Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 30 dicembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 31 dicembre 2016 – Rapina Agli Italiani, notte senza tempo, risposte di Ramana Maharshi, più che l'amore a Grottammare, Roma: proposto un monumento agli animali...


Immagine correlata

Care, cari, carissimo Paolo, accompagnata dal più ricco repertorio di menzogne di cui il premier mai eletto sia stato capace di prodursi, nel corso del 2016, la vergogna dell’incaprettamento politico https://www.youtube.com/watch?v=ePxNJ9nNn4Q del cservizio pubblico televisivo ha raggiunto e superato vette inimmaginabili di inaudita sconcezza, che neanche al tempo del Cainano d’Arcorefu dato di immaginare. Con la promessa del rinnovato impegno nella denuncia della Rapina Agli Italiani, perpetrata con scientifico rigore quotidianamente a danno degli utenti-contribuenti, formulo gli auguri di buon anno, nel vivo auspicio che quello che viene rechi con sé una mobilitazione civile di massa che renda giustizia di tanto scandalo. Buon 2017 (Adriano Colafrancesco)

Vignola. La Notte senza Tempo -  “La Notte Senza Tempo” – 31 dicembre 2016 a Vignola (Mo) – Via dei Gelsi, c/o Azienda Agricola la Bifolca di Maria Miani Ore 20.00 del 31 dicembre 2016 – Cena vegetariana con quello che ognuno avrà portato, durante la quale scriviamo due serie di bigliettini, uno con i buoni propositi per l’anno veniente, che poi leggiamo a caso e conserviamo, e uno con le cose di cui ci vogliamo liberare, che poi, durante la passeggiata che si fa nei campi o nel bosco in qualsiasi condizione atmosferica, bruciamo in un piccolo falò acceso dove si può… La passeggiata, lungo il Sentiero Natura che costeggia il fiume Panaro, è un po’ il clou della serata in cui si gode il silenzio e il contatto (l’immersione) nella natura... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/12/14/vignola-31-dicembre-2016-1-gennaio-2017-notte-senza-tempo-dalla-bifolca/

Grillo parlante – Scrive Ettore Stella a commento dell'editoriale su Grillo e sull'immigrazione http://saul-arpino.blogspot.it/2016/12/il-giornaletto-di-saul-del-30-dicembre.html - Voglio intromettermi nella discussione. Salve Sig. Turquet, vorrei porle una domanda?  Chi dovrebbe attuare questo programma di libera circolazione per tutti gli esseri umani, di leggi eque per tutti, di lottare contro le guerre, contro le diseguaglianze a livello planetario? Quelli del NWO? Beh! già lo stanno facendo... purtroppo. "La guerra è pace. La libertà è schiavitù. L'ignoranza è forza."

Una memoria su Treia – Scrive Caterina Regazzi: "Mia nonna ricorre spesso nei miei pensieri. Ogni volta che vengo a Treia con Paolo andiamo a fare una visita al locale cimitero e. dopo essere stati dai miei genitori ai quali l'ho "presentato" come il mio fidanzato, siamo stati anche dai miei nonni materni, Anna e Vittorio." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/12/treia-memoria-culinaria-bioregionale.html

Gruppi di eco-sopravvivenza estrema – Scrive Marco Bracci a commento dell'articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/12/la-nuova-moda-eco-catastrofista-tenersi.html?showComment=1483090441349#c2436954558391351050 -: "Non vorrei deludere chi ha proposto la soluzione del preparare la sopravvivenza, ma sicuramente non saranno i bunker e le provviste di cibo a salvare chi se li procurerà. La Terra sta subendo e subirà sempre più un innalzamento di energia, che farà sì che solo chi è in grado di sopportarla spiritualmente potrà continuare a vivere su di essa. E nemmeno tutti quelli che si sono elevati lo potranno fare, dato che c’è sempre il karma a fare da guardiano e a indirizzare la vita di ogni essere umano. Di conseguenza, non saranno i bunker e le provviste a salvare certe persone, ma la loro elevatezza spirituale..." - Continua in calce al link segnalato

Alcune domande e risposte - Bhagavan: Non è vero che il pensiero s’impadronisce di noi e noi reagiamo. Il pensiero che s’impadronisce di noi reagisce egli stesso. Domanda: Se è così, come posso controllare il mentale? Bhagavan: Controllare il mentale implica la necessità di un secondo mentale per controllare il primo. Cercare di controllare il mentale, è come se qualcuno tentasse di misurare la sua propria ombra..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/12/alcune-domande-sulla-ricerca-del-se.html

Roma. Il cibo è salvezza o morte – Scrive Viva la Terra: "W la Terra” ha il piacere di invitarvi. sabato 7 gennaio 2017, alle ore 10 presso la Galleria “SALLUSTIANA ART TODAY ” via Sallustiana, 27/a – ROMA alla Conferenza – Dibattito “Dalla DIETA a… oltre!” con il Dott. Franco Trinca. Info. wlaterra@gmail.com"

Lettera a Mattarella – Scrive Anthony Ceresa: "Illustrissimo Presidente della Repubblica. Le chiedo con rispetto quando sarà il mio turno a Governare il Paese, in considerazione del fatto che è divenuta una abitudine di sostituire la Mascotte su basi annuali. La informo che ho dalla mia parte il mondo esterno che conta. Fra sei mesi il Piroscafo non sarà più governabile per incapacità dei servi della Patria. Il Paese necessita di una rivoluzione del sistema operativo Politico, Giuridico e Sociale. Occorre una immediata presa di posizione decisiva e autorevole. Colgo l'occasione per augurare un felice Natale e la speranza di un prospero Nuovo Anno 2017 da condividere con tutti gli Italiani..."

L'assassino dell'ambasciatore russo in Turchia è visto nel mondo arabo come un "eroe" – Scrive Umberto Pascali: "Per il Jerusalem Post, il killer dell’Ambasciatore Karlov sarà considerato un eroe come Gavrilo Princip, l’assassino del Granduca Francesco Ferdinando, e così egli sarà seguito da molti nel mondo musulmano. Questo è, naturalmente, un fatto anche penalmente auto incriminante, di più che una ammissione (una confessione?) Tanto che il New York Times evoca uno scenario simile alla prima guerra mondiale … Ma, mentre l’intenzione dei mandanti si dimostra palese, non siamo sicuri che avranno la capacità di farlo. Gli autori del pezzo criminale, Yasser Okbi, e Maariv Hashavua, non hanno alcun problema a mostrare la loro soddisfazione personale per l’assassinio.." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/12/lassassino-dellambasciatore-russo-in.html

Gentiloni. Re tentenna – Scrive Rossella Rod: "La Dc più oscura con Gentiloni torna a palazzo Chigi. La sua conferenza stampa è stata una noia mortale, e come tutti i democristiani dell'ultima ora un colpo al cerchio e uno alla botte. Dice che il jobs act è un buona riforma ma bisogna cambiarla, dice che bisogna tener conto del risultato del referendum ma anche continuare il lavoro di Fonzie, dice che sta con Israele ma anche con i palestinesi; dice che sta con gli Stati Uniti ma anche con la Russia. Quindi fine delle sanzioni? Boh. Poverino e povera Italia ! Dopo il fallimento totale del Governo di Pinocchio, ha bloccato l'Italia spendendo tempo sulla riforma costituzionale (bocciata) sulla riforma della pubblica amministrazione (bocciata), sul jobs act (da rifare) sulla cattiva scuola (da rifare), sulla legge elettorale (da rifare) sull'aumento delle tasse, sul sostegno e perdita di tempo per il risanamento di MPS definendola banca solida, ci troviamo una fotocopia sbiadita che non sa né di carne né di pesce . La casta continua imperterrita la sua strada fregandosene del popolo. Il mio augurio è che il 2017 ci porti un vero Capo che sappia calarsi tra la gente comune e comprenderla, un Capo che ci riscatti dalle catene imposte dalla Ue, un Capo che conosca cosa significhi lavorare e soffrire. Chiedo un miracolo perché all'orizzonte non si vede nessuno, ma a volte i miracoli accadono."

Grottammare. Più che l'amore – Scrive Sara Di Giuseppe: "Per noi prosegue il cammino nella “vicenda teatral-cosmogonica” delle guerre del secolo breve, che iniziato nella poesia rivoluzionaria russa approderà fra breve all’incredibile Gerstein - Il Vicario di Ralf Hochhuth e ai forni di Auschwitz. La tappa dannunziana di oggi sperimenta un teatro complesso, rivoluzionario quanto quello pirandelliano..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/12/grottammare-piu-che-lamore-di-gabriele.html

Auguri per il nuovo anno – Scrive Claudio Martinotti Doria: "Le festività concentrate in questo periodo forniscono l’occasione per farci sentire presenti ed inviarci reciprocamente energie positive (pensieri edificanti), ricorrendo alle parole, seppur mai sufficienti a dare corpo ai sentimenti. Che le festività siano pertanto occasione di rinsaldare i rapporti famigliari ed amicali e che il prossimo anno fornisca a tutti noi intense gratificazioni e valori condivisi..."

Roma. Proposto un monumento agli animali – Scrive AVA: "gli animali, specialmente quelli d’affezione e domestici, hanno dato un contributo determinante all’uomo nel corso del suo cammino evolutivo, condividendo fatiche e sofferenze nel duro lavoro dei campi, restando spesso uccisi nella battaglie per la libertà del nostro paese durante i conflitti armati, patendo insieme all’uomo la fame, le ferite, salvando da morte sicura molte persone in innumerevoli circostanze con il trasporto, specialmente in località montane ed inaccessibili, di medicinali e viveri, sfamando gli esseri umani con il loro latte, coprendoli con la loro lana e difendendo la sua proprietà.." -   Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/12/roma-proposta-lerezione-di-un-monumento.html

Buona continuazione di vita a tutti! Ciao, Paolo/Saul

...............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Dovresti liberarti dall’odio, dal rancore e da tutte le altre emozioni negative (paura, sfiducia, egoismo, opportunismo, menzogna, infedeltà, ecc.), soltanto così potrai ritrovare la vera pace; la pace che viene da un cuore semplice, sincero, altruista e pulito..." (Swami Muktananda)



Nessun commento:

Posta un commento