Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 9 dicembre 2016

Il Giornaletto di Saul del 10 dicembre 2016 – Resoconto della Fierucola di Passo Treia, la religione della Grecia antica, il karma genealogico, i 100 anni di Kirk, l'America è di pertinenza USA...



Care, cari, quest'anno alla seconda edizione della Fierucola, che si è tenuta a Passo Treia, nella sezione olistica e culturale della Torre Molino era esposto anche il mio libro su Treia, nel banco del nostro Circolo vegetariano VV.TT. E durante la tavola rotonda finale, moderata da Michele Meomartino  (che è tra l'altro il curatore editoriale della casa editrice Tracce di Pescara, per i cui tipi il libro è stato pubblicato) l'assessore di Treia, ed amico, Adriano Spoletini ha voluto ricordare la mia persona e la mia provenienza dicendo "Ci voleva un personaggio come Paolo D'Arpini, che viene da Calcata, che è un grande provocatore talvolta saggio talvolta improponibile, a lanciare un messaggio di coesione per la comunità treiese che, essendo suddivisa in diverse contrade distinte, talvolta pecca di campanilismi interni".... ” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/12/09/treia-e-le-storie-di-vita-bioregionale-alla-fierucola-delle-eccellenze-bioregionali-dell8-dicembre-2016/

Serenata al renzie – Scrive V.G.: “TORNA AL TUO PAESELLO, CHE E' TANTO BELLO, torna al tuo casolare torna a cantare, torna a chi ti ha voluto tanto bene... una canzone strappalacrime di primo novecento PALESEMENTE dedicata ad una ragazza che ha lasciato il paesello per andare e fare la puttana... nulla di nuovo sotto il sole italico. Questa canzone alcuni vorrebbero cantare sotto le finestre della (quale?) abitazione di Matteo Renzi... ma costui venduto da quattro soldi, non pago della bruciante sconfitta e privo del senso dell'onore STA FACENDOSI RICICLARE DAI SUOI SPONSOR a tutto danno del popolo italiano. Pertanto e per quanto mi riguarda, lo vedrei condannato all'ergastolo per tentativo continuato di COLPO DI STATO. Lo ricordino i nostri amici e conoscenti...”

Resoconto della 2a Edizione della Fierucola delle Eccellenze Bioregionali tenuta a Passo Treia – Scrive Caterina Regazzi: “...9 dicembre 2016, ed anche questa 2a edizione della Fierucola delle Eccellenze Bioregionali è andata…. Da un lato sento un po’ di sollievo, perché non devo preoccuparmi più di niente, ma un po’ sento già nostalgia per gli amici vecchi e nuovi incontrati. L’edizione di quest’anno si è svolta a Passo di Treia ed era divisa in due parti, una, sotto i portici della Chiesa della Natività, con i banchi degli agricoltori, degli artigiani e di alcuni hobbysti, oltre ad alcune associazioni, mentre l’altra parte comprendeva gli artisti (fotografi e pittori) e gli operatori del benessere olistico, alla Torre Mulino. Al mattino abbiamo partecipato all’inaugurazione che si è svolta nel sagrato della Chiesa della Natività, dove è stata scoperta da Francesco Compagnoni la struttura natalizia “rinasce la Speranza”...” - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/12/resoconto-della-fierucola-delle.html

Signoraggio bancario – Scrive L.B.: “Beppe Grillo spiega il signoraggio bancario https://m.youtube.com/watch?v=VrObq89rYR4 - Beppe Grillo, immenso! (Prima del Britannia/92...eheheh)...”

La religione nell'antica Grecia – Scrive Lanfranca Braganza: “.... scrisse Walter Burkert: «La religione greca potrebbe essere senz'altro definita come una religione senza sacerdoti: non esiste un ceto sacerdotale come gruppo chiuso, con una tradizione, educazione, consacrazione e gerarchie fisse; persino nei culti più consolidati non esiste una "dottrina", disciplina, ma solo un "costume", nómos...»...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/12/la-religione-libera-dellantica-grecia.html

Rischio “nuova Grecia”. Scrive Stefano: “Spero che non mi consideriate uno "spammista": https://www.youtube.com/watch?v=7GUIiv38HRY - queste informazioni devono circolare tra i cittadini. Ecco come vogliono ribaltare il referendum! Con l'ESM (MES)! Aderire al MES significa venderci anche i figli...”

Lazio. No corridoio – Scrive Comitato: “Il Comitato NO corridoio Roma-Latina per la Metropolitana Leggera invita tutte/i le/i cittadine/i a manifestare in maniera pacifica e decisa, Mercoledì 21 Dicembre 2016 dalle ore 10,00, presso la sede del Tar del Lazio in Via Flaminia,189 (Roma) contro l'immobilismo della...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/12/21-dicembre-2016-presidio-davanti-alla.html

Ronco Scrivia. Mandillo dei semi – Scrive Massimo Angelini: “Il 15 gennaio, dalle 10 alle 17, a Ronco Scrivia (30 km da Genova), si svolgerà la XVI edizione dell'ormai consueto MANDILLO DEI SEMI, festa del libero scambio di semi auto-prodotti e lieviti di casa. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti:. Info. 347.9534511”

Il karma genealogico – Scrive Paola Botta Beltramo: “Scrisse Jung nel suo libro “Ma vie”: “Mentre lavoravo al mio albero genealogico, ho capito la strana comunanza di destino che mi lega ai miei antenati. Ho fortemente il sentimento di essere sotto l’influenza di cose o problemi che furono lasciati incompleti o senza risposta dai miei genitori, dai miei nonni, dai miei bisnonni e dai miei antenati. Mi sembra spesso che sia una famiglia, un karma impersonale che si trasmette dai genitori ai figli...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/12/il-karma-genealogico-tra-jung-ed-hamer.html

Gli aiuti umanitari alla Siria vengono dalla Russia russi e non non dalla UE – Scrive F.G.: “Dopo la dichiarazione della Mogherini che afferma che “gli aiuti umanitari alla Siria provengono dalla UE, risponde il viceministro degli Esteri russo, Sergey Ryabkov, che ha definito la balla della Mogherini uno "scandaloso stravolgimento dei fatti" ed ha documentato le migliaia di tonnellate di aiuti che da anni la Russia, con rischio per la vita dei suoi militari, distribuisce in tutte le regioni della Siria....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/09/ryabkov-smentisce-la-mogherini-gli-aiuti-umanitari-alla-siria-vengono-dalla-russia-russi-e-non-non-dalla-ue/

Governo di pazzi o di taglieggiatori? Scrive Diego Facinelli: “PAZZI... QUESTI SONO DEI PAZZI ! Abbiamo un saldo netto attivo nei confronti dell'€uropa di oltre 70 miliardi (la tabella arriva al 2014) e questi vanno a chiedere un prestito al ESM, per di più condizionato? Ma avete idea in che razza di mani siamo?

Mio commentino: “Le mani sono quelle dei ladri....”

Commento di Ezra Pound: “Gli stati che non si indebitano fanno rabbia agli usurai...”

I 100 anni di Kirk e la Verità – Scrive Giorgio Vitali: “Sono grato a Maurizio Cabona, giornalista de La Verità, di avermi ricordato che Kirk Douglas è ancora vivo ed ha appena compiuto ben 100 anni. Un attore che tutti, chi più e chi meno, ricordano. Un attore che intelligentemente si fece subito produttore, la qualcosa gli permise di creare senza intralci una serie di film di denuncia che pochi altri registi possono documentare. Il film SPARTACUS fu il primo oggetto di una mia conferenza....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/12/09/i-cento-anni-di-kirk-douglas-e-la-verita/

Sanguineto. Un lavoro ecologico che ci attende – Scrive Franca Oberti: “Un altro manufatto prezioso che sta andando in malora. La fontana fatta dagli abitanti di Sanguineto per incanalare una sorgente. Sosta x le bestie che ogni giorno venivano condotte al pascolo, l'acqua in eccesso scendeva nel Rio Arbarone, affluente del Trebbia. Non c'era spreco d'acqua eppure era un bene pubblico e impagabile, custodi ne erano tutti. Ora è abbandonata dalla gente e dalle istituzioni, anzi, accuratamente ricoperta con terra e pressata intorno, così l'acqua forma un acquitrino ottimo per le zanzare d'estate. Propongo di organizzare un gruppo la prox primavera per il ripristino di un'opera della tradizione popolare della nostra valle. ramamoon@inwind.it”

L'America del nord e del sud è pertinenza degli Stati Uniti e nessuno deve impicciarsi – Scrive Michele Rallo: “Correva l’anno 1823 quando James Monroe, 5° Presidente degli Stati Uniti d’America, enunciava la “dottrina” che da lui prenderà il nome. Secondo tale dottrina, gli Stati Uniti rivendicavano la piena supremazia sulle Americhe del Nord e del Sud, intimando alle potenze europee di non intervenire in quel’«emisfero», eccezion fatta per i territori coloniali che ancòra appartenessero loro. In realtà, poi, sarà tollerata soltanto la presenza dei cugini inglesi...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/12/lamerica-del-nord-e-del-sud-e.html

Stamattina, Caterina ed io, siamo diretti a Spilamberto... ci risentiremo da lì... Ciao; Paolo/Saul

…...........................


Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Un regalo di musica
muta
luce d'ombra di nuvole
andante
allegro ma non troppo
tuona
mantice di vento
zufola
inchini di canne
sibila
legno ferito carne del tempo
giallo
il becco di un merlo in
agguato
fronde
di colori alle ore spente
trilla
fumo schioppettante fantasmi
burloni
basso
ostinato l'asfalto pugile
stordito
monodia
di umana cianfrusaglia senza
sfondo
ritornelli
la spontanea imitazione di
sensi
coro
di tragiche dissoluzioni
organiche
sincope
d'ancestrali visioni
Note
criptogrammi occulti
ritmi di passo sul
palcoscenico
lo sguardo dileguato
sulle disfonie delle storie
tamborre e cimbali
nascondono il senno
nel flautare di un dio
oltre i confini del suono
(Francesca Cannavò)



Nessun commento:

Posta un commento