Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 29 luglio 2016

Il Giornaletto di Saul del 30 luglio 2016 – Psiche collettiva e teoria degli pseudopodi, USA e trattati schiavisti, Rai: usi ubbidir tacendo, comprendere il processo vitale, wu wei



Care, cari, per una legge universale di equilibrio dinamico se, ad esempio, nella psiche collettiva lo pseudopodo regressivo è animato da un numero ristretto di persone che governano politicamente ed economicamente il mondo con l’attuale sistema di sfruttamento e dominio, anche nello pseudopodo evolutivo il numero di persone che emanano amore  e solidarietà mutualistica  è limitato. Mentre nel corpo massa imperano i grandi numeri, le grandi religioni, le classi popolari,  le folle tifose di questo o quello ed i seguaci di varie mode o culture… Alla luce di questa consapevolezza non mi meraviglia che se, nella parte regressiva, i veri detentori dei poteri sociali, economici e religiosi nel mondo sono -ad esempio- una trentina di persone (operatori occulti, coscienze ipocrite e votate all’illusione), altrettanto pochi saranno nella parte evolutiva (santi e coscienze libere dai vincoli dell’illusione). Di tanto in tanto c'è un apparente prevalere di un "indirizzo" sull'altro ma infine, com'è postulato nel Taoismo, si torna sempre ad una stabilità, tra alti e bassi, nel corso del tempo... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/07/riflessione-sui-movimenti-positivi-e.html

Terrorismo e democrazia – Scrive Paolo Sensini a integrazione/commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/28/la-democrazia-era-gia-morta-prima-che-arrivasse-il-terrorismo/ -: “Religione o non religione, se solo nell'ultimo quinquennio intervieni militarmente contro quattro Stati sovrani (Libia 2011, Costa d'Avorio 2011, Siria 2011, Mali 2012) che lasciano sul terreno una lunga scia di sangue e ti appropri di materie prime indispensabili per la tua industria militare, petrolifera e nucleare, devi poi anche mettere in conto qualche forma di ritorsione all'interno dei tuoi confini nazionali. I gaglioffi sgovernanti della Francia hanno seminato parecchio vento, ora raccolgono tempesta. Ci fosse anche solo una parvenza di giustizia internazionale, "statisti" del calibro di Sarkozy, Hollande, Fabius, ecc. sarebbero già tutti al gabbio. Poi c'è la questione islam, e qui si apre un altro capitolo ancora...”

Questione islam? - Commento di J.F.: “L'Islam in sé è uno schifo, proprio... ed è inutile che me la menino con gli sciiti, che sarebbero migliori, io stimo solo gli alawiti della Siria, questi ultimi perché sono, nei FATTI, per una società laica e socialista-nazionale e realmente progredita, lontani le mille miglia dal Medioevo islamico teocratico, a ragione i troglosunniti li considerano eretici...”

USA e trattati schiavisti commerciali – Scrive Alex Zanotelli: “Il Sistema economico-finanziario è una Bestia dalle sette teste che sono i sette importanti trattati internazionali (NAFTA, TPP,TTIP, CETA, TISA, CAFTA, ALCA), siglati per creare un mercato globale sempre più liberista sotto la spinta delle multinazionali e della finanza che vogliono entrare nei processi decisionali delle nazioni. I trattati che ci interessano più direttamente ora sono il CETA (Accordo Commerciale tra Canada e Europa), il TTIP (Partenariato Transatlantico per il commercio e per gli investimenti) e il TISA (Accordo sul commercio dei servizi). Il CETA sta per essere ormai approvato, nonostante le contestazioni soprattutto per le clausole pericolose che contiene. Abbiamo però ottenuto che il Trattato dovrà passare al vaglio dei Parlamenti dei 28 paesi della UE, prima di entrare in funzione. E questo fa sperare che...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/07/i-trattati-schiavisti-commerciali-che.html

Trecastelli. Festival Olistico – Scrive Simonetta Borgiani: “FESTIVAL OLISTICO dal 4 al 7 AGOSTO A TRECASTELLI (AN). Un'occasione unica per aprire cuore, mente e spirito a un nuovo stile di vita, per conoscere un modello reale e concreto di condivisione, crescita, consapevolezza e amore. Info. info@lacittadellaluce.org

Terrorismo. Uno spettro s'aggira per l'Europa... - Scrive Fernando Rossi: “Le ragioni e le forme con cui il terrorismo arriva in Europa sono molteplici, ma penso che, seguendo l’antico detto latino ‘cui prodest'? (a chi giova?) , esso rientri in tale disegno globale; del resto è dalle origini della attuale Unione Europea che , tra alti e bassi, le banche e le multinazionali USA, attraverso la Germania, portano avanti l’occupazione dell’Europa. Per ‘attivare’ il terrore in Europa, i servizi hanno avuto a disposizione l’enorme massa di manovra composta dai salafiti, dagli ‘estremisti’ islamici e dai mercenari, reclutati in Europa (per essere clandestinamente inviati in Kosovo, Libia, Siria, Ucraina, etc.) ed ora clandestinamente rientrati assieme ai profughi...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/07/terrorismo-uno-spettro-saggira-per.html

Rouen. Prete sgozzato – Scrive P. S.: “Sta suscitando enorme scalpore il prete sgozzato in chiesa a Rouen dai tagliagole islamici. Sono 5 anni che la stessa sorte viene riservata a migliaia e migliaia di cittadini di fede cristiana in Siria, ma quasi nessuno di coloro che oggi strillano si è mai pubblicamente scandalizzato per quegli assassinii seriali. A partire da papa Francesco, il più ipocrita di tutti, che pure sarebbe dovuto essere il primo a insorgere. In precedenza i giornaloni (Corriere della Sura in primis) e i governi "occidentali" tacevano disinvoltamente su quella mattanza, e anzi sostenevano e coprivano in ogni modo i tagliagole definendoli "ribelli moderati"; oggi, con la medesima faccia di bronzo, minimizzano i fatti parlando con sussiego di "ragazzi depressi", "disagiati" e omettendo di rendere pubblica l'identità dei sicari.”

RAI. Usi ubbidir tacendo – Scrive Vincenzo Mannello: “Lo scandalo degli "stipendi d'oro" di Viale Mazzini è di pochi giorni fa, ma lo conoscono tutti, tranne i giornalisti radiotelevisivi. Che giornalisti d'inchiesta e di informazione sono? Strano, 94 stipendi tra tra i 200.000 ed i 650.000 euro l'anno sono "sfuggiti" alla attenzione dei solerti "fustigatori" di costumi e scandali altrui... ed io pago (obbligatoriamente ed in bolletta)!” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/29/rai-usi-obbedir-tacendo-intascando-emolumenti-e-stipendi-milionari/

Treia. Inizio degli eventi per la “Disfida del Bracciale” - Ieri ha preso l'avvio la manifestazione con la Sfilata Storica in notturna dei 4 rioni cittadini, preceduti dai favolosi tamburini di Treia, durante la quale c'è stata la riconsegna del trofeo ai rappresentanti della Magistratura, guidata dalla vicesindaco Edi Castellani, seguita dall’assegnazione del Premio Calo Didimi. Oggi, alle 22,00, ci sarà l’apertura spettacolare del Forno Ceramica con cottura sperimentale a legna di una scultura realizzata da Laura Scopa, a cura di Forme Attuali Ceramica. Anch'io ci sarò e per l'occasione ci saranno anche due ospiti di Ancona: Orietta e Margherita Duca, appositamente venute dal capoluogo delle Marche per assistere a questo evento...”

Ecologia profonda. Comprendere il processo vitale - ...il funzionamento generale dell’organismo vivente viene compreso attraverso il riconoscimento e lo studio delle sue funzioni vitali e dei modi in cui tali funzioni si manifestano ed il bioregionalismo individua gli organi specifici che provvedono a tale funzionamento e le correlazioni fra l’organismo e l’insieme degli organi che lo compongono, descrivendone le caratteristiche e la loro compartecipazione al funzionamento globale. Per cui non c’è assolutamente alcuna differenza fra ecologia profonda e bioregionalismo, sono solo due approfondimenti per comprendere e descrivere l’evento vita... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/07/quel-che-serve-e-una-biopolitica-ed-una.html

Hillary è posseduta dal demonio? - Scrive Gianni Donaudi: “Su parecchi post che girano su internet si avanza l'ipotesi che la Clinton (detta Hillary) sia posseduta da satana, macché la Klinton è la tipiKa dama d'a$$alto aggre$$iva & ( KL)isterica d'oltre-Oceano alla quale, purtroppo si sono ispirate tante nostre politiKe o KolitiKe, anKe di un certo rilievo. Bene inteso non intendo fare alcun "complottismo". Parlo da un punto di vista di REALTA' POLITICA, molto pratica, realistica e oggettiva.”

Wu Wei. Il senso del non agire - C’è una sostanziale differenza, nell’atteggiamento interiore, se noi crediamo di aver scelto il compimento di una determinata azione (o corso di azioni) oppure se noi semplicemente sentiamo di star affrontando delle contingenze (se rispondiamo cioè allo stimolo degli eventi in corso). Nel primo caso ci sentiamo responsabili ed abbiamo precise aspettative verso i risultati del nostro agire, nel secondo sappiamo che la nostra energia si muove in sintonia con le condizioni in cui ci troviamo e non calcoliamo di dover adempiere ad un preciso fine... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/wu-wei-sentirsi-artefici-non-aiuta-il.html

Commento di Simon Smeraldo: “Io aggiungerei che l' aspetto fondamentale del wu wei è agire sul mondo delle cause e non degli effetti. In altre parole collocarsi al di sopra e al di la' delle contingenze in modo da influire sul risultato il che e' un aspetto fondamentale dell 'I Ching che propone azioni " in via di formazione" nel processo del divenire e i cui responsi sono proprio finalizzati a un intervento umano per imporvi una certa rotta. Infatti l' I Ching è precursore del Taoismo nell'ambito del quale si afferma che "l' uomo reale non agisce eppure compie ogni cosa"

A risentirci domani, se Dio vuole! Ciao, Paolo/Saul

….....................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Le persone cercano dei luoghi dove ritirarsi in solitudine, sulle coste o in montagna, e tu stesso sei portato a desiderarli. Ma in nessun altro luogo l’essere umano troverà miglior pace e armonia se non scendendo nella propria anima.” (Marco Aurelio)

…........

"Gli alberi sono liriche che la terra scrive sul cielo. Noi li abbattiamo e li trasformiamo in carta per potervi registrare, invece, la nostra vuotaggine" (Kahlil Gibran)



Nessun commento:

Posta un commento