Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 10 luglio 2016

Il Giornaletto di Saul del 11 luglio 2016 – Un'altra UE è possibile, M5S male minore, storie di gatti, cibo per l'estate, menzogne catto-cristiane, rete FuoriMercato, il Tao della diversità...



Care, cari, non desidero affatto impiantare una disputa, solo chiarire, poiché spesso si parla male della Comunità Europea senza conoscere le istituzioni europee e il loro funzionamento perché, in effetti, il famoso «metodo comunitario», metodo di funzionamento per formulare le proposte della Commissione Europea al Consiglio di Ministri, che è stato praticato correttamente per molti anni, costituisce quanto di più democratico possa esistere. Perché la Commissione Europea le sue proposte al Consiglio non le prepara da sola con i suoi burocrati ma in gruppi di lavoro ai quali partecipano tutti gli Stati Membri non solo a livello dei Ministeri coinvolti ma anche delle parti interessate: consumatori, produttori, ecc... (Anna Maria Campogrande) – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/07/unaltra-ue-e-possibile-spezziamo-una.html

Di Maio. Viaggio in Israele – Scrive Giovanni Caianiello a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/09/cosi-fan-tutti-di-maio-lalternativo-al-sistema-va-a-farsi-benedire-in-israele/ -: “Ecco che spuntano i soliti articoli faziosi e volutamente disinformati. Questo per dare credibilità a quello che scrive, non mostra le immagini dei deputati in missione, ma il muro del pianto con ebrei che pregano. Lo scopo denigratorio e di delegittimazione è evidente. Un articolone per dimostrare che una forza politica è uguale alle altre semplicemente perché è stata in Israele. Però, con furbizia non dice che Di Maio e Di Stefano, sono stati anche in Palestina, visitando molti villaggi dei territori e parlando con i sindaci di quelle città ed autorità. Non dice neppure, figurarsi, che al termine del viaggio, hanno pubblicamente ed ufficialmente dichiarato che quando il M5S andrà al governo, l'Italia sarà il primo paese a riconoscere lo Stato della Palestina.

Mia rispostina: “Il riconoscimento della Palestina da parte del M5S è tutto da vedere se e quando i cinquestulluti andranno al governo. Intanto promettere non costa nulla. Le cose "positive" del viaggio di Di Maio e Di Stefano sono le stesse messe in atto dal papone cerchiobottista, durante il suo viaggio in israele: una botta al cerchio ed una alla botte. Così si accontentano tutti: destra e sinistra, sionisti e musulmani. Ciò non ostante, essendo obbligato dalle circostanze, al momento attuale se dovessi votare non esiterei a scegliere i cinquestelluti anziché i renziuti, come male minore, ovviamente, solo un male minore, data la situazione. E in considerazione che l'Italia è una colonia NATO/Usa e quindi soggetta agli ordini di Sion!”

Altro commento di S.C., sullo stesso articolo soprastante, di S.C.: “Sarebbe sufficiente pensare che una realtà inesistente per le mappe del mondo (Israele) decide leggi, sconfina ogni confine, mare terra cielo e detiene armamenti atomici e nucleari senza che le varie istituzioni ONU ecc. ecc. pongano dei paletti, già ONU Nazioni Unite creata e gestita da loro una cosa fantoccia per giustificare le loro guerre nel mondo utilizzando il titolo di missione di pace, vero sono missioni di pace eterna per chi non si schiavizza a loro...” - Continua in calce al link sopra segnalato

No guerra No NATO. Aggiornamenti – Scrive Comitato: “Il Comitato promotore della campagna NO GUERRA NO NATO ha postato un aggiornamento sulla petizione, LA PACE HA BISOGNO DI TE: https://www.change.org/p/la-pace-ha-bisogno-di-te-sostieni-la-campagna-per-l-uscita-dell-italia-dalla-nato-per-un-italia-neutrale?tk=EU9HO9TV-ChCr-QNCJfwHVmeopkoBfOYV2OFerFO6oc&utm_source=petition_update&utm_medium=email - Sostieni la campagna per l'uscita dell'Italia dalla NATO per un’Italia neutrale.”

USA. Fuori di testa – Scrive Vincenzo Zamboni: “Addestrare militarmente tanti ragazzi americani per mandarli a combattere in Vietnam non è stata una bella idea da parte del governo di Washington, e nemmeno mandarli, tre decenni dopo, in Afghanistan: uno di questi ultimi si chiamava Micah Xavier Johnson. Neppure buona l'idea di inviare poliziotti bianchi a sorvegliare la manifestazione di protesta degli afroamericani contro le esecuzioni di neri appena avvenute in Louisiana e Minnesota da parte di poliziotti killer bianchi, inevitabilmente percepiti dai neri come nemici, visto che negli Usa il rischio di venire ucciso dalla polizia è per un afroamericano 7 volte più alto che per un bianco. Unendo assieme questi errori, i dirigenti americani hanno ottenuto una nuova strage: due morti in Louisiana e Minnesota, sei a Dallas, un altro ancora a Huston. Rimaniamo in attesa che gli statunitensi provino a fermarsi, e cominciare a ragionare sul mondo di sterminata violenza che insistono a costruire, lamentandosi poi inutilmente, senza frutto, quando periodicamente il problema esplode tra le loro mani, quelle stesse mani che lo hanno costruito ed ostinatamente mantenuto attivo...”

Rete FuoriMercato. Progetto anti-capitalista – Scrive Rete: “Nata tre anni fa dall’incontro tra la fabbrica recuperata RiMaflow di Trezzano s/N e SOS Rosarno per la distribuzione diretta dei prodotti agricoli, FuoriMercato ha man mano dato vita a un collegamento tra diverse realtà urbane e rurali in nome dello scambio e del mutuo soccorso, anche al di là dell’alimentare. Il 2 aprile a Roma si è quindi costituita la rete nazionale FuoriMercato, perfezionata nell'incontro del 4 Giugno a Casoria, tra le realtà che ne condividono un progetto  politico anticapitalistico..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/07/rete-fuorimercatosi-parte.html

Sinistra. Il vento è cambiato? - Scrive Francesco Petrone: “Signori di sinistra, eravate contro la NATO ed ora siete i suoi più forti sostenitori. Eravate pacifisti ed ora siete guerrafondai, Eravate contro il capitalismo ed ora sostenete la sua forma più estrema. Eravate per lo stato sociale e per la cosa pubblica ed ora avete privatizzato anche l'acqua. Eravate contro la confindustria e adesso sventolate il suo appoggio facendovene una gloria. Eravate antiamericani e filo-russi e ora siete filo-americani ed antirussi. Dicevate di essere i sinceri democratici e ora i vostri uomini di punta dicono che la masse non dovrebbero votare. Eravate antimassonici ed ora ci andate a braccetto. Appoggiavate i palestinesi ed ora appoggiate i sionisti solo perché leggete un giornale sionista come repubblica. Vi dicevate rivoluzionari e siete la peggior specie di reazionari. Nonostante ciò conservate sempre quel sorrisetto di sufficienza e guardate chi non abita nei quartieri alti dall'alto in basso...”

Storie di gatti - Da quando mi sono re-iscritto a facebook (con lo pseudonimo di Saul Arpino) ho notato che gran parte dei post e delle foto pubblicate dagli amici riguardano i gatti. Anche Caterina spesso e volentieri inserisce immagini delle sue gatte, commentandole con vari aneddoti di vita. Beh, non voglio essere da meno e mi inserisco nella scia per narrare brevemente la storia del mio rapporto con i gatti...(...). Che si conclude a Treia, dove, vivendo in un appartamento e non mantenendo una presenza fissa, non posso tenere un gatto con me. Mi accontento della vista di qualche gatto semi-randagio che gironzola nei vicoletti od esplora il giardino che... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/07/10/storie-di-gatti-da-roma-a-treia/

Mobilitazione delle masse popolari – Scrive PCARC: “Il saccheggio delle masse popolari e del paese compiuto dai governi della Repubblica Pontificia a beneficio dei re della finanza e degli speculatori (italiani e del resto del mondo) pone le amministrazioni locali di fronte alla scelta se fare gli esattori e gli aguzzini delle masse popolari per conto del governo centrale o disobbedire alle imposizioni del governo centrale e mettersi al servizio delle masse popolari. Su questa contraddizione possiamo e dobbiamo fare leva.. Info. resistenza.pcarc@rocketmail.com”

Cibo per l'estate – Scrive C.S.: “In estate bisogna, prima di tutto, proteggerci dalla disidratazione. E' quindi consigliabile bere molta acqua ma la sola acqua non basta a difendere il nostro corpo dal caldo e dalla maggiore intensità dei raggi solari. In estate lo stress ossidativo a cui è sottoposto il nostro corpo è amplificato e per averne cura bisogna anche stare molto attenti all'alimentazione...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/07/estate-2016-il-cibo-che-ci-mantiene-sani.html

Sambuca Pistoiese. Cesteria – Scrive Cisca: “Sabato 23 e Domenica 24 luglio 2017, al Centro Gioco Educativo a Treppio di Sambuca Pistoiese, Laboratorio di cesteria per grandi e piccini. Info. 349.4332817”

Menzogne catto-cristiane – Scrive Giannino Sorgi: “La religione 'catto-cristiana' venne fondata a 'tavolino' contestualmente all'arrivo a Roma di Marcione (138-140). Lo sponsor ufficiale per tale 'progetto' fu il potere secolare del tempo, vale a dire quello imperiale e quello aristocratico-senatoriale, per una volta tanto in perfetta armonia!  Obiettivo degli sponsor, che contribuirono con un 'budget' di 200.000 sesterzi, era quello di fondare un culto da affiancare ai culti pre-esistenti, e NON per sostituirli! Un culto diretto a quella parte della società imperiale più ignorante e più sprovveduta del tempo, potenzialmente però la più pericolosa per quanto concerneva la stabilità dell'impero...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/07/la-favola-catto-cristiana-e-le-menzogne.html

Riforme letali – Scrive V.Z.: “La parola "riforme" si rivela di fatto una coglioneria pazzesca. Chiunque voglia fare danni, cretinate, inutilità qualsivoglia, non deve far altro che farsi pubblicità politica gratuita (costa poca fatica) strepitando "Io voglio le riforme!". Voglio rubare? "Voglio le riforme!" Voglio tagliarti i servizi? "Voglio le riforme!" Voglio aumentarti le tasse? "Voglio le riforme!"... Ormai il politico che pronuncia "Riforme" si qualifica grave pericolo pubblico: dovrebbe essere arrestato e posto in condizione di non nuocere per un adeguato periodo di tempo...”

Il Tao nella diversità - Il fluire nel Tao ci rende liberi e creativi. Questo però non è del tutto esatto perché il Tao discrimina, non ignora i sensi e neppure l'intelletto. Ciò che è bello è bello, ciò che è buono è buono e ciò che è vero è vero. Il saggio taoista è capace di vedere le cose comunemente come esse si presentano, con un qualcosa in più: la comprensione che tutto si muove nella sua propria direzione... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/tao-il-grande-flusso-continuamente.html

Anche questa è fatta! Ciao, Saul/Paolo
…..................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“A Gea, madre di tutta la vita
e la più antica fra gli Dei, io canto.
Tu crei, nutri e guidi
tutte le creature della terra
ciò che si muove
sul tuo fermo e luminoso suolo,
ciò che vola nei tuoi cieli,
ciò che nuota nei tuoi mari,
tutto è nato da te.
Signora,
da te vengono tutti i nostri raccolti
i nostri figli, la notte e il giorno.
Tuo è il potere di darci la vita
tuo è il potere di portarla via.
A te che contieni ogni cosa.
A Gea Madre di tutto
io canto.”
(Omero - Inno alla Terra)





Nessun commento:

Posta un commento