Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 26 dicembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 27 dicembre 2016 – Santo Stefano sul Panaro, partigiano della natura, legge contro gli sprechi alimentari, israele si risente, i proto martiri cristiani erano terroristi ebrei...


L'immagine può contenere: 1 persona, albero, cielo, erba, pianta, spazio all'aperto e natura

Care, cari, già dal giorno di Natale, io e Paolo, abbiamo optato per fare la nostra passeggiata quotidiana subito dopo pranzo. I nostri pranzi sono stati sobri, modesti, direi: a Natale riso integrale con cavolfiore e cardo in besciamella, a Santo Stefano quinoa con un sughetto di pomodoro e ricotta, cavolfiore e formaggio. Ci siamo goduti un bel solicello che ci ha scaldato le ossa e gli occhi. Siamo andati verso il Panaro, calpestando l'erba ancora verde, osservando le zampettate di qualche uccello lungo il sentiero... (Caterina Regazzi) – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/12/26/spilamberto-natale-e-santo-stefano-sul-panaro/

Lo sterminio del coro dell'armata rossa – Scrive Marinella Correggia a integrazione dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/25/sochi-aereo-con-il-coro-dellarmata-russa-precipita-nel-mar-nero-il-messaggio-di-condoglianze-del-generale-victor-eliseev/ -: "Il giorno di Natale un misterioso incidente aereo ha sterminato i membri del mitico coro dell'Armata rossa (adesso russa), quelli che eseguivano l'inno nazionale più epico del mondo; e vari giornalisti delle televisioni russe che li accompagnavano. Siccome stavano andando a Latakia in Siria, per uno dei concerti il cui scopo era riportare un po' di serenità nella catastrofe, è lecito fin d'ora affermare che, qualunque sia la causa dell'incidente occorso all'aereo (attentato o improbabile guasto tecnico), i responsabili (im)morali sono già identificabili..." - Continua in calce al link segnalato

Commento di Yure Ellero: "Prima di avere dati certi di cosa sia realmente accaduto? Lavoriamo su ipotesi? Radio 24 parla di schianto dopo 2 minuti di volo, il sito di Repubblica riporta 20 minuti. Su siti russi non ho trovato granchè. Nel secondo caso è possibile un missile NATO, nel primo o incidente o bomba a bordo. Io ho già mandato qualche riga all'ambasciata, intanto vediamo di avere dati più coerenti..."

Commento di Marco Palombo: "Da tempo non mi definisco comunista ma vi propongo l'internazionale cantata dal coro dell'Armata Rossa. Il video, proposto da Attilio Folliero, dal Venezuela se ho ben capito, è diffuso dal PC(ml) http://umbvrei.blogspot.it/2016/12/in-onore-al-coro-dellarmata-rossa.html"

Alberi di natale e canti albionici – Scrive Annamaria Campogrande: "Sarebbe possibile accompagnare il servizio degli alberi di Natale con della musica italiana ? Gli Italiani in materia di musica sono I primi al Mondo con Tedeschi e Austriaci, perché non accompagnare il servizio con della musica italiana classica o popolare più adatta alla circostanza e più spirituale? Siamo talmente schiavizzati dagli Statunitensi da non essere neanche più liberi di scegliere la musica più appropriata ad accompagnare i nostri servizi ?”

Galatone – Il partigiano della Natura – Scrive Forum Ambiente: "Tre giorni per ricordare la figura di Tonino Baldari, artista, attivista, a Galatone (Le), presso l’Arci Rosa Luxemburg, il 27, 28 e 29 dicembre. Un'iniziativa che, attraverso l’esposizione dei suoi quadri, i filmati dei suoi interventi, e le testimonianze dei suoi amici, vuole raccontare il sogno di un salentino, ribattezzato il Partigiano della Natura..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/12/galatone-dal-27-al-29-dicembre-2016-in.html

Giustizia per modo di dire – Scrive Paolo Mario Buttiglieri: "L'uomo è abituato a vedere quello che non c'è a dare alle cose un nome sbagliato per esempio la parola giustizia è in realtà arbitrio, vendetta, la gente vuole che sia trovato il colpevole e punito mentre la vittima che giace all'obitorio ha altro per la testa, è li libera dal corpo e vola tra i flutti dell'infinito. Mentre noi umani viventi come cani rabbiosi cerchiamo solo prede da sbranare tutto questo perchè nel nostro mondo la morte è una disgrazia è come essere espulsi dal campo mentre stiamo giocando ignari che fuori dal campo tutto è un gioco, dove non si perde e non si vince ma ci si diverte sempre..."

Considerazioni sull'uccisione dell'ambasciatore russo in Turchia – Scrive Nando: "...volevo condividere una considerazione in relazione all'uccisione dell'ambasciatore russo in Turchia (19 dicembre 2016), un piccolo dettaglio dato che non ho seguito molto i servizi scontati sui media. Infatti, un'ultima notizia spiega che una delle maggiori armi dei birbaccioni, se non la prima, si è rivelato internet e i social senza i quali i loro piani non avrebbero potuto realizzarsi; di conseguenza urge un controllo allertato e severo su di essi. A questo si aggiunge che, in futuro, andrà riconsiderato se e quando autorizzare manifestazioni pubbliche che possano offrire nuove possibilità di attacco.." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/12/osservazioni-sullomicidio.html

UE. Parlamentari italiani anglofoni – Scrive Annamaria Campogrande: "Ma come può un membro italiano del Parlamento Europeo utilizzare l’inglese come lingua di comunicazione ? A parte il fatto che in seno alle istituzioni europee l’inglese è una lingua che ha lo stesso identico statuto di tutte le altre, ora, con la Brexit, dovrebbe scomparire totalmente e subito dalle istituzioni europee. Noi vi eleggiamo e voi dimenticate inmediatamente la nostra lingua che, secondo la regolamentazione comunitaria in vigore è lingua ufficiale e lingua di lavoro delle istituzioni europee, e vi mettete al servizio delle forze dominanti dell’economia e della finanza mondiale...”

Legge contro gli sprechi alimentari – Scrive A.K.: "In seguito all'approvazione della legge sugli prechi alimentari, entrata in vigore a settembre del 2016, per chi possiede un’attività nel settore alimentare diventa più semplice donare le eccedenze a bisognosi ed organizzazioni no-profit e ricevere benefici a livello fiscale. C’è la possibilità di avere sconti sulla tassa rifiuti, in misura proporzionale al cibo o al materiale che si è donato, a patto che la donazione sia tracciata e sia possibile fornirne prova. L’obiettivo per l’Italia è quello di dimezzare gli sprechi alimentari in dieci anni, superando i target definiti dall’Unione Europea per il 2020..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/12/sprechi-alimentari-proibiti-per-legge.html

Milano. Barriere anti terroristi – Scrive A.R.: "A Milano barriere anti tir vengono apposte in piazza Duomo per fermare eventuali attentati . Le bestie che ci governano non meritano clemenza, ma giocano sull'ignoranza di un popolo troppo superficiale per meritare di meglio..."

Israele si risente del voto ONU contro gli insediamenti in Palestina – Scrive Franco Boni: "Il rappresentante Usa insieme ai capi delegazioni dei Paesi che hanno votato a favore della risoluzione contro gli insediamenti ebraici nei territori palestinesi sono stati convocati da Netanyahu per protestare contro il voto tenuto all'ONU contrario agli insediamenti israeliani in territorio Palestinese. Il testo, "scandaloso" per il premier israeliano, è stato approvato grazie all'astensione statunitense Netanyahu vuole estendere il degrado del suo sistema corrotto, violento e criminale al mondo intero..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/26/netanyahu-convoca-a-natale-gli-ambasciatori-del-voto-onu-stati-uniti-compresi/

Commento di Marco Bracci: "Sionismo, Obama che va, Trump che viene. Tutto ha un'unica trama e un unico scopo: portare a realizzazione le profezie bibliche, ma viste a favore dell'avversario di Dio, cioè del dio che viene dal basso, affinché il piano divino di recupero dell'umanità e del suo ritorno a casa non possa avverarsi..."

Auguri ai non credenti - Scrive Fabrizio Girolami: "Tanti auguri agli amici ebrei, musulmani, buddisti, induisti e di tutte le altre religioni che erratamente non riconoscono come loro guida spirituale Cristo nostro Signore. Dio salverà anche voi perché Dio non è morto nelle auto prese a rate come cantava quell'ateo maledetto. Ecco appunto, tanti auguri anche agli atei che immagino in questi giorni insieme a quelli sopra avranno lavorato e si saranno astenuti dal fare regali e cenoni natalizi. Ma noi vi perdoniamo e non abbiamo paura di voi, perché la paura porta al lato oscuro della forza. Amen..."

I proto martiri "cristiani" erano solo terroristi ebrei - C'è molta incomprensione sulle persecuzioni contro i "cristiani" nei primi secoli dopo Cristo. A parte i numeri, si tratta di poche centinaia di esecuzioni, i "perseguitati" erano fuorilegge che cospiravano contro Roma, tra l'altro non erano nemmeno veri e propri "cristiani, bensì ebrei di una certa setta fuggiti dalla Palestina in seguito alla "bonifica" compiuta da Tito e Vespasiano, e solo successivamente furono identificati come "cristiani"... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/caldo-natale-cristiano-come-per-vanto.html

Uffah! Ciao, Paolo/Saul

................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


"La persona intelligente non si attacca al passato morto, non trasporta cadaveri. Per quanto belli siano stati, per quanto preziosi, non si porta dietro i cadaveri. Ha finito col passato; è andato e andato per sempre..." (Osho)

Nessun commento:

Posta un commento