Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 15 dicembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 16 dicembre 2016 – Salvare gli abeti dal business natalizio, è nata ROI, fischi fasci fiaschi, la buia notte dell'anima, Referendum CGIL sul lavoro


Risultati immagini per Salvare gli abeti dal business natalizio vedi

Care, cari, salviamo gli abeti dallo sterminio natalizio - Riproponiamo la nostra annuale campagna per il salvataggio di innocenti alberi. Non tagliamo abeti per le ricorrenze natalizie ed invece rechiamoci in campagna muniti di ghiande, come fece l’uomo che piantava gli alberi di Jean Jono, e come atto simbolico, ma denso di concretezza, espressione della volontà di riscatto e vita, ripiantiamo le ghiande... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/12/salviamo-i-giovani-abeti-dal-business.html

Daje al russo – Scrive Paolo Sensini: "I grandi network di distrazione di massa americani sono ossessionati dalla Russia. Da mesi i padroni del vapore fanno ripetere maniacalmente ai loro sguatteri catodici che dietro l'affermazione di Trump c'è lo zampino cyberspionistico di Putin. Oggi poi, dopo l'elezione di Rex Tillerson a nuovo Segretario di Stato, che sembrerebbe intenzionato a stabilire normali relazioni tra Stati Uniti e Russia, stanno facendo di tutto per sabotare il nuovo corso di politica estera americano. Non sia mai che il Partito trasversale della guerra, che comprende indistintamente democratici e repubblicani, subisca una qualsivoglia battuta d'arresto."

E' nata la Rete Olistica Italiana - La nascita della Rete Olistica Italiana era stata annunciata durante la Fierucola delle eccellenze bioregionali dell'8 dicembre 2016, tenuta a Passo Treia. Lo stesso fondatore Michele Meomartino era presente, in veste di coordinatore, al reparto olistico che si tenne alla Torre Molino, e durante la tavola rotonda finale invitò i presenti all'inaugurazione della nuova realtà che si sarebbe tenuta di lì a pochi giorni a Pescara.  Sono ornai diversi anni che Michele Meomartino partecipa alle iniziative della Rete Bioregionale Italiana e del Comitato Treia Comunità Ideale.. - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/12/e-nata-la-rete-olistica-italiana.html

Dittatura continua – Scrive Vincenzo Zamboni: "...non vogliono più lasciarci votare, per mantenere ai posti formali di comando i cretini obbedienti funzionali al regime, senza i fastidiosi impacci forniti dalla democrazia rappresentativa. Tolto il proporzionale puro unito al voto di preferenza nominale individuale del cittadino (che svolgeva de facto la funzione di vincolo di mandato, pena la non rielezione), la simmetria di relazione tra elettore ed eletto è rotta, la rappresentanza è svuotata di ogni contenuto sostanziale, e rimane mera apparenza formale per spacciare come democratica quella che in realtà è una oligarchia plutocratica privata. Ma siccome la Costituzione, per quanto già in parte manipolata, è salva, tocca alle funzioni del potere giudiziario attaccare e distruggere le incostituzionalità dei trattati internazionali europeisti lesivi di sovranità nazionale e di diritti civili del cittadino..."

Fischi fasci fiaschi – Scrive Luigi Caroli: "Banchier con maglia nera giammai provò galera. Perché non muta legge se situazion non regge? Finanziano i partiti, perciò son riveriti. Ancor ministro Boschi? Continua affari loschi..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/15/poesia-in-costume-fischi-fasci-fiaschi/

Cappucci e forconi – Scrive A.C.: "Certo è davvero curioso: quando ci sono le manifestazioni di piazza che più preoccupano il sistema, spuntano i black block, gente a cui, non si capisce perché, è consentito infiltrarsi in manifestazioni pacifiche con tanto di mazze in mano e cappucci sul viso! Oggi, guarda caso, nel momento in cui la politica fornisce il più indecente segno di sé, col disprezzo totale della volontà dei cittadini, sancita dal clamoroso NO al referendum del 4 dicembre, rispuntano fuori i cosiddetti forconi in piazza Montecitorio! A chi giova questa ridicola messa in scena , se non a chi vuole additare rischi di derive fasciste proprio ora? Meditate, gente, meditate: “a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina”… siamo in mano a gente che è capace di tutto!"

Destino crudele o liberazione dal senso dell'azione? - Quando si parla della legge di causa ed effetto, ovvero di karma e sue conseguenze, alcune persone ritengono che ci sia una ingiustizia di fondo, da parte della divinità, che consente la formazione di un male che poi deve essere scontato dalle anime, su questa terra o in un altro mondo, attraverso un “destino crudele”, personale e collettivo. In verità succede che proprio per la strumentalizzazione di questa presunta crudeltà nascono tutte quelle forme di ideologia estremistica che  si prefiggono di comprovare la “realtà” del sogno... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/12/15/sulle-vie-del-karma-verso-un-destino-crudele-o-verso-la-liberazione-dal-senso-di-separazione/

Fabriano. Mercatino semi-clandestino – Scrive Andrea: "Confermo il mercatino per il 17 e 18 dicembre a Fabriano. Ho parlato con il sindaco e un paio di assessori, è un'occasione per mettere "un piede in piazza" e dopo natale abbiamo concordato di sedere ad un tavolino e cominciare un percorso per un regolamento comunale condiviso con noi di Genuino Clandestino Marche... Per il mercato con il banco portate le vostre luci prolunghe ciabatte, se avete addobbi sbizzarritevi. Porto un tavolo per il banco del regalo chi riesce recupera cose da metterci. Info. 3200391711"

Ho fatto un sogno.... – Scrive Adriano Colafrancesco: Ho sognato Gentiloni nel suo primo intervento in Parlamento, in veste di presidente del consiglio, che parlava della Rai, e con lui il ministro Poletti che accompagnava il suo discorso compiaciuto con gesti di approvazione, mentre la Pinotti a stento tratteneva l’impeto tentatore di un invio di truppe in viale Mazzini, per riportarvi la pace! Su tutto le parole del nuovo premier – le sue parole! - che si materializzavano in un suggestivo crescendo musicale. Tutte queste cose ho visto e sentito, presidente, ma era solo un sogno!... - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/12/caro-presidente-gentiloni-ci-faccia-il.html

Commento di Agnia Russo: "Ci tolgono il lavoro. Importano clandestini in piena forza fisica per sostituirci. Ci danno salari da fame. Ci perseguono con tasse e pressione fiscale. Ci conducono nella morsa del debito dove esattori usurai ti pignorano la casa e l'azienda. Tagliano la sanità, la sicurezza, l'istruzione, il fondo disabili, la previdenza e l'assistenza. Danno tutto a cooperative ed Onlus spesso gestite da organizzazioni malavitose o da avidi egoisti. Depredano il territorio agricolo fomentando alimentazioni industrializzate gestite da psicopatici criminali che collaborano con le case farmaceutiche per creare nuovi clienti. Rubano, sprecano e si arricchiscono sul nostro sangue. Sputano in faccia alla costituzione, poi la manomettono in favore dei grandi capitali, e dopo una secca presa di posizione del popolo, i medesimi si ripresentano a giurare su di essa...."

La buia notte dell'anima – Scrisse Osho: "Il processo è semplice, il processo è sempre lo stesso. Osserva, sii testimone, osserva i pensieri – senza alcun giudizio, senza condanne e senza giudicare… Nel momento in cui dai un giudizio – a favore o contro – non sei più un testimone: sei già diventato parte del processo del pensiero. Resta in silenzio, e guarda semplicemente ciò che passa sullo schermo della mente..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/12/la-buia-notte-dellanima-secondo-osho.html

Aleppo. Falsità occidentale – Scrive Claudio Martinotti Doria: "Un video di soli 3 minuti https://www.youtube.com/watch?v=eIBudiVVKxI che rivela l'affidabilità dei mass media occidentali. Pubblicato il 14 dic 2016. Mentre i residenti di Aleppo celebrano la liberazione della loro città, i media mainstream dipingono il quadro opposto, con titoli sensazionalistici denunciano presunte atrocità e un "crollo dell'umanità". Ma quali sono le loro fonti? Ebbene, "qualcuno glielo ha detto". La maggior parte dei loro articoli sono non verificati perché non c'è nessun giornalista della stampa occidentale in questo momento ad Aleppo..."

Ecologia sociale. Prossimi Referendum sul lavoro – Scrive Medicina Democratica: "Prepariamoci per i tre Referendum indetti dalla CGIL  per la dignità del lavoro e della salute. I referendum (3 milioni e 300 mila firme) sono accompagnati da una proposta di legge popolare (un milione di firme): Carta dei diritti universali del lavoro, che aggiorna lo Statuto dei lavoratori (1970), in nome di un principio di uguaglianza che non tuteli solo i lavoratori pubblici e privati, ma anche i parasubordinati, veri o finti autonomi, professionisti atipici, flessibili e precari..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/12/ecologia-sociale-tre-referendum-cgil.html

Commento di Massimo Franco: «Presto l'Italia potrebbe registrare lo smantellamento di uno dei pochi risultati rivendicati dal governo precedente. Vedersi bocciare, dopo le riforme costituzionali, anche la legge sul mercato del lavoro, presentata come un fiore all'occhiello, sarebbe la disfatta. La previsione è che la Corte costituzionale sia intenzionata a far votare in primavera il referendum della Cgil. Ma il Pd vorrebbe scongiurarlo. "Se si vota prima del referendum, il problema non si pone. Ed è questo, con un governo che fa la legge elettorale e poi lascia il campo, lo scenario più probabile", ha dichiarato ufficialmente Poletti… Ma interrompere la legislatura per timore di un altro responso popolare sa di autogol.»

Eugenetica della "nuova" sinistra – Scrive Piotr: "...la classe non è acqua. Giorni fa aprendo il Convegno dell'Ordine degli Attuari, Tito Boeri ha ragionato così: Siccome a 65 anni chi percepisce una buona pensione vive di più (ergo gli dobbiamo corrispondere l'assegno più a lungo), se perequiamo (ovvero riduciamo) le pensioni, prendiamo due piccioni con una fava:corrispondiamo assegni più magri e per giunta per meno tempo, perché così facendo i pensionati crepano prima!.." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/15/eugenetica-della-nuova-sinistra-diminuire-le-pensioni-per-far-campare-meno-i-pensionati/

Commento di Fulvio: "Ciao Piotr, parli sempre di crisi sistemica. Crisi ha il significato di un avvenimento oggettivo. Cosa che non vale per una strategia pianificata. In questo caso parlerei di prelievo forzoso, seppure mascherato di oggettività, dal basso verso il vertice. Cioè alla difficoltà per sovraproduzione e altro, hanno risposto con un progetto assolutamente lucido e preciso."

Oggi andrò con Caterina a fare una "gita" a Nonantola, trattasi di una gita di lavoro, ma l'accompagno per farle compagnia ed approfittarne per fare una bella chiacchierata in macchina (lì non può scappare). Ve lo dico perché così siete pronti ad una eventuale edizione ridotta del Giornaletto (anche se ho giò anticipato qualche articolo per l'indomani). Ciao, Saul/Paolo

Andata e ritorno, siamo sempre qui... Ciao, Paolo/Saul

.............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Essere se stessi con gli altri ha l'incredibile vantaggio di allontanare senza sforzo chi si è ritrovato nella tua vita per sbaglio.” (M. Lawrence)



Nessun commento:

Posta un commento