Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 6 luglio 2016

Il Giornaletto di Saul del 7 luglio 2016 – Nigel Farage minacciato, Terni: genuino clandestino, economia sociale, usura e religione, hubris pentastellata, vespe ed uva...



Care, cari, secondo il Dayly Mail, UK, Nigel Farage di è dimesso dalla presidenza dello UKIP sotto la forte pressione di minacce di morte mafiose. Farage ha già subito in passato uno strano incidente aereo ed un altro automobilistico, senza scordare che questo è un metodo di eliminazione classico contro personaggi scomodi che siano arrivati troppo in alto, e troppo intraprendenti, come Enrico Mattei, Jaime Roldòs, Omar Torrijos. Sapere dove sta la mafia è facilissimo: sta dove stanno i soldi (come hanno confermato del resto Giovanni Falcone e John Perkins). Figurarsi dove li stampano, dunque. La sedicente Unione Europea ha la coscienza molto sporca, sporchissima... (V.Z.)

Terni. Genuino clandestino – Scrive Elena: “Sintetizzando le varie riflessioni si propone alle realtà locali della rete nazionale: di provare ad arrivare a settembre con un'idea chiara di quali siano le devastazioni ambientali limitrofe ad ogni nodo della rete, ma anche di  quali le modalità di opposizione già in atto -comitati, presidi-, una  mappa ideale che dopo settembre possiamo pensare di trasformare in una mappatura reale...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/07/terni-dal-23-al-25-settembre-2016.html

France douce France – Scrive L.L.: “Nonostante il dissenso del 75% dei francesi la riforma liberista del lavoro è stata approvata senza passare dal parlamento francese. Un atto di disprezzo nei confronti di milioni di lavoratori che hanno protestato per mesi nonostante una repressione poliziesca degna delle peggiori dittature sudamericane. L'ennesimo giorno buio della democrazia in Europa. Non è il primo giorno buio nella UE e purtroppo non sarà l'ultimo. La determinazione con cui le élites occidentali stanno eliminando qualsiasi funzione della sovranità popolare che vada al di là della celebrazione del rito elettorale (sempre più svuotato di senso e potere), fa già capire dove ci vogliano portare: al perfezionarsi di un nuovo tipo di regime. Che, in attesa del perfezionamento, è già qui e già agisce.”

Economia sociale solidale – Scrive Ric: “Vi giriamo la traduzione integrale del documento Ripess (Rete Intercontinentale di Promozione dell’Economia Sociale Solidale) sulla “Visione globale dell’economia sociale solidale: convergenze e differenze nei concetti, nelle definizioni e nei sistemi di riferimento...” - Continua:

Gli incontri continuano – Scrive Adriano Colafrancesco a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/05/treia-6-luglio-2016-eventi-mancati-niente-festa-dellanima-gemella/ -: “Consentimi di correggerti, Paolo. Non vedo affatto "questa tendenza a rarefare gli incontri". Almeno per uno, come te, che è capace di fermarsi a meditare al fresco di una chiesa.....e di ringraziare uno sconosciuto del servizio di apertura e chiusura. Per incontrare gli altri, me lo indegni, bisogna prima di tutto essere capaci di incontrare se stessi! Buona giornata. PS: Ricordati del mio parco... è molto capiente per fare incontri intelligenti”

Mia rispostina: “Certo gli incontri personali continuano, finché restiamo in vita, quelli "collettivi" non so... Non per mia volontà ma sostanzialmente per  "carenza aggregativa" per i motivi che ho già spiegato....”

Usura. Male antico per la religione – Scrive Leon Rener: “Nel regno usuraio delle banche, delle Borse, dei mercati  e della agenzie di rating (e che in parte si è già realizzato) non vi è posto per il cristianesimo, se non nel ruolo subalterno di assistenza sociale ai “perdenti” del sistema: barboni, tossicomani, handicappati, extracomunitari senza lavoro. Qualora la Chiesa ricominci a predicare contro Mammona, le verrà tolto il microfono. La stessa cosa vale per la sinistra politica. La Chiesa va bene se concepita come assistenza sociale...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/07/la-pratica-usuraia-va-contro-la.html

Commento di Marco Bracci: "Per chi ha orecchie da intendere - Tramite la profetessa per l’epoca moderna. Circa 15 anni fa il Padre disse: “All’orologio del mondo mancano 5 minuti alla mezzanotte” - Continua in calce al link soprastante

Hubris pentastellata – Scrive Claudio Messora: “Dal 23 di giugno 2016 ho iniziato una serie di articoli che mi hanno portato, con sempre maggiore apprensione, a sottolineare un'evidenza, e cioè che i vertici del Movimento 5 Stelle, grazie ai privilegi che la loro posizione gli garantisce, stavano portando tutto il Movimento (fatto di attivisti e amministratori locali che ogni giorno lavorano e lavorano bene) in una direzione nuova, lontana dalle posizioni iniziali sull'Europa...” - Continua:

Bioregionalismo e matrismo. Con eccezioni – Scrive Ettore a commento dell'articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/07/bioregionalismo-e-matrismo-la-donna.html -: “Sono in sintonia con l'articolo, e con gli interventi di Paolo e Michele, ma se guardo alle donne odierne nelle stanze dei bottoni mi si accappona la pelle.... Angela e Hillary su tutte, e spero che quest'ultima non la spunti sulla mina vagante Trump...”

Le religioni di origine semitica e la fine della civiltà europea antica - A mano a mano che le popolazioni europee si convertivano al concetto di un dio padre creatore, propugnato dal giudaismo prima e successivamente fatto proprio da cristiani e musulmani, si allontanavano sempre più dal pensiero orientale che continuava a considerare la divinità come una energia compensativa. Il nome Ishwara, che sta per Signore in sanscrito, rappresenta la “forza del destino” ovvero la capacità di amministrare la legge di causa ed effetto. Ma anche questa descrizione di dio era (ed è) in realtà una “favola” per accontentare il popolo che sentiva il bisogno di sentirsi riconosciuto nei suoi sforzi di compiere un cosiddetto “bene” sociale. Prova ne sia che in India come in Cina, ed in altri luoghi dell'oriente, perdurarono per millenni ed ancora perdurano pensieri laici come il Taoismo, il Buddismo, l'Advaita, etc... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/07/le-religioni-di-origine-semitica-e-la.html

Commento di P.M.B.: “Caro Paolo se abitassimo vicini mi sa che ci faremmo tante di quelle chiacchierate. La spiritualità laica è la cosa che ci accomuna di più...”

Mia rispostina: “... da sempre”

Vespe, api ed uva - ...quest'anno le vespe sono in aumento. Di api ne ho viste poche in giro e quasi sempre le vedo adagiate al suolo in agonia, come se stessero tutte lì lì per morire. Mentre le vespe svolazzano e continuano a costruire nidi nei posti più impensati... Ho visto vespe che facevano il bagno dentro una vasca nella quale mi stavo anch'io lavando i piedi, all'inizio pensavo fossero morte nell'acqua, invece no stavano soltanto galleggiando e poi prendevano il volo dopo essersi rinfrescate... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/05/anche-le-vespe-sono-figlie-di-dio-i.html

Vi lascio, sino a domani, ciao, Paolo/Saul

…......................................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“I nostri dubbi ci tradiscono, e impedendoci di affrontare la battaglia ci precludono sovente i dolci frutti della vittoria.” (William Shakespeare)

…..................

"La mente, se guidata con la meditazione, si trasforma. Diventa la tua migliore amica: nessuno potrà aiutarti altrettanto! La mente è una scala: non vigilata ti porta in basso, vigilata ti porta in cima. La mente è una porta: non vigilata ti conduce all’esterno, vigilata ti conduce all’interno. La stessa mente non vigilata diventa collera, astio, gelosia, se vigilata diventa compassione e amore e luce. Sii vigile, sii sveglio, sii attento, sii privo di giudizi." (Osho)



Nessun commento:

Posta un commento