, contravvenzioni agli automobilisti indisciplinati che vanno dai pneumatici non sostituiti al bollo auto non pagato, dalle cinture alla revisione scaduta, dagli etilometri alla velocità. L'I$I$ è avvertita!"

Siamo ai ferri corti o siamo all'inculata storica? Vedremo nei prossimi giorni, mesi, anni... Ciao, Paolo/Saul

...........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"L'ambizione è personale, la liberazione è dal personale. Nella liberazione, il soggetto e l'oggetto dell'ambizione non esistono più. Essere seri non vuol dire struggersi per i frutti dei propri sforzi. La serietà è il segno dell'allontanamento interiore da ciò che è falso, superfluo e personale..." (Nisargadatta Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento