Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 7 luglio 2016

Il Giornaletto di Saul del 8 luglio 2016 – Il risveglio di Titania, perché l'islam è in crescita?, Hillary piace ai terroristi, letterina a Virginia Raggi, bivi temporali, RIVE, la realizzazione del Sé...



Care, cari, …in questi giorni di luglio di parecchi anni fa, quando il Circolo vegetariano aveva ancora sede a Calcata, vissi un momento magico nelle grotte di Jorgen, dove fu messa in scena una commedia mitologica e misterica: Il Risveglio di Titania. Nella storia Titania è una splendida creatura fatata che se ne va in giro per i boschi col suo fedele corteo di spiritelli. Shakespeare ha scritto della vendetta del suo legittimo sposo Oberon, dopo che Titania non ha voluto vendergli il suo prezioso paggio indiano, motivo delle gelosie di Oberon. Così Oberon sorprende Titania addormentata e le spreme sugli occhi il succo della viola del pensiero, fiore fatato capace di far innamorare chiunque della prima cosa che vedrà. Così, al suo risveglio, Titania si innamora di Bottom, un orribile uomo dotato di una testa d’asino. La storia ha comunque un lieto fine... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/07/07/il-risveglio-di-titania-e-la-menzogna-etica-e-religiosa/

Viterbo. Analisi sulla disastrosa guerra del Golfo – Scrive Peppe Sini: “Si è svolto il 6 luglio 2016 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di riflessione sul rapporto presentato da sir John Chilcot che denuncia l'illegalità e la criminalità della seconda guerra del Golfo. L'incontro si è aperto con un minuto di silenzio per le vittime di quella guerra, di tutte le guerre, di tutte le stragi. Successivamente è stata data lettura di alcuni estratti del rapporto.”

Islam in crescita. Perché? ...l’Islam viene definito poco “libertario” ma l’uomo comune vive in un ambito comunitario più rispettoso dei rapporti umani. Possiamo osservare che l’islamismo si è ben inserito nelle pieghe della società occidentale e non solo per gli emigranti ma anche per gli europei “convertiti” soprattutto a causa del rispetto delle norme sociali comunitarie manifestato in questa cultura. La gente si converte all’Islam perché si sente socialmente più protetta e sviluppa una maggiore solidarietà interna, un po' come succedeva ai cristiani della prima ora. Questo dovrebbe far meditare i nostri preti cattolici ed i nostri sociologi che ormai si interessano solo degli aspetti “economici” del benessere… - Continua - http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/07/i-santi-sciiti-esistono-la-mia.html

Tagliagole amici (degli USA) – Scrive Fatah Halab: ‘Gli stati che fanno parte del Gruppo internazionale di supporto alla Siria, tra cui Arabia Saudita, Qatar, Stati Uniti d’America e Turchia, devono sollecitare i gruppi armati a porre fine agli abusi e a rispettare le leggi di guerra e devono inoltre cessare di fornire armi o altre forme di sostegno a gruppi implicati in crimini di guerra e altre gravi violazioni dei diritti umani’. Il documento reso pubblico da Amnesty International si concentra sull’operato di cinque gruppi armati, questi gruppi, in diversi momenti del 2015, si sono aggregati alla coalizione di “estremisti” e tagliagole di ISIS ed Al Nusra...”

Hillary sponsorizzata da stati terroristi (ma anche dall'Italia) – Scrive Fernando Rossi: “Un tempo i criminali compravano le assoluzioni dal papato , ora comprano l’autorizzazione a continuare a fare i criminali dai Presidenti (e probabili Presidenti) dello Stato che gestisce il crimine politico organizzato (per conto delle banche e delle multinazionali delle famiglie della grande finanza)”. - L’Arabia Saudita ha finanziato oltre il 20% della campagna presidenziale di Hillary Clinton...” - Continua:

Animali ed umani. Uccisioni senza pietà – Scrive N.V.: “In Italia, la macellazione degli animali avviene normalmente dopo il loro preventivo stordimento. Tuttavia, la legislazione italiana permette ad ebrei e musulmani anche la macellazione senza stordimento, tramite sgozzamento, per motivazioni religiose. A quando l’omicidio rituale per motivazioni religiose?”

Cara Virginia Raggi, perché... - Scrive Vittorio Marinelli: “Cara Virginia Raggi, da semplice attivista e componente del tavolo mobilità al quale, non da tecnico ma da persona che ha semplicemente suggerito proposte di buon senso, mi chiedo perché gli assessori non siano stati scelti tra i componenti dei tavoli ma siano stati cercati all’esterno. Per esempio, nel nostro tavolo, quello mobilità...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/07/letterina-a-virginia-raggi-da-vittorio-marinelli-cara-virginia-perche/

Mio commentino: “L'autore della lettera è un amico di vecchia data, membro del Circolo vegetariano VV.TT. e della Rete Bioregionale Italiana – Nel link soprastante sono segnalati alcuni dei suoi interventi e proposte”

Commento di G.C.: “OGNI FORZA DI OPPOSIZIONE POSSIBILE, VA INFILTRATA E DIRETTA DALL'INTERNO FACENDO CREDERE DI COMBATTERE PER QUALCOSA O CONTRO QUALCOSA, POI IN REALTA' MISTIFICARE GLI ADERENTI ATTRAVERSO COMPORTAMENTI NON COERENTI CON LE FINALITA'..”

Commento di Orazio Fergnani: “Avendolo conosciuto una decina d'anni fa e avendo avuto modo di trovarmi in varie occasioni sullo stesso "palco" pensavo di conoscere Vittorio Marinelli.... ma evidentemente ho preso una grossissima cantonata... sapendo ora che è un “grillino” (il che è già un punto molto negativo sul suo grado di percezione della realtà)... Ma soprattutto non sapere come è stata (contro ogni regola, norma e coerenza) portata con la forza al ruolo di sindaco/a e per quali finalità... mi lascia davvero basito, considerando che Vittorio Marinelli è avvocato, quindi di buona cultura. Sono davvero dispiaciuto per lui, che per altro è degnissima persona.”

Commento di G.L.: “..i grillini sono omologati a servire la nazione attraverso il capo che dà ordini..e chi partecipa attivamente è ormai imbevuto e risucchiato nella Matrix virale...”

Mia rispostina: “Cari G.L. e Orazio Fergnani, il vostro giudizio su Vittorio non corrisponde alla realtà. Trattasi di persona intelligente e pragmatica. Il suo partecipare dall'esterno/interno al m5s è un modo per cercare di influenzare positivamente la politica romana. E la sua lettera ne è dimostrazione. D'altronde, siamo obiettivi, in questo momento quali alternative ci potevano essere a Roma? Qui si tratta di accettare "il meno peggio" e cercare di migliorarlo, se possibile. Altrimenti si fanno solo discorsi a vuoto inseguendo la linea dell'orizzonte...”

Commento di M.T.: “Caro Saul forse hai ragione, ma tu la capisci la situazione di ROMA! Non era opportuno postare il tuo pensiero ke si scontra già con tante polemiche!

Mia rispostina: “Caro M.T.: “...per forgiare una buona spada sono dell'idea che sia meglio battere sul ferro finché è ben caldo..... Sono un romano e capisco le situazioni. Il problema del M5S, con il quale simpatizzo e ritengo che sia -in questo momento- l'unica alternativa possibile, è la radicalizzazione nel settarismo confessionale e la mancanza di dialogo interno (oltre ovviamente all'influenza nefasta del "cerchio magico", che tu conosci...). L'autore della lettera pubblicata, Vittorio Marinelli, è egli stesso un "grillino" che cerca di portare avanti un discorso politico "credibile"... Sarà dura!

Bivi temporali e fato – Scrive Maurizio Rubicone: “La battaglia di Azio tra Augusto e Marco Antonio stabilisce uno scontro del fato, l'aspetto geografico e politico è strettamente connesso con un problema religioso e spirituale, Giulio Cesare aveva ben compreso che Roma d'Occidente aveva bisogno di un grande alleato orientale e trovò questo alleato in Cleopatra, Cesare voleva superare il dualismo tra Terra e Mare, egli non aveva né una concezione sedentaria della Terra - come quella che avrà poi il cristianesimo con la visione feudale – né tanto meno una visione atlantista-statunitense in cui il Mare viene visto come una sorta di nuovo "emisfero"...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/il-passato-non-ritorna-bivi-temporali-e.html

Vidracco. Raduno RIVE – Scrive Stambecco: “XX Raduno della Rete Italiana Villaggi Ecologici A Vidracco (Torino), dal 28 al 31 Luglio 2016., un'occasione per conoscere, confrontare e trovare ispirazione tra coloro che hanno scelto uno stile di vita ecologico e collaborativo. È un momento di sperimentazione collettiva di un modo semplice di stare insieme, scambiare esperienze e giocare, riflettere con serietà sulle scelte e conoscerci in profondità. Info. segreteria@ecovillaggi.it”

Cristiani troppo credenti – Scrisse Ananda K. Coomaraswamy: “L’intensificarsi dei contatti tra i cristiani e gli altri popoli, ha acuito e reso più che mai urgente la necessità di capire la fede secondo cui gli altri vivono. Questa comprensione, oltre che desiderabile in sé, è indispensabile per risolvere di comune accordo i problemi politici ed economici dai quali i popoli del mondo sono oggi più divisi che uniti. Non è possibile instaurare relazioni umane con gli altri popoli finché il cristiano è convinto della sua superiorità o della sua maggiore saggezza e finché cerca soltanto di trarli al suo modo di pensare. Il cristiano, che crede il mondo sua parrocchia, si trova di fronte alla dura necessità di farsi egli stesso cittadino del mondo...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/07/la-supremazia-religiosa-non-esiste-la.html

Furbizia cristiana. Il peccato si risolve tutto con la “confessione” - Scrive Fabrizio Girolami: “Per esempio da piccoli spontaneamente o per far parte di un gruppo, sarà capitato a tutti di appropriarsi indebitamente di qualcosa. Per voi cattolici una volta tanati, si risolveva con uno scappellotto e l'assoluzione del prete dopo aver detto due ave maria. Per noi laici la cosa era molto peggiore, perché i pistolotti etici e gli sguardi carichi di giudizio di genitori e parenti a volte riuscivano a demolirti a tal punto di supplicarli di prendere la cinta e punirti alla cattolica, cosa che peraltro non avveniva mai...”

USA. L'unico e vero stato canaglia – Scrive Ireo Bono: “Gli Stati Uniti, con al seguito l'UE, che, con oltre 700 basi militari nel mondo, 73 in Germania e 23 in Italia, si arrogano il diritto di essere i guardiani dell'ordine mondiale e, con il pretesto della lotta al terrorismo e la difesa dei diritti umani, eliminano con le guerre o il lavoro nascosto della Cia, i governi che disturbano il loro progetto di supremazia... (…). Le sanzioni, le esercitazioni militari e nuove basi missilistiche Nato in Romania e Polonia, contro la Russia, fanno parte del progetto americano e spingono l'UE ed il mondo verso una corsa agli armamenti che mette in pericolo l'umanità....” - Continua:

Licenza. Giardino dei 5 sensi – Scrive Stefano Panzarasa: “10 luglio 2016 il Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili aderisce alla prima edizione di “Natura senza barriere”, organizzata da FederTrek. Si tratta di una giornata dedicata all’escursionismo condiviso e all’accessibilità, con iniziative volte a favorire la partecipazione di persone con disabilità (non vedenti, a mobilità ridotta o con altre difficoltà). L’iniziativa promossa dal Parco prevede una piacevole giornata nel Giardino dei 5 Sensi di Licenza. Info. info@parcolucretili.it  - Tel 0774/637027”

Vivere di buone speranze – Scrive Lisa Jyotishmati Frassi: “Non diciamo nulla di nuovo noi. Siamo la copia di miliardi di altri pensieri, di altri tentativi. Siamo innamorati della vita. Però osiamo, perché finché c'è vita vale la pena berla fino in fondo...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/07/grazie-freddy-mercury-di-lisa.html

Dacca e governo renzie – Scrive Senza Soste: “..si dirà, con il governo Renzi che ha rifiutato l'avventura coloniale in Libia, chi può lanciare un simile atto di guerra all'esecutivo, con una strage -come quella di Dacca- che non vedeva coinvolti un numero di italiani così alto dai tempi dell'attentato al treno del natale 1984? Beh, la risposta è semplice. E sta in Iraq e in Siria. Dove truppe italiane sono parte integrante del conflitto, che riguarda l'Isis e altre forze dell'islamismo radicale, mentre il parlamento non ne parla e le forze politiche discutono dell'Italicum...”

Crimini contro l'ambiente – Scrive Arpat: “Il valore dei reati ambientali nel mondo è in crescita, costituendo un giro di affari che va da 91 a 258 miliardi di dollari (nel 2014 si aggirava tra i 70 e i 213): questo quanto riportato nell’ultimo rapporto del Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente e dell'Interpol The Rise of Environmental Crime pubblicato alla vigilia della Giornata mondiale per l'ambiente.” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/07/se-i-crimini-contro-lambiente-fanno.html

Montecalvoli. Cuba Libre – Scrive Torepanu: “14 luglio 2016, Circolo Arci La Perla, Montecalvoli (Pisa), ore 21.30 Cuba Libre. Nell’ambito di “Resistenza in Festa” con Associazione Italia Cuba e ANPI Santa Maria a Monte, Santa Croce sull’Arno e Montopoli Valdarno. Info: 349-6413798 - erica.mensi@gmail.com”

L'esperienza spirituale e la stabile realizzazione del Sé - Identificarsi con uno specifico nome forma non corrisponde assolutamente al vero ed inoltre se ci si identifica con la “persona” non si può fare a meno di assumerne i pregi ed i difetti, di accogliere le sue sfumature e macchie, ma siamo noi Arlecchino o Pulcinella? In verità “io” (in quanto coscienza) osservo il personaggio che solo attraverso la mia osservazione consapevole può manifestarsi. Non lo giudico, gli voglio bene come voglio bene a chiunque entri nella mia sfera cosciente..." - Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/L-esperienza-spirituale-e-la-stabile-realizzazione-del-Se

Non ci si può aspettare un cambiamento basandoci su fattori esterni, la spinta verso il ritorno a casa sorge da uno stimolo interno insopprimibile... Che ciò avvenga è auspicabile ed è il risultato della “grazia”. Ciao, Paolo/Saul

…............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L'ego non è niente altro che questo: l'identificazione con la forma, che in primo luogo significa le forme di pensiero. Se il male è in qualche modo reale, una realtà relativa e non assoluta, questa è anche la sua definizione: la completa identificazione con la forma, le forme fisiche, le forme di pensiero, le forme emozionali. Ne deriva una totale inconsapevolezza della mia connessione con il tutto, della mia intrinseca unione con l' "altro", della mia connessione con la Fonte. Questa dimenticanza è il peccato originale, la sofferenza, l'illusione. Quando questa illusione di completa separazione è alla base e governa qualsiasi cosa io pensi, dica o faccia, che genere di mondo sto creando? Per trovare una risposta a questa domanda, osservate come si relazionano gli umani uno con l'altro, leggete un libro di storia o guardate questa sera il notiziario alla televisione. Se le strutture della mente umana rimangono immutate, finiremo sempre per ricreare lo stesso mondo, gli stessi mali, la stessa disfunzione.” (Eckhart Tolle)




Nessun commento:

Posta un commento